Evidentissimo che contro Conte ci siano solo “cazzatine”. I colleghi Geistfeld e Andenas lo difendono.

ConteNewYorkUniversity
Screenshot dal Giornale, già la prima “cosa scandalosa” sul curriculum di Giuseppe Conte non era vera…

Già due colleghi professori universitari, un americano, Mark Geistfeld, precisamente della New York University ed uno norvegese di Oslo, Mads Andenas, hanno difeso a spada tratta Conte e garantito che sì lui frequentava d’estate come Professore la biblioteca della New York University e aveva scambi con gli altri Professori e come nota il norvegese – che ringraziamo caldamente – i Professori che si aggiornano l’estate nelle Università non sono catalogati né come students né come staff. Link Quindi la prima “scandalosissima cosa” era una bufala, il che vuol dire che contro Giuseppe Conte non hanno niente, al massimo “cazzatine” tipo che hanno trovato su Internet che gli studenti si siano lamentati che “il Professore non ha ancora pubblicato la data dell’esame di Diritto Privato 2” e commentano “è disorganizzato” va bene ma…è questo lo scandalo? Un ritardo di un paio di giorni nella pubblicazione delle date d’esami? Link Anche le altre “rivelazioni scandalose” sono della stirpe delle cazzatine, al limite si potrebbe riproporre Giulio Sapelli, ma onestamente non vedo lo scandalo.

Allora, visto il premio in palio, e visto che su Conte chiaramente non c’hanno niente, è peggio del Russia gate inventato su Trump, che nell’albergo con le puttane aveva fatto questo questo e quest’altro, secondo me va bene, ma andava bene anche Sapelli, in ogni caso non mi sembrano gravi attacchi non possiamo capitolare per questo. DiMaio? A me va bene pure lui. Lo vogliono capire che la loro festa è finita, no?

Advertisements