Category Archives: Giustizia

Morire di Ruby ter: i Giudici rinculano, forse per paura del diavolo.

fadilTribunale
Imane Fadil al Tribunale di Milano

Adesso è “morte per cause naturali” naturali quali avvelenamento da cromio e plutonio, si sono spaventati della setta Link

travaglio-berlusconi-imane-fadil-960x576
Marco Travaglio direttore del Fatto Quotidiano che ha pubblicato l’intervista sui riti luciferiani ad Arcore

I Giudici che hanno fatto finora i leoncini contro Berlusconi, quei Giudici che l’hanno trattato come un sacco da pugile, uno a cui potevano fare di tutto, convocarlo in tribunale a Natale, 300 processi contro di lui o quasi, insulti, ora…ora vedono il diavolo, la setta ed ora rinculano: non c’è più niente, è morta la Fadil, di cause naturali, stava scrivendo un libro sui riti luciferiani ad Arcore, che lei erroneamente chiama satanici, non sono satanici sono luciferiani, i riti satanici sono altri, con le puttanelle che si vendono per il posticino in televisione, per ricordarci dalla televisione che i matrimoni gay e chiamare Luxuria donna è un valore ed un diritto umano; io ci posso credere a quello che ha scritto la Fadil, ha anche detto di avere le prove, ed ha sbagliato, mai informare il nemico che hai le prove: le devi pubblicare a tradimento, senza informarlo, deve essere uno sparo nel vuoto se no ti ammazzano. E infatti sì, è difficile non credere che l’abbiano ammazzata: è morta di radiazioni, e non è un omicidio rozzo, una macchina con la targa abrasa che la mette sotto a Milano mentre attraversa la strada o una pistolata stile camorra, no: intossicamento da radiazioni, un mese di agonia l’ospedale, cromio e plutonio nel sangue, un omicidio sofisticato.

Tutto questo per selezionare il puttanaio di Mediaset che ci informa ed insegna ad andare in giro senza mutande e a promuovere la cultura gay, il genere, i trans, certo, può essere che le selezionassero così. E non solo a Mediaset, in RAI a Sanremo mi pare due anni fa tutti e dico tutti i VIP e i Vippini erano favorevoli ai matrimoni gay nessuno escluso. In pratica se non fai il rito di iniziazione massonico non accedi alla televisione, lo fanno anche in America, ad un certo punto tutti gli attori di Hollywood dovevano essere iniziati o non entravano nelle grandi produzioni. E Weinstein l’hanno fatto fuori magari perché era “puttaniere” ma come a molti puttanieri non piace la cultura gay.

Fine della storia, povera Imane.

P.S.

Non credevo che Berlusconi selezionasse quel genere di iniziate comunque, lo facevo “femminaro” ma non luciferiano, i legami con la massoneria e con i banchieri Rothschild c’erano da tempo ed erano relativi anche alla fondazione, con Ennio Doris, della Banca Mediolanum, che è sotto l’egida della superbanca Rothschild, si sapeva anche che quel grassone antipatico di Costanzo con quella insopportabile moglie “Maria” che travia i giovani come può già dagli anni novanta ecco si sapeva che era nella P2. È risaputo, ci sono gli elenchi.

Mo basta, mo i Giudici rinculano, mo non hanno voglia di continuare, ora si spaventano del diavolo.

Ma vaffanculo. Cause naturali l’avvelenamento da cromio e plutonio. Non è un hamburger andato a male sai.

fadilTribunale

Guardati le spalle, Imane, guardati le spalle.

Bisognerebbe chiedere a Veronica che cosa c’era ad Arcore, lei che ha divorziato.

Advertisements

Repulisti in Calabria: ‘Ndrangheta e Massoneria coincidono, dunque i Giudici massoni sono collaboratori dei mafiosi, dunque…

Porto_di_notte
Porto di Gioia Tauro, notte.

Accuse gravi di gestione di traffici illeciti al Porto di Gioia Tauro ed infiltrazioni della ‘Ndrangheta a diversi livelli della società, ma la magistratura che fa? mentre i carabinieri e la Polizia sanno tutto delle attività criminali locali, e riescono anche a fare in breve molti arresti, i magistrati scarcerano e non sono interessati alle indagini ed ai processi per mafia, di fatto “lasciando fare” agli ‘Ndranghetisti. Perché? La risposta agghiacciante è probabilmente in questo video, l’intervista di Sandro Ruotolo a Giuliano DiBernardo ex Gran Maestro del Grande Oriente d’Italia: perché in Calabria e Sicilia ‘Ndrangheta, Mafia e Massoneria coincidono, dunque i Giudici massoni sono fratelli dei camorristi.

Se si va al minuto 5 comincia l’agghiacciante descrizione della massoneria calabrese ove ‘Ndrangheta e  detta massoneria coincidono, 28 logge su 32 dominate “controllate” dagli ‘Ndranghetisti, volendo andare oltre si deve evincere che i Giudici massoni SONO collaboratori degli ‘Ndranghetisti e dei mafiosi siciliani dentro le Logge per forza di cose, laddove un Giudice con un affiliato alla ‘Ndrangheta o alla Mafia non dovrebbe nemmeno parlare.

INFATTI

Negli ultimi vent’anni il potere della ‘Ndrangheta è aumentato, la gestione del Porto di Gioia Tauro è talmente infiltrato dalla ‘Ndrangheta da far scappare le compagnie straniere da una posizione geografica ottima nel Mediterraneo, i Giudici? NON FANNO NULLA contro mafiosi e ‘Ndranghetisti di cui tutti i giudici massoni sono di fatto fratelli, anche nella stessa loggia e impiegano il tempo contro i politici e i loro parenti: la Lega, Salvini, il padre di DiMaio etc.

La Regina d’Inghilterra e suo cugino Michael di Kent lo sanno e tranquillamente usano la ‘Ndrangheta per il loro fini, è molto tempo che dall’Inghilterra commentatori come David Icke e Chris Everard ci informano che l’altissima società inglese a partire dai Reali usa la massoneria anche per commissionare omicidi e rapimenti di bambini per scopi pedofili – i Reali inglesi e molti aristocratici sono accusati di pedofilia istituzionale – nonché per rifornimento droga, dunque a loro “agli Inglesi” che ci siano mafiosi e ‘ndranghetisti nella massoneria sta bene, come nota agghiacciante DiBernardo, che in Inghilterra sapevano già tutto quello che lui ha detto a Ruotolo, nessuno era scioccato, lui si è dimesso.

E noi?

Salvini come DiMaio, come Berlusconi ed ora anche Renzi devono usare la strategia del temporeggiatore e far scattare la tagliola ogni volta che c’è da nominare un Giudice costituzionale o un nuovo giornalista RAI etc.

Io suggerisco questa strategia senza rivoluzione e senza un vetro rotto

Chiamare Giovanni Maria Flick, Cesare Mirabelli, Carlo Nordio che sulla Diciotti si sono schierati con Salvini per consulenza e farsi dire da loro quali siano i nomi sicuri, non massoni e non comunisti per le nomine alla Corte Costituzionale ed ovviamente chiamare anche Giuliano DiBernardo offrendogli la scorta, benedett’uomo, per farsi dire chi è chi nella massoneria italiana e straniera e quali sono i massoni-criminali – voglio una Corte Costituzionale di destra, avete capito, sono stufa del recente tentativo di imporre dall’alto cultura gay, gender ed immigrazione di massa con divieto di rimpatrio coatto, e sono anche stufa di questo lasciar fare a mafiosi e camorristi e ‘ndranghetisti e poi andare a spulciare nella vita di politici, parenti dei politici per cercare di distruggerli come si è fatto per Berlusconi, dunque o cambia la Costituzione, o si spara o si cambiano i magistrati – le persone summenzionate sono ex magistrati di Corte di cassazione conoscono vita morte e miracoli dei colleghi, è l’unico modo per evitare sparatorie. Con le nuove nomine in tutti gli organismi non eletti vanno fatte le pulizie. E’ l’unica alternativa a fare la Rivoluzione con la ghigliottina. Mattarella va sostituito con una sovranista – non Giuseppe Conte, perché ogni tanto fa il gioco dei globalisti – Io dico sempre che mi piace la Casellati Alberti, fate voi.

RICAPITOLIAMO

Salvini, DiMaio e se vuole anche il buon Renzi – se pentito ché siamo vicino a Pasqua –

CHIAMINO ALMENO

Giovanni Maria Flick;

Agostino Cordova;

Giuliano DiBernardo;

Cesare Mirabelli;

Carlo Nordio

per costituire un gruppo di esperti di massoneria, magistratura, mafia ed organizzare il repulisti nello Stato “chirurgico” farsi dire chi è chi nella massoneria, chi sono i massoni direttamente ‘ndranghetisti o mafiosi etc. chi sono i massoni comunisti, DiBernardo a suo tempo fu sostenitore del PSI quindi lui comunista non lo è stato mai, chi sono i nomi sicuri al 100% per sostituire in termini di legge, cioè soft, alla scadenza del mandato, tutti i Giudici di Corte Costituzionale e degli organi rappresentativi della magistratura ed avere finalmente i magistrati che la comandano di destra, sovranisti e patrioti.

Poi facciamo quello che vogliamo.

I Giudici lascino lavorare i Politici perché c’è Hard Brexit e la Riforma delle Regioni da fare.

Sarò breve se riesco: i Giudici devono lasciar stare i Politici perché oggi 07 Febbraio 2019 siamo vicinissimi a due eventi che cambieranno l’Italia, l’Europa e il Mondo intero: Hard Brexit con No Deal il 29 Marzo – di quest’anno, non dell’anno prossimo – e la riforma delle regioni per via del fatto che Lombardia e Veneto ora vogliono l’autonomia.

Ci sarà tantissimo da lavorare perché il commercio con la Gran Bretagna è troppo importante, la Gran Bretagna è piena di Italiani, ci sono Inglesi residenti in Toscana etc. ma non sarebbe neanche difficilissimo se non fosse che i Giudici tormentano i Politici – è stato notato come, se tormentassero allo stesso modo i mafiosi a quest’ora la mafia non ci sarebbe più, invece non ci sono più PSI, DC e stanno chiudendo Forza Italia -. A questo si aggiunge la riforma delle regioni.

Se fossi cattiva vi direi che, se Fontana si vuole tenere il 90% delle tasse della Lombardia in Regione allora la Massoneria deve smetterla di riciclare il denaro della mafia in Lombardia e riciclarlo tutto nelle altre regioni non autonome; la teoria della cospirazione è questa:

I mafiosi sono dei poveretti, criminali spietati ma di bassa lega che raccolgono i soldi delle mazzette e fanno traffico di armi e di droga – e sono quelli che rischiano il carcere – poi versano i soldi alla Massoneria che li protegge con i suoi uomini da dentro lo Stato, il fiume di denaro viene riciclato allo IOR la banca vaticana dove si incontrano i Rothschild banchieri massoni ebrei e i Cardinali satanisti, nel quadrato senza legge che è il Vaticano, da qui la Massoneria che ha fatto l’Unità d’Italia se li prende e tramite imprenditori massoni come Berlusconi li ricicla al Nord previo rituale di affiliazione con giuramento di silenzio. Ecco se la Lombardia vuole tenersi i soldi delle tasse allora non si deve prendere i soldi delle mazzette. Le mazzette non ci devono essere per niente, peraltro.

Del resto, ormai è una questione di Democrazia, ci sono stati dei Referendum: Brexit ha vinto e va fatto, l’Autonomia ha vinto e va fatta. Ma come?

Certo è che siamo arrivati allo sbando e la colpa è del PD: come giustamente dice anche Beppe Sala la teoria del PD era di prendere tutti i migranti e poi di lasciarli in giro e negare che ci fossero problemi, io credo che il PD lo facesse volontariamente, che abbia accettato il compito di chiudere l’Italia come Stato Nazione in fretta e furia, abolendo i confini e prendendo masse di Africani e Asiatici, per farla scomparire e non più rifondare, invece di parlare apertamente di Globalizzazione – il vero tema – parlano di Foibe e Antifascismo lasciando a tutti l’impressione di essere pazzi malati di mente, allora la Lega ha vinto, anche in Gran Bretagna la Sinistra ha tentato lo stesso gioco, con la UE che mandava masse di migranti inclusi i poveri dell’Est in Gran Bretagna a peso morto sul Welfare britannico e poi voleva anche imporre le quote obbligatorie di migranti asiatici – sempre a peso morto sul Welfare, come i migranti che vengono qui – che arrivavano dalla Turchia e come in Italia ha vinto la Lega in Gran Bretagna ha vinto Brexit, chiudere le porte e farcela da soli, perché ormai è chiaro che ti vogliono distruggere, perfino chi diceva di aiutare i poveri in Africa e Asia dove con lo stesso costo ne mantieni molti di più che a Londra o Milano veniva accusato di essere fascista etc. – i furbi -.

Forse Fratelli d’Italia poteva evitare che vincessero le Autonomie ma la Meloni è al di sotto del livello necessario per fare la Leader, con la situazione che c’era se FdI avesse avuto un Leader come Salvini sarebbe arrivato non meno che al 17% nonché per lei, per la Giorgia un governo Monti o Draghi sono meglio che fare l’accordo con DiMaio che gliel’aveva proposto, io stessa che supportavo FdI ora devo supportare per forza la Lega perché FdI preferisce stare all’opposizione a puntare il dito contro DiMaio invece che governare: io no, io sono poltronista, voglio governare e me lo vanto.

Se i Giudici lasciassero in pace il Governo ci farebbero un favore, la situazione è grave e questa volta è anche seria, e va risolta nei prossimi mesi.

A Milano voglion buttare giù San Siro per farne uno meglio: i soldi non gli mancano, è la fine di un era.

AC Milan v F91 Dudelange - UEFA Europa League - Group F
Stadio Meazza altrimenti detto San Siro

Il Tribunale dei Ministri va abolito: perché si mette in funzione per cazzatine, intralcia e costa.

bilancia_aula_tribunale-id27751
Bilancia Tribunale dei Ministri

Già siamo a due: due inchieste contro il Governo aperte dal Tribunale dei Ministri, contro Salvini ad Agrigento per il caso Diciotti e contro Salvini e Bonafede a Roma perché si sono messi il giubbotto della Polizia e della Polizia Penitenziaria per la cattura di Cesare Battisti, ledendo “la dignità della persona umana etc.” la dignità della persona umana perché i ministri si sono messi il giubbotto. Allora, mi pare evidente che questo Tribunale dei Ministri vada abolito e si debba ritornare come prima alla sana immunità parlamentare, viene messo in moto per cazzatine “il giubbotto” o per scelte politiche “non prendere un carico di immigrati clandestini” di questo passo, dopo solo 8 mesi di governo già due, significa una ogni quattro mesi sono tre all’anno e non per fatti gravi e conclamati, ma perché al Giudice gli è antipatico Bonafede e il suo stile o vuole prendere migranti perché è di sinistra; tutti questi corsi, ricorsi, richieste di archiviazione, mini processi, fasi preliminari costano soldi pubblici, intasano il lavoro del Giudice e sono mirati a disturbare il lavoro del Governo. Credo che sia meglio chiuderlo. Per dei Giudici politicizzati e vanesi come quelli che ci sono in Italia è troppo ghiotta l’occasione di processare politici e governo: questo è quello che gli piace fare, ci vanno a nozze e loro personalmente non ci perdono niente, hanno anche il titolo sui giornali che li tenta parecchio, e se tutto finisce in un niente è sempre tempo sottratto ai processi importanti – che i Giudici sembrano svolgere con assai meno solerzia, niente processi per mafia da fare ad Agrigento? Si, li fanno anche i processi per mafia ma solo se possono acchiappare qualche politico nel mezzo, altrimenti sembra che non gli interessi e non si sbattono. Il Tribunale dei Ministri doveva essere una cosa seria per fatti gravi, non per contestare il pelo e il capello, per correggere il lavoro del Governo, io glielo toglierei, comunque chiesta l’archiviazione a Roma e probabilmente il Senato rifiuterà l’autorizzazione a procedere per entrambi, DiMaio dice che il Governo non cade, ma non possiamo continuare così, per ogni cazzatina o scelta politica che non piace a un Giudice di qualunque parte d’Italia, cazzatina o scelta che emeriti costituzionalisti dicono non essere nemmeno reato, aprono un processo e si fanno pure pagare per questo.

I Giudici certe volte mi sembrano invidiosi dei politici: sembra gli vogliano fare le croci, si mettono in mostra, vogliono il titolo sui giornali – ma cambiate mestiere se non vi piace fare i giudici normali – Fate la riforma della Magistratura e chiudetegli ‘sta cosa, quest’ulteriore strumento di interferenza politica.  Dobbiamo restare nel 2,04% di spesa pubblica o no? Risparmiamo sui Magistarti e sui processi inutili o politici. Nonché sulle intercettazioni senza mandato. Così risparmiamo tempo, denaro e stress.

Traini e Battisti stanno in carcere vent’anni, è inutile che chiedano la Grazia: loro, il Rosso e il Nero, non la possono avere.

Per Battisti e Traini è anche inutile che chiedano la grazia o che dicano – dal carcere – di essere pentiti e cambiati (il carcere è potente, lo sappiamo) una notiziola sul Giornale in cui si riporta che Luca Traini si dichiara uomo pentito e cambiato e vorrebbe, come Battisti, anche lui presunto pentito e cambiato, ovviamente, provate a indovinare? Uscire dal carcere.

Ecco perché No categorico:

Luca Traini – il Nero –

ha sparato sulla folla, su un gruppo di neri – di pelle non di colore politico – che passeggiavano sul corso di Macerata, non è nemmeno andato a cercare lo stupratore di Pamela, ha sparato su neri per caso nella folla che cosa ti vuoi scarcerare, è quasi terrorismo e l’Italia sul terrorismo non perdona, su altre cose sì sul terrorismo no, è come dire che io non posso passeggiare sul Corso di Reggio Calabria perché se c’è un gruppo di neri che guardano una vetrina un pazzo che si dichiara di estrema destra può mettersi a sparare sul gruppo e magari viene anche arrestato ma per poco, come se la cosa fosse poco grave e non gravissima, invece è gravissima, significa non poter più uscire di casa.

Non solo, essendo  io di destra e favorevole al blocco dell’immigrazione clandestina e per il rimpatrio dei non aventi diritto di asilo o di quelli col permesso di soggiorno scaduto, ho fisicamente fastidio di uno che con la stessa mia bandiera spara ai neri per caso che passeggiano sul corso – come se io e lui c’entrassimo qualcosa -. Traini ha profanato la bandiera dell’Italia: ha sparato con la bandiera dell’Italia stile mondiale sulle spalle per mantello; poi ha profanato il monumento ai caduti è andato con la bandiera dell’Italia sulle spalle a fare il saluto – romano – ai caduti, poi è stato arrestato: bene e ‘mò stai in carcere, mi dispiace io a questo qui in giro non lo voglio, non è solo per i neri è anche per me, spara sulla folla, ha danneggiato l’immagine della destra, ha detto che votava Salvini – ? – la Sinistra ha cominciato a dire che è colpa mia e di quelli che votiamo Salvini perché creiamo il clima d’odio, invece non è vero niente: io voglio che Traini rimanga in carcere per vent’anni, non so che farmene di sparatorie per strada, sono favorevole alla legittima difesa, cioè che se uno ha un ladro in casa gli può sparare e si può difendere, ci sono rapinatori che hanno addirittura violentato le vecchie, non scherzo, sia in Italia che anche in Germania ci sono stati stupri di donne di 82 e 87 anni, certo che se c’è il nipote o il figlio in casa gli può sparare al gerontofilo – che mondo – ma basta, non è che uno può lui prendere la pistola e andare in giro a sparare, è diverso. Quindi, per la giustizia, per l’onore dell’Italia, dei caduti e dei vivi, proprio Traini il carcere se lo deve fare tutto, senza sconti.

Veniamo al Rosso – Cesare Battisti;

pure lui ora, dopo due giorni di carcere è cambiato, pure lui ha preso una pistola ed ha sparato a bottegai, macellai e il gioielliere adducendo per scusa di voler fare la rivoluzione comunista: pure lui deve stare in carcere fino all fine senza sconti.

Gli Italiani possiamo votare per chi vogliamo e possiamo avere la legittima difesa e possiamo rimpatriare i clandestini e smettere di prenderne; prendere la pistola e sparare in giro no. Questo è il Paese, molte cose passano, ma il terrorismo non passa, Sofri è ancora in carcere, perché il terrorismo significa non poter più uscire di casa, non potere passeggiare sul corso, andare al ristorante o in bottega o dal gioielliere: mi dispiace – e neanche tanto – hai sbagliato per l’ultima volta, gli altri cittadini dobbiamo stare tranquilli.

Si, questa è la fine che farete:

I Giudici Massoni e/o Comunisti vanno ricusati: non sono neutrali.

Non solo hanno ragione i Politici, ma la Magistratura deve essere riformata, l’intero clan massonico-comunista va estirpato dalla Magistratura. I Politici devono vincere questa battaglia rimasta aperta dal ’92 insieme ai Magistrati onesti perché essendo eletti ed essendo le cariche politiche aperte a tutti – non solo ai laureati in Giurisprudenza – rappresentano la vera Democrazia, cioè noi popolo Italiano sovrano da Costituzione.

Quanto alla Lobby ebraica attiva dentro le massonerie degli Stati occidentali: se ci sono connessioni col Mossad è Altissimo Tradimento, se ci sono connessioni “solo” coi banchieri Rothschild è Alto Tradimento. Anche se lo fa il capo dello Stato “cattolicoide”. E’ sotto gli occhi di tutti che i giudici massoni comunisti si identifichino con un gruppo a parte rispetto agli altri Italiani ed Europei che ci identifichiamo con le etnie e la cultura greco-romana-celtico-germanica di religione ex-politeista ora cristiana-laicista: essi si identificano sempre con gli Ebrei ed hanno odio per le suddette etnie e culture tipiche dell’Europa “perché hanno fatto l’Olocausto” oppure “Il Colonialismo, l’Imperialismo etc.” non importa quanto dicano “Europa, Europa” loro gli Europei ci odiano, non si identificano con noi.