L’Emilia Romagna è di tutti. Va bene?

Tu ti immagini gente paciosa, che si mangia la Lasagna, invece ora mandano minacce a Salvini – sempre Salvini – l’eroe di twitter lo stanno facendo sembrare Garibaldi:

Created with GIMP

Nel ragù alla bolognese che c’è? la carne umana dei nemici? link

LasagneAllaBolognese
che c’è qua dentro? Scherzo, io adoro le lasagne

Ma devo dire che oggi ho capito il motivo dello slogan della Borgonzoni:BergonzoniBlu

L’Emilia Romagna è di tutti, liberiamola!

Perché evidentemente quelli di sinistra si comportano come se fossero i proprietari dell’Emilia Romagna e come se quelli di destra non avessero diritto di governare etc.

I sondaggi danno Borgonzoni al 44% e Bonaccini, il candidato di sinistra al 46% il che vuol dire che Borgonzoni può vincere; le esternazioni di Bonaccini sono un pò così, un pò provinciali, campanilistiche tutte “io sono di qui, tu Salvini sei ospite anche se benvenuto” – sic – fonte Massì, io credo che sia più salutare per l’intero Paese se vincono i candidati di destra in entrambe le regioni, Calabria ed Emilia Romagna il 26 Gennaio, anche solo per scardinarlo il potere del PD, troppa sapete cosa? Mi viene la parola in Inglese prima che in Italiano, troppo “entitlement” significa “senso di aver diritto al titolo” cioè che loro, essi del PD, credono di aver diritto al titolo di Presidente della Repubblica, Presidente del Consiglio, Governatore della Banca d’Italia, a prescindere da quello che vuole il popolo e a prescindere dagli errori che fanno i politici di questo partito se vengono eletti. Per esempio la campionessa dell’ entitlement fu la Boschi: non sentì nulla, nemmeno Renzi che le aveva chiesto un passo indietro, volle essere ricandidata ed in un collegio sicuro/blindato nonostante gli errori fatti e nonostante facesse perdere voti al Partito.

Un pò va scardinato questo sistema sapete, anche se questa volta sia Bonaccini in Emilia che Callipo in Calabria non  mi sono antipatici, c’è il rischio che il potere del PD si indurisca, qualcuno dice si è già indurito, costoro credono di aver diritto di governare a prescindere dalle elezioni, dal popolo etc. Come se i cittadini di destra o centro-destra avessero meno diritti di quelli di sinistra e il centro-sinistra meno della sinistra, ricordate Prodi – il Mortadella – preso in giro dai dalemiani ai tempi del governo Prodi?

A me fa piacere che Salvini faccia campagna elettorale in Calabria, la faceva anche Berlusconi, tutto il suo andare avanti e indietro a supportare i candidati era ed è buono.

Va bene.

Io mi fido di una cosa: che molti Emiliano-Romagnoli vogliano scardinare il potere indurito del PD, la loggia, la casta, questo partito che si sente quello che non è: Aristocrazia. Con quell’atteggiamento: non si vota, governiamo noi, chiamiamo Draghi. Ohh, non vedo l’ora, guarda.

Ok, per ingraziarci la vittoria della Borgonzoni il 26 Gennaio tutti gli Italiani di destra mangiamo….

bolognese-tagliatelle

ragù alla bolognese. Perché l’Emilia è di tutti. Anche la nostra.

P.S.

Salvini, Salvini… minacce, processi, nutella, promesse di pallottole, comincio a credere che non sia poi così facile essere Salvini.

Ha ragione. Spero che gli Emiliani e i Calabresi voteremo giustamente il 26 Gennaio.

Senza pallottole.