Category Archives: Media

E’ inutile “spaventarsi” dell’invasione se poi si supporta il governo che la fa.

Alessandro-Sallusti
Alessandro Sallusti

Il Giornale di Sallusti sembra il Giornale di uno squilibrato: ci sono in continuazione articoli sull'”invasione”, i migranti cui Sala vuole dare i lavori del Comune di Milano invece che agli Italiani, la Kyenge che spaventa tutti, Il Ministero degli Interni che vuole regalare studi universitari ai migranti e poi per gli Italiani la stangata autunnale. Oltre alle foto di Roma e Milano trasformate in terzo mondo con la gente nuda che piscia per la strada, i Rom e i Sinti intoccabili quanto puzzolenti: i presunti Italiani di domani.

E allora ti aspetteresti un Giornale duro contro il governo, contro il Partito che ha ridotto l’Italia così, sia a livello nazionale che comunale. No invece, Sallusti, il Direttore dell’unico giornale di destra ancora in cartaceo probabilmente, almeno quello di una certa importanza, non fa altro che editoriali di supporto all’idiota, a Gentiloni, ci volevano solo gli editoriali in supporto di Renzi. Nell’ultimo si permette di dire “La Francia non rispetta i Trattati internazionali…etc, Tutto il Paese è col Governo…” non è vero: tu sarai anche col Governo, il Paese di Destra da ragione a Macron ed anche quello non di destra: l’invasione è gestita da Roma ed è Gentiloni che non rispetta i Trattati Internazionali, Macron fa bene a prenderlo a calci nel culo, io sono con Macron e in Libia Gentiloni non ci vuole andare per fermare i flussi, c’è andato per forza, per cercare di bloccare Macron, ma già parla di “governare i flussi migratori” invece di “bloccare” i flussi migratori”, cioè li vuole portare lui direttamente dalla Libia, io non gli darei la fiducia nemmeno su questo e lo farei cadere, vi ricordate che Frontex doveva contrastare l’immigrazione clandestina e il traffico di esseri umani? Tanto che la votò pure Gasparri, invece Frontex viene usato per prendere ancora più immigrati: non vi fidate mai di Gentiloni, lui non vuole mollare, è un uomo di Soros sorretto disgraziatamente da Forza Italia e in pratica anche dal Giornale con la scusa di aiutare l’Italia. I comunisti bastardi come Gentiloni l’Italia la stanno distruggendo e io sono contentissima che i no-vax abbiano picchiato tre deputati PD, spero la prossima volta becchino la Boldrini, Renzi, e Gentiloni, possibilmente con un estintore e che le loro Guardie del corpo lascino fare.

Io giustifico i no vax, non  sono più nemmeno contro la violenza, forse non lo sono mai stata: c’è un governo non eletto a maggioranza di sinistra-centro-destra, variabile, legge dopo legge, fiducia dopo fiducia, sostenuto dai voti di forza Italia, io stessa alle ultime elezioni votai Forza Italia, ma alle prossime voterò FdI, io non ho votato Forza Italia per supportare il PD, se ci fosse un vero presidente della Repubblica scioglierebbe le Camere, la legge elettorale non l’hanno fatta apposta, l’attuale è dichiarata incostituzionale e loro insistono, con mille scuse, a non farne un’altra per poter inciuciare e fregare l’elettorato all’infinito e allora si prendano pure le botte dai no vax. I fascisti sono tornati ed hanno fatto bene a ritornare, cominciate a rompere le scatole agli antifasicsti delle tartarughe della Calabria. Io in questo schifo, in questo ghetto con la Boldrini membro di un partito inesistente che si atteggia a capa del Paese non voglio stare, spero nel golpe, per ora mi accontento dei no vax che menano.

P.S.

Io dico quello che voglio. E tanto non mi fanno niente. Va bene? Co ‘sto cazzo di apologia al fascismo, non si diceva apologia del? Ah già ma ora c’è la Presidenta e la Sindaca e l’apologia al fascismo, cazzo, ridatemi l’Italia. Noto con piacere che la gente si sta incazzando. Amedeo aspetta.

E’ inutile “spaventarsi” dell’invasione se poi si supporta il governo Gentiloni-Renzi. Fate.Cadere.Questo.Governo.

Santoro è tornato. Purtroppo. Ma non fatevi influenzare.

Santoro Santoro è tornato ed a quanto pare ha già cominciato la campagna denigratoria nei confronti dei nemici del cosiddetto PCI – PDS – DS – PD, cioè “il clan” suo e di DeBenedetti, i suoi stupidi spettatori scelti per fare pubblico sono ovviamente di sinistra pagati uno stipendio mensile come pubblico con i soldi del canone.

La nostra vera battaglia, una tra le tante, è l’abolizone definitiva del canone RAI. Non vedo perché dovremmo pagare la pubblicità alla sinistra. Link

Non è la prima volta che Mario Calabresi scrive notizie false su Repubblica, da “Marra è uno dei mie” contro M5S.

Mario-Calabresi-Repubblica
Mario Calabresi coniugato Ginzburg

La Sinistra ha molta paura dei 5 Stelle, più dei 5 stelle che non della Destra forse, Mario Calabresi su Repubblica pubblica notizie false in prima pagina su di loro, da “Marra è uno dei miei”, presunta frase di DiMaio alla Raggi pubblicata in prima pagina, al presunto incontro segreto tra Salvini e Casaleggio per affossare la legge elettorale, Casaleggio lo ha sfidato a dire dove e quando per provare che lui quel giorno e quell’ora era da un’altra parte ma Repubblica, troppo impegnata a difendere scafisti, non risponde. Per loro è normale mentire, mentire mettendo le bugie in prima pagina come presunto scoop, è il loro metodo, il metodo DeBenedetti per davvero, anche sui migranti mentono sia i politici che i cosiddetti giornalisti di sinistra, c’è qualcuno che dice: “per gli ebrei mentire ai non ebrei è normale, glielo insegnano i rabbini per catechismo”. Ora DeBenedetti, che è ebreo, come pure la moglie di Calabresi, Caterina Ginzburg* – e secondo me hanno entrambi la doppia nazionalità israeliana che lo dicano o no – ha sempre chiesto ai giornalisti di Repubblica e dell’Espresso di mentire, come ieri abbiamo scoperto dallo scoop del Corriere del Ticino che Angela Merkel ha richiesto alla polizia tedesca di mentire sui dati dei crimini commessi dagli immigrati e su tutti i dati circa l’immigrazione e il terrorismo per salvarsi la campagna elettorale, cioè per fini personali, non per la sicurezza della Repubblica. Quindi.

Ma per DeBenedetti il vizio è antico, io lo so perché c’è stato un periodo in cui ero abbonata all’Espresso, ebbene, essendo abbonata lo ricevevo tutte le settimane e veramente, tutte le settimane c’era una smentita data per ordine del Tribunale di Roma di una notizia falsa data in un’edizione precedente. Ora c’è una piccola differenza tra la notizia falsa e diffamatoria e la smentita, la notizia falsa era in copertina o in un articolo colorato con foto mentre la smentita era in una pagina dedicata alle smentite in bianco e nero e senza foto, e mentre io le smentite me le leggevo anche se erano in una pagina scritta in bianco e nero e non un titolone in copertina tipo “Siamo bugiardi” altri lettori le saltavano perché non avevano l’appeal colorato con foto e titolone degli articoli menzogneri. Mentire e diffamare sotto la protezione economica di Carlo DeBenedetti era un ordine perché un giornalista rivelò che DeBenedetti gli garantì che in caso di perdita di un caso di denuncia per diffamazione e calunnia DeBenedetti avrebbe coperto i danni economici e il giornalista non sarebbe stato licenziato – ovviamente la diffamazione e calunnia doveva essere politicamente orientata a favorire la loro parte -. L’Espresso chiamava regolarmente tutti i non PCI “mafiosi” e tutti i militari e poliziotti “torturatori”. Tranne gli Israeliani.

Lo sanno tutti, ora ce l’hanno con i 5Stelle, li calunniano e scrivono notizie false su di loro e le pubblicano in prima pagina come buffoni. La Sinistra, Repubblica etc. sono membri dello stesso clan, vuoi che non abbiano santamente ragione a votare a Destra i 5 stelle? A parte che io sono di Destra e la supporto e la promuovo, anche quelli che finora sono stati di sinistra devono votare in massa a destra per il bene dello Stato, la sinistra è così: è un gruppo di massoni bugiardi dal naso lungo. Non ti puoi fidare di gente che mente metodicamente. E si, credo che Calabresi si dovrebbe dimettere, se non fosse che è DeBenedetti a pretendere menzogne in prima pagina – e le paga anche -. Che buffoni. Si vadano a nascondere.

*Vorrei che notaste che mentre i proprietari dei movimenti no-border e per l’invasione dell’Italia sono tutti ebrei – Elkann, DeBenedetti etc. – i direttori dei loro giornali possono essere ebrei o essere coniugati con un’ebrea e hanno il dovere di tacere sulle porcate di Israele e di aumentare ed esagerare “i peccati di razzismo dei bianchi” mentre provano a farvi fare l’auto-invasione del paese. Mandateli affanculo tutti: loro e le loro mogli. Li odio. Abolite la doppia nazionalità ed espellete gli israeliani dall’Italia e dall’Europa e si, io sono antisemita e credo che chi non sia antisemita sia uno che mente a se stesso, e farebbe bene ad aprire gli occhi in tempo: gli ebrei vanno schedati, vorrei sapere quanti ce ne sono in magistratura.