Mai Accettare i Superiori Incogniti, e poi non piangete da me che le BR erano la CIA ma non ve n’eravate accorti.

Sono intollerante con i troll, li tolgo, li elimino dal feed dei commenti di youtube, ma se fanno una considerazione accettabile prima o dopo un insulto, posso anche darmi la premura di rispondere. Ora un troll che ho già eliminato da youtube ha detto che io lo devo sapere che le br – scritto minuscolo – erano la CIA – scritto la CIA. Lo devo sapere? Ma se non lo sa nemmeno la Faranda? Sì, si è detto questo, e Steve Pieczenik ha rivelato pubblicamente che anche per la CIA, per gli Stati Uniti d’ America era importante che Moro non uscisse vivo da lì, a quei tempi Presidente degli Stati Uniti era Jimmy Carter, n°39, tra Ford e Reagan, dal 1977 al 1981, premio Nobel per la Pace, ma per questo non ci facciamo illusioni, nonché filo-palestinese e questo per noi è buono mentre capo dei Soviet era Aleksej Kosygin dall’Ottobre  1964 all’Ottobre 1980 e in Italia c’erano Moro e Berlinguer e ‘ste Brigate Rosse appunto.

Ora a me sta bene tutto, ma non che una persona intelligente accetti di non sapere se prende ordini dal capo dei Soviet o dalla CIA – questo capita quando uno accetta la gerarchia anonima “I Superiori Incogniti” che sono tra l’altro tipici delle sette sataniche dei ricchi, posto che la Faranda fosse veramente comunista ed Inge Feltrinelli, più volte accusata direttamente di essere tra gli organizzatori del sequestro, nonché – sic – dell’omicidio, con punte di sospetto tali che Moro sia stato ammazzato in fretta e furia perché aveva riconosciuto i suoi occhi e la voce dal passamontagna in quanto Moro, una persona di intelligenza e memoria notamente di molto superiore alla media, non è un opinione è un dato biografico, che non frequentava la Faranda ma era invece ammanicato con i ricchi di sinistra – vedi Berlinguer – avendola riconosciuta, una volta scarcerato l’avrebbe messa nei guai, ma questi sono solo sospetti, ciò che è un dato non un sospetto è che Adriana Faranda una volta scarcerata nel 1994 fu assunta da Feltrinelli come fotografa – mi sembra che anche Inge fosse fotografa – ed io ne vidi la foto e lessi la notizia sull’Espresso che allora nel 1994 leggevo regolarmente.

Allora Inge era manipolata dalla CIA? E sacrificava la Faranda al carcere? O anche una persona col patrimonio, la posizione di Inge Feltrinelli – che di suo non era “nessuno” ma era rimasta incinta di Giangiacomo e dopo la morte di questi nonostante fosse già ex-moglie, la quarta laddove Giangiacomo alla morte era già arrivato a cinque – ne gestiva il patrimonio per conto del bimbo, e lei si faceva comandare dalla CIA e non lo capiva? Di Inge Feltrinelli io penso male, un’ebrea sefardita nata in Germania, comunista militante ma amica intima dell’erede dei banchieri ebrei sionisti Warburg tanto che si sospettano pure – e forse ovviamente – legami col Mossad, per amica intima s’intende che quando Inge andava a New York, la comunista dormiva a casa dell’erede dei Warburg, non vi fate illusioni, la sinistra kosher, caviale e Che Guevara, ma era manipolata dalla CIA? Da Carter?

Certo erano tempi in cui gli agenti segreti erano eroi di bei polizieschi, film di spionaggio, io personalmente avevo due anni la nonna democristiana, un nonno socialista, niente di più. Ma capire in tutto questo intrigo tra banchieri ebrei, attivisti di sinistra filo-palestinesi, Feltrinelli che si sposava e risposava – non avevano ancora fatto la legge sull’assegno di divorzio, altrimenti a 5 mogli ci sarebbe arrivato in mutande e forse avrebbe fatto meno danno – riuscire a capire chi manipolava chi… E noi per ipotesi assumiamo:

  1. Che la Faranda e Moretti fossero seriamente comunisti.
  2. Che Inge fosse in qualche modo legata a loro, ma non sappiamo precisamente come.
  3. Che i veri brigatisti, Faranda, Moretti & Co. veramente comunisti … prendevano ordini da “superiori incogniti” e questo è il vero passo falso.

In genere i superiori incogniti vengono fatti accettare con la scusa che se ti torturano non devi sapere i loro nomi, così non sapendoli non li puoi tradire, ma questo dovrebbe farti riflettere su un piccolo particolare: che tu in questa storia sei designata ad essere quella che finisce in carcere e loro sono quelli nella villa con piscina a fare i superiori incogniti. Che la tua parte è quella sbagliata, cioè ti hanno dato il coltello dalla parte della lama.

Prendi ordini da un telefono pubblico che squilla alle ore 11:30 chessò a Roma e il messaggero incognito dei superiori incogniti ti dice “vai a rapire Moro” e tu dopo che ti arrestano non sai più nemmeno se fosse un uomo di Carter o di Kosygin?

Steve Pieczenik lo sapeva chi erano i suoi superiori e da Kosygin non avrebbe preso ordini.

L’unica cosa certa è che è ovviamente sbagliato, è poco intelligente prendere ordini senza sapere chi c’è in gerarchia. I superiori devi sapere chi sono, come nell’esercito. Questo è uno dei motivi per cui sono contrarissima all’ingresso nelle sette e nella massoneria, alla fine per un brivido neanche felino, non capisci nemmeno se ti comanda la CIA o l’Unione Sovietica, questo perché secondo l’Espresso le persone di destra avremmo un quoziente intellettivo medio-basso. Mm e allora voi come ce lo avete?

La CIA è accusata di tutto quello che non si sa, oltre ovviamente al Mossad ed un pò ai cavalieri templari, anche dell’omicidio di Elvis Presley e poi in qualche misura qualcosa sarà vero, ma siccome forse alla CIA non sono fessi come la Faranda loro lasciano parlare e non lo dicono.

Sì, si possono prendere ordini dalla CIA, premesso che lo si sappia: Steve Pieczenik lo sapeva, gli altri…si fanno seghe mentali dal carcere o dalle loro stanze e qualche volta, senza saperlo perfino indovinano, Robbie Williams sospetta su Elvis forse si, forse no e quello che gli resta in ogni caso è “lo spazio pubblicitario”: i cartelloni con la faccia di Elvis  un pò ovunque.

CIAVault7

cIA

Advertisements