A Proposito dei miei guai: cambiate ora la Legge sul Nome. Tra Numeri e Santi e Firme troppo lunghe.

Scrivero’ poco perche’ sono con l’i-pad, i miei casini burocratici che tanto mi prendono riguardano il nome, ho il codice fiscale con il secondo nome e la carta d’identita’ senza, ora io voglio toglierlo dal codice fiscale ed eventualmente cambiarlo mentre mi dicono che devo fare l’inverso, cioe’ metterlo anche sulla carta d’identita’ perché il secondo nome non esiste più è un nome unico. Ma invece è pieno di gente con due o tre nomi che non risultano sulla carta d’identita’, a certi stranieri che lo volevano l’hanno tolto a chi come me dice che si può star senza dicono che invece va messo.

Ora, Salvini e DiMaio rimettete mano e ordine alla legge sul Nome, se i nomi ed i cognomi si mettono sulla carta d’identita’ si devono mettere sempre non un cittadino si ed uno no. Poi anche a chi ha nomi lunghi tipo “Paola Maria Vittoria DeRossi” consentire di scegliere la firma breve preferita – com’e In Gran Bretagna o in America- tipo  riprendendo l’esempio di prima “Paola DeRossi” o “Vittoria DeRossi” infatti Trump si chiama Donald John Trump e lo chiamano “Donald Trump” e firma “Trump” o come Valerio Borghese che si chiamava Junio Valerio Scipione Borghese e firmava appunto “Valerio Borghese” ora con l’attuale legge addirittura “Junio Valerio Scipione” dovrebbe essere considerato nome unico e firmato per intero “Junio Valerio Scipione Borghese” poi ci sono i nomi dopo la virgola.

Per favore uniformate la legge come era prima, i nomi e i cognomi vanno tutti sul documento ed ognuno si sceglie la sua firma tipo Luca Cordero di Montezemolo firmerà’ Luca di Montezemolo mentre ad alcuni cittadini vien detto che se li vuole sul documento i cognomi li deve firmare tutti – come i nomi – oppure se tenerli o meno sul documento lo deve decidere il cittadino non lo Stato che a chi lo voleva gliel’ha tolto, a chi dice levalo glielo mette. E poi che si possa cambiare nome o ritornare al nome di battesimo o nome iniziale quante volte si vuole come in America. Il nome da’ l’identità di una persona e da’ quelli che nella Cabala sono i numeri della persona e nel Cristianesimo i Santi, quindi deve decidere l’individuo non lo Stato.

Advertisements