Chiusure domenicali e VAR: Perché Si e Perché No.

mercatino-bolzano-header
Bolzano – Mercatino di Natale

Tanto per cominciare, finirla di parlare come se si fosse in una realtà alternativa, nemmeno lo linko per schifo, l’articoletto – meschino – sul Giornale in cui il boss di Yamamay dice “Ma le sembrano normali le chiusure domenicali?” Certo, idiota, per uno di 46 anni come sei tu: sono normali, si tiene aperto la domenica forse dal 2008, cioè da quando tu avevi 35 anni. Ma ormai ci sarà l’Autonomia regionale e deciderà la Regione, nella Provincia Autonoma di Bolzano i negozi la domenica sono tutti chiusi, a Merano e a Bolzano Link come in Austria dove domenica e festivi liberi sono un dato di fatto, perché là sono cristiani di fatto,

«Nel Tirolo del Nord, ovvero a Innsbruck – dice il presidente dell’Unione Philipp Moser – la chiusura dei negozi la domenica e nei festivi rimane ancora un dato di fatto del tutto accettato. Le eccezioni sono previste esclusivamente per particolari festività od occasioni, con i negozi che possono tenere aperto solo in determinati orari o solo nei centri storici. In nessun caso, invece, al di fuori dei centri abitati, come per esempio nelle zone produttive. Questo regolamento, assicurano i vertici della Camera di commercio, funziona benissimo, senza generare lamentele o critiche». 

«Le aperture sette giorni su sette – dice il direttore Mirco Benetello – non fanno bene alla società nel suo complesso. Innanzitutto perché chi può permettersi orari no-stop sono solo le grandi catene. I negozi a conduzione familiare ovviamente non ce la fanno. E comunque è una questione anche di rispetto della dignità del lavoratore dipendente. La domenica e le festività si dovrebbe avere il diritto di passarle con i propri cari e non dietro il banco o alla cassa di un supermercato».

a Milano – il Sud del Nord – fanno finta che sia una cosa strana. Io sono favorevole alla chiusura e poi non sopporto, dico non sopporto la frasetta “i dipendenti vogliono lavorare la domenica” : non è vero, i dipendenti con i contrattino misero che hanno stanno zitti, io so che i commessi vogliono la domenica libera e si spaventano a dirlo perché i nuovi contrattini hanno castrato i sindacati, non possono fare niente, molti proprietari di piccoli negozi vogliono l’obbligo di chiusura così  non c’è concorrenza, quanto a Yamamay il proprietario del marchio non lavora in bottega: Il Giornale mi fa schifo, mi viene il vomito per la falsità. Deciderà la Regione come a Bolzano ha deciso la provincia, se no l’Autonomia a che serve?

Io in Calabria i negozi chiusi la domenica li voglio, la gente vuole stare in famiglia, a Milano certe volte ragionano da somari “io lavoro pure la domenica, io lavoro a Pasqua, io lavoro a Natale” embè? Lo dicono come se fosse chissà che e poi parlano di cultura cristiana e presepe obbligatorio, a me non piace il crocifisso nei luoghi pubblici è una cosa volgare, mentre il riposo domenicale e nei festivi è vero Cristianesimo.

Credo che a questo punto si faranno tutte le Regioni autonome perché non ha senso Lombardia, Veneto, Trentino Alto Adige, Sicilia, Sardegna, Valle D’Aosta si e tutte le altre no. La chiusura domenicale va con le autonomie.

In Calabria con l’Autonomia voglio una Polizia Speciale Regionale specializzata nel contrasto al racket delle estorsioni e ‘Ndrangheta con clausola fedeltà: cioè i membri devono aver già servito nei Carabinieri o Polizia di Stato o almeno 5 anni in un qualunque corpo delle Forze Armate così avranno già fatto giuramento allo Stato Italiano e saranno già stati selezionati secondo i criteri psico-fisici del test di Stato e saranno già stati addestrati all’uso delle armi, dovranno o avere o trasferirsi la residenza in Calabria – senza un minimo di anni, cioè si possono trasferire la residenza dal giorno in cui prendono servizio, però devono poter sparare e arrestare ‘Ndranghetisti e criminali particolarmente quelli che rompono le scatole agli imprenditori con la mazzetta – sembrerà strano, ma le mazzette fanno un danno enorme all’economia molto più dei traffici grossi come quello di droga e di armi, perché fanno chiudere le imprese private che creano i posti di lavoro o i negozianti che sono lavoratori autonomi -. E devono poter sparare, basta tolleranza e diritti umani dei criminali, l’Autonomia regionale in Calabria deve fare bene e poi va sostituito in blocco il presente odioso corpo dei Forestali visto che è una schifezza in cui i posti pare siano riservati agli ‘ndranghetisti e anche lì per accedere bisognerà aver già servito almeno 3 anni in polizia, carabinieri o un corpo delle Forza Armate.

Quanto al VAR

Va abolito, l’ultimo regalo dell’arbitro alla Juve è schifoso: ho l’impressione che Andrea Agnelli abbia tutti i difetti di suo nonno Gianni e nessuno dei pregi.

CHE FIGLI DI …. un velo pietoso sulle pretese degli Juventini e il presunto “rancore anti-Juve” degli altri

Allora dicono che il VAR – video assistente arbitro, l’uomo che guarda il video per questo si dice “il” e non “la” – ha passato all’arbitro non l’immagine che abbiamo visto noi nettamente dentro l’area col portiere che blocca la gamba, per non cadere il giocatore doveva massacrare il portiere calpestandogli faccia e tutto – è stato buono – ma un’altra inquadratura – ovviamente – favorevole alla Juve. E allora a che serve? A imbrogliare di più e meglio, sempre a favore delle stesse squadre, tanto vale toglierlo. Almeno il gioco è più veloce, si imbroglia di meno – o lo stesso – ci sono più gol e il calcio è più spettacolare.

Questi i due Perché si, perché no. Viva l’Italia.

Advertisements