Pippo Inzaghi & Co. …Riusciranno i nostri eroi a portare il Venezia in serie A?

Dopo il colpo gobbo viene sempre il colpo grosso: riusciranno i “nostri eroi” di Inzaghi & co. a portare il Venezia in serie A?

A me non dovrebbe importare, tanto la Reggina in A è un abbaglio, la gente a Reggio dice che Foti sa solo vendere i giocatori. Ma lasciamo stare, ora che Freeword And Friends fa anche calcio, shabby chic e altro mi devo sbizzarrire. Hanno l’allenatore-star e Inzaghi è uno che spiazza.

Chi l’avrebbe detto che sarebbe andato ad allenare in serie C? Dopo il Milan?

Eppure io non dovrei essere tanto spiazzata perché alla fine Pippo Inzaghi in un’intervista aveva già detto qualcosa che lasciava intravvedere un carattere meno fatuo e Debonair di quel che uno può credere di indovinare all’apparenza: in un’intervista circa la propria carriera aveva detto che ad un certo punto poteva scegliere tra l’andare al Milan e andare al Parma, e io, come tutti i polli, avrei detto “il Milan” invece Inzaghi scelse il Parma perché aveva calcolato dalla composizione delle squadre che al Milan l’avrebbero tenuto in panchina mentre al Parma avrebbe giocato da titolare.

Quindi non si fa influenzare più di tanto dall’apparenza. Siamo tra i professionisti.

Video dopo l’accesso alla serie B del venezia FC

Mi viene in mente che io di Inzaghi comunque mi ero fatta un’idea sbagliata per quasi vent’anni e fu colpa di uno stupido pettegolezzo da collegio.

Quand’ero in collegio a Brescia per l’Università una mia amica che aveva la camera pure lei lì ci disse una sera che lei era amica della ex di Inzaghi di quando giocava nell’Atalanta e che lei non aveva mai accettato di essere stata lasciata, secondo lei, perché era andato allo squadrone per eccellenza, la Juve “L’ha lasciata quando è andato alla Juve! Fino a quando era nell’Atalanta l’ha voluta, poi alla Juve non l’ha voluta più” disse Chiara dal divanetto, che era vicino al mio, della sala tv, intendendo dire che alla Juve “lo squadrone” snobbava le ex, io allora stetti zitta e non commentai essendo peraltro evidente che il fine di tutto era farci pensare in massa male di Inzaghi.

Ora commenterei; questi qui non sono gente che ha bisogno della stampella, vanno per la strada che si sono scelti in maniera incredibile per noi; se pensi che è gente che a tredici anni dice “voglio fare il calciatore” a diciassette fa il calciatore, a ventuno è alla Juve – è maggiorenne – a trenta al Milan, aiuto, e poi la Nazionale. Io ho avuto un’esperienza di vita completamente diversa, ho detto di voler fare di tutto, dall’astronauta ad Heather Parisi – sempre cose che non c’entrano niente comunque l’una con l’altra – e alla fine faccio l’editor di siti internet, e di siti internet contro gli Illuminati, anch’io odio la Juve- di cui in passato fui tifosa – ma per ben altri motivi, che non l’ex. Beh cara, te la sei fatta col capitano dell’Atalanta? E ora che vuoi?

Sono persone un pò più decise, più sicure e più determinate di te e di me, sanno quello che vogliono in maniera meno confusa della maggior parte di tutti noi, non lo vedo sentirsi in colpa, farsi criminalizzare da un ex o farsi trascinare laddove non vuole andare: questi si sbranano il mondo e te lo restituiscono sbranato.

Che altro devo dirti mia cara? L’ovvio: che c’è tanta gente lasciata e la Juve non c’entra.

Sarà anche sbagliato questo nostro dar la colpa sempre alla Juve poi, sia il tuo ma anche il mio.

 

Advertisements