Discorso serio sul 25 Aprile.

Ieri non abbiamo festeggiato, non perché non ci fosse niente da festeggiare, ma perché odiamo l’ANPI e la Boldrini. E ormai li odiamo così tanto che non vogliamo le feste insieme a loro. I nuovi fascisti per loro siamo noi, ce ne faremo una ragione, ma non importa. Il fascio non ha fatto niente di buono…e non è vero: ha fatto molte cose buone e molte cose cattive. I sinistri volevano usare il 25 Aprile NON come festa della Liberazione dal fascismo come Dittatura totalitaria, ma per alzare pugni chiusi e imporre la censura con la scusa dell’Antirazzismo o dell’accoglienza, allora meglio i tifosi della Lazio che fanno il saluto romano e vanno a onorare Mussolini sapete perché? perché per il principio di contraddizione sono loro che manifestano la libertà di parola e di pensiero contro la censura e la dittatura di sinistra. Così i veri anti-fascisti sono gli irriducibili che dicono che loro sono liberi anche di onorare Mussolini.

La libertà oggi è difesa dall’estrema destra e sarà sempre di più così, se non c’è libertà di parola non c’è libertà, per un ANPI che vuol dissotterrare i morti e profanare tombe che molti antifascisti storici hanno lasciato in pace, che va a cercare il morto e a cercare Salvini e vuole orde di immigrati per la libertà e l’antifascismo anche moschee e musulmani e magari suore che ballano a dimostrare la pochezza, la fesseria che la Chiesa classica è divenuta, senza perdere la bruttezza e il vestito da vecchia befana “nel Nome di Gesù” perché te l’ha detto Gesù di vestirti così? Gesù con tutte quelle “spose di Cristo” nessuno gli ha mai chiesto se gli piacessero.

Intanto ho riscartabbellato Mahmood, sì alla fine aveva ragione Mogol, la canzone non era male, ma era da sgrossare, ha un brutto finale, come se a un certo punto non sapessero più che fare e abbiano smesso di cantare, ha un inizio forzato ed una parte centrale gradevole, almeno l’inizio e la fine erano da aggiustare, ma non è solo quello: è che Mahmood mente quando fa il musulmano fighetto, gay e che beve champagne durante il Ramadan come dire “non vi preoccupate, non succede niente, non ci sarà l’Arabia Saudita, anche se siamo musulmani le libertà dei gay e il Moet & Chandon non corrono rischi” ecco e tutto questo non è vero:

Inghilterra, la FA Cup bandisce lo champagne: per non urtare i giocatori musulmani

fa-cup-1068x601

Non è vero che puoi bere Champagne durante il Ramadan e fare il fighetto frocio, se è questo quello che vuoi veramente dalla vita, parafrasando Corbyn e il nuovo motto dei laburisti inglesi che dicono “For the many, not for the few” cioè “Per i molti non per i pochi” quello di fare il fighetto musulmano stile Afef o stile Magdi Allam prima di convertirsi cristiano è un privilegio per pochi non per i molti “For the few, not for the many” nel senso caro Mahmood che dovete rimanere quattro gatti, se no salta tutto e questo i tifosi della Lazio lo sanno.

Radu-saluto-romano-sotto-la-Curva-Nord-dei-tifosi-laziali

A noi occidentali non basta sopravvivere, noi vogliamo lo Champagne

e le gare di macchine e le ragazze libere e a spasso; mettetevi l’animo a posto. Il fascismo se è necessario

RaduSalutoRomano