Greta Thunberg è la prova che i massoni non si vergognano di niente. Autistica, sottosviluppata e controllata dalla madre furba. Un automa.

La faccia della madre e la faccia della figlia

malenaGreta
Malena, la madre e Greta, la figlia di 16 dico 16 anni.

La madre è chiaramente una furba donna svedese di quelle che usano il femminismo per uccidere – principalmente per uccidere le done che non si allineano e poi gli uomini che non lo accettano – sua figlia fa impressione, è brutta, a 16 anni ne dimostra 12, diagnosticata autistica, ma come si permettono di mandarla in giro a parlare di Trump, di clima, di emissioni di CO2 ma che cazzo ne sa? ma mandatela dal medico, mi fa schifo: è la cultura svedese allo specchio, sembra la svedesina sveglia Pippi Calzelunghe entrata nella porta di Coraline e uscita così: con lo sguardo autistico-maligno invece di quello divertito e rilassato.

Ecco il video di cui parla Diego Fusaro, lei l’attivista che parla all’ONU, con Tajani alla UE, al Senato, col Papa NON è capace di parlare con gente comune

a parte che è assurdo che una ragazzina svedese a 16 anni sia così piccola, ma è sicuro che ne abbia 16 di anni? non è che ne ha 12 e le hanno aumentato l’età perché se no li arrestano per sfruttamento di minori? Fonte – bravi quelli del Primato Nazionale, sempre meglio – ecco l’articolo:

“Roma, 23 apr – Greta Thunberg è solo un burattino? Che dietro il fenomeno mediaticodella ragazzina paladina dell’ambiente ci sia un entourage di adulti e una manovra commerciale studiata a tavolino, è ormai abbastanza evidente. Dal Papa ai leader europei, tutti sembrano pendere dalle labbra della 16enne con le trecce, che davanti a piazze stracolme di giovani “in sciopero” per il clima inchioda gli adulti alle proprie responsabilità rispetto a inquinamento, cambiamenti climatici e riscaldamento globale. Intanto le librerie si riempiono del suo libro “La nostra casa è in fiamme“, si moltiplicano le apparizioni tv e i seguaci sui social network.

Vietato fare domande

Ma cosa succede se in maniera pacifica si prova a porre una semplice domanda a Greta, magari lontano dai riflettori e dalle folle oceaniche? E’ possibile fare una domanda non concordata a Greta? Stando al video pubblicato dal professore francese Marc Reisigersembrerebbe di no. L’uomo si è recato appositamente a Stoccolma in uno dei consueti scioperi della giovane attivista di fronte al parlamento svedese. Avvicinatosi a Greta ha iniziato a parlare: “Ti ho visto a Bruxelles, c’erano molte persone … Ho sentito che hai suggerito ai giovani di studiare il clima. Vorrei parlare un po ‘di questo. Immagino tu l’abbia studiato…”.

La ragazzina annuisce e si toglie repentinamente il cappello. Al “segnale” scatta l’intervento dell’addetto stampa che chiude bruscamente la conversazione con il professore e con la scusa di avere “delle cose da fare” allontana la ragazzina. In realtà come si vede dalle immagini, Greta si sposta solo di qualche metro per evitare di parlare con il professore insieme all’addetto stampa e ad una guardia del corpo vestita di nero. “Mi è sembrato di trovarmi di fronte ad una ragazza estinta, senza passione, una bambola manipolata da persone inquietanti”. Queste le considerazioni del professor Reisiger.”

Ma come si fa? Guardate come si prestano i massoni:

Greta-Casellati
Greta Thunberg con la Casellati Alberti Presidente del Senato Italiano
ThunbergTajani
Greta Thunberg con Antonio Tajani Presidente del Parlamento UE

I tweet su Greta

Il-tweet-di-Rita-Pavone-contro-Greta-Thunberg.-Fonte_-Rita-Pavone_Twitter-1

Faccia di Greta:

greta-thunberg-piazzapulita

Ma che cavolo gli prende ai massoni? Non si vergognano di niente?

Un burattino autistico, mandato in giro a fare l’attivista contro i cambiamenti climatici, distrutta/dominata dalla madre, che probabilmente ha scritto il libro che le viene attribuito e cui viene dettato che cosa dire e cui, come alla povera Britney Spears anche lei, secondo Vigilant Citizen vittima del vero MK-Ultra – è vietato fare domande.

Lo stile è da Regina Elisabetta: non si possono fare domande dirette alla Regina e quando lei non vuole proseguire più una conversazione con qualcuno si sposta la borsetta da una mano all’altra e una guardia del corpo va ad informarla che devono andare, come Greta col cappello. E’ un escamotage dei massoni per le persone che non devono avere contatti privati con gente comune, ma solo formali.

thunberg-books

rita-pavone-greta-thunberg
Rita Pavone – Greta Thunberg, la Pavone ha commentato scioccata che sembra il personaggio di un film horror.

Forse se la madre la facesse stare di più con i coetanei a giocare, a parlare di ragazzi – ha sedici anni, se è vero – di scuola, di carriera, andare a festicciole di compleanno, sarebbe meglio. E’ sempre sola, circondata da adulti importanti, cattivi e massoni: il Papa, il Presidente UE, quelli dell’ONU…poverina e col divieto di parlare spontaneamente con chi le capita e stare con i coetanei: è sotto controllo. La madre è cattiva. Se mia sorella facesse questo a mia nipote, credo che l’ammazzerei.

Ma Greta no, quali feste di compleanno e amici, Greta dice “che ci dobbiamo spaventare” che lei non vuole che abbiamo speranza, vuole che sentiamo il panico per le emissioni di CO2…Ebbene si, ci siamo spaventati sai Greta, quando ti abbiamo vista. E non per le emissioni di CO2 – ce l’ha tanto con questo perché probabilmente i massoni che la manipolano sognano la Carbon Tax da pagare direttamente all’ONU – questo è il loro vero scopo e non l’avranno, lo vedete Trump pagare tasse a l’ONU? – . Raramente, o massoni, mi avete fatto così schifo.