Non contro Roma, ma contro la Massoneria votate SI ai referendum sull’Autonomia in Veneto e Lombardia.

QuesitoLombardiaQuesto il testo della domanda che il 22 ottobre gli elettori troveranno sulla scheda elettronica – a me però la scheda elettronica non piace, vorrei che la cambiassero con quella cartacea che consente il riconteggio dei voti per sicurezza ed è a prova di hacker – a cui dovranno rispondere SI’ o NO oppure SCHEDA BIANCA.

“Volete voi che la Regione Lombardia, in considerazione della sua specialità, nel quadro dell’unità nazionale, intraprenda le iniziative istituzionali necessarie per richiedere allo Stato l’attribuzione di ulteriori forme e condizioni particolari di autonomia, con le relative risorse, ai sensi e per gli effetti di cui all’articolo 116, terzo comma, della Costituzione e con riferimento a ogni materia legislativa per cui tale procedimento sia ammesso in base all’articolo richiamato?” Si – No – Scheda bianca.

Il quesito per il Veneto è ancora più breve e c’è scritto in alto a caratteri cubitali “Referendum consultivo”, non vi spaventate: è veramente per le autonomie e non per la secessione. Ora, io vorrei che andaste a votare Si.

C’è troppo spreco di denaro a livello centrale e troppa spocchia da parte di massoni e lobby varie che a Roma contano, a livello centrale ti impongono la Boschi anche se tu la butti giù, ma a livello regionale non possono importi che so, la Moretti, mia sorella ha detto “Piuttosto che votare Moretti, non voto per niente”. Oggi sentivo Augias e quell’altro – il coglioncello di Repubblica – dire: “Ah il popolo, i sondaggi dicono che il popolo non vuole lo Ius Soli, ma loro – la sinistra ndr. -devono andare avanti.” Certo, che cosa conta il popolo? Noi non vogliamo lo ius soli e a loro, la sinistra – dalla Svizzera, dalla Palestina – perché si chiama Palestina – non gliene f***e un ca*** e secondo loro dovrebbero andare avanti, e invece no -. Votategli SI a questi due referendum, fatemi il piacere, notate come la Lega e la Destra abbiano fermato i libri gender a livello locale e Avvenire – ma là è risaputo che sono gay importunatori di altri maschi – non gli hanno detto neanche grazie, io li ho lodati, Avvenire no, il Papa, i vescovi, mai a dire “Bravi leghisti, brava destra veronese che ha fermato il gender” no, zitti, scusatemi – sti froci – allora è vero che si fanno preti per quello, che schifo. Loro vogliono lo ius soli e stare con ebrei massoni incattiviti, che in Israele lo ius soli non lo accettano, e in più con i musulmani che proprio a gay e preti, laddove dominano culturalmente salvo eccezioni gli fanno fare una brutta fine, Zaia che li tutela dall’essere sgozzati e blocca il gender, no a lui Avvenire non lo loda e sapete perché? perché lo ritiene nel suo sacco, dà per scontato che Zaia e i leghisti siano e rimangano sempre cattolici, il che non è detto, anche Re Enrico d’Inghilterra era cattolico. Tutti i Protestanti di prima generazione, se se lo ricordano erano cattolici, e poi hanno perso mezza Europa, per loro personale corruzione, ‘sti froci del ca***.

Veneto e Lombardia sono regioni cruciali, molto forti e ricche, che la Destra o la Lega possono governare, allora è meglio tutelarsi, se in Romagna veramente volessero Islam e Sinistra e gender se li possono votare e tenere là, non come hanno fatto a Capalbio che li hanno votati là e poi li volevano mandare altrove, poi Islam e gender insieme anche un gatto cieco vedrebbe che non può funzionare, ma loro no, Votate SI a ‘sti due referendum, così il presidente di Regione eletto quasi sicuramente di Destra ha più poteri di tutelarvi, perché vedete, la butta in un modo un pò strano, non state votando per la secessione, al limite state votando per qualche potere decisionale in più al presidente di Regione, alla massoneria non conviene ma a te si. Noi siamo deterministi, le scelte si pagano, non fate i faciloni, votate a destra e per le autonomie, per la legittima difesa, per le tradizioni cristiane non cancellabili dall’Islam, per proibire la propaganda gay nelle scuole, a livello regionale la destra è più forte perché la massoneria ha pochi uomini e non ce la fa a piazzarli a livello basso locale, li piazza tutti a Roma o a Brussels e poi cerca di accentrare il potere così decidono loro al posto vostro e voi non li incontrate mai, Zaia e Maroni e Salvini invece li incontrate, poi può darsi che questi deficienti di sinistra si sveglino, si sveglino anche nelle ex regioni rosse e si diano una mossa e votino a Destra e Salvini-Meloni anche loro: te vuoi lo Ius Soli? Te vuoi l’Islam? Qui no. Insomma, ognuno deve prendersi la responsabilità delle proprie decisioni politiche: io non me la sento di convivere con l’Islam, di avere propaganda gay nelle scuole, per me ciò è malsano, non mi piace e non mi conviene dunque voto a Destra. Così, perché è logico, perché noi deterministi seguendo la logica ci fregano meno, e poi noi non pensiamo di votare a sinistra ed emigrare in Svizzera, o chiamare razzisti gli altri e rifiutare gli immigrati nella nostra località di mare preferita. Siamo più onesti di così

Insomma, è come tenersi una pistola in casa per potesi difendere da soli, quando la butta come la sta buttando adesso. La devono smettere loro e fin qui sono stata chiara.

Salvini è un bravo ragazzo, non vuole certe cose per se e i suoi figli ritirandosi in Svizzera e in posti sicuri, ma la “Svizzera” la vuole per tutta l’Italia e lo potete incontrare

SalviniIsBravo
Non è un politico distante e non vuole sicurezza speciale per se e i suoi figli chiamando razzisti quelli che vogliono le stesse cose.

 

P.S.

Dopo quattro governi non eletti, ma nominati ed i Commissari Europei che prendono decisioni al posto nostro senza essere eletti, ma nominati… è ben ora di dare il potere a gente eletta dai cittadini.