Il Necrologio di Guzzanti sulla Verusio. Un’altra puttana che si farà fare il funerale da un Cardinale…di sinistra.

Di quella penso male: un altro pezzo di sterco d’Italia finito nell’Ade, coi suoi pari, illuminati, pedofili, abortisti e satanisti.

L’Ade brutto. E questo non è un inno a Proserpina “…but thou Proserpina sleep” come direbbe Swinburn che piangeva dalla Gran Bretagna come la Chiesa Romana – la cattolica, quella delle marchese del loro cognome, dei preti contro Salvini, delle puttane abortiste e di Scalfari – come tale Chiesa, dicevo, aveva ridotto Roma.

Ma Paolo Guzzanti questo articoletto me lo doveva scrivere prima, questo necrologio glielo doveva fare da viva e l’avremmo distrutta. Questi erano gli amici di Dalema quando io votavo PDS? La Marchesa nera del salotto “elegante”? Che pena, sembra che non abbiano mai visto un pò di mobili di lusso, rimangono con la bocca aperta per un “attico di Roma” e distruggono l’Italia per questo? Questi erano i nemici di Berlusconi, vedete io sono di quelli che se ci fosse ancora il politeismo romano avrebbero adorato Marte: li devi distruggere, devi essere cattivo, Berlusconi non lo era e non lo era neanche Fini, non lo è nemmeno il Ministro Pane e Nutella, chiamato “Fascista” da gente che lo dice a tutti. Andiamo con ordine, questo è il necrologio di Guzzanti: Link 

Lei con questa faccia di cartapesta e con questo maritosandra-verusio-marito-116598

aveva “pena” di Veronica Lario, con questa faccia e con questo marito

veronicaBerlusconi

Si certo, si può anche pensare che Veronica Silvio che l’abbia voluto per i soldi ma non mi pare che il suo di marito sia molto più appetibile, anzi a parità di età è peggio quello della borghese-falsa-marchesa, scusatemi, il marito di sinistra, finto nobile, anche qui “Sandra Verusio” non è un nome da nobile siamo alle solite marchese e principesse romane gente che ha aggiunto la parola “Marchesa” davanti al cognome “la Marchesa Sandra Verusio” è ridicolo, insomma diciamolo Berlusconi è meglio del suo se poi queste belle donne si mettono con i ricchi che hanno vent’anni più di loro possiamo sospettare che lo abbiano scelto, non mi sembra che Veronica o si mangiava sta minestra o si buttava dalla finestra – credo -.

LarioBerlusconi

Ma perché non lo hai detto prima, Paolo? Perché non li hai distrutti prima? Io che ci sono stata a frequentare la Sinistra Giovanile so che se gli elettori del PD-PDS etc. avessero saputo di questi contatti non li avrebbero votati mai, perché a quelli di sinistra, agli elettori, proprio quelli come la Verusio fanno venire il sangue alla testa, avrebbero detto “per questi e questi è meglio Berlusconi che almeno sa di calcio”, anch’io: non avrei votato PDS nemmeno quelle due volte che li ho votati se avessi saputo che Dalema frequentava quelli, a me potete dare tutto, ma non la finta marchesa puttana che tradisce il marito e il marito lo sa, che dice ” il sesso agli uomini piace e a noi donne non costa niente” come un pezzo di legno sterile, laddove diverse ragazze sono rimaste incinte, lasciate, con pillole del giorno dopo, con pillole del giorno prima e poi cariche di cellulite da estrogeni lasciate per una più giovane con le gambe lisce vent’anni dopo, aborti e bugie o ragazze madri, ma lei no, lei la vecchia sterile incartapercorita a lei il sesso non costa nulla il che vuol dire che o era sterile o usava l’aborto come contraccettivo – può essere: è strega abbastanza – che schifo, io non avrei votato Dalema se avessi saputo che frequentava questi porci, sicuramente lei e suo marito non erano all’altezza di criticare Berlusconi e Veronica ovvero la “destra milanese” che invece diciamolo, questo paese lo ha salvato per vent’anni prima del golpe Napolitano ed erano anche più belli, non satanici e sapevano di calcio.

E anche ora è meglio Salvini Pane e Nutella.

SalvinPane eNutella

Quanto ai nobili, questo è un nome da nobile, non Sandra Verusio, ed è il mio preferito:

Federico Andrea Enrico Cristiano Principe ereditario di Danimarca, Conte di Monpezat – ed è vero, non millanta –

Frederik-di-Danimarca
Federico

e magari è anche conservatore di destra e protestante invece di strusciarsi con sporchi cardinali schifosi di sinistra.

La chiesa cattolica porta iella: tutte le corone europee cattoliche sono crollate tranne MonteCarlo e la Spagna perché gliel’ha ridata Franco – altrimenti era crollata pure quella e ne sa qualcosa la povera Maria Antonietta che in Francia andava a messa tutti i giorni ed è finita decapitata – mentre quelle protestanti sono ancora in piedi. E poi capirai, la prostituta marchesa con l’abbronzatura da lampada – la riconosco: è untuosa, mentre l’abbronzatura da sole è opaca – non mi venite a dire che Piersilvio e Marina vogliono questa compagnia invece della destra milanese, ma fatti loro.

A proposito avete notato che nei paesi “buoni” come la Danimarca si firma con un solo nome e non con tutti, possiamo riavere anche noi la legge per cui uno con il doppio o il triplo nome può firmare con un nome solo?

Cioè Paola Maria Margherita Ruffo di Calabria firma Paola Ruffo non Paola Maria Margherita etc. Che è questa buffoneria che allo Stato gli urta chi ha il nome intero lungo e quindi gli dicono “lo devi firmare” come se fosse una punizione per avere due o tre nomi? Io sono cabalista, il nome conta, e moltissimo, si deve tornare alla legge che c’era prima del 1991 e Dio sa perché l’hanno cambiata, hanno sballato il destino di un’intera popolazione cambiando i nomi e togliendo i secondi e i terzi nomi o obbligando alla firma per intero – cioè la trascrizione del nome intero come firma – io credo che l’abbiano fatto apposta, infatti dopo il ’91 c’è stato il crollo, l’omicidio Falcone e Borsellino e Mani Pulite nel ’92 hanno cambiato il destino della Nazione cambiando i nomi degli Italiani e questo secondo la cultura indù è peccato gravissimo, cioè secondo gli indù è peccato cambiare i nomi della gente perché ti prendi un’autorità che Dio non ti ha dato, tu puoi dare i nomi ai tuoi figli, non puoi cambiare quello degli altri. Se uno si chiama Federico Maria lo Stato non può dire che si chiama solo Federico né può dire che Federico Maria è un nome unico quando sono due o che “lo deve firmare” che non significa niente serve solo a disincentivare l’uso del nome lungo, Federico di Danimarca, essendo in Danimarca e non in Italia, firma Federico – anzi Frederik, perché è danese – non firma “Federico Andrea Enrico Cristiano di Danimarca di Monpezat” è peccato gravissimo cambiare il karma della gente. Per favore rimettete questa legge a posto. Lo dico sul serio.

Advertisements