Ettore Gotti Tedeschi “ci” calcola. Non ci posso credere.

gotti-tedeschi
Ettore Gotti Tedeschi

Abituata com’ero che la Destra vera, quella anti-israeliana, sia non “cacata di striscio” in Alto, sono rimasta sorpresa a trovare stamattina una lettera aperta di Ettore Gotti Tedeschi ex  banchiere IOR a Blondet, che comincia con “Caro Blondet” link qui ho due considerazioni da fare, la prima è che sono d’accordo con Blondet quando dice che Soros & Co, allora non sono io l’unica ad usare di frequente l’espressione & Co., non vogliono l’uscita dell’Italia dall’euro, ma che per il resto, cioè che dobbiamo uscire dall’euro per riprenderci la sovranità monetaria e dunque la sovranità politica ed anche la sovranità sulle nostre scelte morali – per es. io penso alle leggi sull’immigrazione, sul gender e su che cosa sia tortura e che che cosa non lo sia, quali i veri diritti umani etc. – si, è d’accordo. Cioè considerare l’uscita dall’euro nella sua dimensione morale di ritorno alla sovranità sulle proprie scelte che l’Europa nel senso della UE – la UE è l’anti-Europa che ha dichiaratamente rinnegato le sue vere radici – ci toglie e vuole toglierci sempre di più. E questo è anche il senso morale del Brexit, i cui oppositori infatti amano dire frasi quali “su questo non può decidere il popolo” “Il popolo non capisce” “su questo non si fa il referendum” “su questo non si può votare” etc. Si, lo so è agghiacciante, infatti anche la sinistra di Corbyn e Momentum, che grazie a Dio oggi è dominante in Gran Bretagna, vogliono l’uscita secca, perché vogliono decidere, magari al contrario dei Tory, ma vogliono poter decidere: quella è Democrazia, cioè “Il popolo può capire e deve decidere” non “il popolo non capisce un ca***”.

Ora poi c’è un’altra cosa: non credevo che Blondet, che spesso si lamenta di essere sfigato e non calcolato, avesse tali buoni rapporti con Gotti Tedeschi. E ti lamenti? Oppure qualcuno in alto dopo questa orrenda caduta della Chiesa e della UE si sveglia: gli intellettuali cristiani siamo questi, prendere o lasciare, continuare ad andare dietro agli Adelphi o ai marxisti non ha senso e porta peggio. Noi siamo quelli che ci crediamo. Quanto all’Italexit io sono convinta che arriverà, ma dopo il Frexit, già Corbyn, come ho riferito prima, ha detto che lui non accetta le regole del Mercato Unico in Gran Bretagna e poi alla Francia veramente conviene uscire, Macron lui può uscire perché si percepisce potente, mentre Gentiloni si percepisce ameba. Io sono convinta che uscirà Macron per primo per riprendersi la sovranità monetaria e politica a Parigi senza neppure dare il Referendum. Rothschild sarà il “voleur volé” lo fregherà il suo stesso uomo e non crediate che non lo possa. Macron ha una stima di se molto alta.

P.S.

Perdonatemi l’uso del gergo che ho fatto di sopra, ma se ci avessero calcolato da prima l’Italia non sarebbe ridotta come si è ridotta. E’ dal ’92 che Blondet andava calcolato. Quanto a IlGiornale, si pentirà di essere filo-israeliano, come tutti i non ebrei filo-israeliani prima di loro – vedi Marine LePen, accoltellata alle spalle da Rivlin, vedi AfD che la comunità ebraica tedesca ha detto di non votare, vedi Strache e Hofer di cui una presunta reduce di Auschwitz ha detto “se li votate siete nazisti”. Macron invece non lo fo***ono, perché lui se ne frega di loro. Farà il suo interesse e se Dio vuole quello della Francia, perché salvo i cinquecentomila ebrei israeliani-francesi che comunque sono schedati e che prendono ordini da Rivlin-Rothschild, l’esercito, la polizia e la gendarmeria rispondono al Presidente. E chi sono gli ebrei e i doppi nazionali le autorità che lo vogliono sapere lo sanno. Di Carrai non te ne fai niente, caro Sallusti, lui che può bloccare un pace-maker. Che bravo, io li stimo quelli che vogliono bloccare i pace-maker. In Israele sono una mandria di assassini, ma io sono convinta che perderanno.