Category Archives: Destra

Sergio, facci votare.

CD+50,2

Votiamo

Fonte Ipsos per il Corriere della Sera

Facci votare, dai Sergio, facci votare. Facci votaaare.

Abbiamo la maggioranza assoluta. Lega 36,9 + FI 8,7 + FdI 4,6 = 50,2

Advertisements

La bella Verona ospita il Family Day, andare e discutere.

FamilyDayII

Programma con tutti i Relatori in inglese sito di riferimento in italiano Difendiamo i Nostri Figli altro link

Il Silenzio sugli innocenti, questo dovrebbe essere il titolo di un libro su quello che la sinistra tenta di fare col Family Day e l’aborto, che a New York Stato democratico è stato abusivamente legalizzato fino al non mese LinkFonte

New-York-Buio
New York buia

Ci aspettavamo più coraggio, molto più coraggio dal Governo e dalle Istituzioni, Salvini parteciperà a titolo personale, solo Fratelli d’Italia si schiera a favore come Partito, la Meloni è madre e coraggiosa

Bandiera-Fratelli-d-Italia-Alleanza-Nazionale-960x460

GiorgiaMeloni

 

BravaGiorgia
Brava Giorgia

mentre altre figure istituzionali come il Presidente dell’ISTAT Blangiardo della Lega hanno fatto marcia indietro

PresISTAT

Link Marcia indietro?

Noi non sappiamo cos’è.

medicina-online-donna-gravidanza-incinta-pancia-anatomia-immagini-feto-bambino-bimbo-posizione-podalico-esercizi-manipolazione-ginecologo-ostetrico

Aborto al nono mese di gestazione, bambini venduti, e la gente “fa marcia indietro” ma per favore; non è il MedioEvo, sono loro che sono crudeli.

E poi è una questione di libertà di parola, si va a discutere, a riflettere, a dire “io sono d’accordo su questo e non su quest’altro” come me che sono d’accordo sul divorzio ma non sull’aborto, come mio fratello Sandro che è d’accordo sulle unioni gay ma non sulle adozioni, come i gay che sono d’accordo sulle adozioni di orfani ma non sull’utero in affitto e i bambini on demand. Si va e si discute.

Questo in democrazia.

Noi seguiremo il family day da qui anche se non saremo presenti a Verona. Voi divertitevi

Verona-Night-View-1rwhdd6944jokce0l88aepc2fuj31x7127lef5oplhlo-1030x556

verona-696x305

Lega Salvini, Lega Nord, I Giovani di Crotone e Fontana, perché bisogna fare chiarezza.

lega-manifesto-404
Il volantino della discordia

Il volantino dei Giovani della Lega Salvini di Crotone è per me all’80% condivisibile: no utero in affitto, no genitore 1 genitore 2 invece di padre e madre, no quote rosa (entrano persone non adeguate al lavoro) non sono d’accordo sul ruolo naturale nella famiglia e sulla cultura di autodeterminazione, in realtà non sono fatti dei giovani di Crotone se una donna si vuole sposare o no e fa bene a volere l’indipendenza – i padri e i mariti di una volta non si potevano sopportare -.

Quello che non va bene è la confusione all’interno della Lega da quando Salvini l’ha fatta diventare nazionale, per compensare il vuoto lasciato da Alleanza Nazionale che la Meloni non è riuscita a riempire, detto questo, la Meloni è stata molto avversata dalla stampa, ora anche dalla televisione e dalla sinistra, anche se ultimamente è stata chiamata dai Repubblicani americani per intervenire alle loro conferenze, ha imparato l’inglese e pare si stia gestendo bene.

La Lega è pur sempre il partito che ha imposto Lorenzo Fontana Ministro della famiglia che è anche contro l’aborto e più o meno ha detto le stesse cose o quasi le stesse cose dei leghisti di Crotone, allora la linea ufficiale della Lega qual è?

Roberto Maroni vuole fondare un altro partito credo per la secessione del Nord, ma non è un guappo e non arriverà da nessuna parte, non mi scorderò mai che ha mollato la poltrona di Governatore della Regione Lombardia quando i sondaggi lo davano vincente con 10 punti di vantaggio sul PD, poi si è riusciti a piazzare Attilio Fontana che si è sparato un “salviamo la razza bianca” all’inizio della campagna elettorale e ha vinto lo stesso, poi Fontana e Zaia senza Maroni che era a fare il gioco del silenzio, hanno vinto il referendum sulle autonomie, ergo Maroni non ha la tempistica del vincente e non si capisce bene che cosa voglia fare.

Abbiamo perfino sospettato che volesse segretamente fare vincere Gori – cioè fare la vacca – Gori è di sinistra e voleva gender e porti aperti – ora rivuole la Lega secessionista.

Fratelli d’Italia che non c’entra niente con quella vacca per davvero di Elisabetta Trenta di cui non ci importa nulla e che vorremmo fuori dal governo, potrebbe intervenire al Sud ma, un ma grande come una casa mi blocca dal supportarli: la Meloni esclude la possibilità di fare il governo coi 5 Stelle, che è una posizione assurda, far vincere i Monti, i Draghi per non mettersi d’accordo con DiMaio, che invece è un bravo ragazzo, cioè rischi di perdere voti a destra e poi sono guai, ti ritrovi Gentiloni, i porti aperti, il genere etc. io sono per la Real Politik cioè la politica reale, perché certe cose, anche l’utero in affitto come i porti aperti NON devono passare, che c’ha DiMaio che non va? La Tav? Ma scherziamo? Con quello che si rischia?

Nella Lega va fatto ordine.

bandiere_leg

Di buono c’è che il disordine viene da un’espansione rapidissima del Partito, cioè che è saltato dal 17-18% al 32% con picchi di 36%, cioè il caos viene dalla vittoria rapidissima. Era anche ovvio: ora va gestito.

Sulla donna, l’utero in affitto, i gay, i migranti i ragazzi devono avere disposizioni chiare, conoscere la linea ufficiale del Partito e quello che invece è opinabile. Per il resto è solo un’altro scandalo, la Lega fa sempre scandalo, quando smetterà di fare scandalo sarà invecchiata. Anche Trump fa scandalo, allora non mi preoccupo, è lo scandalo dei vincenti.

Avanti Christian – Voto in Sardegna Endorsement e supremazia mediatica.

 

Ah ah, ancora non l’avevo fatto: l’endorsement per il candidato di CentroDestra delle regionali in Sardegna al voto domani, domenica 24 febbraio, stava vincendo, ho scritto “votate dritto sovranista” etc. Ma non è giusto, bisogna supportare Nome e Cognome: Christian Solinas.

Quanto al partito mettete la X o su Lega o su Fratelli d’Italia, questo il mio endorsement. Niente voto disgiunto: tutto sovranista.

Eppoi eppoi eppoi Voglio stravincere in Sardegna per mandare un messaggio:

La Nostra Supremazia Mediatica

La Mia Supremazia Mediatica

Ultima notiziola: ohhh a La7 non consentono agli opinionisti di CentroDestra di parlare Link

NoLa7II+

Eppoi, l’AgCom – chi se ne fotte – vuole punire i telegiornali che mettono in cattiva luce i migranti e bacchetta i Tg perché “danno troppo spazio al governo” Link. Perché quando c’era Renzi o Gentiloni spazio al governo non gliene davano? Ma la testa di sinistra dell’AgCom sta per cadere, Cardani come si chiama lui è stato eletto nel 2012, cade quest’anno con tutto il cocozzaio e lo sostituisce il governo: vi prego mettetene uno di destra. Questo qui l’ha messo la sinistra, per quello che vale quest’organo di cosiddetta vigilanza.

1280px-Centro_Direzionale_-_Napoli
Napoli – AgCom quartier generale –  (chiamate Milo Manara)

Come mi dispiace, come mi sto pisciando sotto dell’AgCom.

Votate a destra.

Ora tocca ai Sardi.

Traini e Battisti stanno in carcere vent’anni, è inutile che chiedano la Grazia: loro, il Rosso e il Nero, non la possono avere.

Per Battisti e Traini è anche inutile che chiedano la grazia o che dicano – dal carcere – di essere pentiti e cambiati (il carcere è potente, lo sappiamo) una notiziola sul Giornale in cui si riporta che Luca Traini si dichiara uomo pentito e cambiato e vorrebbe, come Battisti, anche lui presunto pentito e cambiato, ovviamente, provate a indovinare? Uscire dal carcere.

Ecco perché No categorico:

Luca Traini – il Nero –

ha sparato sulla folla, su un gruppo di neri – di pelle non di colore politico – che passeggiavano sul corso di Macerata, non è nemmeno andato a cercare lo stupratore di Pamela, ha sparato su neri per caso nella folla che cosa ti vuoi scarcerare, è quasi terrorismo e l’Italia sul terrorismo non perdona, su altre cose sì sul terrorismo no, è come dire che io non posso passeggiare sul Corso di Reggio Calabria perché se c’è un gruppo di neri che guardano una vetrina un pazzo che si dichiara di estrema destra può mettersi a sparare sul gruppo e magari viene anche arrestato ma per poco, come se la cosa fosse poco grave e non gravissima, invece è gravissima, significa non poter più uscire di casa.

Non solo, essendo  io di destra e favorevole al blocco dell’immigrazione clandestina e per il rimpatrio dei non aventi diritto di asilo o di quelli col permesso di soggiorno scaduto, ho fisicamente fastidio di uno che con la stessa mia bandiera spara ai neri per caso che passeggiano sul corso – come se io e lui c’entrassimo qualcosa -. Traini ha profanato la bandiera dell’Italia: ha sparato con la bandiera dell’Italia stile mondiale sulle spalle per mantello; poi ha profanato il monumento ai caduti è andato con la bandiera dell’Italia sulle spalle a fare il saluto – romano – ai caduti, poi è stato arrestato: bene e ‘mò stai in carcere, mi dispiace io a questo qui in giro non lo voglio, non è solo per i neri è anche per me, spara sulla folla, ha danneggiato l’immagine della destra, ha detto che votava Salvini – ? – la Sinistra ha cominciato a dire che è colpa mia e di quelli che votiamo Salvini perché creiamo il clima d’odio, invece non è vero niente: io voglio che Traini rimanga in carcere per vent’anni, non so che farmene di sparatorie per strada, sono favorevole alla legittima difesa, cioè che se uno ha un ladro in casa gli può sparare e si può difendere, ci sono rapinatori che hanno addirittura violentato le vecchie, non scherzo, sia in Italia che anche in Germania ci sono stati stupri di donne di 82 e 87 anni, certo che se c’è il nipote o il figlio in casa gli può sparare al gerontofilo – che mondo – ma basta, non è che uno può lui prendere la pistola e andare in giro a sparare, è diverso. Quindi, per la giustizia, per l’onore dell’Italia, dei caduti e dei vivi, proprio Traini il carcere se lo deve fare tutto, senza sconti.

Veniamo al Rosso – Cesare Battisti;

pure lui ora, dopo due giorni di carcere è cambiato, pure lui ha preso una pistola ed ha sparato a bottegai, macellai e il gioielliere adducendo per scusa di voler fare la rivoluzione comunista: pure lui deve stare in carcere fino all fine senza sconti.

Gli Italiani possiamo votare per chi vogliamo e possiamo avere la legittima difesa e possiamo rimpatriare i clandestini e smettere di prenderne; prendere la pistola e sparare in giro no. Questo è il Paese, molte cose passano, ma il terrorismo non passa, Sofri è ancora in carcere, perché il terrorismo significa non poter più uscire di casa, non potere passeggiare sul corso, andare al ristorante o in bottega o dal gioielliere: mi dispiace – e neanche tanto – hai sbagliato per l’ultima volta, gli altri cittadini dobbiamo stare tranquilli.

Si, questa è la fine che farete:

Questo Governo va sostituito con uno molto più di Destra. Mi dispiace ma così non va.

Leggete questo bell’articolo del Primato Nazionale

Sea Watch, sbarcano gli immigrati. Andranno in 7 Paesi, Italia compresa Link

Bel modo di Salvini e di Conte di difendere i confini e contrastare l’immigrazione clandestina e pure cantare vittoria: Conte è massone al 99% e Salvini o è ricattato e allora va sostituito o crede di prenderci in giro.
Chi è ricattato o ricattabile si deve dimettere e dare spazio a chi non lo è.