Attilio Fontana “litigherà” con Salvini non con uno del Sud, La Deneuve, il Fascio ed altro.

Completo l’ultima frase: “Noi non siamo Ebrei e non possiamo avere il punto di vista degli Ebrei”… infatti gli Ebrei in Palestina non hanno lo stesso punto di vista dei Palestinesi e non ci pensano nemmeno lontanamente di assumerlo, gli sparano e li sentono fortemente “altri” “estranei” da qui il rifiuto logico della pretesa degli Ebrei che noi assumiamo sempre il loro punto di vista, ma senza far parte del loro gruppo e senza condividerne gli eventuali vantaggi. Per esempio, vogliono che noi dichiariamo che Gerusalemme sia solo loro, ma perché dovremmo farlo? A parte gli arabi che sono la popolazione locale, molti musulmani ma anche arabi cristiani ed arabi Ebrei, che sono di là per davvero senza nulla togliere ad Ashkenaziti e Serfaditi – come DeBenedetti – ma noi perché dovremmo in quanto cristiani o italiani prima “dare Gerusalemme” solo agli Ebrei per poi chiedere il permesso a loro se ci vogliamo andare in pellegrinaggio, financo un Cardinale cattolico, Martini, che voleva trascorrere gli ultimi anni della sua vita a Gerusalemme si vide rifiutato il permesso dagli Israeliani, la notizia uscì sui giornali poi mi sembra che la cosa rientrò per intercessione di qualcuno, ma questo non mi piace. E allora perché io devo dare Gerusalemme a te? Già il fatto che loro chiedano a noi di riconoscergliela vuol dire che non è la loro.

Advertisements