Da “Plebei” a “Barbari” detto da piccolo borghesi, perché il rifiuto a Sapelli e Savona non era accettabile.

SalviniGiorgetti
Giorgetti e Salvini

Anche io ho la licenza liceale e infatti non pretendo di fare il Ministro della Salute o dell’Economia al posto di persone con superiori esperienze e competenze sul campo. Io faccio la blogger contro gli Illuminati.

Premetto che stimo molto Giorgetti, ma il rifiuto opposto a persone come Sapelli e Savona è stato dovuto al fatto che non erano leghisti, non potevano essere accusati di razzismo, di essere populisti, di essere barbari & plebei, in pratica non li hanno voluti perché Salvini e DiMaio con loro gli tolgono la retorica mediatica facilona sul populismo e sul razzismo – lasciamo stare il plebei -.

Perché ne sanno troppo dell’establishment e l’establishment non gli può far dire “plebeo” da un parvenu come Scalfari, che è il figlio indovinate di chi? Del direttore artistico di un Casinò – uno che per sopravvivere deve fare il leccaculo dei ricchi di professione – Pietro Scalfari, ma stai zitto idiota “plebei” non lo dice nemmeno più la Regina d’Inghilterra lo dice il più grande parvenu d’Italia – Scalfari è il più grande parvenu d’Italia, è un arrivato – e poi razzista e vai con “ha detto terrone quando aveva quindici anni”, ma non è solo per quello, io tengo molto alla stima di Giorgetti, però in un contesto internazionale Savona è vero che aveva più qualifiche, nonché la sinistra non aveva pallottole contro di lui, non poteva dire né razzista, né barbaro & Co.

Aggiungi che il divieto è arrivato da fuori, da Berlino e da Draghi. Non andava accettato.

Non si può rifiutare un Ministro perché non è mai stato razzista e quindi la sinistra deve tacere e perde le cartucce in quanto ultimamente non sanno dire altro (se non possono dire razzista stanno muti) o perché è troppo qualificato e intende fare ai Tedeschi l’elenco delle loro infrazioni delle regole dell’eurozona.

Non si può rifiutare un Ministro perché il figlio del direttore di un casinò gli deve poter dire “razzista e plebeo” o “ignorante” e con lui non lo può fare perché viene da una famiglia e da un establishment superiore.

Va bene? Ma non parlatemi di populismo e ignoranza, che non sapete nemmeno scrivere e discutere, RAI contro blogger stiamo vincendo i blogger – per quanto siete intelligenti -.

Advertisements