La Guerra dei Soldi: date 8 x Mille all’ADI e 2 x Mille alla Lega. Ecco chiaramente perché.

730-2xmilleLega

2 x mille consigliato alla Lega di Salvini.

adi-8-1000

8 x mille consigliato NON a Galantino ed alla CEI perché hanno fatto politica attivamente contro la Destra, contro il controllo dell’immigrazione clandestina ed hanno sinistramente ed anche furbescamente taciuto – al contrario di Giovanni Paolo II e di Ratzinger – sullo schifo dei presunti diritto LGBT, matrimoni ed adozioni gay; si sono messi quelli di Forza Nuova ( i cattivi?) e quelli della Lega a bloccare il gender, la Chiesa Cattolica non ha nemmeno supportato Adinolfi: vi prego puniteli nei soldi, perché i soldi – nonché finanziare strane manifestazioni blasfeme al Met – sono l’unica cosa di cui gli importa, al di là delle pose pauperiste di Bergoglio, fategli assaggiare un pò di povertà vera: voglio vedere cosa fanno. L’8 x mille dateglielo a qualcun altro, poi al governo la legge va cambiata, così chi non esprime preferenze può sapere che i soldi restano allo Stato, magari per diminuire debito, spread etc. Ma per ora glielo dovete dare a qualcun altro.

Quanto al 2 x mille, perché alla Lega?

Primo per rafforzare Salvini.

Secondo perché dove stanno governando stanno governando benissimo, Fedriga ha appena ritirato il Friuli Venezia Giulia dalla rete di Regioni pro LGBT.

Bravo. Bravissimo. Onestamente l’aveva già fatto Toti in Liguria ma ora mi sento di più di dare il supporto a Salvini ed un chiaro messaggio a Mattarella e ai mercati finanziari.

La Lega si sta mettendo a testa d’ariete contro un certo establishment massonico ed onestamente bisogna riconoscere che non gli sta facendo passare niente: né immigrati, né Islam, né agenda omosessuale. Devono solo schierarsi contro il lavoro domenicale.

Bravi.

Dimostrate da che parte stare, senza tentennamenti.

L’ora è matura.

La Meloni mi ha deluso, perché le cose bisogna farle in pratica, giurare bla bla e poi ritirarsi e rischiare un altro governo Monti io non lo accetto, i voti e i soldi di destra non vanno persi: nemmeno uno.

Advertisements