La Tassa di Soggiorno è una mazzetta che il Comune si prende dagli Albergatori. Si può eliminare?

Io odio la tassa di soggiorno. Ora vi spiego perché mi duole questo punto: ho/avevo una mezza idea seria di andare a Milano a fare un corso WordPress per migliorare le prestazioni di questi siti, gestirli autonomamente, imparare ad usare plug-in WordPress.org e roba varia, e così ho navigato un pò in giro anche per trovare alloggio, albergo etc. Ora indipendentemente dal prezzo, mi disturba psicologicamente “la tassa di soggiorno” mi sembra il film di Troisi e Benigni in cui per entrare a Firenze c’era il doganiere fissato che bisognava pagare “1 fiorino” io questo fiorino non glielo voglio dare; innanzitutto è pensato come una mazzetta: lo vogliono in contanti, neanche te lo contabilizzano proprio perché lo devono versare al Comune e poi io non ho capito, se sono cittadina Italiana perché devo pagare per entrare a Milano o a Torino o a Venezia, che vuol dire la tassa per essere in città? Io accetto il prezzo dell’albergatore, mi puoi dire “cento euro a notte – spero con colazione, perché con cento euro te la paghi – invece di dirmi 95 euro a notte tasse incluse e poi aggiungere 3 o 4 o 5 euro a notte di tassa di soggiorno da pagare in contanti…insomma è vergognoso, mi pare la mazzetta dentro il panino per il Comune. Io capisco che l’albergatore non voglia contabilizzare quei soldi perché poi li deve stornare se no glieli tassano, però ho antipatia per il concetto che si va a chiedere una specie di mini-pizzo a chi sta già in albergo e spende soldi in città, spero che ai passanti almeno non la chiedano, il Comune si prende IMU e TASI dagli albergatori, ‘sta tassa di soggiorno cos’è? Il pizzo sul pernottamento? Se Venezia è rovinata, non è rovinata da chi sta in albergo è rovinata dalla massa magari portata dalla mega nave da crociera, 2.400 persone che invadono Piazza San Marco tutte insieme per mezz’ora e al limite si mangiano un panino e poi, se io sono cittadina Italiana, vuoi che non possa andare a Venezia o a Milano? Ma scherziamo che io debba pagare per mettere piede a Roma? Questo paese mi pare stia andando male e va corretto, in Gran Bretagna Boris Johnson sta vincendo la corsa per diventare Leader dei Tory promettendo di abbattere le tasse, non si sovraccarica chi lavora e ovviamente il turista o quello che deve andare in una città due settimana con tasse, tassine, sovrattasse, da pagare pure a mazzetta in contanti. Io odio le spese extra, se tu mi dici un prezzo, basta è quello, io non contesto l’albergatore al limite se è alto cambio albergo e me ne vado dove mi danno letto e prima colazione a 44 euro invece di cento però basta, te li sei presi dalla carta di credito, io ho fastidio del concetto di tassa di soggiorno e del fatto che glielo devo pagare extra in contanti.

Questo Paese va fatto funzionare. Bene.