Il Reddito di Cittadinanza è l’unica cosa che mi fa sperare che questo Governo cada.

conte-di-maio-e-salvini
il Premier Conte – al centro – con i vice premier DiMaio a sinistra e Salvini a destra.

Stanno facendo le nomine RAI, spero non Federica Sciarelli, la Renziana al TG1 se no smetto, non devo essere io a difendere Salvini mentre la direttrice del TG1 scelta da lui per dimostrare che non fa le epurazioni lo insulta. A questo punto scriverei “CHI È CAUSA DEL SUO MAL PIANGA SE STESSO” e me andrei a pattinare, ma quello che mi turba, che mi fa quasi sperare in un ritorno di fiamma col Berlusca è Il Reddito di Cittadinanza esteso prima gli stranieri residenti da 10 anni, ora grazie al ritocchino della Corte Costituzionale e quelli residenti da 5 anni, poi basterà litigare col Sindaco di Lodi e glielo daranno a tutti se no è razzismo, aggiungi la Sciarelli al TG1 (incubo) diranno che finalmente hanno sconfitto i fascisti. Ora devo linkare due articoli sulla pericolosità intrinseca alla nuova proposta e perché potrebbero rimandarlo indefinitamente se vogliono durare fino al 2023:

Link da Qui Finanza

Un estratto dell’articolo sulla Legge di Bilancio

LE MISURE DELLA LEGGE DI BILANCIO
Reddito di cittadinanza – Si introdurrà una misura universalistica di sostegno al reddito, con la previsione che nessun cittadino abbia un reddito mensile inferiore ai 780 euro, che crescono in base al numero dei componenti della famiglia;

Pensione di cittadinanza – Le pensioni minime saranno aumentate fino a 780 euro, con una differenziazione tra chi è proprietario di un immobile e chi non lo è;

Flat tax – Si estendono le soglie minime del regime forfettario fino a 65 mila euro, prevedendo un’aliquota piatta al 15 per cento;

Quota 100 – Si abrogano i limiti di età per i pensionamenti previsti dalla legge Fornero, introducendo la ‘quota 100’: si potrà andare in pensione con 62 anni di età e 38 anni di contributi versati, favorendo così chi ha iniziato a lavorare in età molto giovane e al contempo agevolando il necessario ricambio generazionale nella Pubblica Amministrazione e nel privato. Per le donne si proroga ‘Opzione Donna’, che permette alle lavoratrici con 58 anni, se dipendenti, o 59 anni, se autonome, e 35 anni di contributi, di andare in pensione;

Secondo Link da Qui Finanza

Reddito di Cittadinanza, i Centri per l’impiego rischiano di affossarlo

Estratto:

“…secondo pmi.it, gli ostacoli che occorrerà superare e per i quali servirebbero più tempo e vere risorse invece che una serie di annunci da campagna elettorale sono:

  • Poco personale, mal distribuito e da riqualificare.
  • Giungla informatica, database che non si parlano.
  • Gestione prevalente dei sussidi e scarsa abitudine all’approccio alle politiche attive.
  • Incapacità di gestione del flusso di utenti, con una platea di 1,7 milioni di senza lavoro che salirà a 6,5 milioni di cittadini.

Si aggiunga infine la necessità di trasformare gli uffici in veri hub del territorio, riferimento anche per le aziende e gli artigiani che vi si possano rivolgere e per i quali, oggi, praticamente non esistono.”

In più il rischio che nel Sud del Paese si introduca la regola che si possono rifiutare più di tre offerte di lavoro e che comunque la platea degli stranieri residenti in Italia da 5 anni aumenterà esponenzialmente col passare degli anni, in 5 anni per matematica glielo devi dare a tutti. La gente può chiedere di farsi licenziare appena gli tocca per prenderselo per due anni senza fare niente come hanno fatto delle signore che stavano per divorziare – se disoccupate il futuro ex-marito avrebbe dovuto sganciare di più – e dei disoccupati che hanno chiesto di lavorare in nero per tenersi l’assegno di disoccupazione.

Per farlo funzionare, lo dovrebbe dare direttamente un mega ufficio che faccia sia da INPS che da centro per l’impiego e i controlli sul reddito reale dovrebbero essere durissimi, anche per gli stranieri, e qui si rischia il caso Lodi, una bagarre con accuse di razzismo e poi di assistenzialismo incrociate. I soldi sono anche tanti, 750 euro al mese che aumentano per chi ha figli e poi dopo due anni glieli togli di colpo? E se la Cassazione si inventa che per i diritti umani non glieli puoi più togliere perché non hanno altri mezzi di sussistenza?

Schema

Già lo schema iniziale riportato qui sopra è stato “ammorbidito”, non è più necessario essere cittadini italiani, e al Sud si profila l’ipotesi di estendere la possibilità di rifiuto da 3 a 4 offerte di lavoro, in più la Corte di Cassazione si impiccia e faranno tutti ricorso per tenerselo (sarebbe meglio non metterlo proprio o farlo minimo, di sussistenza e solo per Italiani).

Questa vorrei proprio che la eliminassero o la mettessero in stand by fino a quando non sono sicuri sull’attuazione corretta al 100%, se no richiamate il Berlusca. C’è anche il problema che sui soldi e i servizi erogati dal welfare lo Stato deve poter essere cattivo, il caso Lodi sui Buoni-mensa non aiuta in questo senso e là non sarebbero 5 euro di buono pasto sarebbe molto di più cioè finiranno per dire che glielo devi dare anche se non glielo devi veramente dare perché se no è razzismo etc. e poi ti devi mettere contro la cagnara dei sinistri e con la Corte di Cassazione che rischia di dare ragione a loro.

Advertisements