Perché Dijsselbloem è nero di rabbia. Ha perso le elezioni e non sarà più Ministro di Rutte e di chi è la colpa?

DijsselbloembandieraGreca
Jeroen Dijsselbloem

L’uomo di cui si parla oggi sui giornali italiani e credo anche spagnoli è lui, il capo dell’eurogruppo Jeroen Dijsselbloem, per una risposta alquanto sgarbata, cruda ad un parlamentare spagnolo che gli chiedeva conto dell’intervista in cui ha detto che i paesi del Sud della UE spendono i soldi in alcol e donne e poi chiedono in pratica l’annullamento del debito che Olanda e Germania non vogliono fare. La verità è che l’euro non funziona, non ha mai funzionato, che i paesi del Sud dell’Europa non ci sarebbero mai dovuti entrare e che Dijsselbloem credeva di avere le spalle coperte dalla crisi perché l’Olanda era dalla parte dei forti che fanno il surplus, così credeva di essere rieletto e riconfermato Ministro del governo Rutte, invece, come dicono gli Afghan Whigs “Il risentimento va sempre molto oltre il punto in cui si supponeva andasse” – vedi me, che voglio bombardare Tel Aviv per quello che stanno facendo DeBenedetti e Rothshcild – “Resentment always goes much further than it was supposed to go”.

Ha perso per gli immigrati Dijsselbloem, che da socialista non si sentiva di limitare mentre tutti gli altri promettevano di limitarne il numero o rimandarne a casa appresso a Wilders, anche senza proibire il Corano, cosa che si è capito piaceva anche a certi immigrati già presenti in Olanda perché i numeri dell’immigrazione grazie alla crisi dei rifugiati erano impazziti; aggiungi Erdogan che minacciava di mandarne di più e chiedeva ai Turchi di strafigliare sempre in Olanda, vuoi che nessuno avesse voglia di votare per i socialisti.

Erdogan è strano, ma in Europa la situazione sembra strana in maniera speculare: perché è Erdogan che deve “mandare o non mandare” i, scusate l’espressione, fottuti migranti? Che non sopportiamo più né morti né vivi. Fottuti migranti che, una volta arrivati, cominciano a dire che ci faranno il culo, che le donne sono puttane etc. E chi li difende? I socialisti. Ergo tutti votano per qualcun altro. Macron in Francia si è dovuto fare un altro partito in quattro e quattrotto per far sembrare di non essere socialista, con quella marca sarebbe arrivato al 2-5%. Come Dijsselbloem. Ovunque sia veramente ora, Macron, con i sondaggi veri che dicono una cosa e i falsi un’ altra. Io spero che passino in finale Fillon e LePen and poi vinca LePen. Ma lasciamo stare, in realtà la crisi dei rifugiati è figlia della crisi dell’euro, tutti sanno che la Grecia è obbligata da Brussels a prendere i migranti e che questo è un patto segreto stipulato da massoni globalisti per l’inutile bail-out, che è solo, come dice Blyth, un passaggio di denaro dai paesi UE alla Grecia e poi ripassato dalla Grecia alle banche creditrici per l’80%. La Grecia e l’Italia non sono in alcun modo obbligate a prendere tutti quelli che partono dall’Africa e dall’Asia fanno solo finta di avere questo dovere perché sono in mano ai massoni e sono schiavizzate dall’euro e tramite l’euro e lo spread, quindi alla fine ci hanno perso i socialisti che sono all’origine del problema: è quasi giustizia.

Ma non c’è da rallegrarsi, in realtà Grecia e Italia e Spagna oltre a non dover entrare nell’euro devono uscirne e i critici di Dijsselbloem lo criticano, mai poi non vogliono farci uscire dall’euro: è come se volessero restare nel tritacarne o lasciarci l’Italia. In Italia l’ultimo governo Berlusconi voleva farci uscire dall’euro ed è stato bloccato da Brussels, dalla Merkel, da quell’altro idiota di Sarkozy che ha anche bombardato la Libia, da quel traditore di Mario Draghi, è anche giusto che ci perdano loro.

L’Europa di pace e amore della Boldrini, nauseante come una marmellata ammuffita, che cerca di essere dolce e buona e invece è velenosa, o dei giudici massoni o dell’ebreo israeliano Carlo DeBenedetti e dei suoi stupidi giornali pro Renzi, che criticano Dijsselbloem ma vogliono farci restare nell ‘euro – e perché non se lo prendono a Tel Aviv l’euro e lo spread allora? insieme ai migranti? – beh quell’Europa è già finita. Ho l’impressione che a Roma si prenderanno a cazzotti.

Ma allora fateci uscire. Cazzo.

 

……