Vox Italia: partono le sezioni di Agrigento e di Bolzano con Cristina Barchetti e Fabio Sardo.

News da Vox Italia, il Partito dei duri che volgiamo l’uscita secca dall’euro e dalla UE, in collaborazione con gli hard Brexiteers o, come direbbero a Bolzano i tedeschi madrelingua “wir wollen ‘raus” “ce ne vogliamo uscire”.

Al momento, stando alle news dal sito ufficiale che ho linkato in forma permanente sulla colonna a destra di questo sito, le sedi più importanti sono una al Sud, Agrigento con coordinatore l’Avvocato Fabio Sardo link e l’altra, forse la più corposa mi par di capire, dall’altro lato dell’Italia a Bolzano con coordinatrice l’ex di FdI Cristina Barchetti link

Dai templi di Agrigento al Brennero è tutto un grido “Vox Italia!”

mercatino-bolzano-header
Bolzano, Piazza Wahlter a Natale – Trentino Alto Adige
Valle_dei_Templi,_Agrigento,_Sicily,_Italy
Agrigento – Sicilia – Valle dei Templi

Per tutte le notizie generiche e le nuove linkiamo il sito ufficiale del movimento nazionale qui link

Al giorno presente 07 Ottobre 2019 la prossima più importante iniziativa è il raduno nazionale di Milano il 24 Novembre – può essere che io ci sia – se siete al Nord o la Sud rivolgetevi magari ai circoli già attivi di Bolzano e di Agrigento.

Io insisto a supportare questo movimento ed ad invitare a votarlo per il seguente motivo principale:

NON E’ AMBIGUO

Mentre sulla Lega si può dire di tutto, che Salvini fa la Lega Nazionale e ci crede, io credo che Salvini sia un bravo ragazzo e non menta, però Zaia e gli altri vogliono un tale livello di regionalismo che è “un attimino sotto la secessione” forse peggio, perché se hai il federalismo fiscale allora è meglio la secessione, mentre Vox Italia è molto chiaro sul fatto di essere un partito nazionale e basta.

Dal Manifesto Ufficiale di Vox Italia così si giudica la rappresentazione dei rapporti Nord-Sud sia in Italia che in Europa fonte ufficiale:

Siamo oggi di fronte al rischio tangibile di una mezzogiornificazione di tutta l’Italia un destino che le oligarchie finanziarie della cosiddetta Unione Europea (con il sostegno degli assoldatimedia italiani) rincorrono ogni giorno sul piano istituzionale ed economico mettere le mani sulla ricchezza dell’Italia , minacciando al contempo il benessere di tutti.
Tali oligarchie si servono della tecnocrazia europea (un sofisticato apparato burocratico a guida tedesca, che gode di privilegi inimmaginabili), mentre pianificano di riservare lo stesso trattamento che il Piemonte aveva riservato al Meridione un secolo e mezzo fa – Fusaro è Piemontese ndr. – attraverso asservimento politico e il sistematico depredamento delle sue risorse – vedi ‘Ndrangheta, Mafia e la finta impotenza dello Stato contro di esse ndr. – . Tuttavia, mettendo da parte un tema che sarebbe divisivo tra italiani del Nord e del Sud, non dobbiamo farci distrarre dalle priorità della scena politica odierna.”

Vox è consapevole che i rapporti internazionali rimangono fondamentali, e che occorre confrontarsi con il mondo intero. Il punto di partenza, tuttavia, rimane lo Stato, che deve riappropriarsi della sovranità politica e monetaria, senza la quale non gli sarà possibile tutelare gli interessi fondamentali della propria gente, come del resto avviene nella stragrande maggioranza delle nazioni al mondo.

 

I presunti europeisti sono quelli che hanno seminato inimicizia tra i popoli europei, contrapponendo le false virtù del nord Europa agli sprechi del Sud, e che così facendo hanno soppresso ogni sentimento di autentica appartenenza europea. 

Dunque Vox.

A proposito di Bolzano, per me che ho studiato tedesco perché mi piaceva, dalla Calabria dove non c’è il bilinguismo, è solo una scelta che alcuni studenti fanno, mi duole la situazione in Alto Adige, ora io credo che l’Italia sia non tanto una Nazione quanto un micro-impero perché sì i Tedeschi di Bolzano “sono tedeschi” poi ci sono quelli del confine con la Slovenia e la Francia che parlano francese, sloveno e serbocrato, in più il Regno di Napoli fu una conquista tout court di un’altra Nazione, la verità è che i Piemontesi, non si sa come, prima sono riusciti a fare un micro-impero e poi se la sono negata, dicendo che hanno fatto l’Italia, ora la natura di micro-impero dell’Italia – che è la sua vera natura – non va negata, va gestita, io lo dico dalla Calabria, poi ognuno può fare quello che vuole: quale idiota, avendo una nazione che va dai mercatini di Natale di Bolzano ai Templi di Agrigento la smantellerebbe? La verità è che l’Italia sembra una potenza in mano a dei cretini. La Mafia e la ‘Ndrangheta? Oggi mi pare i I Giudici, sempre loro, abbiano scarcerato gli assassini di Falcone e Borsellino, mio padre stava gridando di rabbia. La questione dei giudici come la risolviamo? Una bella indagine nella Magistratura e nella Massoneria?

Quelli di Vox Italia mi sembrano persone pulite.

Dunque

Voto Vox.