FCA: salta la fusione. Meno male. Ma funziona ancora il Centauro?

FCAMirafiori
FCA – interni sede Mirafiori

Io sono contentissima che sia saltata la fusione FIAT-Crysler Renault per via del fatto che si profilava in realtà come una vendita ai Francesi con tanto di Stato Francese despota e  la famiglia Agnelli-Elkann senza più il controllo della società, nonché il trasferimento del Quartier Generale a Parigi etc. Link

Ora Landini della CGIL si lamenta che lo Stato Italiano non intervenga a favore del settore dell’auto e ricorda che tutti gli stabilimenti in Italia siano pieni di precari.

Tra tutte le congetture possibili mi viene in mente se Mediobanca funzioni ancora da Centauro o no.

Una volta questo paese funzionava perché era concentrato sull’interno con lo Stato che finanziava la grande industria con il cosiddetto Centauro, cioè Mediobanca prendeva dalle tasse di tutti gli Italiani e finanziava gruppi grossi per l’industrializzazione che però dovevano investire in Italia, assumere per lo più Italiani tranne per bisogno di competenze che in Italia non c’erano e  garantire contratti di lavoro blindati, di lusso, la famosa impiegata milanese che prendeva due milioni la mense di stipendio, aveva il week-end libero e diritto allo straordinario pagato dai 35 minuti extra in poi, non come oggi, mia cugina lavora a Milano e addirittura si permettono di farla andare in ufficio su richiesta anche la domenica e le danno delle scadenze in modo che debba fare straordinario non pagato “perché ci sono le scadenze da rispettare” invece di assumere, come dovrebbero, un impiegato in più.

Poi c’erano le commesse di Stato: io me lo finanzio, tu mi assumi i disoccupati di qui ed io Stato me lo compro; un pò io me la canto, io me la suono e io me la compro, però con un pò di export funzionava.

Aggiungi la Lira e l’autonomia di scegliere i mercati esteri, per es. la Russia che ora la UE non ci consente di scegliere. Già ai tempi di Enrico Mattei, a malapena una quindicina d’anni dopo la fine della guerra, si dice, l’abbiano ammazzato per bloccare  l’industrializzazione Italiana che andava col turbo. Così si disse, che ci dovevano ridimensionare, perfino le Regioni pare siano state istituite a scopo di indebolire lo Stato centrale senza che nessun Italiano ne sentisse il bisogno.

Certo lo Stato-Nazione funziona, per noi Italiani è molto facile far funzionare lo Stato-Nazione, c’è tanta gente che fa l’Università, ce ne sono così tanti che si parla appunto di fuga di cervelli cioè del fenomeno che in tanti abbiano titoli di studio superiori alle possibilità di lavoro e se ne vanno all’estero. In Gran Bretagna per fare l’equivalente del Liceo classico o scientifico si deve essere ricchi, si deve esser ricchi perfino per fare il corso universitario per diventare infermiere, in Italia chiunque se lo vuole può mandare i figli al Liceo e all’Università Statale, costano solo le private.

Se tu all’Italia dai la sovranità monetaria e il centauro ridiventa un paese industrializzato e i contratti di lavoro sono buoni, Landini può andare a battere i pugni sul tavolo in FIAT etc. Le segretarie durante il week-end se ne vanno a Capri con un corteggiatore…scherzo, questo è un luogo comune. La domenica lavorano solo negli alberghi e a regime ridotto.

La mia domanda come anche quella di Borghi e del Team di StopEuro è la seguente: si può sapere perché non torniamo al sistema precedente di chiara matrice sovranista?

La catena Stato Nazione-Centauro-Industria-Sindacati faceva più o meno star bene tutti perché il benessere ricadeva fino allo spazzino e l’industriale aveva le sue Ferrari nel parco macchine. Era perfino un paese cristiano: domenica libera e vacanze di Pasqua e Natale.

Ora perché, e m’interessa l’opinione di Landini, chi vuole tornare al modello precedente sarebbe fascista? Dato che è un modello che si è sviluppato nel dopoguerra ed è stato demolito dal 1992 al 2001 tramite Mani Pulite e la UE da agenti consapevoli della globalizzazione? La catena precedente senza sovranità monetaria è meno potente perché viene bloccato l’export, che ce ne facciamo del Mercato Unico Europeo se ci blocca l’esportazione in Russia e ci riempie di prodotti concorrenti anche da fuori Europa? per esempio agrumi non solo da Grecia e Spagna che sono comunque nella UE, ma anche da Tunisia e Marocco, che mentalità c’è alla UE? Io me la sono stufata.

Ora non è tanto colpa di DiMaio, è colpa di chi vuole bloccare il ritorno alla sovranità monetaria ed allo Stato-Nazione, se alla catena di cui sopra aggiungi anche un paio di industrie di Stato o l’IRI che, da Wikipedia “…nel 1992 chiudeva l’anno con 75 912 miliardi di lire di fatturato, ma con 5 182 miliardi di perdite.[2] Ancora nel 1993 l’IRI si trovava al settimo posto nella classifica delle maggiori società del mondo per fatturato, con 67,5 miliardi di dollari di vendite.[3] Trasformato in società per azioni nel 1992, cessò di esistere dieci anni dopo.”

L’Unione Europea e l’euro hanno demolito l’Italia, se la si vuole ricostruire i mezzi e gli uomini ci sono, se poi si vuol continuare a dire fesserie sugli intenti pacifisti della UE e che “non possiamo uscire dall’euro” allora è anche inutile prendersela con Elkann o con DiMaio.

Lo Stato-Nazione funziona, l’UE no. Se ve lo volete mettere in testa ve lo mettete in testa, io voto per rifare la catena StatoNazione-Centauro/IRI-Industria-Sindacati, mi dispiace se Landini si abbassa a volgari accuse di “fascismo” per chi l’ha capito. Almeno con Landini e i sindacati si dovrebbe poter parlare, se no tra un pò li potranno chiudere i sindacati. Tra l’altro ora i Sovranisti abbiamo il vento a favore: i Britannici stanno facendo hard Brexit ed alla casa Bianca c’è Trump che ama molto l’Europa, inclusa l’Italia ed è sovranista, anche lui accusato di essere fascista etc. il che vuol dire, oggi come oggi, che sta combattendo il Nuovo ordine Mondiale, quindi, paradossalmente è perfino un complimento.

Non ce la facciamo senza Stato_nazione, il Nuovo ordine Mondiale non si gestisce in nessuna maniera, né credo che Bergoglio abbia le competenze.