Macron non ha “scippato” la Libia all’ Italia: ha fatto quello che doveva fare.

Emmanuel Macron sta solo facendo gli interessi del suo Paese, la Francia, e dell’Europa, e non è nel nostro interesse prendere i migranti: è Gentiloni ad avere torto, carissimo Sallusti.

Quando sei il presidente della Francia e ti ritrovi un no-border come Gentiloni a fare il primo Ministro dell’Italia, che gli manda gli immigrati clandestini a Ventimiglia, o fai la guerra all’Italia o vai tu a sistemare le cose in Libia. Non deve sfuggire una notizia: Gentiloni poteva porre il veto al rinnovo dell’operazione Sofia e non l’ha fatto link, cioè, le navi per Gentiloni possono continuare a scaricare i migranti solo sulle coste Italiane e poi Macron se li sarebbe trovati ammassati a Ventimiglia. Perché? Non si sa, ma invece si sa: perché Gentiloni è d’accordo con i no-border, gli altri giustamente no, è già tanto se Austria, Svizzera e Francia non ci fanno la guerra per tentata invasione tramite immigrati, perché la crisi dei “rifugiati” è questo: una tentata invasione e distruzione di uno Stato o più tramite i migranti. Siccome Macron non si vuole fare invadere e Gnetiloni lasciato libero continuava a ripetere il mantra che gli ha insegnato/ordinato Soros “La crisi migratoria non si può fermare, durerà per anni, preparatevi, però non c’è nessuna invasione, non dite che c’è” – sbarchi continui per quindici anni e non c’è nessuna invasione? boh!- allora scusatemi a Macron prima o poi gli dovremo fare la statua per essere andato lui in Libia a parlare con tutti e due, sia Haftar che Serraj, e non solo con Serraj, Gentiloni non l’avrebbe mai fatto, perché Gentiloni è dall’altro lato, dal lato dei no-border, o non ve ne siete accorti del casino che c’è in Italia da quando ci sono i Dem al governo?

La soluzione l’ha trovata Emmanuel link dal Nazionalista :

“ANNUNCIO-BOMBA DI MACRON: ”ENTRO L’ESTATE LA FRANCIA CREERA’ IN LIBIA HOTSPOT PER SELEZIONARE PROFUGHI DA MIGRANTI”

giovedì 27 luglio 2017

PARIGI –  Certamente possiede una insospettata capacità diplomatica e lo ha dimostrato con il vertice di Parigi con il premier libico Fayez Serraj e il generale Khalifa Haftar, e soprattutto ha compiuto un altro passo nella sua campagna per limitare il flusso migratorio in Europa ai rifugiati e fermare i migranti economici, che invece l’Italia col governo Pd imbarca a decine di migliaia, ornai 100.000 da gennaio 2017 ad oggi. Sì, stiamo parlando di Emmanuel Macron, il nuovo presidente della Francia, che inoltre non smette di stupire.

Oggi ha fatto un altro annuncio-bomba: “La Francia creerà in Libia da quest’estate degli hotspot”, dei centri per aspiranti richiedenti asilo, ha detto Macron a margine di una visita al centro d’accoglienza per rifugiati di Orléans questa mattina. “L’idea è di creare hotspot in modo da evitare che delle persone si assumano folli rischi anche se non sono idonee all’asilo. Andremo a cercare la gente prima che sbarchi in Europa”, ha affermato.

“Conto di farlo da questa estate e la Francia si muoverà con, o senza l’Europa” ha scandito Macron senza lasciare spazio a equivoci e fanfaronate tipiche dei governi italiani di questi ultimi anni a guida “democratica”.

L’unica cosa buona che sta sorgendo da tutto questo chaos creato dai dem è il moltiplicarsi di siti web e testate giornalistiche online di Destra, anche IlNazionalista è molto buono.

Devo sottolineare due passaggi delle dichiarazioni di Macron “Con o senza Europa” cioè “io non posso farmi invadere perché gli altri non si muovono” e “evitare che i non idonei all’asilo si assumano rischi” ergo i non idonei Macron li vuole espellere. Benedetto il Cielo. Grazie Dio.

Ma che cosa vuoi che Macron abbia scippato la Libia all’Italia? A chi a Gentiloni? Macron ha di fatto trascinato Gentiloni ad andare in Libia, e Gentiloni lo ha fatto controvoglia, perché a questo punto non gli conviene l’aumento di forza geopolitica della Francia, quanto ai migranti, lui è come la Boldrini, non voleva nemmeno distinzioni tra profughi e clandestini, loro erano pronti a fare la legge per arrestare chi dice “clandestino”, che cosa volete che gli abbiano scippato la Libia a costui? Io sono contenta che c’è andato Macron e se fossi in Serraj e Haftar mi fiderei più di lui. Perché la volontà fa una grossa differenza: Macron vuole fermare l’immigrazione di massa verso l’Europa, quanto a Gentiloni mi pare chiaro che per lui ci potevamo fare invadere. Haftar e Serraj si possono fidare di Macron e fermare il flusso loro stessi dalla Libia, perché la Libia si può governare a dispetto di quello che fanno i filo-no-border al governo. Spero che questo governo cada subito.