I Meridionali al Governo tradiranno il Nord come hanno tradito il Re di Napoli.

IReDiNapoli
Gli otto Re di Napoli (sono solo i capostipiti)

In breve: ieri mentre sentivo la voce di Conte dalla televisione che mandava luce blu, ed io ero al piano di sopra perché “soffrivo” a guardare le notizie, Conte enunciava i Ministri ed io mi sentivo pugnalare: una pugnalata nella pancia, una pugnalata nelle braccia, quella nelle braccia scendeva e faceva la riga di sangue; non so che cosa mi prendesse ieri, ma ieri ho sofferto, oggi no, ieri l’ho presa proprio brutta, oggi sono ritornata normale: perché ieri ho visto crollare l’Italia, non solo, ieri oltre a cadere Salvini è caduto anche il Governo Johnson in Gran Bretagna; di colpo, in due giorni, le maggiori potenze sovraniste d’Europa, sono crollate, contemporaneamente, sia Johnson in Gran Bretagna che Salvini in Italia; ma che cosa hanno fatto gli Illuminati ieri? Comincio ad avere il sospetto che i loro sacrifici aztechi funzionino, non che mi interessi, parlo per sentito dire, ne avranno fatto uno per far cadere Johnson ed un altro per Salvini, oggi Mimmo Lucano torna a Riace e la Procura di Milano indaga su Salvini sotto denuncia di Carola Rackete la “zingarella felice”.

Lasciamo stare, quindi, il Rosario non funziona, il sacrifico umano azteco invece si, bene, non m’interessano né l’uno né l’altro.

Se ci dessero le autonomie scolastiche vi racconterei io la storia del Risorgimento: eliminate il manipolo di mille uomini che sbaragliarono l’esercito del reuccio di Napoli, prima di ciò venne l’organizzazione dei traditori interni tramite massoneria, quasi tutti gli ufficiali dell’Accademia militare di Napoli, la Nunziatella, di nuovo la Madonna, molti aristocratici – praticamente tutti quelli che non saranno espropriati dopo la fine della guerra – tecnici di Stato avevano già giurato defezione al Re di Napoli e di fatto combatterono la guerra dalla parte dei Piemontesi, a tradimento, poi venne l’Unità, con quello che ne conseguì. Perché lo fecero? Chi lo sa? Astio personale o si vendettero al miglior offerente.

I Meridionali che sono entrati al governo Conte bis sono uguali, Conte pure e non parliamo di Mattarella: si sono venduti l’Italia come i loro antenati si vendettero il Regno di Napoli al Nord, ed ora il Nord rischia di fare la stessa fine del Regno di Napoli, con la UE – i “tedeschi”? – a far la parte dei Piemontesi. Vi ritroverete con la spazzatura in giro.

Sono tutti venduti.

I Meridionali al governo sono tredici a tavola – conto anche Mattarella e Conte – il primo che si alza muore. Il Ministro dell’Economia di Roma promette fedeltà al Piemonte oops, pardon, alla UE, e certo.

State attenti Nordisti, vi stanno per fottere come i vostri antenati hanno fottuto il Re di Napoli per conto Piemontesi. Poi forse vi grideranno “Terroni” allo Stadio quando andrete per le trasferte in Germania.

Se Brescia facesse un pò più la leonessa, questo governo non deve passare: è la fine dell’Italia e le iene si leccano i baffi.

Io spero che gli autonomisti tedeschi, francesi e sloveni non votino questa resa; spero che molti Grillini seguano Gianluigi Paragone che non la voterà, e molti di sinistra quelli di Articolo 1, Speranza che non la voteranno – fanno bene, qualunque sia il motivo fanno bene -: è un governo sbagliato, in cui ministri corrotti si vendono lo Stato per conto di un altro superStato straniero, esterno che li ha contattati via massoneria e li ringrazia consentendo loro di fare clientelismo, quel poco che basta, e sistemare i figli, quei pochi che hanno.

Stanno facendo a Roma, alla Repubblica Italiana, quello che han già fatto al Regno di Napoli.

E non è finita bene, a Napoli non hanno mai smesso di pentirsi.