Allora io? La Guerra delle rifatte: Belen contro Paola Ferrari contro Diletta Leotta.

BelenRodriguez
Belen Rodriguez

Belen Rodriguez entra in polemica con Paola Ferrari e difende l’uso della chirurgia plastica per entrare a lavorare in televisione Fonte in difesa della Leotta.

Paola-Ferrari-1-696x568
Paola Ferrari veterana della televisione

Ho subito inserito la fonte della chirurgia plastica di Diletta Leotta eccola qui: Fonte Che Donna

Che Donna non è un blog, è un magazine online dunque Diletta, se non è vero, può denunciarli, ma sì loro dicono che questa era lei, il prima, la racchietta, e il dopo la chirurgia, la Barbie

diletta-leotta-Primaedopo
Giulia Diletta Leotta, prima e dopo la chirurgia

Se non fosse vero e qualcuno mettesse in giro una foto falsa di me “racchia” prima della presunta chirurgia plastica io li denuncerei per diffamazione.

Allora scusate la superbia, io ero bellissima, non sono mai riuscita a combinare niente lo stesso a parte i blog contro gli Illuminati.

Belen difende Diletta, io no, io devo dire la verità non sono tanto in disaccordo, per una volta, a parte il giudizio di merito su Marco Van Basten, ma quello era facile, con Paola Ferrari, non è tanto positivo per le donne vedere la televisione modello Striscia la Notizia, con i conduttori maschi con la faccia e il fisico da uomo da comune a brutto, Gerry Scotti grassoccio e con pochi capelli e poi tutte le donne, veline, letterine, la conduttrice stile Hunziker tutte perfettine, bamboline, tutte con lo stesso naso, metà bionde, metà brune o forse qualche percentuale rimanente per una rossa, ma più o meno tutte lo stesso fisico, gli stessi lineamenti, gli stessi capelli lisci con la riga, niente ricce – tranne Afef e l’ultima velina – niente donne che dimostrino più di venticinque anni mentre Ficarra e Picone loro no, loro possono avere il nasone invece del nasino perché loro sono maschi devono essere simpatici non devono essere belli. Poi questi mi parlano di sessismo ma state zitti.

Sgarbi già l’aveva detto che alle cene di Arcore Berlusconi regalava 10,000 euro come fosse nulla a quella carina ma che si doveva fare l’aggiustatina al naso etc. cioè senza aggiustatina al naso lei non avrebbe mai lavorato a Mediaset, mentre Ficarra e Picone sì, Gerry Scotti pure, loro sono maschi, a loro no serve essere belli.

Non ce l’ho con Belen che si è rifatta anche lei qualcosa ma mi sembra, se non sbaglio, che anche le sue foto del prima non fossero male, però, no, assolutamente non è positivo. Non ci sono neanche più le Signorine Buonasera con la faccia normale, tranquilla, non ci sono più le Signore le hanno licenziate tutte per mettere le copie conformi delle veline in tutti i canali.

SignorineBuonasera
Le Signorine Buonasera

Non ci sono per niente gli stessi criteri di selezione per maschi e per femmine,

FicarraPicone
I maschi in televisione: Ficarra e Picone

I maschi in televisione lavorano con quella faccia un pò così, da italiano comune, qualunque “simpatico” anche brutto

ChiambrettiEzio-Greggio-Enzo-Iacchetti-e-le-Veline-1000x600

Le femmine no, le femmine devono essere così

IlariBlasi

chissà se queste sono rifatte, la prima si, le altre?

rifatte
Belen e la Toffanin: ancora rifatte e anche così sono brutte lo stesso

Poi loro ce lo insegnano il femminismo, la morale sul sessismo, le menate sulla donna oggetto, loro sì che possono parlare.