Category Archives: Economia

Dopo la vendita della FIAT alla Francia, sono d’accordo con la Nazionalizzazione dell’ILVA.

Personalmente sono d’accordo con DiMaio: è giusto nazionalizzare l’Ilva di Taranto;

John Elkann – il Padrino – si è venduto la FIAT-Chrysler alla Francia, lo ha potuto fare: era la sua; mi pare giusto che noi non dipendiamo da quattro o cinque famiglie private per le produzioni importanti, ringraziandoli in ginocchio se lasciano quattro fabbriche in Italia e magari per quello dandogli commesse statali come leccornie ai bambini. Io sono d’accordo con lo Stato produttore ed imprenditore, in effetti è sovranismo di fatto: lo Stato non imbroglia i lavoratori e le industrie statali quando vennero privatizzate vennero di fatto svendute o addirittura chiuse quando ancora erano una potenza, come l’IRI, chiusa quand’era al settimo posto mondiale – mondiale sic – per fatturato . Quindi ha ragione DiMaio link

Ilva
Luigi DiMaio a Taranto presso la sede dell’Ilva

Magari un giorno DiMaio e i 5Stelle rinazionalizzeranno le banche e la moneta, in una notte, o in tre come dice Savona.

L’Italia è piena di sovranisti che stiamo in agguato, come i falchi e come i lupi – sono calabrese, il lupo grigio mi rappresenta – alla prima occasione buona.

Budapest: questo succede quando si hanno gli Ebrei a favore, lo Stato diventa banchiere.

Budapest

Fonte Questa “sarebbe” e probabilmente è la notizia più importante del momento in attesa delle sorti di Brexit: lo Stato dell’Ungheria sotto il controllo di Orban e del Partito Fidesz, felicemente fuori dall’euro, ritorna Stato-banchiere: stampa moneta e controlla la valuta indipendentemente da Rothschild, da Draghi, dalla BCE dalla (fottuta) Commissione Europea; quello che vorrei fare io in Italia, quello che vorrebbero gli uomini di Vox Italia – a proposito congratulazioni a Fusaro per le nozze – il ritorno allo Stato sovrano che batte moneta che tanto bene ha fatto in passato a questo paese che negli anni ottanta era potenza industriale “numero 5” – come lo Chanel – dopo USA, URSS, Germania ( che è un leone ) e Gran Bretagna.

Bei tempi, no? Possiamo tornare indietro? Lo possiamo rifare?

Si, benché da noi al momento sembri molto difficile, in realtà con la benedizione di Dio si può fare e rifare tutto. Anche meglio.

E a proposito di Dio e di Religione, in Budapest, Ungheria, sono particolarmente fortunati: al contrario dell’Italia hanno il clero a favore, non contro, ed anche la comunità ebraica per bocca del Rabbino Capo Slomó Köves ha sempre difeso Orban e Fidesz fonte, non volendo l’invasione di immigrati o migranti men che meno con la scusa dell’ Olocausto o delle persecuzioni contro gli Ebrei – all’inizio anche il Rabbino DiSegni in Italia si era espresso contro l’invasione e i porti aperti nonché la strumentalizzazione dell’Olocausto da parte della Sinistra, parlando chiaramente di numeri, cioè del fatto che la comunità ebraica conti dai tre ai massimo cinque cento mila ebrei per Nazione europea, mentre i nuovi migranti, disamorati dei loro paesi e volontariamente diasporati raggiungono i milioni di unità.

Nonché, ci informa David Icke, non tutti gli Ebrei sono tanto contenti dello strapotere  dei Banchieri Rothschild con la scusa che “tanto sono Ebrei pure loro” in quanto questo genere di potere ebraico – ed anche cabalista suppongo e a me la Cabala piace tanto – promuove valori di sinistra o peggio i cosiddetti valori “della mano sinistra”: accelerare la fine del mondo tramite la dissoluzione dei valori chiamati genericamente ebraico-cristiani o anche solo ebraico-ortodossi vedi la promozione continua di gay pride e del gender e l’ossessione che lo straniero sia più buono dell’uomo locale in maniera e forma e numeri che vanno ben aldilà del trattare bene lo straniero che vive preso di te o trattare lo straniero che vive presso di te come i locali. E noi lo sappiamo. Infatti in Israele i rabbini si oppongono veementemente  ai gay pride. E noi li aiuteremmo, se non fosse che sono i rabbini più anti-non ebrei – i cittadini che loro chiamano goym – ad essere anche contro i gay pride e la dissoluzione dell’ Israele morale ad opera dell’ Israele politico.

In Budapest fanno meglio. Bravi.

Victor Re. Viva Re Vittorio…Michele

Vittorio Michele Orban (Viktor Mihály) Re d’Ungheria e d’Italia…

Questo è un Partito di Duri: al di là del fatto che sia pieno di professorini con gli occhialini.

VoxItaliae

Link Non mi fanno fare l’embedding; strano.

Vox Italia o, qualcuno dice, Vox Italiae…questo è un partito di duri e puri: basta, uscita secca dall’euro e ritorno allo Stato Sovrano. Molta gente  competente, sicura di quello che dice e sicura che l’euro – ed anche il Mercato Unico ci danneggiano. Sono molto tentata di votarli a patto che siano disposti ad alleanze politiche con la Lega o i 5 Stelle e non facciano come la Meloni perché se no per governare serve il 40%. Vediamo. Chissà se Marcotti di Finanza in Chiaro che aveva parlato già tempo fa di fondare un partito come l’UKIP lo supporterà – e noi sappiamo di che cosa è stato capace l’UKIP, alla fine, la stanno facendo i Tories – per paura e sotto la spinta dell’UKIP – ma stanno facendo Brexit; tra 44 giorni la Gran Bretagna è fuori dall’Unione Europea, quanto a Farage è uno della serie “Si fa presto a dire pirla”. Bene. Questo è un Partito puro per l’uscita dall’euro. Sono d’accordo.

Fusaro

5 minuti di presentazione extra di Diego Fusaro su La7 Valori di Destra – inclusa la Religione – e idee di Sinistra – il popolo e la lotta di classe – link

L’Italia s’è desta.

Caro PD, quanto ti caca l’Europa: Gentiloni primo Commissario UE con poteri dimezzati perché il Nord-Euro non lo vuole.

Ora l’Europa, ora che c’è il PD, l’Europa l’Italia la caca assai, non come quando c’era Salvini, veramente, questo PD, questo establishment del cazzo, che ci fa la voce grossa, questo governo approvato da Monti “per l’Europa” dove addirittura vogliono considerare i migranti minori fino a 21 anni e non 18 – come i ragazzi Italiani – per potergli dare più soldi, più a lungo, e bloccare i rimpatri perché “minori rifugiati” etc. Ah, ma..l’Europa, ora l’Europa è calma e tranquilla ed è calato lo spread – di cui non ce ne frega niente, perché lo fanno calare a comando quando vogliono – .

Questo è quanto vi caca l’Europa:

I Paesi del Nord dell’euro NON accettano Paolo Gentiloni Commissario agli Affari Economici ed impongono, per la prima volta nella storia della UE un altro Commissario – non un vice, un altro Commissario di pari poteri – duro sui conti a controllare l’Italiano handicappato che non distrugga l’euro, l’Italiano handicappato per colpa del quale non c’è l’Unione bancaria, che avrebbe salvato l’euro, l’Italia e la Grecia, perché si è fatto il bail out delle banche venete invece del bail in per salvare amici e parenti, forse anche quel Giorgio Napolitano, altro alto traditore e massone, e quindi gli altri Euroduri non si fidano più dell’Italia e fanno bene. Io non sono l’Italia, io sono il Sud Italia che non voleva né l’ Euro né il Mercato Unico Europeo che ha distrutto l’agricoltura in tutto il Sud. Io me ne fotto dell’Italia Unita, me ne fotto di Feltri e di Beretta insieme: per me si potrebbero sparare con le loro stesse pistole, questi maledetti, che gli vendono le pistole all’esercito americano tramite Commissione Trilaterale, Pietro Beretta era amico di David Rockefeller e di Agnelli, l’Avvocato che gli suggerì di tentare il colpo grosso, e poi non sono capaci o non vogliono difendere il proprio Stato, lo vogliono affossare – non che creda gliene freghi niente, il loro Stato, probabilmente, è la Commissione Trilaterale.

Ecco questo è quanto gli altri europei si fidano di Gentiloni Silveri, l’uomo dell’establishment italiano filo-europeista “che tranquillizza i mercati”:NoGentiloni

Commissione Ue, la difficile coesistenza tra Gentiloni e Dombrovskis

Commissione europea, Dombrovskis: “Con Gentiloni lavoreremo in modo costruttivo” link

E’ quasi una battuta “con Gentiloni lavoreremo bene….” perché “lo conosco”; ah bene, lo conoscete. Anche io lo conosco, lo so che cosa vuol dire “lo conosco”.

Non riesco ancora a capire perché l’Italia sia caduta così in basso.

vanitas_bruijn

Articolo di Spirlì

P.S.

Mi dispiace per Nino, che ancora prega il Rosario.

Certo che se la sono pensata, allora, a smontare le ferriere borboniche…

Lamborghini: Personale al voto del nuovo contratto. Ditegli No.

Contiene due o tre caramelle e “con un poco di zucchero la pillola va giù” tranne che a me, certe pillole non mi vanno giù comunque e lo zucchero non mi piace neanche tanto.

Perché mi sto interessando tanto di Lamborghini?

Perché Berlusconi, in buona fede ci vuole lamborghizzinare tutti: ha contattato l’Ad per governare Forza Italia e poi l’Italia intera come fa con la casa di super macchine.

Le cose non vanno bene in Europa, non vanno bene in Italia e non vanno tanto bene neanche in NordAfrica, la speranza che un gruppo di peones – deputati di un grande partito che si limitano a votare come è stato loro detto, vedi Forza Italia – ci salvi è assurda ma siamo disperati.

E a Lamborghini vendono, fanno macchine, siamo tedeschi ma non hanno demoralizzato il personale e non hanno delocalizzato in Polonia per pagare meno gli stipendi, però qui nel paradiso dell’Eden dei diritti dei lavoratori rispettati, dei permessi genitoriali, del capo buono che dice si, porta i bambini dal medico e vai a trovare tuo padre all’ospedale e vai a imparare l’Inglese, qui, si inserisce il diavolo, il serpente cui Dio e non altri consentì di tentare Eva per distruggere il paradiso terrestre – lo so sto esagerando, alla fine sono metallurgici, altro che Eva in pigiama – ebbene il diavolo entra in scena più debolmente che nel Faust nella personcina antipatica e malata di Francesca Re David, una con un cognome che sa tanto di cognome ebraico inventato, del PCI di Roma, ma di quelle signorine comuniste che hanno fatto il Liceo Classico, poi si sono iscritte all’Università in un facoltà che non c’entra niente con il lavoro duro e puro,

worker weld metal in factory and sparks

con gli spruzzi di fuoco della metallurgia come ce la fanno vedere in televisione – che ancora un pò e vuoi andare pure tu – ebbene visto che era del PCI con il Liceo Classico e la Laurea in Storia è andata a fare la capa dei metallurgici, e perché? Oddio, per inserirmi i diritti dei gay tra i diritti dei lavoratori, eccola qui la pillola avvelenata Link

Un estratto dell’articolo linkato:

Duelamborghini
due Lamborghini di fronte al centro direzionale

“Il nuovo integrativo

«Diritto» all’assemblea (anche per addetti in appalto).
«Valorizzazione di tutte le diversità presenti in azienda, sia di genere sia generazionali».
Ore di permesso per le visite, anche per i figli, i genitori o dal veterinario.
Impegno allo smart working e per la mobilità sostenibile.
Contributo aziendale per i periodi di astensione facoltativa per maternità (dal 30% al 40% a carico azienda più il 30% riconosciuto dall’Inps) per favorire la «parità genitoriale».
Attività contro l’omofobia.
E, ovviamente, aumenti sostanziosi in busta paga.
Sono alcuni dei contenuti del nuovo contratto integrativo aziendale per la fabbrica della Lamborghini di Sant’Agata Bolognese per il quadriennio 2019-2022. L’accordo tra i sindacati e la dirigenza della casa italiana di proprietà del gruppo Volkswagen è stato raggiunto nella notte di martedì e ora l’ipotesi di accordo verrà votata dal personale con un referendum interno.

Sì, io chiedo due cose:

Che i lavoratori rivendichino il diritto alla libertà di parola ed eliminino la parte sull’omofobia e sulla diversità, perché questo apre le porte a matrimoni ed adozioni gay, gay pride e limitazioni gravi della libertà d’espressione per chi è contrario.

Che si liberino di questa tipa Re David, ed esigano per capo del sindacato uno che ha lavorato in fabbrica. Queste persone come la Re David sono inserite dentro i sindacati direttamente in ruolo di dirigenti senza aver mai lavorato in fabbrica o nel settore di cui si occupano unicamente per inserire l’agenda LGBT e farsela difendere dai lavoratori e rivendicarla in nome dei lavoratori; io ero nella CGIL e mi piaceva anche, ma a un certo punto pretendevano che fossimo tutti d’accordo sull’inseminazione artificiale eterologa. Io non ero d’accordo. La gente vuole sapere chi è suo padre, le persone che smaniano di avere figli come se fosse un loro diritto non associato a doveri, poi pretendono di abortire o distruggere gli embrioni cosiddetti “soprannumerari” – quelli che loro non vogliono dopo averli fatti – così se ne tengono uno invece di tre, con tanto di donatore di sperma idiota che non vuole essere padre – e chi la vuole la tua discendenza? – io non sono e non ero d’accordo, nel sindacato ci sono queste signorine che arrivano fresche di laurea senza aver mai fatto parte del gruppo dei lavoratori a dire come se fosse scontato che i lavoratori devono essere d’accordo su elementi estremi della loro cultura: matrimoni gay, inseminazione eterologa etc.

Cacciatela, ha già parlato contro Salvini – anch’io parlo contro Salvini, ma non lo faccio a nome dei siderurgici, lo faccio a nome mio e per altre cose l’avevo anche supportato. –

La Francia rimanda gli immigrati irregolari in Italia link la Germania li seda, li mette su un areo e li rimanda qui senza nemmeno avvisare, l’Italia? Ha un ministro della difesa indegno che fa sbarcare clandestini dalla Tunisia – che è un paese in pace ed un porto sicuro – un gruppo di magistrati che si è impossessato degli organi di controllo della magistratura e che lavora contro la sovranità nazionale, un governo che dice di voler fare la riforma del sistema giudiziario ma ancora non l’ha fatta e chi manda in Europa a farci difendere? Moavero Milanesi un altro nemico interno ed estremista della globalizzazione rispetto a cui perfino Macron ha più ragione, la Re David, ora, che distrugge ancora di più lo Stato a nome dei siderurgici e fa la lotta contro Salvini e per avere ancora altro “gay pride e chi non è d’accordo stia zitto” e non mi piace.

E’ laureata in Storia? vada a fare l’insegnante di Storia.

Che c’entra lei con voi?

14159060-un-ouvrier-métallurgiste-de-la-construction-métallique-de-soudure-sur-le-site

Inserite un documento sulla libertà di parola, eliminate la parte gender e cambiate “leader”. Eleggete uno di voi per leader.

No sbarchi a Lampedusa e NO UE: ecco perché.

Ecco qui il link all’articolo del Giornale che riporta che la Bild tedesca chiama “plebei” gli Italiani Link

Ribadisco che negli anni 80 fuori dall’euro solo con la sovranità monetaria e senza le regole e i legacci del mercato unico UE l’Italia era la quinta potenza economica e industriale non d’Europa, ma del mondo intero e visto che l’URSS in realtà stava crollando – per colpa del comunismo – probabilmente eravamo la quarta, tenuto conto che USA e URSS sono di dimensioni continentali, solo la California sarà grande quanto tutta l’Italia. Perché dovremmo restare in questa prigione con camera di tortura annessa che si chiama UE? La Svizzera è fuori, la Gran Bretagna sta uscendo, gli Stati Uniti sono sovranisti ed ora dovremmo esser insultati dalla capitana di un peschereccio, perché la Sea Watch è un peschereccio, e stare a farci controllare la finanziaria con le procedure d’infrazione da non si sa chi e non poter esportare, non poter svalutare la moneta etc.: dobbiamo uscire, ci serve solo la NATO, Trump e gli Stati Uniti sono dalla nostra parte, Paesi forti e occidentali sono fuori, come Svizzera, Australia, Gran Bretagna, Nuova Zelanda, possiamo tornare tranquillamente come negli anni ottanta. Basta UE. Solo Occidente e NATO e torniamo almeno quarta potenza mondiale.

La Tassa di Soggiorno è una mazzetta che il Comune si prende dagli Albergatori. Si può eliminare?

Io odio la tassa di soggiorno. Ora vi spiego perché mi duole questo punto: ho/avevo una mezza idea seria di andare a Milano a fare un corso WordPress per migliorare le prestazioni di questi siti, gestirli autonomamente, imparare ad usare plug-in WordPress.org e roba varia, e così ho navigato un pò in giro anche per trovare alloggio, albergo etc. Ora indipendentemente dal prezzo, mi disturba psicologicamente “la tassa di soggiorno” mi sembra il film di Troisi e Benigni in cui per entrare a Firenze c’era il doganiere fissato che bisognava pagare “1 fiorino” io questo fiorino non glielo voglio dare; innanzitutto è pensato come una mazzetta: lo vogliono in contanti, neanche te lo contabilizzano proprio perché lo devono versare al Comune e poi io non ho capito, se sono cittadina Italiana perché devo pagare per entrare a Milano o a Torino o a Venezia, che vuol dire la tassa per essere in città? Io accetto il prezzo dell’albergatore, mi puoi dire “cento euro a notte – spero con colazione, perché con cento euro te la paghi – invece di dirmi 95 euro a notte tasse incluse e poi aggiungere 3 o 4 o 5 euro a notte di tassa di soggiorno da pagare in contanti…insomma è vergognoso, mi pare la mazzetta dentro il panino per il Comune. Io capisco che l’albergatore non voglia contabilizzare quei soldi perché poi li deve stornare se no glieli tassano, però ho antipatia per il concetto che si va a chiedere una specie di mini-pizzo a chi sta già in albergo e spende soldi in città, spero che ai passanti almeno non la chiedano, il Comune si prende IMU e TASI dagli albergatori, ‘sta tassa di soggiorno cos’è? Il pizzo sul pernottamento? Se Venezia è rovinata, non è rovinata da chi sta in albergo è rovinata dalla massa magari portata dalla mega nave da crociera, 2.400 persone che invadono Piazza San Marco tutte insieme per mezz’ora e al limite si mangiano un panino e poi, se io sono cittadina Italiana, vuoi che non possa andare a Venezia o a Milano? Ma scherziamo che io debba pagare per mettere piede a Roma? Questo paese mi pare stia andando male e va corretto, in Gran Bretagna Boris Johnson sta vincendo la corsa per diventare Leader dei Tory promettendo di abbattere le tasse, non si sovraccarica chi lavora e ovviamente il turista o quello che deve andare in una città due settimana con tasse, tassine, sovrattasse, da pagare pure a mazzetta in contanti. Io odio le spese extra, se tu mi dici un prezzo, basta è quello, io non contesto l’albergatore al limite se è alto cambio albergo e me ne vado dove mi danno letto e prima colazione a 44 euro invece di cento però basta, te li sei presi dalla carta di credito, io ho fastidio del concetto di tassa di soggiorno e del fatto che glielo devo pagare extra in contanti.

Questo Paese va fatto funzionare. Bene.