Io sono d’accordo con Macron: per l’articolo 41 di Schengen i Gendarmi francesi lo potevano fare.

SuBardonecchia

Leggetevi questi mini post non tanto indignati su Bardonecchia Link il migliore è quello di Rossi che riporta l’articolo 41 di Schengen “

Articolo 41

  1. Gli agenti di una delle Parti contraenti che, nel proprio paese, inseguono una persona colta in flagranza di commissione di uno dei reati di cui al paragrafo 4 o di partecipazione alla commissione di uno di tali reati, sono autorizzati a continuare l’inseguimento senza autorizzazione preventiva nel territorio di un’altra Parte contraente quando le autorità competenti dell’altra Parte contraente – l’Italia in questo caso ndr. – non hanno potuto essere previamente avvertite dell’ingresso in detto territorio, data la particolare urgenza, mediante uno dei mezzi di comunicazione previsti all’articolo 44, o quando tali autorità non hanno potuto recarsi sul posto in tempo per riprendere l’inseguimento.

Ovviamente la sinistra piange per i fo****ti “migranti, che secondo Gentiloni e Minniti devono poter spacciare liberamente senza essere toccati dai poliziotti, anzi possibilmente come in Italia sotto il “duro” Minniti devono poter oltre a spacciare anche menare la polizia. Schengen, Schengen, chi lo loda evidentemente non lo ha letto. Carino il post di Rossi “Avete voluto l’Europa senza frontiere? …pirla…” io aggiungo: non sapete nemmeno quello che avete firmato quando avete firmato ‘sti trattati europei. Per non parlare della gente che si ostina ad aiutare i clandestini ad andare in Francia contro il Trattato di Dublino, che dice che devono essere identificati in Italia (dove, contrariamente a quello che dice Gentiloni possono essere identificati esattamente come possono essere e sono sfamati e alloggiati) e contro il volere delle autorità francesi, no le ONG, la sinistra e il governo – sperando abbia solo altri due giorni di vita – li accompagnano alla frontiera, gli danno il pranzo al sacco per fargliela valicare, poi quando una cretina incinta al nono e dico nono mese, invece di starsene in Piemonte – che non è Terzo mondo – a partorire, no, lei al nono mese deve andare a partorire dove gli pare a lei: in Francia, muore, rimangono con la bocca aperta a giustificarsi “non gliel’ho detto io di andare”. Vi ho fatto notare che il Piemonte non è terzo mondo, Torino non è Benghazi bombardata dagli Americani, non c’è giustificazione per andare dal Piemonte alla Francia perché lei non deve partorire a Torino deve partorire su territorio francese, ebbene è morta ed è morta per colpa sua, quelli che sono in uno stato come l’Italia dove non c’è tortura e non c’è guerra non hanno giustificazione a tentare di andarsene in un altro sulla base che l’Italia non gli piace tanto, la Francia gli piace di più. Questi sono gli ultimi effetti del governo Gentiloni. Speriamo che sia finita.

Per di più il Governo Gentiloni invece di aiutare gli altri Stati a contrastare l’immigrazione clandestina ha aiutato le ONG e i clandestini a varcare le frontiere da uno stato sicuro all’altro illegalmente, immagino quanto aiuto abbiano dato ai francesi a bloccare gli immigrati clandestini, era sotto gli occhi di tutti che aiutassero i clandestini contro i Francesi.

Ve lo scrivo a caratteri cubitali:

C’È IL DIRITTO DI SCAPPARE DA UNO STATO IN GUERRA AD UNO IN PACE NON DA UNO STATO IN PACE CHE NON TI PIACE TANTO – L’ITALIA – AD UNO IN PACE CHE TI PIACE DI PIÙ – LA FRANCIA -. CHIARO? ANCHE A CALAIS: NON C’È IL DIRITTO DI ANDARE DALLA FRANCIA ALL’INGHILTERRA PERCHÉ LA FRANCIA NON TI PIACE ETC. ETC. ETC.

Spero che l’incubo sia finito. Quanto alla donna africana incinta morta perché al nono mese faceva l’immigrata clandestina dall’Italia alla Francia: la moglie di Agnelli ha partorito a Torino,  Lavinia Borromeo Elkann ha partorito a Torino, poteva abbassarsi a partorire a Torino pure lei immigrata dal Congo che non era altro e non sarebbe morta.