La proposta: facciamo il NordStream Med con Macron.

SiMap

Si lo so, stiamo ancora litigando per la Tav, che, non so perché, su questa mappa di google è già segnata: c’è una linea blu che unisce Torino e Lione, a me non risulta, ma non importa.

Confesso a Macron e a voi fratelli che io per me farei Tav, NordStream 2 ed anche un bel Nord Stream Med dalla Costa Azzurra a Campania, Sicilia e Calabria, così non si buca niente, il Monte Bianco rimane immacolato ed il gas arriva lo stesso, il famoso amato gas russo, che noi vogliamo per più di un motivo; da Italiana e cristiana – anche kabalista sic – non sopporto più la dipendenza dal Medio Oriente che peraltro è una polveriera. Quando abbiamo questi buoni Russi che amiamo e capiamo, io lo posso dire, una volta Putin ha detto che stima i Calabresi lo ha riportato un giornale della Calabria chissà se è vero.

Ma anche a me piace la Russia ed ovviamente anche la Francia, dunque, dobbiamo fare pace con Macron.

Io non posso parlare male di quelli che non vogliono la Tav, perché assolutamente non voglio tagliati gli Ulivi millenari, i famosi ulivi piantati da Federico II di Svevia, altro tedesco che non vuole la Tap, in Puglia, quindi non posso giudicare chi non vuole la Tav e poi vorrei dare una mano a Toninelli perché lui non può dimettersi perché una volta Ministro sta dicendo le stesse cose che diceva in campagna elettorale – no Tav in campagna elettorale e no Tav da Ministro, non ci si dimette per questo, ci si dimette per il contrario, quando tu da Ministro fai il contrario di quello che hai detto in campagna elettorale – e poi, c’è il mare, queste merci non possono arrivare in Francia con la nave da Genova a Marsiglia? Oppure si fa una bella autostrada veloce che passi sopra Montecarlo e i tir vanno da là? È necessaria proprio la Tav? Fate voi.

Intanto io penso questo, si fa il NordStream 2:

stepmap-nord-stream-2

Dalla Russia – Wyborg – alla Germania – Lubmin – poi il gas dalla Germania arriva in Francia e poi giù ci facciamo il Nord Stream Med dalla Francia al Sud Italia, Marsiglia – Napoli – Palermo con una mini diramazione Corsica – Sardegna, tutto sott’acqua come l’originale nel Baltico, senza tagliare alberi, bucare montagne etc. E siamo a posto con il gas.

NordStreamMed

La Puglia e gli ulivi secolari/millenari si lasciano in pace, e la Tav non so, che vedano loro a Torino.

Supporto poi la linea statalista per la costruzione, senza appaltare a ditte private; a proposito di ditte private che vogliono gestire cose grandi, i Benetton dopo aver fatto crollare il ponte Morandi di Genova ora vorrebbero con Atlantia che cosa? Comprare l’aeroporto internazionale di Parigi Charles De Gaulle: io non glielo venderei mai. Non sia mai cadono tutti gli aerei e crollano i piloni, ma come non si vergognano? Hanno fatto crollare un ponte di cemento e invece di ripagare i danni ora provano ad acquistare aeroporti?

Sono d’accordo con DiMaio: nazionalizziamo, il NordStream Med magari lo fa lo Stato con due turni di lavoro dalle 8 alle 14 e dalle 14 alle 20 dal lunedì al sabato, domenica libera e Pasqua e Natale sacri. Come dicevo nell’articolo precedente: c’è del buono nel Movimento 5 Stelle, Capito Giorgia?

Aggiunte:

Nazionalizzate anche il porto di Gioia Tauro: VI PREGO.

E questa è per Macron:

montblanc1
Mont Blanc il dolce. Questo si può bucare? Toninelli? Questo non dura cinque minuti.