Mare Jonio e Casarini: diamogli pasticche avvelenate così muoiono tutti.

Ancora Luca Casarini. Link

D2BFajKXcAEAGJy

No. Matteo Salvini dice no alla richiesta della nave Mare Jonio di avere un porto per far sbarcare i 49 migranti soccorsi ieri davanti alla Libia. Parlando a Sky Tg24, il ministro dell’Interno nonche’ vicepremier spiega cosi’ la sua decisione: “E’ una nave dei centri sociali, a nome di questa nave sta parlando Luca Casarini, andate a guardare i suoi precedenti sociali. A bordo ci sono altri esponenti di sinistra e ultrasinistra che a mio parere stanno commettendo il reato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina raccogliendo i migranti in acque libiche, mentre stava intervenendo una motovedetta libica. Hanno autonomamente deciso di dirigersi verso l’Italia per motivi evidentemente politici, senza osservare le indicazioni delle autorita’ e fregandosene dell’alt della Guardia di Finanza”. I migranti a bordo “possono essere curati, vestiti, nutriti. Gli possiamo dare ogni genere di conforto ma in Italia con il mio permesso non mettono piede”, ha garantito Salvini.  Per Salvini, “questa non e’ stata un’operazione di salvataggio. Questo e’ favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. C’e’ un’organizzazione che gestisce, aiuta e supporta il traffico di esseri umani. Il ministero dell’Interno non indica nessun porto”, ribadisce il vicepremier.

MIGRANTI, SALVINI: TWEET CONTRO LUCA CASARINI

“Ecco Luca Casarini, noto tra l’altro per aver aperto l’osteria ‘Allo sbirro morto’, pluripregiudicato, coccolato da Pd e sinistra, oggi alla guida del centro sociale galleggiante arrivato davanti a Lampedusa. E noi dovremmo cedere a questi personaggi?”. Cosi’ il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, su Twitter dove sotto l’hashtag ‘porti chiusi’ pubblica una foto dell’ex leader No Global, ora a bordo della nave Mar Jonio.

Sapete che cosa vi dico? Salvini è troppo buono. Perché gli dovrei dare da mangiare io a Casarini? Sono appena morti annegati al largo della Libia altri 29 migranti, 15 sono stati tratti in salvo, per fortuna dai Libici, Casarini vuole la birreria “Allo sbirro morto?” dategli pasticche avvelenate a lui e all’equipaggio, così muoiono tutti, Casarini, i sinistri e gli “ultrasinistri” per primi, secondi e terzi e i migranti per quarti.

D2BFajKXcAEAGJy

Lo scafista morto è meglio dello sbirro morto