L’Isola dei Lebbrosi: Vi ridurreste così per andare in Televisione?

isola-dei-lebbrosi-riccardo-fogli
Riccardo Foglie e Alessia Marcuzzi “in diretta dalla Palapa”

Mi ricorda vagamente l’Abate Faria del Conte di Montecristo, quello che era in carcere da anni e stava scavando il tunnel di nascosto dagli sgherri con la lima e con le unghie per uscire, con l’aggravante che lui non vuole uscire, lui vuole restare.

quim-munoz-Abate-Faria
Abate Faria nel carcere dell’isola di If

Alessia è abbastanza fresca perché lei è in studio a mostrare completini sexy, con i capelli fatti dalla parrucchiera etc.

Ma lui, anzi, ma loro, a che prezzo stanno in televisione?

Stanchi, affamati, denutriti, invecchiati e insultati e la domanda nasce spontanea, lasciando perdere Alessia e le conduttrici che hanno una vita comoda, ma gli ospiti? I Concorrenti? perché ci vanno in televisione?

Quanto vale una comparsata in televisione?

L’amore e l’onore perso alle cene di Arcore per essere una meteorina o avere il servizio su Chi quando gratis o a pagamento te la fai con Ronaldo e una comparsata al Colorado Cafè – Miss Minetti – per Riccardo Fogli, tutto, l’amore – se c’era – l’onore, la salute, la felicità – sappiamo che piange di nascosto – e perché?

Per comparire in televisione, quando, come direbbe Fogazzaro “Dio, gli uomini, la giovinezza, la fede, l’amore, tutto mi abbandona” e lui Fogazzaro aveva solo 28 anni, Fogli ne ha 71.

Si, la giovinezza, l’amore, tutto lo abbandona e dunque lui va all’Isola dei Famosi, l’ultimo stadio per essere famosi, ancora famosi, nonostante tutto famosi, famosi nonostante la propria pochezza, la crisi di creatività che non ti viene in mente più neanche una canzone ma là se ti fai insultare – come ad Arcore, se ti fai ….toccare – ancora ce la puoi fare ad andare in televisione, ad essere rilevante a comparire pur se così:

Riccardo-Fogli

su Chi.

Sembra che stia morendo. L’Abate Faria almeno, dal carcere voleva scappare. Lui no.

e per il resto sono uguali