Io non voglio il Gas “Israeliano” – rubato ai palestinesi – partecipiamo al NordStream 2 con Russi e Tedeschi.

Io voglio il NordStream 2

gas pipe Nord stream 2 under water 3D
gas pipe Nord stream 2 under water 3D

Gli Ebrei rubano il gas ai Palestinesi; il famoso gasdotto “israeliano” in realtà sfrutta un giacimento di fronte alla Striscia di Gaza che sono acque territoriali palestinesi, ma gli Israeliani, che ai Palestinesi gli sparano, non riconoscono né Gaza, né la West bank, né Gerusalemme Est come territori palestinesi, pretendono, anche tramite la loro odiosa ed odiata lobby, di “vendercelo” il gas palestinese come fosse israeliano e dicono cazzate sull’antisemitismo – 80% cose vere su di loro – e rompono le palle con le foto dei poveri bambini ebrei uccisi ad Auschwitz.

Ora per fortuna i 5Stelle non lo vogliono fare; primo, perché se il giacimento è di fronte a Gaza allora è dei Palestinesi non degli Israeliani; secondo, perché dovrebbe andare a bucare in Puglia dove loro hanno già bloccato la TAP.

Non da ultimo c’è l’alternativa Russo-Tedesca del NordStream 2, cioè il gasdotto che parte dalla Russia di Putin, passa per la Germania della Merkel e noi Italiani vogliamo che scenda giù dalla Germania- Austria – Italia, così, e non solo, dovrebbe pure salire in Gran Bretagna: La forza del NordStream è che è disegnato “pulito pulito” cioè un gasdotto dritto, senza intoppi e troppe curve che poi dovrebbero scendere in Germania ed emanarsi agli altri Stati Europei; il NordStream è il filo rosso, mentre il NordStream 2 ancora in corso d’opera è il filo granato spezzettato (perché non è completo)

nordStream21

E dunque arriva in Germania da cui sarebbe facile farlo scendere in Italia.

stepmap-nord-stream-2

Il NordStream 2 politicamente ed economicamente potenzia Russia, Germania e l’Europa continentale, mentre il gasdotto “israeliano” darebbe ancora più potere alla lobby ebraica e ancora più importanza al Medio Oriente, per di più, sia noi che l’ONU – per una volta cito l’ONU – riconosciamo Gaza come territorio palestinese con tutto il pezzo di mare davanti, le famose “acque territoriali” mentre gli Israeliani ammazzano i Palestinesi, gli hanno fatto il blocco navale nel tratto di mare di fronte a Gaza, bloccando anche aiuti umanitari, e di fatto si permettono di non riconoscere la territorialità palestinese: gli rubano.

Questa dipendenza delle fonti energetiche dal Medio Oriente – già dipendiamo dal petrolio saudita – deve finire, dipendere anche dal gas della Striscia di Gaza, per di più venduto come Israeliano sarebbe un ulteriore indebolimento dell’Europa “bianca e cristiana” nonché potenzierebbe ulteriormente la lobby ebraica, già cafona ed invadente, che va invece di grosso ridimensionata, ed indebolirebbe le istanze filo-palestinesi perché di fatto riconosceremmo che Gaza la controllano gli Israeliani.

La lobby ebraica-israeliana vuole per forza farci comprare il gas dagli Ebrei (cioè da loro, spesso sono cittadini con doppia nazionalità) e che fa? Criminalizza Putin e i Russi, danneggiando fortissimamente la nostra economia, ad oggi tutti, noi Italiani, gli Austriaci, i Francesi ed i Tedeschi vogliamo, esigiamo la riapertura del mercato Russo, sia per l’import, ma soprattutto per l’Export e l’UE, come fosse cosa diversa e distaccata da Francesi, Tedeschi, Austriaci e Italiani, la vuole invece bloccare per conto della lobby ebraica e rompe le palle con ulteriori giorni della memoria per le vittime di Auschwitz.

E dire che i Russi hanno liberato gli Ebrei da Auschwitz. Ma vanno con i bianchi, si sa.

PutinMerkell
Angela Merkel, Vladimir Putin 
MerkelPutinGraden
Putin ospite della Merkel al Meseberg Palace in Germania: vogliamo una nuova Primavera di buoni rapporti con i Russi –