Marco Tronchetti Provera ovvero il fratello buono degli Illuminati.

Che cosa penso io di Tronchetti Provera… ah vedete Tronchetti Provera non è tanto facile da inquadrare, poi è un numero 7 – da Cabala – ma Nicola Porro che seguo lo ha intervistato e mi è saltato su youtube tra i video consigliati questo, il fratello buono degli Illuminati, quello che ancora non è gay e forse ormai non lo sarà mai – gli piacciono le modelle – quello che sì, è negli Illuminati anche lui per casta, perché c’è nato e perché alla fine tra i poveri, lui li rispetta, ma non ci sa stare, e che parla con l’accento fine, ma non gli cade l’erre moscia come agli altri o rozzi o snob, si vede che pensa “sì ci sono anch’io, ma se comandassi io gli illuminati tutti sti danni che hanno fatto non li farebbero”. Alla fine di tutti sti conti la caratteristica di Tronchetti Provera è che a lui finisci perfino per credere, non si sa perché.

Che cosa resta di questo video. A me tre cose, due positive ed una, grossa, no;

Sono contenta, sono grata quasi che si sia fatto intervistare da Nicola Porro, perché Nicola Porro è di destra ed era stato epurato dalla RAI di Maggioni-Renzi, come Giletti che è stato epurato, vedo una mano tesa verso la Destra – grazie – e poi l’ircocervo, gli altri hanno fatto il liebral – socialismo “noi abbiamo fatto il catto-comunsimo e lì ci siamo confusi.” No lì ci siamo fottuti non ci siamo solo confusi. Lasciamo perdere che cosa penso io del catto-comunismo, il cattocomunismo per intenderci è la Boldrini, la Bindi, papa Francesco: è nauseante, i veri cattolici lo odiano e così pure i veri comunisti, intendo dire, io che non sono moderata e ormai nemmeno ci provo, il catto-comunismo già lo odiava Pier Paolo Pasolini, e ancora lui non aveva visto la Boldrini, perché si può essere come Ratzinger ed anche come, chessò, Lidia Ravera, ma come la Boldrini e Bergoglio no, è indigeribile, quel mascherare tutto con la carità anche le cose peggiori, quel non dire mai la verità, quell’ambiguità nauseante…sì, Marco, era meglio il liberal-socialismo.

E poi c’è l’altra cosa, sui cui non sono d’accordo, la grossa, la confessione dell’Illuminato: ha approvato sia Monti che Renzi che Gentiloni. Il golpe contro Berlusconi e contro il ritorno alla sovranità monetaria, allora sulla barca dei golpisti illuminati c’era pure lui.

Il motto di Tronchetti Provera è “…all I need in this life of sin it’s me and girlfriend”.

Io non sono di quelli che hanno mai sperato che salvasse il paese. Per salvare questo Paese non basta non essere né rozzi né snob.

 

Advertisements