Impasse in Irlanda del Nord: ora vedremo se si schiereranno con l’Inghilterra o con l’Alabama sull’aborto.

StormontParliamentBelfast
Stormont Parliament – Belfast

L’Occidente esiste come entità, ma è un’entità complicata, ad esempio sia l’Inghilterra che l’Alabama sono Stati occidentali, uno nel Regno Unito e l’altro negli Stati Uniti, ma mentre l’Inghilterra è quasi ossessiva sui diritti dei gay e sull’aborto – forse per il pressing più o meno nascosto della famiglia reale – l’Alabama li ha banditi entrambi, o più precisamente ha vietato l’aborto, mentre il matrimonio gay non è mai stato legalizzato.

Ora, approfittando di un impasse politica in Irlanda del Nord che non riesce evidentemente a formare un governo dal 2017 perché lo Sinn Fein e il DUP non si mettono d’ accordo, e siamo già nel 2019, l’ Inghilterra, pardon la Gran Bretagna sta cercando di imporre un governo diretto da Westminster all’Irlanda del Nord; e su che cosa ovviamente gli Inglesi vogliono imporre la loro legislazione ai Nordirlandesi? Sull’aborto e sui matrimoni gay; questo significa che se il popolo dell’Irlanda del Nord non sarà in grado di ottenere presto un governo dai suoi politici, entro il 21 ottobre corrente anno l’aborto e i matrimoni gay saranno legalizzati direttamente dalla Gran Bretagna per estensione della legge britannica. Questa paura potrebbe spingerli a formare un governo, finalmente, perché se vogliono l’autonomia devono anche essere in grado di formare un governo locale e se i “cattolici” – molto tra virgolette – dello Sinn Fein vogliono legalizzare l’aborto e le “cose gay” devono avere il coraggio di dirlo ai loro elettori o sarà automaticamente fatto – per massima ironia da quella Gran Bretagna che essi ostentano di odiare -. A me non piace particolarmente lo Sinn Fein, preferisco il DUP e credo che i laici debbano votare indipendentemente dalla religione, in base alle leggi da approvare o meno.

Ora vedremo se l’Irlanda del Nord, in Occidente, si schiererà col gruppo rappresentato dagli Americani cristiani dell’ Alabama o dell’ Indiana o con l’Inghilterra della Regina e della Chiesa Anglicana.

Alabama_Capitol_Building
Alabama Capitol Building – il Parlamento
London_Parliament_2007-1
Londra – Westminster – Parlamento

Quindi, in che direzione andranno?

StormontParliamentBelfast

Come sceglierei io, invece?

Beh, sceglierei di non legalizzare matrimoni e adozioni gay e sì, forse fa un pò paura, visto che ogni volta che se ne parla gli abortisti cominciano a dire: ti violentano, ti violentano, ti violentano – come se poi la legge fosse diversa per le gravidanze in caso di stupro e quelle in seguito a rapporto consenziente, in Italia è uguale – ma la mia coscienza mi dice che sceglierei anche di votare contro l’aborto.