Perché non credo alla storia della laureata marocchina non lasciata passare alla Camera dei Deputati. Perché in Italia il documento lo devi dare prima: lo sapevano.

BoldriniRaIhlam
E’ ovvio che è tutto fatto apposta, scemo chi ci crede. Forza Grillo o Salvini o Meloni o Berlusconi, tutti tranne PD e SEL.

C’è una storia quasi “strappa lacrime” messa in giro probabilmente dalla Boldrini stessa per tentare di farsi pubblicità: una brava ragazza marocchina vince un premio alla Camera dei Deputati – e sicuramente lo ha vinto perché è marocchina in quanto l’attuale governo è africanofilo – ma non basta, la giovane laureata sarebbe andata a ritirare il premio e…voi ci credete? le avrebbero detto di no alla porta della Camera dei Deputati perché è marocchina, dunque non cittadina comunitaria e c’è la legge che dice che non può entrare, poi spunta la “fatina” Boldrini e magnanimamente la ospita nella sua residenza “perché lei è buona”. Cazzate. Io sono Italiana da più tempo: per qualunque contatto con lo Stato Italiano vogliono SEMPRE fotocopia fronte-retro della carta d’identità e certe volte vogliono pure il codice fiscale, ergo lo sapevano che era marocchina e hanno fatto la pagliacciata alla porta per dare alla Boldrini un passaggio televisivo dei suoi preferiti: “Tutto il Paese è razzista, tranne lei, Laura.”. Ci spera lei, Lauretta. E’ un personaggio orrendo la Boldrini, è cattiva e cerca di fare la buona, ma non è abbastanza intelligente da nascondersi bene. Contro di lei Boldrini-Salvini, Salvini vincerebbe come Trump contro Hillary Clinton e poi cercherebbero di dare la colpa ai Russi, contro Grillo o Berlusconi non ne parliamo, la umilierebbero. E certo che hanno paura di andare alle elezioni. Che gente.

Paola