San Paolo contro Gentiloni: chi si mette sotto la Legge la deve rispettare tutta, anche Dublino.

FrontexDaFinire
Frontex sta portando in Italia migliaia di migranti: è la UE ad aver organizzato l’invasione dell’Europa con la complicità del Governo di Sinistra italiano. Con la consueta doppiezza dell’Unione Europea che non chiarisce mai i suoi veri, immorali, fini.

C’è un qui pro quo tra la Logica con Dio e San Paolo da un lato e Gentiloni, la Boldrini e Theresa May dall’altro, San Paolo ricorda nella Lettera ai Galati come chi si metta sotto la Legge la deve poi accettare tutta, cioè non puoi metterti sotto la Legge dell’ Unione Europea, accettare Schengen ed infrangere Dublino, perché semplicemente infrangere anche solo una parte della Legge mette sotto la maledizione della legge, in pratica è come dire che tu sei nell’illegalità anche se infrangi una sola legge, non puoi dire “le rispetto tutte tranne una” infatti uno che ruba, ma non ammazza, è di fatto nell’illegalità anche se ha infranto una legge sola, o come spiegavano i preti cattolici “è peccato mortale infrangere volontariamente anche solo uno dei Dieci Comandamenti”, dunque quando la Boldrini va a svergognarsi a Trento dicendo che non capisce perché l’Austria chiuda il Brennero, aggiungendo che non ce ne sarebbe bisogno “se tutti facessero la loro parte” ma la loro parte di chi se tu non stai rispettando Dublino e Dublino non lo stai rispettando volontariamente? Infatti, i trattati internazionali firmati dall’Italia implicano solo che l’Italia prenda i naufraghi salvati se il primo porto sicuro è in Italia, dopo li identifichi e se sono immigrati irregolari li rimpatri, mentre cercano di far credere che questo sia sbagliato il governo Gentiloni-Renzi per detta della Bonino si fa portare in Italia con doppio trasbordo tutti quelli salvati di fronte all’Africa e alla Spagna anche quando l’Italia è il terzo porto sicuro, poi dice che sono troppi, non li identifica e pretende che questi tramite Schengen se ne vadano liberi in Austria e Francia, quindi è l’Italia nell’illegalità, non l’Austria né la Polonia.

Per quanto riguarda Brexit, mi pare ovvio anche qui, se ti metti nel Mercato Unico devi poi accettare tutte le regole del Mercato Unico, non una si e una no, perché saresti nell’illegalità anche se le rispettassi tutte tranne una, allora se non vuoi essere sotto la Legge del Mercato Unico per pesca, tostapane etc. devi uscire dal Mercato Unico, perché se ti metti sotto la Legge del mercato Unico le regole le devi rispettare tutte.

Berlusconi ha ragione a dire che Gentiloni e Renzi fanno portare in Italia tutti quelli che partono dall’Africa a prescindere da dove vengano pescati/salvati, loro infrangono la Legge, consapevolmente anzi deliberatamente, quindi ora devono solo stare zitti. Quindi uno se accetta la Legge della UE la deve accettare tutta, se infrange Dublino la colpa è la sua se gli altri poi gli chiudono Schengen in faccia. E’ poi evidente che Dublino venga infranto apposta il che scredita il governo Renzi-Gentiloni e quelli di Frontex ancora di più.

Gesù Cristo poi dice che uno si condanna da se con le sue stesse parole, il che vuol dire che se un Paese non firma l’accordo per le quote migranti non ne è obbligato perché non lo ha firmato, i Trattati firmati condannano l’Italia per non aver rispettato Dublino non la Polonia e l’Ungheria per non aver accettato quote migranti non identificati e senza nemmeno essere rifugiati, ma ormai stiamo parlando di gentaglia, i commissari UE che infrangono le leggi consapevolmente e di altra gentaglia i Giudici che gli reggono il sacco facendo finta di non capire. Ho un disprezzo totale per questa gente.

San Paolo dice chiaramente di non mettersi sotto la Legge perché poi la devi rispettare tutta o incorri nella “maledizione” – le sanzioni – il che equivale a dire che è meglio uscire dall’Unione Europea liberandosi così delle leggi UE, finalmente.

 

Advertisements