Ibiza-gate: ora vogliamo sapere se i giornalisti hanno pagato il video e a chi.

InsideOverStrache
Ibiza-gate: I media parlano
Strache si è dismesso e non poteva fare altro, ma i giornalisti dello Spiegel e della Süddeutsche Zeitung, due giornali e riviste tedeschi non austriaci affermano di non aver pagato per questo. Potremmo non crederci che un video così potente da poter far cadere il governo austriaco sia stato dato gratuitamente a due giornali in quel caso se il problema non fosse il denaro, è un affare peggiore, più grande che se fosse solo il denaro; significa che dietro c’è uno Stato o l’Unione Europea, che vuole, per ragioni puramente politiche, far cadere il governo austriaco.

Strache deve dire se è stato ricattato personalmente e da chi e che cosa hanno chiesto.

I giornalisti e i proprietari dello Spiegel e della Süddeutsche Zeitung devono dire alle autorità e ai giudici austriaci chi li ha contattati e, se hanno pagato, quanto e a chi, loro negano comunque il pagamento, ma i loro conti bancari devono essere messi sotto controllo perché noi possiamo non crederci e loro potrebbero aver pagato illecitamente.

Anche il comico Jan Böhmermann deve essere intervistato dalle autorità austriache perché sapeva del video prima che fosse pubblicato. Da chi?

Per quanto riguarda le orge di Kurz forse è solo un bla bla e non c’è niente, ma non ci piace questo tipo di ricatto. Ora vogliamo sapere la verità e sì, io sospetto di Israele – perché Strache è accusato di essere un neo-nazista ecc. – o l’UE – perché Strache è un sovranista che non vuole far scivolare più potere da Vienna a Bruxelles – altrimenti un privato o un gruppo di criminali avrebbero chiesto soldi, se lo hanno fatto i giornalisti devono essere arrestati perché hanno dato i soldi illegalmente, se non lo hanno fatto è uno Stato o l’UE. Fonte