Haftar morto, la Open Arms dissequestrata, Giordano licenziato e Salvini e DiMaio li dobbiamo obbligare a fare il governo.

HaftarKhalifa
Khalifa Haftar con Marco Minniti, e ora che fine fa il patto Italia-Libia? Forzare Salvini e  DiMaio a fare il governo.

Notiziole una dopo l’altra e poi chiarirò con alcuni commentatori del canale youtube che non sono io a cambiare idea tutti i giorni: io considero delle opzioni e spesso è Silvio a smistare di nuovo le carte e dunque cambio posizione pure io.

E’ importante considerare la data di pubblicazione di un video perché Berlusconi fa il Re Matto e quindi può essere che in un video supporti l’alleanza CentroDestra – DiMaio ed in un altro supporti che Salvini lo scarichi e facciamo il Governo solo Destra-5Stelle senza Centro. Va bene?

Berlusconi fa il Re Matto, perché da uno alleato di Salvini e Meloni che ha supportato Fontana alla Regione Lombardia ti aspetteresti che a Mediaset assumesse Luca Donadel non che licenziasse anche Giordano, ok? Allora che lo supporti a fare Fontana? e Salvini e Meloni?

Fa il doppio gioco, e con me  non attacca perché io mi dò queste opzioni:

Governo a) Lega-5 Stelle – i numeri ci sono –

Governo b) Lega-FdI-5Stelle – come sopra un pò più nazionalista.

Governo c) CentroDestra-5Stelle – come sopra un pò più finto-europeista e con meno tasse e meno welfare.

Quello che io non accetto è l’ammucchiata con Calenda.

Ora dei tre governi possibili, parafrasando Leibniz, qual è “il migliore dei governi possibili?”

Per me, Salvini e Meloni il terzo – forse, perché Berlusconi sta preparando la corda per impiccare Salvini – ma siccome Berlusconi lo fa il re matto e siccome nell’ultima settimana abbiamo avuto già tre mini vittorie dei globalisti:

  1. Il dissequestro della nave dell’ONG Open Arms che ha appena ripreso ad andare a salvare migranti.
  2. La morte di Haftar – forse non casuale – ed ulteriore caos il Libia. Quindi il patto sui migranti con Minniti?
  3. Il licenziamento da Mediaset – di proprietà di Berlusconi l'”alleato” della destra – di Mario Giordano autore di libri e inchieste contro le ONG ed il traffico di esseri umani. …………………………………………………………………………………………………………………………………Allora, visto che Berlusconi fa l’infedele, forse è meglio il divorzio da Salvini, anche perché al di là delle posizioni piccole, il licenziamento di Giordano è un segnale che Mediaset si sta spostando su posizioni a favore dell’immigrazione clandestina di massa, cui si aggiungono appunto la morte di Haftar e il dissequestro della Open Arms. Ma. Anzi questo ma lo scrivo in lettere capitali e lo marco:

MA

Che ce ne frega di Mediaset? se tanto Salvini e DiMaio con la Meloni facciamo il governo ci prendiamo tutta la RAI e piazziamo chi vogliamo noi, anche Luca Donadel, oltre a Giordano, Belpeitro e DelDebbio e Gianluigi Paragone etc.

Noi non dipendiamo da Mediaset, ora ci conviene dare l’assalto alla RAI, e ci sistemiamo, almeno per i prossimi 5 anni.

Se è Berlusconi ad averlo tradito, perché lui con una mano a Salvini stringe la destra e con l’altra ordina di licenziargli gli uomini da Mediaset, allora non è tradimento se uno si distacca da un finto amico che accoltella alle spalle.

E poi, Matteo e Giorgia, quando ci ricapita un’occasione così ghiotta, da prendere il jackpot? Se non lo prendeste sareste stupidi, a Mediaset vi trattano come le pezze per i piedi, dovreste stare con Berlusconi quando con DiMaio potreste prendere la RAI? Per tutti noi non solo per voi. Pensate alla situazione in Siria, anche Gino Strada e Vauro hanno dichiarato pubblicamente che sono d’accordo con Salvini sulle posizioni anti-guerra. E la fortuna aiuta gli audaci.

Advertisements