Cari Macron e Philippe, meglio uscire dall’euro ora con le ossa intere e non dopo con le ossa rotte.

MacronEmm
Emmanuel Macron deve essere forte.

Cari Macron e Philippe, so che state cercando di risolvere la questione dell’euro e non credo che vi verrà consentito; credo sinceramente che l’euro vada smontato subito per evitare che alla Francia ed all’Italia ed alla Spagna & co. succeda quello che è già successo a Cipro e alla Grecia. I premi Nobel per l’economia dicono che l’euro collasserà matematicamente, Mediobanca in Italia a Febbraio gli dava netti solo 4 anni di vita e poi collasso totale; suggeriva che all’economia Italiana sarebbe convenuto uscirne il prima possibile, per evitare l’ingrossamento ulteriore del debito e che il momento ideale per uscire e tornare alla lira era comunque già passato, anche se di poco, e in pratica più si aspetta peggiore diventa la situazione: era uno studio per pochi clienti importanti di MedioBanca che fu “leaked” sgocciolato sul Giornale, il quotidiano di Destra, ti aspetteresti a questo punto che i politici e gli economisti del Paese Italia si apprestassero ad uscire dall’euro e invece zero, silenzio, e di nuovo spallucce se non addirittura accuse di neo-fascismo – sic – ai politici, se non anche agli economisti, che ne vogliono uscire, però:

Il proprietario ed Editore dei Giornali pro Euro e “di sinistra” è emigrato in Svizzera e si è portato i soldi lì, quel Carlo DB di cui parlo così male che ormai ho nausea a pronunciare o trascrivere il nome; Agnelli ed Elkann intendono vendere la FIAT-Chrysler ai Cinesi e dunque andarsene, credo siano questi, quelli che credono di sapere che l’Italia crollerà e, invece di cercare di salvare il paese pensano ad andarsene continuando ad ordinare ai loro giornali di ripetere come un disco rotto senza ormai il disc-jockey nella stanza “State nell’euro e prendete i migranti”, noi non vogliamo, stiamo anche vincendo, grazie anche a voi e ad Haftar che avete bloccato il traffico illegale.

Non vi chiediate come sia possibile che in Italia i politici e gli industriali facciano così, lo hanno già fatto l’8 Settembre 1943, quando gli Inglesi vinsero contro i Tedeschi, il Capo dell’Esercito Comandante Badoglio mise un disco che ripeteva per radio che l’Italia non era più in guerra con le forze alleate ed avrebbe risposto agli attacchi provenienti da qualunque altra parte, cioè i Tedeschi, e mentre il disco girava e veniva ascoltato per radio dai cittadini Italiani, non c’era più il disc jockey nella stanza.

Io credo che voi siate migliori di così, non date retta a Rothschild, a quella famiglia il controllo sul nostro denaro va tolto, si può avere una riserva unica, aurea, ma non una valuta unica, l’euro lo dobbiamo smontare, fatelo voi col mio e il nostro appoggio e non vi preoccupate dei media: i media si fanno, non si subiscono – credete a me che ho studiato comunicazione, o forse sono abbastanza intelligente da averlo capito – pagate qualcuno che faccia giornali internet e cartacei – se servono ancora – a vostro favore e a favore dell’uscita dalla UE, a noi Italiani conviene anche l’uscita completa, anche dal mercato unico, a voi non so, forse pure. Quanto all’agenda “contro i bianchi” è una bastardata. Ed è orchestrata da quagli stessi Rothschild che controllano DeBenedetti e Soros e dunque i Black Lives Matter, noi dobbiamo essere filo-arabi e bloccare l’immigrazione di massa, ripeto, i media, come me, li dovete fare voi e fargli dire quello che volete, tutti i Re hanno sempre fatto così. Non ho tempo per andare per il sottile, Au revoir.