I Tg degli ignavi subiranno la fine che Dante gli prescrisse: non ti curar di lor, ma…

FuturodellaTelevisione
Scena dal futuro: la televisione relitto.

…ma guarda e passa. C’è qualcosa di eterno come sempre nel Padre Dante, di eterno e di glaciale in questo disprezzo; non esistono; esistono ma non esistono, non sono degni nemmeno di essere odiati. Oggi ho guardato per poco un pezzettino di Tg3, non per colpa mia, io ho preso la decisione di non guardare mai la televisione in maniera stabile e mi sono disintossicata, liberata, oggi, la guardava mio padre ed ho dovuto, sentire la puzza, come uno che non sente puzza di fumo da dieci anni e la senta di nuovo per un attimo e si disgusta. La giornalista stupida, né bella né brutta e il giornalista ridicolo, ripetevano i mantra della sinistra, loro non accusano mai la versione ufficiale di essere senza capo né coda, non sanno le banalità che sa Blondet – i presunti islamisti avevano cinture esplosive false e poi sono stati freddati con colpi di pistola dagli agenti di polizia – niente testimoni, niente processi, niente domande – la vicina di casa di uno di loro dice “ci ho fatto la scuola insieme, erano integrati, perfettamente normali” il che vuol dire che forse era una simulazione in cui sono stati traditi, come a Londra, ma loro no, la giornalista brutta, o peggio: né bella né brutta che forse non sa nemmeno di mentire e non lo vuole nemmeno sapere, i media televisivi controllati dai bugiardi e portati avanti dagli ignavi “che me ne importa di sapere che cosa è falso e che cosa è vero? me ne importa dello stipendio”. Io la televisione non la guardo: è impossibile che un giornalista serio non sappia almeno la metà delle cose che sa Blondet è che in televisione sono pagati per ripetere la versione del potente che li mette lì: non dobbiamo pagare il canone, ma ancora meglio, la televisione è proprio da non avere in casa per non intossicarsi. A chi ama lo sport dico, guardatevi le partite in streaming su un canale internet, prima o poi si passerà da SkyTv a Sky Streaming e forse l’unica cosa mezza decente che c’era in televisione, lo sport, passerà definitivamente su Internet, poi sarà la sua morte, quella cosa è così viscida così da ignavi che un uomo normale può solo non curarsi di loro e passare, guarda e passa è peggio, trasuda disprezzo, non ti puoi nemmeno abbassare ad odiarli.