Galleries

L’Omosessualità è una deviazione. E lo è “ovviamente”.

FEDELIMinistro
I gay sono malati e il Ministro Fedeli è un mostro.

L’omosessualità è una deviazione ovviamente. Ovviamente perché il sesso eterosessuale è un istinto di sopravvivenza della specie, l’omosessualità è un blocco nei confronti del sesso eterosessuale che si trasforma in una deviazione della libido “verso” una persona dello stesso sesso. Ci sono lesbiche che sono lesbiche perché sotto sotto hanno paura che gli uomini le violentino e le ammazzino. In ogni caso, non può essere vero che i medici dicano che l’omosessualità è una forma normale e che non è vero che la specie umana sia binaria: la specie umana è binaria. Quando appare non tanto binaria qualcosa è andato storto.

I giornalisti e i massoni non possono decidere per noi o per i medici, o per i bambini che loro darebbero ai gay, solo perché sfortunatamente hanno fatto occupazione di potere, e non hanno alcuna altra autorità se non il fatto di avere occupato, con l’inganno, posti di potere e sono sincronizzati.

A me non piace insultare i gay ma visto che l’omosessualità non è genetica promuovendo la cultura gay si rischia solo di aumentare il numero. Per non parlare del Genere che è peggio, nessuno ha il diritto di dire a un maschietto che forse è femmina e ad una bambina che forse è maschio, così si andrebbero solo a rovinare da piccoli. Il genere è il sesso genetico, il resto è deviazione e va riconosciuta per tale, non si devono poter rovinare i sani  – o i potenziali sani – per non offendere i malati. Le persone eterosessuali binarie sono molto più sane e più felici – lo sapete che cosa deve passare un Trans? Anche gli omosessuali attivi hanno un sacco di problemi di salute in più, perché il corpo non è fatto per quel genere di rapporti e tutto l’edificio biologico ha il suo senso – l’invidia per il fortunato che secondo quelli di sinistra è “il maschio bianco eterosessuale” non deve portare all’aumento del numero dei malati o all’eccesso di diritti per neri gay e donne anche quando non se li meritano, tipo le quote rosa o l’allattamento in Parlamento etc. perché sono/sarebbero sfortunati – chi l’ha detto che le donne sono sfortunate, infatti? – fermo restando che ad ognuno deve essere dato il suo e riconosciuti e premiati i suoi meriti e date occasioni nella vita: una donna deve poter fare la leader di una multinazionale, ma se non allatta nel mezzo di una riunione fa un favore all’umanità etc.

Grazie a Sgarbi che ha difeso i bambini che i massoni hanno dato ai gay e che sono rimasti senza madre. Sgarbi mi sta stupendo positivamente, non lo avevo apprezzato in passato, ma lo sto apprezzando adesso, ci può fare l’intellettuale di destra.

Adinolfi un pochino sbaglia perché lega la lotta ai matrimoni gay al cattolicesimo, quando certe cose sono ovvie ad occhio nudo anche agli atei. E’ ovvio, ripeto, che l’omosessualità sia una deviazione, date un’occhiata a Petrolio di Pier Paolo Pasolini, e quello è il vero ambiente omosessuale, non crediate che sia diverso, anche se Pasolini magari era esagerato ed altri omosessuali non hanno quella libido, se così si può chiamare, smisurata.

Peraltro, io non ho nulla contro l’outing perché mi piace la verità e che le persone siano a proprio agio a dire quello che pensano davvero, gli omosessuali contro l’utero in affitto e i matrimoni e le adozioni gay, intendo anche per le lesbiche, devono stare con noi, io ho conosciuto bambini senza padre e non erano felici, immaginati quelli senza madre, si può fare a meno di creare orfani  e darli a Tiziano Ferro? E della massoneria che facciamo?

I Migranti, la UE, i Giudici e perché serve di nuovo il PSI. Quel PSI che i Giudici di Mani Pulite hanno fatto fuori.

Nella vita ci si può illudere o ci si può dire la verità; io ho scelto di dirmi la verità.

Quel PSI che i Giudici hanno fatto fuori e quella DC, ci servivano; chi li votava non era “un moderato di ‘merda” parole che abbiamo dovuto pagare, erano quelli che avevano ragione, più ragione degli altri.

Ci siamo salvati solo perché Berlusconi, Silvio, a un certo punto ha detto no a Rothschild e si è messo contro il suo fantoccio DeBenedetti, uno che io ormai non considero più nemmeno un traditore, lo considero uno straniero; come i suoi migranti. Ed è uno straniero che si deve fare i cazzi suoi. Non può DeBenedetti essere proprietario della stampa italiana.

Abbiamo poco, pochissimo tempo, perché i figli di Berlusconi si sono tutti schierati col Nuovo Ordine Mondiale mentre io voglio e reclamo lo Stato-Nazione e non sono l’unica, il mondo occidentale, l’Europa è piena di gente che come me rivuole lo “State-Nation”, perché è l’unico che funziona, l’unico che può offrire lo spazio per una democrazia liberale, dove il lavoro viene pagato bene. Ci serve il nuovo Partito Liberal Socialista, ma i Giudici che hanno fatto fuori il PSI storico, quello degli Anti-fascisti non comunisti s’intende, sono gli stessi che hanno dato la caccia a Berlusconi e sono gli stessi che hanno osato dichiarare i confini nazionali non inviolabili, come se lo potessero fare, dichiarando arbitrariamente la Bossi-Fini incostituzionale. Quei Giudici che hanno potuto stranamente fare dell’Italia una Giudicicrazia, dove il Giudice arresta e processa e mette fuori gioco i politici che non gli piacciono, che non vogliono le privatizzazioni, che non vogliono svendere lo Stato che vogliono una moneta nazionale funzionale all’economia dello Stato etc., la guerra ormai è mondialisti contro supporter dello Stato Nazione, gli “antifascisti” meschini che sono rimasti in giro, quelli che si permettono di dire a Salvini, o alla brigata ebraica, che loro non possono partecipare alla manifestazione del 25 Aprile, adesso io sono sempre stata molto dura con Israele e con la lobby ebraica e l’ho sempre chiamata per nome, ma non esiste un gruppo di cittadini che possa dire agli altri che non possono partecipare alla manifestazione del 25 Aprile perché non sono fascisti, ma sono “fascisti” secondo loro, cioè, secondo la teoria riportata da Blondet sui “Padroni del discorso”, quella per cui un ristretto gruppo di persone si arroga il diritto di ridefinire le parole e decidere che cosa si può dire e che cosa no, per cui non sei fascista se sei di Forza Nuova o Casa Pound, metti, sei fascista se contraddici loro, oppure “sei fascista se non sei comunista” senza nessuna logica né tantomeno autorevolezza. Salvini sarebbe fascista solo perché è contrario alla teoria no border o del gender, che non significa niente, chiamare fascista gente che è contro i no-border o il gender è uno sproloquio, con la è in grassetto. Oppure per altri motivi come la brigata ebraica etc. Il problema è che persone dentro la macchina dello Stato addirittura consentono a questi quattro gatti di proibire agli altri l’esercizio dei loro diritti civili e non vengono arrestati. Perché? ma guardate i Giudici, non lo vedete che sono loro? Hanno arrestato Craxi che era un pezzo da novanta e l’hanno mandato in esilio, per consentire la svendita del patrimonio dello Stato e la svendita dei diritti dei lavoratori, poi ovvio lasciano il piccolo alibi dell’antifascismo finto e meschino dei no-border. Che cosa vuoi che se ne facciano di Salvini? Berlusconi e Craxi erano più potenti.

Io ho sbagliato, perché allora nel ’92 non avevo capito, ora ho capito.

Come usciremo da qui? Se l’unico a mettersi contro questo orrore tra i pezzi da novanta era Berlusconi e si è fatto fischiare dai suoi pari e i suoi figli non sono d’accordo a passare per le stesse forche caudine, Marina Berlusconi ha già fatto un indecente endorsement per Macron, il che la dice tutta, hanno anche venduto il Milan ai Cinesi.

E ora?

Ora che Renzi e la Boschi cacciati dal popolo sono tornati, arroganti come se il giudizio del popolo non servisse. Hanno intenzione di truccare le elezioni? Io non vedo gente in giro disposto a votare un Renzi bis. Nessuno, salvo quattro tesserati del PD, li vuole, ergo dovrebbe fare la fine di Monti, ma anche Macron è come Monti e i Giudici francesi hanno aperto indagini su Fillon per farlo fuori, il candidato moderato, di nuovo, secondo lo schema infame di Mani Pulite: fare tutti fuori i partiti di centro-destra e centro-sinistra e lasciate gli Italiani soli tra il PCI e il MSI, poi dite ai cittadini che devono votare PCI – l’equivalente di Macron – perché al MSI sono fascisti – l’equivalente di LePen -, e poi invece è arrivato Berlusconi, e loro sono diventati di ruggine, ma erano vent’anni fa. Ora che cosa facciamo? Ho paura che vogliano truccare le elezioni o far fare fuori ai Giudici i rappresentanti nostri, come Craxi. Perché non mi spiego la sfacciataggine di Renzi se non credesse di avere in qualche modo le spalle coperte.

Intanto arrivano, portati da Gino e l’Alfetta, i migranti.

Nemmeno io che ho fantasia riesco a trovare una soluzione – con l’esclusione del Golpe che comunque non posso fare io -.

Qualcuno prenda in mano questo Paese, ci porti fuori dall’euro e ci ridia lo Stato-Nazione, liberal democratico-socialista e cristiano. In questo ha ragione DiMaio si deve ridare domenica libera a tutti e chi deve lavorare la domenica deve anche avere il doppio dello stipendio come per il turno di notte etc. Questo è un paese cristiano, e io conosco gente che ha dovuto lavorare al banco salumi del supermercato a Pasqua, non solo voleva andare a messa, ma voleva fare anche il pranzo con la moglie e i parenti ed è invece rimasto solo, un’ altra ragazza che fa la commessa mi ha detto che era meglio prima quando domenica libera era obbligatoria, non mi ha parlato di messa ma ha detto che voleva stare con i figli e con il marito, adesso si può sapere chi è il mostro che deve fare la spesa domenica alle dieci? A parte Gianni Morandi? Abbiamo avuto “Domenica chiuso” fino a un paio d’ anni fa e si stava benissimo, io non sono mai rimasta morta di fame o senza maglioni perché la domenica erano chiusi i negozi e non c’era “il pane appena sfornato, anche di domenica” e lo dicono come se fosse bello, come se fossero dei simpaticoni, io invece li odio e poi domenica si mangiano lasagne tutto sto pane non ti serve, oltre al fatto che te lo puoi congelare tanto è congelato pure quello del supermercato, e poi, c’è un particolare disturbante anche nella questione dei migranti, anzi più d’uno: noi non dovremmo convertirli al Cristianesimo e alla nostra cultura, ma dovremmo lasciarli vivere secondo la loro cultura africana e asiatica in Italia, mi pare evidente che questa sia una mossa contro l’Europa e non a favore dell’Africa, perché se vuoi vivere in uno Stato occidentale allora te lo puoi costruire anche in Africa, basta applicare la filosofia positivista e la religione cristiana e ti viene più o meno, con qualche variante culturale, uguale. Ma senza positivismo o logica aristotelica non c’è Scienza né tecnologia e senza Religione cristiana non c’è l’attitudine a condannare tanto il bigottismo quanto il peccato, forse un pochino di più il bigottismo, non gli esce uguale per questo e non gli uscirà uguale a prescindere dalla latitudine, e questo si sa, dunque è evidente che l’importazione di africani e asiatici in misura massiccia è un modo per distruggere la nostra cultura e il nostro modo di vivere in Europa, e qualcuno dice anche il nostro aspetto, i massoni non vogliono che gli Europei del futuro siano italico-latini o germanici o greci o celti quelli che in America chiamano “i bianchi”, intendendo collettivamente tutte le etnie europee. E’ una guerra contro di noi, lo dovete riconoscere e agire di conseguenza. E la guerra è tanto più infame perché dalla massoneria è stato vietato ai preti ortodossi nella Grecia distrutta dalla UE e invasa di cercare di convertire al cristianesimo i migranti, l’ONU, cioè la massoneria, ha decretato che è mancanza di rispetto, loro devono costruire moschee in Grecia etc. Cioè la Grecia dovrebbe essere annientata culturalmente e dopo la Grecia il resto del Continente, isole incluse. Non vi fate intortare se Papa Francesco è dalla loro parte, non significa che siano buoni, significa solo che Papa Francesco è corrotto, è un venduto. Ratzinger l’hanno fatto fuori probabilmente perché non si vendeva, come Craxi.

Ci serve un nuovo PSI, ma ai Giudici che facciamo? Una bomba quando si riuniscono tutti insieme per dire la messa nera? Ci vorrebbe. E chi gliela mette?

Pregare: Signore pietà.

ManiPulite

I Giudici di Mani Pulite erano ovviamente legati a Carlo DeBenedetti ed al PCI di Rothschild – di Rothschild come tutti i partiti comunisti del mondo, i famosi ebrei massoni e comunisti etc. che abbiamo naturalmente e giustamente odiato.

Poi in realtà, sebbene i giornali di DeBenedetti, ovviamente, ne tessevano le lodi, i Giudici hanno distrutto il partito che difendeva veramente i diritti dei lavoratori e l’interesse dello Stato Italiano, lasciando un inutile e dannoso PCI, che nonappena il PSI sparì, rinnegò in toto i diritti dei lavoratori.

Tanto che Bocca una volta scrisse sull’Espresso “Ma allora a che è servito fare fuori Craxi?”

Bella domanda. Ma penso che sia facile ora trovare la risposta. Fare fuori Craxi è servito a svendere lo Stato e i diritti dei lavoratori, e questo DeBenedetti lo doveva sapere per forza.

Lo Schiaccianoci. Il Procuratore di Catania tra le ONG e il Governo massonico che le finanzia (insieme alla UE).

Zuccaro è nello Schiaccianoci, tra le ONG e il governo massonico con la UE che le finanziano per portare neri in Europa, Gentiloni e Renzi sono d’accordo con le ONG ed una parte dei Commissari europei è con loro. Si sono messi d’accordo per applicare il Piano Kalergy di africanizzazione della popolazione europea, questo è quello che stanno facendo, o provando a fare, il resto è retorica, quindi Gentiloni, gli scafisti, le ONG e certi commissari UE sono d’accordo con fare più sbarchi possibile, alla Corte Europea i Paesi come l’Austria, la Polonia e l’Ungheria che giustamente dicono che loro sono vincolati dal Trattato di Dublino non da altri accordi fatti sottovoce e sottobanco, i massoni stanno cercando di abrogare il trattato di Dublino senza e contro il parere degli Stati Membri.

Alfano, Letta, Renzi sono complici perché per loro l’africanizzazione dell’Europa, l’autoinvasione, non è niente di che: gli è stato chiesto, lo fanno. Quindi Zuccaro, che ha ragione, è in questo schiaccianoci.

L’unico modo per salvarsi dallo schiaccianoci alla fine è romperlo. Rompetelo.

Si deve creare una specie di massoneria senza ebrei. E senza massoni iniziati di quelli che ci sono già.

Tutti i cittadini, e intendo tutti i cittadini europei, e particolarmente quelli che lavorano dentro lo Stato che sono contrari a questo piano possono – e devono – cominciare a fare i carbonari. E’ come per la “lotta alla mafia”: una parte dello Stato è organizzata per difendere i mafiosi da giudici e carabineri troppo solerti, questo, nel nome dei “diritti umani” è quello che stanno facendo con l’immigrazione clandestina.

Lo-Schiaccianoci

Carissimi Hofer e Strache, se ci saranno le elezioni in Austria non fate gli errori di M. LePen.

Carissimi Hofer e Strache, se si faranno presto le elezioni in Austria non fate gli errori di M. LePen: non siate filo-israeliani, non insultate inutilmente gli arabi e se qualcuno ricorda l’olocausto fate l’elenco dei crimini di guerra di israele.

HoferStrache
Norbert Hofer (L.) e Heinz Christian Strache (R.)

Quest’anno sembra l’anno delle elezioni generali, se ci saranno le elezioni in Austria e io ovviamente farò la campagna per Hofer e Strache non voglio il bis degli errori della signora LePen:

Carissimi Hofer e Strache, ricordiamo, non cercate mai l’alleanza di Israele perché è inutile, Marine LePen lo ha fatto ed è stata schiacciata/accoltellata alle spalle dalla lobby israeliana e dal presidente di Israele Rivlin, evitate questo gioco perché Israele è controllato totalmente dai banchieri Rothschild che sono i capi anche dei partiti di sinistra e pro-immigrazione e open-borders e non permetteranno mai che gli israeliani vi sostengano contro di loro. Se ricordano “il vostro passato” tenete a mente e fate l’elenco ad alta voce dei crimini di guerra israeliani. Siate amichevoli con le nazioni arabe e affermate che voi volete solo che l’Austria rimanga cristiana occidentale, ma non avete niente contro le nazioni arabe come il Marocco, la Tunisia ecc. anzi, vi piace andare in vacanza là, la vostra posizione è solo territoriale non invasiva. Non reclamate l’Alto Adige o dovrò, da italiana, smettere di sostenervi, quello non lo posso fare. Non vi fidate degli ebrei “et dona ferentes” aka e non se vi propongono l’ affare, letteralmente “e non se portano regali”, perché mentono e poi ti scaricano come la povera Marine LePen: gli ebrei sono inutili nel migliore dei casi, fate senza di loro, ignorateli e aiutate i palestinesi, ricordatevi bene, ti chiamano nazista qualunque cosa tu faccia, chiamano nazisti anche gente che sono solo contro la teoria del senza frontiere – con questi criteri sarebbe fascista pure Giacomo Matteotti -, quindi non puoi fare nulla per non essere chiamato  nazista, Udo Voigt (NPD) una volta ha detto: “Sono contento che chiamino tutti nazisti e non solo me”. L’accusa di essere fascista, nazista – in Italia hanno chiamato nazista Beppe Grillo, in Gran Bretagna tutti i brexiters inclusi i brexiters neri – è diventata così inflazionata che può essere considerata irrilevante. Siate filo-arabi, gli arabi sono più affidabili degli ebrei. Se è possibile, evitate il problema. Fate alleanze con le persone che hanno qualcosa contro Israele.

Non prendete gli austriaci per stupidi, siate onesti, chiarite i vostri piani per l’Austria e l’Europa, non fate come Marine LePen. Se vi sono proteste di strade da parte di Antifa contro di voi, attaccate gli organizzatori e le persone che li finanziano, fate i loro nomi e cognomi, ad esempio Marine LePen è stata attaccata dal gruppo Femen ma non si è difesa da loro, le Femen sono fondate da un gruppo di tre persone due uomini e una donna, sono assunte da un’agenzia ed hanno uno stipendio mensile di 1000 euro per le proteste di strada e 2400 euro per lavorare nell’ufficio di Kiev, sono tutte magri e giovani perché sono selezionate come se fossero modelle, le ragazze che vogliono il lavoro devono inviare una fotografia in topless di se stesse all’ufficio e di solito sono selezionate se sono attraenti e magre, molte ragazze si lamentano che queste femministe Femen sembrano più una fantasia maschile e non come delle femministe reali – in quale gruppo di femministe ci sono solo ragazze giovani e sexy che vanno in giro nude? – Infatti ci sono uomini dietro: Helmut Geier – cittadino tedesco – Jed Sunden – americano – e Viktor Sviatski, in alto nell’organizzazione c’è solo una donna Beate Schober.

Dovete fare come me: svergognate i capi, sempre, non risparmiate i Rothschild e la lobby ebraica, tanto “non ti perdoneranno mai” e in ogni caso la tua origine è irrilevante, ce l’ hanno anche contro Tommy Robinson e i patrioti inglesi , li chiamano nazisti uguale uguale.

Siete in buona compagnia, dovreste essere contenti.

Post scriptum

Ricorda l’Alto Adige, se lo tocchi, non posso più aiutarti.

Ciao.

No, Soros non è “l’ebreo che odia Israele” è tutto un gioco delle parti.

GiampaoloRossi
“Soros contro Israele” è una cazzata.

Giampaolo Rossi sul Giornale cerca di sdoganare lo Stato di Israele dalle accuse di avere una parte importante della lotta contro gli Stati-Nazione dicendo che gli ebrei come Soros che finanziano l’immigrazione clandestina di massa e le ONG anti-nazionaliste non hanno niente a che fare con Israele e anzi odiano Israele come la Russia o l’Italia o la Gran Bretagna etc.

Non è vero.

Soros dipende dai Rothschild che sono i fondatori dello Stato d’Israele e ogni tanto pagano “un pò Cristo e un pò l’Anticristo”, nel loro cervello, per non farsi beccare, con qualche aiutino di giornalisti come Rossi che fanno finta di stare al gioco.

E’ un vecchissimo gioco delle parti fatto male cui nessuno più crede, nemmeno Giampaolo Rossi probabilmente.

Innanzitutto se Soros disse a tutti di non votare LePen perché nazionalista dunque fascista, più e peggio di lui lo fece Rivlin il Presidente dello Stato ebraico ha infatti dichiarato pubblicamente ed ha voluto che questo fosse riportato sui giornali che chi vota LePen è antisemita e dunque di non votarla, implicitamente disse di votare Macron il candidato dei Rothschilds globalisti e supersionisti che fanno lobby e danno soldi a lui e a quei quattro che abitano là, in fatti non si può staccare Israele dai Rothschild e sono i Rothschilds che ce l’hanno con noi.

Soros fa solo la parte dell’ebreo marxista che è contro tutti gli stati incluso Israele ma quando Soros non basta subito arrivano in aiuto rabbini con la doppia nazionalità israeliana-qualcos’altro a dire che chi è contro l’immigrazione di massa è come i nazisti che hanno deportato i loro genitori o nonni ad Auschwitz, presunti sopravvissuti di Auschwitz – che hanno rovinato la campagna elettorale di Norbert Hofer nel nome dell’ Olocausto – ed infine, nel caso di LePen, che stava vincendo, si è messo nel mezzo perfino il Presidente dello Stato d’Israele in persona. Rivlin appunto.

Ma c’è di più; una delle charity, ONG che portavano immigrati dalla Turchia alla Grecia, l’infame Israid, era ed è finanziata dal governo israeliano, diverse associazioni pseudofilantropiche ebraiche per aiutare i rifugiati a trovare una vita migliore – in Europa – hanno sede a Tel Aviv e conducono una politica di immigrazione strettamente ebraica verso la Terra Santa – che non è loro e non deve essere data a loro – e dagli stessi uffici (dell’HIAS Hebrew Immigrant Aid Society) l’immigrazione africana ed asiatica verso di noi link e link2 non solo, in Israele si rifiutano di vendere proprietà a non ebrei mentre nel resto del mondo promuovono una politica di non discriminazione in base all’etnia, religione etc. Se non è doppia faccia questa. E poi perché i cristiani dovremmo chiedere il permesso a loro se vogliamo andare a Nazareth? Chi l’ha detto che la Terra Santa è la loro e non dei cristiani o dei musulmani?

Più di Soros, il vero problema sono i banchieri Rothschilds, Soros non è il più potente dei globalisti, Soros è “sotto Rothschild” – come Macron, come DeBenedetti, Elkann etc che sono anche loro ebrei globalisti ma filo-israeliani, tutti, ebbene i Rothschilds SONO i finanziatori e addirittura fondatori dello stato di Israele e qui da noi di tutti i movimenti anti-nazionalisti e pro immigrazione e di tutta la stampa di sinistra.

Ogni tanto qualcuno fa la parte dell’ebreo anti Israele, ma non è vero perché se vai a guardare chi è il suo boss è sempre Rotshhcild lo stesso. E’ un vile gioco delle parti. Vecchio e inutile perché quello che sono ormai si vede ad occhio nudo.

Ogni volta e ogni volta che un candidato di destra anti-immigrazione sta vincendo si mette nel mezzo sempre la lobby israeliana che vuole l’immigrazione di massa – verso di noi – nel nome dell’olocausto, per loro è solo una specie di vendetta postuma.

Sono stata chiara?

Giampaolo Rossi, scrivi d’altro.

Macron: e si pentiranno. LePen: inadeguata. Mélenchon: ha tradito il popolo per consegnarlo ai globalisti.

EmmanuelMacron2Se dovessi fare un breve sommario di quello che è avvenuto, e non è tutta colpa di Macron e degli illuminati dal sederino disponibile, direi:

Macron: e si pentiranno;

LePen: totalmente inadeguata a fare la leader di un partito di destra.

Mélenchon: ha tradito il popolo per consegnarlo ai massoni, anche lui lo è, globalisti con la vecchia scusa dell’antifascismo.

Forse in tutto questo fa un pò più schifo Mélenchon perché ha finto di essere dalla parte della classe operaia quando invece, mentendogli, l’ha venduta. Ora minaccia rivolte di strada. Ma l’avete visto Macron? Una puttanella degli illuminati, il giovanotto gay con la moglie vecchia per copertura, uno che è stato scelto perché telegenico come un anchorman, amichetto di un pervertito come Jacques Attali, Bilderberg 2014, legge sul lavoro Macron contro cui Mélenchon che fa la parte del capopolo di sinistra ha fatto finta di mettersi ma che Mélenchon non ha attaccato “perché dall’altra parte c’era LePen”. Ovvio. A Macron non importa nulla delle rivolte di strada, dei “riot”, si chiuderà in una zona supersicura di Parigi con i suoi quattro amici ultra-ricchi e li lascerà a menarsi fuori con i poliziotti e poi Mélenchon sarà invitato, vecchio Masaniello, a prendersi un te e qualche puttana in uno dei loro castelli insieme a loro. Macron come tutti i gay sa resistere, più degli ebrei, è diventato indifferente alle sofferenze altrui lui è un “live and let die”. Perché lo è, forse per necessità. Ha trentanove anni non dodici, è cresciuto in una Francia dove i gay non erano ammessi. E’ sopravvissuto ed è diventato molto cinico e baro. Gli dovranno fare la rivoluzione non la rivolta di strada, e forse gliela faranno. Lo vedi parlare, ed hai la sensazione che sia un pezzo di legno o un pezzo di ghiaccio.

E lei? La LePen?

Totalmente non all’altezza di fare la leader della Destra: inadeguata.

Offensiva oltre il tollerabile anche per quelli di destra contro i musulmani, tace in maniera imbarazzante, come è stato fatto notare dal suo supporter nonostante tutto Alain Soral, sul potere della lobby ebraico-sionista capeggiata dai Rothschild, e questo perché lei sotto sotto Rothschild lo voleva per amico, mentre gli Israeliani, addirittura per bocca di Rivlin, che si è esposto molto e forse gli è stato richiesto, per mettere le cose in chiaro hanno detto pubblicamente con notizia riportata su tutti i giornali: “Non la votate”. Ma il peggio è venuto all’ultimo: il dibattito faccia  a faccia con Macron. LePen sembrava una ragazzina idiota che miagolava insulti di fronte ad uno che si sentiva, grazie a lei, Presidente. Ha continuato la sua lotta indegna contro tutta la comunità musulmana, non ha esposto chiaramente il suo progetto per la Francia, sembrava una che sgattaiolava all’ultimo minuto per andare all’opposizione. Alain Soral ha detto: non era virile. Ovvio direte voi, era una femmina, ma lui non intendeva questo.

Voglio provare a spezzare una lancia in sua difesa, anche se ormai è chiaro che una persona che fronteggia così l’avversario NON ha la stoffa per fare il leader del Centro-Destra e meno ancora della Destra o di qualunque altro partito, credo che le abbiano prospettato né più né meno che una guerra civile se avesse vinto, peggiore di quella contro Trump, e lei non se l’è sentita. Credo che i massoni incastonati-incistati dentro lo Stato abbiano promesso di non trattarla da Presidente, di non obbedire ai suoi mandati e in più, il falso capo dei poveri e pezzenti Mélenchon avrebbe fatto le sue rivolte di strada – solo quello sa fare? – quelle che ora dovrà fare per quando Macron leverà tutti i diritti ai lavoratori, per fare finta di essere contro. Finiranno tutti impiccati. Si pentiranno di avere eletto Macron, il culetto preferito del Bilderberg. E vi ho detto tutto. Forse si pentirà perfino lui.

Gino Strada NON è Federico II di Svevia che può decidere lui chi può sbarcare o no in Sicilia. C’è un problema di autorità.

Questo periodo della mia vita è il periodo in cui sto ripercorrendo la storia d’Italia per capire come ci siamo combinati così. Penso spesso agli Hohenstaufen e agli Altavilla, per via del fatto che sono di Reggio Calabria ma anche per via del fatto che Federico II era autorità sia in Sicilia che in Germania ed allora nessuno lo considerava straniero usurpatore, e non lo era peraltro, per quanto duro, era riconosciuto “autorità”, come Costanza d’Altavilla sua madre, regina vergine da prima di sposarsi, perché gli Altavilla in assenza di figli maschi facevano ereditare la femmina, probabilmente perché erano Normanni, diversamente dai Tedeschi che invece in assenza di figli maschi passavano il potere al primo maschio libero della parentela. Ma non è questo il punto. O forse è questo il punto perché Federico II aveva ereditato la Sicilia da un lato, la madre, e l’Impero dall’altro, il padre, e forse per questo era riconosciuto da ambo le parti come autorità legittima e non invasore etc.

Ora è come se vivessimo in assenza di autorità legittima. Gino Strada, le ONG non sono niente, un niente che “aiuta” i poveri con i soldi di miliardari anonimi e che dice in faccia all’autorità giudiziaria che non gli può dire i nomi dei finanziatori se i finanziatori stessi non sono d’accordo, in quale corpus iuris, mi scusi? Perché se io ho dieci miliardi in banca gli posso dire al prefetto o al giudice “Non te lo dico chi me li ha dati, Ciccio, ti calmi, Carmelo? Abbassiamo la voce.” Che vuol dire che le ONG possono non dire chi gli da i miliardi per fare sto scafismo peloso anvanti e indietro e sbarcare gente in Sicilia  e pretendere che lo Stato Italiano paghi il conto perché loro, scafisti delle ONG “non credono ai confini tra le nazioni” e che vuoi scusami, che tu, che per me non sei niente, un niente col cappello, tu non credi ai confini tra le nazioni e io dovrei pagare? E mi porti tutta sta gente a casa mia? Chi te l’ha detto che la Calabria è casa tua? Disse quello che non crede ai confini tra le nazioni, beh, qualcuno deve avermelo detto, e poi mi arrivano le cartelle esattoriali da equitalia quindi anche lo Stato crede che sia casa mia. Perché la Nazione-stato se non esiste per difendere i confini e i cittadini allora non dovrebbe esistere nemmeno per riscuotere le tasse, la Boldrini con quale autorità dice ai cittadini italiani “voi non venite prima degli africani o degli stranieri” se è Presidentessa della camera dei deputati della Repubblica italiana ed è mantenuta dai soldi dei cittadini italiani, e allora non voglio pagare le tasse.

E l’autorità, se così si può chiamare, cioè Gentiloni, s’incontra mezzo di nascosto con l’uomo accusato da tutti i giornali di essere il finanziatore dello scafismo delle ONG, cioè George Soros, un ebreo ungherese che collaborava con i Nazisti veri, i Nazisti storici, a fargli scovare gli altri ebrei che si nascondevano ed a sequestrargli i beni nascosti ed ebbe in cambio un paio di mazzette per andarsene negli Stati Uniti dove, con queste mazzette del Reich, è vero, iniziò la carriera di speculatore. Quest’uomo aiuta Gino Strada a portare i migranti qui, immaginate il livello di moralità. Probabilmente ha chiesto a Gentiloni di fare qualcosa per non farlo finire in carcere.

Ma qual è l’autorità? Soros è l’autorità? Gino Strada, Gentiloni, lo sapete che una ONG che faceva sbarcare i migranti dalla Turchia alla Grecia la Israeid era addirittura pagata dal governo israeliano, con i soldi dei contribuenti, israeliani o americani, per fare l’invasione dell’odiata Europa, vedi articoli precedenti, Israele che non vuole nessuno e predica agli altri “prendete i migranti, siate multiculturali etc.” Io non sono multiculturale, io sono Italiana, Europea ed Occidentale e non prendo ordini dagli ebrei. Lo sapete chi ha organizzato tutto questo?

Gli ebrei:

Rothshcild, Soros, DeBenedetti, Elkann, con Saviano che da una mano e sono gli stessi che finanziano i partiti pro immigrazione come il PD, Macron etc. Sono gli ebrei che stanno cercando di metterlo nel culo, non ci riusciranno. Erano gli stessi che organizzavano l’Unione Sovietica, nei quadri addirittura 83% ebrei e tutti massoni.

Allora, cari Zuccaro, CSM, richiamiamo l’Imperatore o fate voi?

No, non possono decidere loro chi può sbarcare in Sicilia, ebrei e massoni, perché sarebbe come dire che la Sicilia è di Gino Strada o di Soros o di Israele e non lo è. Agli africani dite di smettere di tentare quantomeno questa via. Per il resto, se avessimo quel che ci vuole avremmo già ritirato l’ambasciatore da Israele e finanziato Hamas, o ancora meglio, fatto la guerra contro Israele.

Cadranno delle teste. Speriamo che cadano i colpevoli.

Gli Altavilla non torneranno nella forma dei figli biondi di Tancredi, credo – poi non si sa mai- né tornerà l’Imperatore nella forma del figlio di Costanza o di Enrico – idem, credo – questo non vuol dire che l’Italia, la Sicilia o l’Europa possano essere lasciate in mano alla massoneria scafista, buonista che tutti accusa di essere nazista perché lo è stata lei per prima nei suoi uomini, per primo Soros, che accusa gli altri, che vede nazisti dappertutto perché li vede ogni giorno nello specchio.

L’autorità non è lui. L’autorità chi la incarna deve imporre la fine degli sbarchi per asserire il dominio sul territorio del  popolo italiano e dell’autorità ufficiale della Repubblica – ribadisco, quella ufficiale non la massoneria sottobanco teleguidata da Israele – se no il resto è guerra. Perché i territori si conquistano con la guerra, e questo gli Altavilla e gli Hohenstaufen almeno lo sapevano, non si conquistano chiedendo le elemosine per i poveri e facendo sbarcare immigrati sperando di spaccare lo stato. Gli ebrei credono di essere furbi, ma alla fine, fino ad adesso, hanno sempre perso. E perso male. Molto male.

PaolaSpecchioS.Kay
Più d’uno deve guardarsi allo specchio. Non solo Soros. E non solo io.