Category Archives: Politica

Mentre Salvini fa il pagliaccio contro Carola, Fontana annuncia “Lega può votare Von Der Leyen” – Sic –

A questo punto se i leghisti vengono arrestati e Salvini va in carcere noi non ci perdiamo niente; mentre Matteo fa la guerra contro Carola ed ora Carola lo denuncia per frasi offensive nei suoi confronti, Lorenzo Fontana annuncia che la Lega al parlamento Europeo potrebbe votare Von Der Leyen perché gli sono piaciute le sue parole sul Trattato di Dublino; udite, udite leghisti, le parole confortevoli e sovraniste di Von Der Leyen che piacciono a Fontana e Salvini, cito dal Giornale: Fonte

Nonostante il titolo:

La Trenta non blocca i porti. Salvini: “Difendere i confini”

Conte convoca un vertice per ricompattare il governo sui migranti. Ma restano le distanze tra la Difesa e il Viminale

Non c’è in realtà alcuna distanza tra la Trenta e Salvini, tra i 5 Stelle e la Lega INFATTI

la Trenta, che smentisce l’ipotesi di un blocco navale con le navi della Marina: “Ma guardate, io questa cosa l’ho letta dai giornali perché il ministro Salvini non me l’ha chiesta

Cioè Salvini non ha mai proposto il blocco navale, continua solo a sbraitare su Twitter – il blocco navale lo vuole la Meloni, lui no – poi

Salvini conferma: il governo non vuole far guerra alle Ong, ma “semplicemente garantire accoglienza a chi scappa davvero dalla guerra e arriva in aereo con i corridoi umanitari e stroncare il traffico di esseri umani che è legato al traffico di droga”

Innanzitutto il governo sta prendendo tutti quelli che si presentano di cui, forse, solo una percentuale bassissima scappa da una guerra ed in più, il cattolico Salvini, vuole altri rifugiati con i corridori umanitari invece di eventualmente aiutare i poveri in Africa se necessario. Ma c’è di peggio e qui entra in scena Ursula Von Der Leyen – che tra l’altro è anche favorevole a matrimoni ed adozioni gay, un perfetto alleato per la Lega -:

Questo il suo piano appoggiato dalla Lega, è uguale a quello di Renzi, Gentiloni e il PD, che infatti la votano:

Cambiare Dublino, ma ripristinare l’operazione Sophia.

“È importante aiutare in mare ogni persona che si ritrova su imbarcazioni di fortuna” e per questo è necessario “ridare vita alla missione SophiaFonte

Notare “ogni persona su imbarcazioni di fortuna”: cioè tutti quelli che si mettono su un canotto e partono dalla Libia e per di più ripartire con Sophia, l’operazione per la raccolta di migranti in mare – tutte le flotte europee in mare di fronte a Libia ma anche Tunisia a salvare migranti equatoriali e portarli qui – poi, se la sua Germania non rappresentata da lei e che comunque può sempre dire no, dirà di si, riformare Dublino e ripartire i migranti/non rifugiati tra tutti gli Stati Europei, fermo restando continuare ad andare a prenderli, quindi si realizza, fatto dalla Lega insieme a PD e globalisti vari quello che c’è scritto qui, in Armi di Migrazione di massa, pubblicizzato da Diego Fusaro.

Cioè andarli a prendere versione non-stop e poi ridistribuirli in tutta Europa e quello scemo di Fontana è contento.

Chi ci salverà? Forse i Verdi Tedeschi che hanno annunciato che non voteranno Ursula Von der Leyen perché il suo discorso al Parlamento Europeo non è piaciuto e non è piaciuto il modo in cui Ursula è stata selezionata tra un ristrettissimo gruppo di candidati a porte chiuse senza che il Parlamento Europeo o i gruppi parlamentari potessero mettersi d’accordo per proporre uno o più candidati, il Parlamento che si è offeso giustamente può solo accettare o meno un candidato scelto a porte chiuse ed intende rifiutarlo – Fonte Anche Fratelli d’Italia ha annunciato che voterà contro.

Mi scuso per aver fatto campagna elettorale a favore di Salvini, ma non mi aspettavo un tale tradimento, non è la prima volta, avevo già notato più volte che al di là delle spacconerie su Twitter in realtà tutte le volte che si è passati alle nomine il governo giallo-verde ha dato posti di potere nientepocodimeno che a veri e propri tesserati del PD, sia in RAI, fino allo schiaffo finale Gad Lerner – e non è vero che Salvini non c’entra niente, lo sapeva per forza – sia al CSM quel David Ermini tesserato PD che è infatti il giudice che protegge Alessandra Vella che non ha confermato l’arresto di Carola Rackete agendo contro le Leggi Italiane, e via mentendo e sbraitando, ma anche all’AGICOM gli uomini di sinistra nominati da Prodi sono rimasti in carica anche se il loro mandato scadeva a febbraio di quest’anno.

In pratica Salvini nomina e rinomina e vota piddini ed affini ai posti di potere, ora infatti la Lega vuole votare Von Der Leyen al Parlamento Europeo. Piddini con la tessera del PD, cioè, non c’è neanche la foglia di fico. Secondo me non vuole andare ad elezioni per poter scaricare tutta la colpa sui 5 Stelle e far finta di non saper niente di quello che fa il suo governo tenuto in piedi dai suoi parlamentari. Io li odio quelli che fanno così.

Sembrerà una cattiveria, ma se lo arrestano mi fanno un piacere io i doppia faccia non li sopporto, non permettetevi di dire che è in buona fede, perché non lo è, né lui né DiMaio: non lo possono essere, i Parlamentari che tengono in piedi il governo sono Lega e 5 Stelle, Conte è chiamato a fare il premier ma non controlla parlamentari.

Quanto alle Autonomie Conte ha annunciato che non gliele dà – sic – Fonte

Questo governo è da sfiduciare perché è un governo globalista. Il circo di Salvini Vs. Carola mi infastidisce se penso che la Lega vuole votare la Von der Leyen, è come uno che combatte contro un moscerino e lascia passare dentro un dragone: “uè, vedete che sto combattendo contro Carola? Ohh perché sono stato sessista, ma io non ho paura, io non mollo” – e ti credo, gli stai votando tutti i globalisti in RAI, gli ha confermato quelli all’AGICOM, ora pure gli nomini i globalisti alla UE – certo che non hai paura, di che cosa devi avere paura? Forse di una cattiveria di Patronaggio, di un proiettile in una busta che serve solo a far credere che ci sia una destra al governo. Quanto a “io non mollo” lo sto vedendo, nessuno di voi molla quello che ha, forse non era da pretendere.

Sic – Ci salveranno Ska Keller e i Verdi Tedeschi che almeno la Von Der Leyen la conoscono bene, e la Meloni e FdI che non se la fida.

Impasse in Irlanda del Nord: ora vedremo se si schiereranno con l’Inghilterra o con l’Alabama sull’aborto.

StormontParliamentBelfast
Stormont Parliament – Belfast

L’Occidente esiste come entità, ma è un’entità complicata, ad esempio sia l’Inghilterra che l’Alabama sono Stati occidentali, uno nel Regno Unito e l’altro negli Stati Uniti, ma mentre l’Inghilterra è quasi ossessiva sui diritti dei gay e sull’aborto – forse per il pressing più o meno nascosto della famiglia reale – l’Alabama li ha banditi entrambi, o più precisamente ha vietato l’aborto, mentre il matrimonio gay non è mai stato legalizzato.

Ora, approfittando di un impasse politica in Irlanda del Nord che non riesce evidentemente a formare un governo dal 2017 perché lo Sinn Fein e il DUP non si mettono d’ accordo, e siamo già nel 2019, l’ Inghilterra, pardon la Gran Bretagna sta cercando di imporre un governo diretto da Westminster all’Irlanda del Nord; e su che cosa ovviamente gli Inglesi vogliono imporre la loro legislazione ai Nordirlandesi? Sull’aborto e sui matrimoni gay; questo significa che se il popolo dell’Irlanda del Nord non sarà in grado di ottenere presto un governo dai suoi politici, entro il 21 ottobre corrente anno l’aborto e i matrimoni gay saranno legalizzati direttamente dalla Gran Bretagna per estensione della legge britannica. Questa paura potrebbe spingerli a formare un governo, finalmente, perché se vogliono l’autonomia devono anche essere in grado di formare un governo locale e se i “cattolici” – molto tra virgolette – dello Sinn Fein vogliono legalizzare l’aborto e le “cose gay” devono avere il coraggio di dirlo ai loro elettori o sarà automaticamente fatto – per massima ironia da quella Gran Bretagna che essi ostentano di odiare -. A me non piace particolarmente lo Sinn Fein, preferisco il DUP e credo che i laici debbano votare indipendentemente dalla religione, in base alle leggi da approvare o meno.

Ora vedremo se l’Irlanda del Nord, in Occidente, si schiererà col gruppo rappresentato dagli Americani cristiani dell’ Alabama o dell’ Indiana o con l’Inghilterra della Regina e della Chiesa Anglicana.

Alabama_Capitol_Building
Alabama Capitol Building – il Parlamento
London_Parliament_2007-1
Londra – Westminster – Parlamento

Quindi, in che direzione andranno?

StormontParliamentBelfast

Come sceglierei io, invece?

Beh, sceglierei di non legalizzare matrimoni e adozioni gay e sì, forse fa un pò paura, visto che ogni volta che se ne parla gli abortisti cominciano a dire: ti violentano, ti violentano, ti violentano – come se poi la legge fosse diversa per le gravidanze in caso di stupro e quelle in seguito a rapporto consenziente, in Italia è uguale – ma la mia coscienza mi dice che sceglierei anche di votare contro l’aborto.

Qualunque cosa accada, non cambiate il Trattato di Dublino.

Cari Lettori internazionali,

Vi informo che il caos italiano e maltese sulle “onnipotenti” barcacce delle ONG che portano i migranti è fatto apposta per creare un’emergenza “fatta su misura” cosicché i globalisti possano venire alla UE e affermare che “c’è bisogno di modificare il Trattato di Dublino” e creare un sistema automatico di ridistribuzione dei migranti – non rifugiati, diranno e scriveranno migranti – in tutti gli Stati membri dell’UE e Dio benedica la Gran Bretagna e la Svizzera che sono al di fuori di essa, con ovvie pene e sanzioni per gli Stati membri che non vogliono prenderli, quindi mi aspetto che Danimarca e Olanda optino di non partecipare. Ma non è sufficiente optare di star fuori da un singolo problema, come gli Svizzeri hanno recentemente lasciato intendere, loro potrebbero tagliare il guinzaglio dal mostro chiamato EU completamente ed avranno fatto bene, in Gran Bretagna mi consola il fatto che Farage non viva in un Universo parallelo e dica sia ai britannici che agli stranieri le stesse cose e che Boris Johnson Primo Ministro, per molte ragioni che non ripeto qui, dovrebbe esser cosa fatta, alias Hard Brexit è in vista.

Mi piacerebbero anche Italexit, Netherlexit e Exit of Denmark e dunque conseguente chiusura dell’UE.

Perché è un’emergenza falsa quella dei migranti? Perché in Italia miserabili navi cariche di immigranti clandestini prelevati da gommoni che non stavano nemmeno affondando e presi di fronte alla costa libica o tunisina – e la Tunisia è un porto sicuro, piaccia o no -arrivano e scaricano i clandestini contro la volontà di metà del governo italiano e i clandestini vengono messi a nostro carico; l’altra metà del governo è composta da traditori globalisti, i giudici stanno permettendo a entrambi i migranti e personale delle ONG di farla franca con le azioni illegali, c’è una situazione in cui un paese potenzialmente può crollare; gli Italiani sono così preoccupati che hanno dato nell’ultimo sondaggio al partito di Salvini il 40% dei voti – non sto scherzando – e un altro partito di destra di solito alleato con Salvini è balzato dal 4,5% all’8% – FdI -. La gente si chiede perché Salvini non voglia andare a nuove elezioni, forse per paura di un governo-a-tradimento tra il Movimento delle 5 Stelle e la Sinistra che insieme potrebbero avere, se i Partiti non si sgretolano, una leggera maggioranza, ma il Presidente del Partito PD Il Signor Zingaretti ha detto che rifiuta un’ eventuale alleanza con il Movimento 5 stelle di DiMaio, quindi si dovrebbe andare a nuove elezioni.

La cosa importante per me è far capire che alcuni politici vivono già in universi paralleli – come dicono gli scienziati –  e praticano la politica del multiverso, cioè: dicono una cosa ai propri elettori nel proprio paese e qualcos’altro quando vanno all’estero, alla UE o agli ambasciatori degli altri paesi, ad esempio Horst Seehofer

horst-seehofer-innenminister-csu-sicherheitsbehoerden
Horst Seehofer, qual è quello vero?

il Ministro dell’ Interno tedesco, per ottenere l’approvazione popolare in Germania, afferma di non prendere i migranti ma in Italia ha inviato lettere per chiedere agli italiani di aprire i porti, il che è immorale, mentre Farage mantiene la stessa linea politica sia all’interno del Regno Unito che all’esterno, non vuole immigrati clandestini nel Regno Unito e al di fuori del Regno Unito sostiene altri politici che non vogliono ugualmente prendere gli immigrati illegali nei loro paesi.

Un altro importante – ma si spera, non per lungo – politico che sembra giocare al gioco del multiverso è il primo ministro italiano Giuseppe Conte che in Italia è alleato con il nazionalista Salvini ma all’unione europea pare stare con i globalisti, ecco una bella e chiara intervista a Farage su Giuseppe Conte e il Movimento 5 stelle:

L’importante è far crollare questo governo italiano e sostituirlo con uno che blocchi l’immigrazione clandestina e faccia la riforma del sistema giudiziario, al momento i giudici stanno semplicemente lasciando che il personale delle ONG infranga la legge e semplicemente non fanno i processi per tutte le cose illegali che questi compiono, il personale delle ONG, che è stato notato, sembra povero, lacero e miserabile, ma in realtà contiene nel suo pancione figli di ministri nell’equipaggio e figli di abbastanza, se non propriamente ricchi, benestanti funzionari pubblici e dei servizi segreti; la stessa Carola Rackete “la zingara” è la figlia di un uomo che era dentro l’esercito tedesco e forse dentro i servizi segreti tedeschi, mentre sull’ONG Mediterranea c’è il figlio dell’attuale ministro italiano delle finanze Giovanni Tria che è un traditore alleato di Salvini: un falso amico.

stefanoTria
Stefano Tria, 38 anni, figlio dell’attuale ministro delle finanze Giovanni Tria

Non solo Rackete e Tria, ma un paio di anni fa uno dei leader di una rivolta di immigrati clandestini nel Sud Italia era Veronica Padoan, figlia di Piercarlo Padoan il quale era, prova a indovinare, il Ministro delle Finanze di Renzi.

FigliaDiPadoan
Veronica Padoan

Quindi Veronica Padoan, Carola Rackete, Stefano Tria, non importa se sembrano sfacciati e ribelli, in realtà sono protetti se non addirittura inviati dai loro genitori che lavorano negli uffici dei nostri Stati per fare il Nuovo Ordine Mondiale, sembrano audaci perché i loro papà gli hanno detto che non saranno arrestati e i giudici non li arrestano: sono agenti non sono ribelli. E perché tanti figli dei Ministri delle Finanze? forse perché questa “rivoluzione” è davvero organizzata dalla Fed e dai banchieri come si dice da tempo.

Per ora, vi dico: non accettate alcuna modifica al Trattato di Dublino perché questi banchieri & figli vogliono riempirvi di migranti e dare più potere a se stessi e alla loro casta di funzionari pubblici non eletti, banchieri, commissari ecc. Questa è la loro “rivoluzione”.

Il governo italiano può crollare da un momento all’altro, il Presidente della Repubblica ha detto che non può trasferirsi da Roma perché: “basta un nulla e viene giù tutto”. I sondaggi sono dalla nostra parte, se ci fanno votare, in ogni caso, non cambiate Dublino.

Carola è un ignorante: vuole andare in Australia dove c’è il No Way. La GIP è una vacca.

La Zingara tedesca che porta negri in Italia sul peschereccio ci critica; e dove vuole andare?

In Australia.

Dove c’è il No Way, cioè dove lei col suo carico di negri li avrebbero deportati su un isola, come in Danimarca e non avrebbero concesso di mettere piede su suolo australiano per nessuno motivo, perché no way significa niente via, cioè non c’è verso che, se vieni illegalmente, tu possa sbarcare in Australia.

noway_australia_fi_yt
Quello che aspetta Carola col suo barcone di negri in Australia: no way, significa in pratica “non passi e basta”

Un’ altra considerazione sulla Giudice di Agrigento, la GIP, una vacca ignorante che ha scritto una sentenza vergognosa, di testa sua senza nessun appiglio alla realtà: che se fosse solo per il salvataggio, l’Italia era comunque il terzo porto sicuro, terzo escludendo la Libia, perché viene dopo la Tunisia e Malta, ha speronato la nave della Guardia di Finanza ed ha portato immigrati clandestini etc. Spero che gli Australiani non diano il passaporto a Rackete.

La vacca che abbiamo per GIP ad Agrigento:

VellaVacca
Alessandra Vella, la vacca
LaZingaraRackete
Carola Rackete, la zingara tedesca
noway_australia_fi_yt
Quello che le aspetta in Australia: no way, significa in pratica “non passi e basta”

Vorrei sapere perché in Italia siam fascisti – e sarà anche vero – in Australia invece sono buoni e civilizzati e Carola li ama e li stima – forse perché lì la tratterebbero per quello che vale – ma andate affanculo, massa di ignoranti, l’Australia e la Svizzera… io avrei gusto, e lo chiedo per favore personale, in Australia non datele il passaporto a Carola Rackete e nemmeno, se ve lo chiede, alla vacca di Agrigento, la GIP ignorante, Alessandra Vella.

Quanto a Salvini, con questa magistratura è tutto inutile, se fate la riforma dura e pura della magistratura bene, se no il resto sono solo proclami vuoti.

Bravo Campbell.

Carola: Salvini “minaccia” l’espulsione in Germania, mi spiace ma l’espulsione in Germania non è una punizione.

A dispetto dei sondaggi che danno la Lega al 38% e FdI e FI rispettivamente al 6,4% e 6,5%

sondaggi-elettorali-SWG-01_07

così siamo vicini al rischio che la Lega governi da sola col 40% dei voti, mancando solo 2 punti percentuali, in ogni caso con FdI si supera di gran lunga la soglia del 40% e si avrebbe un governo di destra duro e puro, con FI si arriva al 50,9% e là è maggioranza assoluta. Con questi numeri noi stiamo ancora a litigare sulla SeaWAtch e se gli Italiani vogliano l’accoglienza e i matrimoni gay: mi pare di no.

Giorgia Meloni poi ci informa delle ultime minacce pedofile del PD ecco due tweet della Meloni:

nonché come il PD tratta le donne:

notare il gergo femminista: zoccola, troia, figa, puttana.

Ecco come il PD tratta i bambini e le donne, vorrei poi far notare il tale Alessio Alonne, che non si capisce di che cazzo di Nazione sia perché dice: “vaffanculo tu, l’Italia e gli Italiani” lui di dov’è?

Gli Italiani non votano PD né a sinistra e facciamo benissimo; tutto il loro desiderio è gay pride – da cui Nino Spirlì ed altri gay si dissociano – transessuali, gender per bambini, affidamento a pedofili e niente confini e invasione dell’Italia, lasciamo perdere gli Ebrei con doppia cittadinanza Israeliana, chi è questo Alonne da dire “gli Italiani” da esterno, come se lui non facesse parte del gruppo? Come potete vedere i sinistri quando dicono gli Italiani non intendono se stessi, intendono noi, loro si percepiscono come un gruppo diverso.

Ma andiamo ai difettucci di Salvini:

Per una volta che Patronaggio sta facendo il Giudice ed ha detto che la Rackete ha infranto la Legge e senza stato di necessità, che forse ha davvero contatti con i trafficanti libici e che forse la Libia è un porto sicuro, ci si mette Salvini a minacciare “l’espulsione in Germania” io in Germania ci sono stata, in Germania si sta bene, che cazzo di punizione è l’ “espulsione in Germania”? Per di più per una tedesca. Se ha infranto la legge ed ha contatti con trafficanti di esseri umani Carola si deve fare “il carcere in Italia” non “l’ espulsione in Germania”.

Salvini “abbaia” e non mi piace perché, come tutti sanno, can che abbaia non morde. ‘Sto suo minacciare l’espulsione in Germania come se fosse una cosa da duri mi irrita, mi sembra uno che voglia pigliare gli Italiani per il culo, io non lo sopporto, tutti sappiamo che tra stare in Germania e stare a Lampedusa l’espulsione in Germania è un premio, mi immagino come Carola si stia cacando sotto per questa minaccia di ritorno alla Düsseldorf delle discoteche, dei pub in cui si vanterebbe dei suoi giochi con le ONG e continuerebbe a fare proseliti: io penso che lei se ne voglia tornare in Germania e Salvini le regga il gioco, ma per fortuna non decide lui, dovrebbero decidere i Giudici: carcere in Italia e poi al massimo la Grazia gliela potrebbe concedere Mattarella non Salvini.

Altro punto su cui Salvini non mi sta piacendo è la sua relazione di amicizia con la famiglia Benetton: non vuole revocare la concessione ad Autostrade, anzi ha detto che tra Claudio Lotito e i Benetton vorrebbe dare anche Alitalia ai Benetton. I Benetton che hanno fatto crollare un ponte per incuria, a Genova, neanche a Reggio Calabria è mai crollato un ponte per incuria con tutte le macchine sopra. Su questo hanno ragione i 5 Stelle e DiMaio Link: revoca delle concessioni ad Autostrade senza multa per lo Stato, che multa ci deve essere per lo Stato? La multa perché lo Stato vuole salvare gli Italiani? Che c’è? I Benetton l’hanno contattato e gli hanno offerto un drink a Salvini? Io per quel che riguarda porti, aeroporti ed autostrade li nazionalizzerei, i privati i soldi per farli funzionare non li spendono, ne servono veramente tanti, e poi il privato che fa maglioni è più titolato di Lotito che fa calcio? Forse non sono titolati nessuno dei due ed ha ragione chi vuole  nazionalizzare.

Non vorrei che questo 38% della Lega contenga qualche rospo. E non sto parlando delle autonomie.

Salvini: la verità dietro i tweet, i migranti continuano a sbarcare in Italia; come fermarli.

Salvini_DiMaio
Salvini e DiMaio devono e possono fare di meglio

Salvini twitta dicendo che l’Italia difende i suoi confini. Ma dove? Un peschereccio guidato da una barbona sporca sperona la nave della Guardia di Finanza, noi li lasciamo passare, prendiamo i migranti, gli insulti da Lussemburgo – un moscerino con la tosse – dalla Germania, la nazione di provenienza della barbona sporca ed in più solo l’Olanda so defila dal sistema di raccolta migranti e ridistribuzione – che non ci sarà. La barbona sporca, Carola, nome e viso orrendo – notare che la barbona ha i baffi –

Carola Rackete, captain of rescue ship Sea-Watch 3, looks on as she speaks to the media as the ship remains blocked one mile outside the port of Lampedusa

che sembra una tossicomane di Berlino, Salvini minaccia che sarà “punita”, ebbene, è agli arresti domiciliari a Lampedusa e forse sarà espulsa in Germania, cioè rimandata a casa sua dove forse si farà una doccia finalmente.

Salvini è ridicolo, aggiungi al ridicolo che la nostra Guardia di Finanza è appena andata a prendere altri 40 migranti dalla Open Arms e li ha portati a Lampedusa e Pozzallo Link, di nuovo tutti in Italia, se Salvini facesse silenzio farebbe più figura. Io vorrei fare una domanda al “Capitano”: dicci la verità, anche tu e i 5 Stelle avete firmato qualche patto con la UE che obbliga l’Italia a prendersi tutti i migranti, perché io quest’obbligo di mandare la nostra Guardia Costiera a “salvare vite umane” e prendere migranti non lo vedo.

Come diceva Berlusconi  “sto tessendo la mia tela”.

Per ora mi limito a due considerazioni ed una proposta di soluzione:

  1. Se il Governo Conte coordinatore di Lega e 5Stelle ha firmato come Renzi e Gentiloni un patto per prendere tutti i migranti in giro per il mediterraneo e portarli in Italia in cambio di una smorfia più graziosa quando alla UE minacciano la procedura di infrazione, Salvini e DiMaio hanno il dovere di dirlo all’elettorato.
  2. Salvini deve finirla di fare il baùscia, deve cominciare a parlare da persona seria, continuare a dire “l’Italia si fa rispettare” e non è vero “L’Italia difende i confini” e non è vero perché l’Italia sta solo continuando a prendere i migranti e le notizie dei nuovi sbarchi fantasma e no, e pure i nuovi arrivi scortati dalla Guardia di Finanza compaiono sulla stessa prima pagina dei giornali in cui compaiono le esternazioni di Salvini su quanto sia duro questo governo sull’immigrazione e il dl sicurezza bis e tris, ma se la Rackete l’avete mandata in vacanza a Lampedusa ed ora forse la scortate in Germania cioè a casa sua, chi è che andrà in carcere? Aggiungi Gad Lerner in RAI ad insultarlo e vedi che Salvini in realtà sta facendo una figura di merda.

La soluzione è questa:

rimpasto di governo allargato a destra con la capitolazione di Conte, Trenta, Moavero Milanesi e Tria, DiMaio premier e uomini di Fratelli d’Italia e della Lega nei posti rimasti vuoti.

Perché deve funzionare e Mattarella stavolta non potrà dire di no: perché il popolo ormai è abituato a DiMaio e Salvini, li vede come figure istituzionali dopo un anno di servizio come Ministro dell’Interno e del Lavoro, non c’è più l’effetto novità/pericolo che ci poteva essere l’anno scorso, oggi sia Salvini che DiMaio potrebbero esser Premier e Mattarella non avrebbe il potere psicologico di dire di no perché il popolo li garantisce e li percepisce come politici normali: un anno di lavoro in Ministeri grossi li ha normalizzati.

In questo modo si avrebbero Difesa; Interno; Esteri tutti in linea di lavoro sullo stesso piano e non uno contro l’altro, lo sgambetto a Salvini Giorgia Meloni non lo farebbe mai.

Se però la Meloni non vuole, Salvini non vuole DiMaio non vuole io per questa sera non posso fare altro che dare consigli – buoni – su Internet. Io vi consiglio di farlo. Nessuno ha eletto specificamente Trenta, Conte e Moavero Milanesi, il potere elettorale è nelle mani di Salvini e DiMaio, poi se qualcuno gli ha fatto vedere la vergine di ferro e strumenti di tortura vari e gli hanno fatto dire “eppur non li prendiamo e invece li prendiamo – i migranti -” stile Galileo non lo so, ma per quel che ne so io un rimpasto di governo si può fare.

Corsa alla Leadership dei Tory: mi piacciono sia Hunt che Boris, voterei Boris ma voglio Hunt nel governo. Ecco perché

JHuntBoris
Boris Johnson e Jeremy Hunt
Mi piacciono entrambi i candidati della fase finale delle primarie per essere il leader dei Tory, Jeremy Hunt e Boris Johnson, penso che voterei per Boris, perché è stato più decisionista quanto a Brexit: Brexit avverrà il 31 ottobre 2019 e poi può anche scatenarsi l’inferno, è troppo importante per la Democrazia, Boris va oltre la paura dell’uscita, le minacce, le previsione catastrofiche, per passare al progetto di costruzione di un nuovo futuro basato sul commercio internazionale e non il Mercato Unico UE e su dei veri valori democratici – veri, non ostentati ma negati nei fatti – l’UE intende fare il prepotente? Il gradasso? Ci provano anche con la Svizzera, ma l’atteggiamento di Johnson è “posso fare il prepotente anch’io”, e questo è l’atteggiamento che mi piace, Boris è stato accusato di Islamofobia per aver detto, anzi scritto sul Telegraph, uno dei più importanti giornali inglesi, probabilmente il più importante, che le donne in burqa o col niqab sembrano cassette delle lettere ecc.

e se non fosse peraltro vero…

Non ricordo le altre accuse, il fatto che sia scivolato dentro frasi non politiche corrette significa che sostiene e sosterrà la libertà di parola e questo è ciò di cui abbiamo bisogno ora. Per se stesso – Obama? Non gli piace Churchill perché è mezzo Kenyota, ha scritto, fantastico, un giorno sapremo perché Obama, uomo così pacifista e antirazzista, ha fatto bombardare la Libia, un paese arabo musulmano pieno di neri chiari come lui, non gli piace molto Churchill, a me, non piace Obama invece e forse l’ha detto davvero perché è mezzo kenyota – beh sì, voglio Brexit, non m’interessa molto di Mark Carney e non vedo l’ora di passare alla fase successiva della storia europea e del mondo e il prossimo stadio comincerà il 1 ° novembre 2019: nuova era.

Devo dire che mi piace però anche Jeremy Hunt, l’altro concorrente, per la sua posizione morale contro l’aborto, per avere avuto il coraggio di dire che sì, anche se lui è maschio e non può rimanere incinta, se la sente di difendere questo: il feto oltre il 12 settimane

foetusbodyw2

Non è che gli uomini, dal momento che non rimangono incinta, perché gli uomini non rimangono incinta e sì, i ragazzi maschi non hanno le mestruazioni, ditelo ai supporter LGBT, se ne facciano una ragione,  allora non hanno coscienza, e come la coscienza di Hunt, ha anche avuto il coraggio di mettersi contro le “sacre” cliniche abortiste “Marie Stopes” perché non rispettavano la legge, non erano così cattive come Planned Parenthood negli Stati Uniti ma avevano spinto alcune donne ad abortire senza il loro consenso – sì, c’era il problema di consenso, alcune ragazze sono confuse quando vanno in queste cliniche -.

Detto questo, ha lasciato intendere che un altro ritardo su Brexit è possibile e no, caro Jeremy, non farmi più alcun ritardo, come Primo Ministro è meglio Boris, non vogliamo alcun ritardo, questo trascinamento sulla situazione mi logora e io sono Italiana, non sono nemmeno Britannica, le imprese, i cittadini, gli uomini d’affari devono conoscere le leggi da applicare, qual è l’ autorità competente, la verità e vivere con la sicurezza di poter organizzare, pianificare bene il loro lavoro e la loro attività, se la Gran Bretagna deve sottostare o meno ai regolamenti dell’UE e per quanto o se è libera da questi e rimane solo sotto le leggi britanniche che sono molto più semplici ora devono saperlo, dobbiamo saperlo, la decisione di Boris di tagliare la testa al toro, è come ho già detto la migliore, ormai è una situazione da “fallo e basta”. Ma mi piacerebbe Hunt come Ministro della Salute o in un posto importante nel governo.

Ora, voterei Boris, ma con questo articolo esplicativo, sono d’accordo con Boris che non voleva un’incoronazione perché voleva essere un PM potente, e ne ha bisogno, e non un’anatra zoppa, non è un duello all’ultimo sangue blu contro blu – il blu è il colore dei Tory, il CentroDestra britannico – sono solo un po’ di primarie, andiamo avanti, se sei un contendente e non hai il titolo di Tory Leader hai avuto alla fine la possibilità di essere conosciuto meglio dagli elettori che è in qualsiasi caso un grande palcoscenico per importanti politici. Quindi, come Madonna cantava: è “true blue, baby I love you”.