Adulte, scolarizzate, occidentali perché il dramma delle suore violentate fa più paura. I bimbi non potevano denunciare, loro si.

Non è una questione morale se sia più grave stuprare donne, uomini o bambini, non mi permetterei mai, i bambini devono essere intoccabili e stare bene, ma il documentario di ARTE ancora in francese sulle suore violentate e costrette alla prostituzione e all’aborto forzato dai preti con l’omertà totale del Vaticano, posto in cui gli Editor contro i cosiddetti Illuminati dicono esserci riti satanici con stupro, orge e tecniche di controllo mentale simile all MK-Ultra dei bassifondi purulenti della CIA, ecco questo scandalo fa più impressione di quello sui bambini: le donne violentate erano adulte, scolarizzate e occidentali, francesi, italiane, tedesche, americane

Link al Documentario Originale in francese di ARTE  :

ARTE-RReligiose abusate: l’altro scandalo della Chiesa.

Io conosco il francese e vi posso garantire che il documentario fa impressione, spero lo traducano presto in Italiano: sì, è controllo mentale, sono donne in stato di mind-control, una di loro ha detto che il problema non era la sofferenza, quella la poteva sopportare, ma la perdita della castità, quella non la poteva sopportare: è un’ idiota. Sì, anche a me farebbe schifo essere toccata da un prete, mi disgusta il solo pensiero ma queste donne hanno problemi mentali gravi: io sono protestante, secondo me vanno aboliti gli ordini religiosi tout court, sono persone sotto controllo mentale grave, le loro dichiarazioni in tedesco, in italiano, in inglese in francese (poi dicono ‘le donne musulmane sono schiave…’) sono tremende, è gente che poteva denunciare in qualunque momento, gente “che ha fatto l’università” gente che era a Roma non a Mogadiscio, e noi – io no, ho smesso – mandiamo preti ad aiutare anche in Africa? I bambini abusati sono innocenti, non possono denunciare, non sanno, non hanno i mezzi, queste sono donne adulte che addirittura abortiscono per coprire lo scandalo: c’è la volontà di un adulto schiavo “nel nome di Gesù” non un bambino che non si può difendere praticamente.

L’MK Ultra esiste, come possono continuare ad andare a messa, alla messa detta dal prete che ha abusato di loro? A pregare Gesù nella chiesa Cattolica? A dire che c’è “la presenza reale di Gesù nel santissimo sacramento” ? E che fa? Guarda? Il Santissimo sacramento? E’ un insulto dire “Il Santissimo sacramento è lo stesso Gesù che camminava nelle strade della Palestina” quel Gesù non sarebbe stato a guardare donne violentate, bambini abusati, le avrebbe difese, io ho frequentato la Chiesa cattolica e confermo che attorno al Corpus Domini c’è anche qualcosa di spirituale o “di demonico” – e lo dico senza offesa – però dire che quello è “lo stesso Gesù del Nuovo Testamento che camminava per le strade della Palestina” è offensivo, quel Gesù era un uomo dotato di una fortissima volontà propria, non si faceva prendere in braccio da San Pietro per essere usato per maledire o benedire a seconda dei gusti di san Pietro e non stava a guardare se qualcuno veniva violentato o subiva ingiustizia né mi pare fosse favorevole all’omertà, San Paolo dice che il Corpus Domini – che significa “corpo di Cristo” non significa “Cristo” è come se fosse, al massimo, un pezzo di pelle, non la persona, mi pare ovvio, oppure dovremmo dire che Gesù Cristo è correo di quello che fanno i preti che è un’offesa assurda, ebbene San Paolo dice che può anche maledire come tutto ciò che è sacro o che “ha qualcosa di sacro” del resto, e ce ne siamo accorti, mi pare che maledica un pò troppo: io non lo voglio, non voglio i sacramenti cattolici, mi fanno paura, se quelle donne fossero state atee, agnostiche, protestanti che credono un pò si e un pò no, magari festeggiano Natale, poi hanno dubbi, come gli occidentali normali, gli occidentali “comuni” sarebbero libere, la loro eccessiva fede nella Chiesa Cattolica e nei suoi sacramenti le ha rese schiave mentali, ripetere ogni giorno il Credo, falso, in cui alla fine si ripete come dei babbei “credo la Chiesa una santa cattolica e apostolica” è auto-ipnosi, ci credono perché ripetono tutti i giorni che ci credono e il loro cervello registra “credo la chiesa una santa cattolica etc” a prescindere da quello che vedono nella realtà – spesso nella realtà vedono l’esatto contrario ma continuano a credere a quello che si dicono – e probabilmente la Chiesa l’ha fatto apposta a far ripetere questa frase attaccata a quelle sulla fede nel Padre-Figlio e Spirito Santo: ci credi perché lo dici, a furia di dirlo ci credi per davvero, ti auto-ipnotizzi fuor di metafora. Hanno perso la morale per la fede. La morale non è circa la questione che hanno perso la castità, ma attorno alla questione che non hanno denunciato. E chi li vuole i sacramenti se fanno quest’effetto di quasi ipnosi, che cosa ti confessi? Che ti hanno violentato, e il confessore che ti dice? “Offri la sofferenza”? Il documentario è di ARTE che è una rete di sinistra francese, veramente questa volta li ringrazio. Non vedo l’ora che lo facciano in Italiano. E anche nelle altre lingue.

P.S.

Per quanto riguarda le forme di controllo mentale, anche le suore laiche o i Memores Domini – come Formigoni – di fatto sono indotti a credere che per Gesù devono lavorare in ufficio, in banca, nei tribunali, alla Regione ovunque e consegnare lo stipendio, non è normale lavorare gratis, gli schiavi lavorano gratis – e gli schiavi si possono fidanzare, i Memores no – come fanno a convincere architetti, ingegneri, avvocati, impiegati a lavorare quaranta ore settimanali con eventuale straordinario e consegnare lo stipendio alla Chiesa perché “Gesù vuole questo da me”? Si, sembra che siano sotto controllo mentale, Gesù Cristo nel vangelo dice chiaramente “l’operaio è degno della sua mercede”: i soldi sono di chi lavora non della Chiesa, di Carron o dell'”ordine”. Se vogliono fargli una donazione alla Chiesa gliela fanno, ma non si può creare un ordine in cui chi lavora deve consegnare l’intero stipendio alla Chiesa.