Category Archives: Sanità

I 5 Stelle devono tornare no tav e no vax. Non sono i sani che si devono curare, sono i malati.

CristoforettiS

Lo spot con la Cristoforetti non è piaciuto molto: 326 pollice verso, più del triplo dei 102 pollice in sù.

Nonostante l’appoggio – pagato – di Samantha Cristoforetti, l’astronauta femmina invecchiata nello Spazio – sic – perché le donne abbiamo anche questo problema, i viaggi nello spazio di Elon Musk? Invecchiano. Non è uno scherzo, è un dato di fatto che il turismo spaziale non sfonderà mai, chi vuole dimostrare quarant’anni a trenta solo  per farsi un inutile giro attorno alla luna? C’è poi un’altra curiosità. Perché? C’entra lo Spazio-Tempo? quella cosa che nello spazio sono passati vent’anni e qui a terra cinque minuti o viceversa? Boh…per ora cercano di ovviare facendo ingerire agli astronauti anti ossidanti, ma la vedo male per il turismo spaziale. In ogni caso:

Bene questa è Samantha Cristoforetti a 41 anni

Samantha_Cristoforetti_portrait

Io ne ho 42 e sembro più giovane e dire che ci fu un tempo in cui volevo fare l’astronauta anch’io, ora ho cambiato idea: dammi tutto, ma non l’invecchiamento precoce e dico la verità; è di oggi l’ultimo insulto a Wanda Nara “Spero che una ventenne ti rubi Icardi” che mondo e che donne ( e che uomini).

Ma passiamo ai vaccini.

No non sono d’accordo né con la Cristoforetti, né con Bergoglio che ultimamente viene usato – anche dall’inutile e dannosa lobby pro vax estrema. Cioè secondo questa lobby tutti i bambini si devono vaccinare contro un numero altissimo di malattie non perché le possano prendere, ma perché così il bambino malato può andare a scuola invece di stare a casa in ambiente protetto. Questo l’ultimo assurdo tele servizio del TG1 o TG5 non li distinguo più: un bambino che è stato malato di SLA, appena guarito senza anticorpi e con le difese immunitarie basse vuole tornare a scuola, ma non può perché se torna si riammala e che vogliono? Che si vaccinino tutti gli altri bambini.

Io voglio essere chiara: NO.

E’ il malato che si deve curare e sviluppare gli anticorpi non si possono vaccinare tutti i sani di tutte le malattie possibili e immaginabili perché così il malato può tornare a scuola o in ufficio prima di aver sviluppato gli anticorpi, perché in questa maniera si dovrebbero vaccinare i bambini di un numero infinito di malattie.

Poi dicono l’Europa, ebbene in Europa si va da zero vaccinazioni obbligatorie al massimo di quattro per le malattie più comuni della Francia, in Italia la lobby vax pretende dieci o addirittura dodici vaccinazioni obbligatorie – erano dodici e sono calate a dieci per Forza Italia – anche per malattie relativamente rare così l’uno su mille o su diecimila che ha la malattia rara può tornare a scuola e questo è assurdo.

Le ragazzine si dovrebbero poi vaccinare anche contro il tumore al collo dell’utero a dodici anni, ma io voglio dire: io sto bene, io mi sono vaccinata da bambina solo contro forse il morbillo e qualche altra malattia del genere, se ho fatto due o tre punture in tutto è tanto, non c’è stata nessuna moria tra quelli della mia età: nessuna. In Austria dove nessun vaccino è obbligatorio, decide il pediatra caso per caso, stanno tutti bene, in Svezia idem come l’Austria, in Francia con solo 4 vaccini obbligatori pure. Ma si può sapere che c’hanno in Italia?

L’unico malato sta in ambiente protetto lui fino a quando non sviluppa gli anticorpi lui non sono tutti gli altri quattromila bambini della scuola a doversi vaccinare e NON – state attenti ai dettagli – Non per non ammalarsi loro, si dovrebbero vaccinare perché così quello conte difese immunitarie basse può tornare a scuola. Ma scherzano? E’ come chiedere ai sani di vaccinarsi contro l’AIDS così il malato di AIDS può avere rapporti sessuali non protetti.

In Gran Bretagna avevano cominciato a diffondere la pratica di rimuovere ovaie e mammelle alle donne sane che avevano il gene che poteva far sviluppare il tumore alle ovaie e al seno di lì a vent’anni (???). Ci sono state ventenni che se le sono levate stando perfettamente bene perché spaventate dal medico, poi ovviamente si sono pentite. E anche là invecchiamento molto precoce oltre al dolore e all’umiliazione.

L’ultima tendenza della massoneria sembra essere far fare operazioni chirurgiche e vaccinazioni di massa ai sani. Vogliono andare a tagliare e a vaccinare chi sta bene per pericoli molto potenziali. Poi magari agli anziani non li curano. si può tornare al criterio che si curano i malati non i sani?

Quanto alla “Scienza” di Samantha Cristoforetti la devono smettere di mischiare le carte, la medicina è una cosa l’ingegneria aerospaziale un’altra. Ma il Ministro della Salute che ha promosso la pubblicità non era dei 5 Stelle? Io credo che i 5 Stelle debbano restare No Tav e No vax per coerenza elettorale, i leghisti non moriranno.

Forse ha ragione Berlusconi a dire che questo governo è una macedonia. E allora? A noi piace: questo governo ha qualcosa che mi diverte.

macedonia

Perché votare 5 Stelle: Vaccini, 17 bambini morti in meno di tre mesi. La Scienza.

Screenshot
Uno dei link dai giornali locali.

VACCINI : DICIASSETTE BAMBINI MORTI IN MENO DI TRE MESI?

L’elenco dei piccoli morti cresce giorno dopo giorno. Solo nelle ultime settimane DICIASSETTE sono i bimbi morti (da 3 mesi a 6 anni).
Continueremo a pubblicare l’elenco aggiornato con il solo intento di denunciare da una parte una situazione inaccettabile e dall’altra per sensibilizzare le masse su un problema gravissimo che potrebbe interessare chiunque.
Quanti bambini morti e bambini gravemente danneggiati serviranno prima che un magistrato illuminato e libero emetta un mandato di arresto nei confronti del ministro della salute Beatrice Lorenzin, colpevole di aver firmato e presentato un decreto-legge scellerato?
Quante anime dovranno ancora essere sacrificate sopra l’altare di una scienza (non democratica e gestita dalle industrie chimiche), prima che si comprendano i crimini contro l’infanzia che si stanno perpetrando?
Ecco l’elenco incompleto in ordine cronologico (estrapolato da quotidiani locali) delle tristissime morti avvenute di recente…
La stampa nazionale ha notizie molto più importanti da veicolare!

Porto San Giorgio (Fermo), 17 dicembre 2017
Bambino di 2 anni muore per difficoltà respiratorie. La causa della morte sarebbero complicanze dell’influenza…
http://www.ilrestodelcarlino.it/fermo/cronaca/bimbo-morto-1.3615483

Cles (Trento), 17 dicembre 2017
Bambino di 6 anni muore nella notte di arresto cardio-respiratorio. Il papà medico e la mamma pediatra.
Fonte: http://www.lavocedeltrentino.it/2017/12/18/tragedia-cles-bimbo-6-anni-muore-nella-notte/

Sant’Antioco, Sardegna, 11 dicembre 2017
Neonato di 2 mesi trovato morto nella culla dai genitori…

Per l’elenco completo andate sul sito di Blondet Link

Considerazioni politiche: Il Movimento 5 Stelle ha fatto di tutto per evitarlo, mentre Forza Italia gliel’ha votato, contro il vero parere della Scienza cioè il SIPNEI Link la Lorenzin e il governo hanno trovato due o tre medici da intervistare in televisione per garantire. Garantire cosa? se i loro colleghi endocrinologi hanno detto NO ed hanno messo la firma sul documento informativo?

Non voglio aggiungere nulla, se non che Forza Italia ha votato questa ennesima porcheria ed il Giornale di Berlusconi insultava i no Vax come Repubblica di DeBenedetti e come Gino Strada, ciò che la rende invotabile, come il PD.

Gli Israeliani si prendono gli organi dei non ebrei senza il consenso, ma non espiantano agli Israeliani.

SimoneVeil
Simone Veil, tieniti gli ebrei nell’establishment e aspetta il karma – oppure meglio espellili.

Simone Veil firmò un accordo segreto per cedere organi di francesi a Israele

Ci sarebbe da non credere, se questa informazione non provenisse direttamente dalla Camera di Commercio France-Israel. Nell’elogio funebre della gran donna  pubblicato  da questa associazione sul suo sito,  si legge:

“Tel Aviv (Daniel Rouach).

“Ebrea di cuore e sostegno permanente a Israele e al sionismo,  Simone Veil è deceduta venerdì mattina all’età di 89 anni.  In Israele una grande tristezza tocca i franco-israeliani che l’hanno conosciuta.

“Pochissime persone lo sanno. Durante il suo passaggio al Ministero della Sanità, ella aveva firmato un accordo franco-israeliano per  la donazione di organi. In effetti Israele  mancava crudelmente di donatori. Questo accordo reale ma applicato con  grandissima discrezione ha permesso a numerosi israeliani di restare in vita.

“France3 – Regioni: “Più volte ministra sotto Giscard d’Estaing e Mitterrand, ha segnato la vita politica francese specie con la legge sulla Interruzione Volontaria di Gravidanza.  E’ stata anche la prima donna eletta al Parlamento europeo”. Qui sotto il testo originale, rivelatore di questo accordo  segreto fino ad oggi,  di cui non  si sa null’altro:

Gli ebrei non donano organi (solo il 4%,  rispetto al 30 per cento dei non-ebrei) per la superstiziosa convinzione che   alla resurrezione della carne,  potranno rinascere menomati.   Il servizio sanitario ebraico rifonde   i “viaggi all’estero” di suoi cittadini che  tornano con un rene nuovo, o altro organo, comprato  a qualche miserabile del Terzo Mondo (o a ucraini e romeni).  Molte testimonianze parlano di poveri palestinesi  uccisi dai soldati israeliani, i cui corpi sono   restituiti alle  famiglie   evidentemente laparatomizzati.

Fonte

Non è che ci sia molto da capire o sapere: Simone Veil era ebrea cittadina francese ed ha usato il posto al Ministero della Salute francese per dare sottobanco organi di donatori non ebrei agli Israeliani che non donano. Questa è la setta che vuole punirti per l’eventuale – chi fuma – accendino di Mussolini, ve lo dico così: fanno schifo. HH – Heil Hitler – no, non vi preoccupate, non sono per la supremazia dei biondi, ma si deve dire che Hitler e Mussolini a questi qua un pò li avevano inquadrati. Fanno così per davvero.

E non è tutto,

Leggete questo reportage di Alison Weir:

La scorsa settimana il principale quotidiano svedese ha pubblicato un articolo contenente del materiale sconvolgente: testimonianze e prove indiziarie che indicano che gli israeliani potrebbero aver prelevato gli organi di prigionieri palestinesi senza consenso per molti anni.
Peggio ancora, alcune delle informazioni riportate in questo articolo suggeriscono che in alcuni casi i palestinesi potrebbero essere stati catturali proprio con questo macabro scopo.
Nell’articolo “Si rubano gli organi dei nostri figli”, il combattivo giornalista Donald Boström scrive che i palestinesi “nutrono forti sospetti nei confronti di Israele per il sequestro di giovani da usare come riserva di organi del paese – accusa estremamente grave, con sufficienti punti interrogativi da giustificare l’apertura da parte del Tribunale Penale Internazionale di un’inchiesta su possibili crimini di guerra”.

Un esercito di funzionari israeliani e di apologeti è subito sceso in campo, accusando di “antisemitismo” Boström e la redazione del quotidiano. Il ministro degli esteri israeliano si è definito “inorridito” e ha definito l’articolo “un esempio infamante di accusa del sangue”. Un alto funzionario israeliano l’ha chiamato “pornografia dell’odio”.

Il primo trapianto cardiaco israeliano
Il primissimo, storico trapianto di cuore eseguito in Israele usò un cuore prelevato da un paziente vivo senza il consenso e senza avere consultato la sua famiglia.

Nel dicembre del 1968 un uomo di nome Avraham Sadegat (secondo il New York Times A Savgat) [2] morì due giorni dopo un ictus, benché ai suoi familiari fosse stato detto che “stava bene”.

Dopo avere inizialmente rifiutato la restituzione del corpo, l’ospedale israeliano dove era stato ricoverato si decise finalmente a restituirlo ai familiari. Questi scoprirono che la parte superiore del corpo era bendata; cosa strana, pensarono, per una persona morta d’ictus.

Quando tolsero le bende scoprirono che la cassa toracica era stata riempita di garza, e che mancava il cuore.

In quel periodo era stato effettuato il trapianto di cuore finito sulle prime pagine. Dopo lo shock iniziale, la moglie e il fratello del defunto collegarono i due fatti e pretesero delle risposte.

L’ospedale sulle prime negò che il cuore di Sadegat fosse stato usato nel celebre trapianto, ma la famiglia sollevò uno scalpore mediatico e fece appello a tre ministri del governo. Settimane dopo, e non prima che la famiglia ebbe firmato un documento impegnandosi a non fare causa, l’ospedale ammise che era stato usato proprio il cuore di Sadagat.

L’ospedale spiegò di avere agito in conformità con la legge israeliana, che permetteva l’espianto degli organi senza il consenso dei familiari. [3] (La Convenzione delle Nazioni Unite contro il Crimine Organizzato Internazionale include l’estrazione di organi nella sua definizione di sfruttamento umano.)

I sospetti riguardo al fatto che l’espianto del cuore di Sadagat potesse essere stato la vera causa della morte rimasero senza risposta.La testimonianza del Direttore della medicina forense
Un articolo di Mary Barrett pubblicato nel 1990 sul Washington Report on Middle East Affairs e intitolato “Autopsies and Executions” (“Autopsie ed esecuzioni”) riferisce della grottesca uccisione di giovani palestinesi. Riporta anche un’intervista con il Dottor Abu Ghazaleh, ex direttore della sanità per la Cisgiordania sotto l’amministrazione giordana e direttore del reparto di medicina forense. Barrett gli chiede della “diffusa ansia per i furti d’organi che tormenta Gaza e la Cisgiordania dall’inizio dell’intifada nel dicembre 1987”

Continua a leggere qui link dove ci sono le foto dei donatori forzati palestinesi ricuciti.

Allora, gli ebrei fanno setta, vogliono per se più cose di quante ne riconoscano agli altri, per favore distruggete la lobby ebraica e Israele. E finitela con le leggi sul negazionismo, ddl Fiano etc.: sono orrendi, la cultura ebraico-israeliana fa schifo.

La famosa Scienza invocata dalla Lorenzin da ragione ai No-Vax. Leggere per credere.

logo_SIPNEI
Logo della Società Italiana di Psico-neuro-endocrino-immunologia.

La società italiana di psico-neuro-endocrino-immunologia, la famosa “scienza” invocata dalla Lorenzin, da molta più ragione ai No Vax che non a lei.

Copio e incollo i tratti che mi interessano di più della loro relazione sull’obbligo di imporre 10 vaccini a tutti bambini a zero a sei anni genitori volenti o nolenti, e poi do il link per la relazione integrale.

Scusatemi, ma allora i medici interpellati dalla Lorenzin, chi erano? Suo nonno?

La Relazione della Scienza dice l’opposto di quello che ha fatto la Lorenzin:

Tratti salienti:

“La decisione governativa di estendere l’obbligatorietà delle vaccinazioni che, in una prima fase, è stata scagliata come un diktat sulla società, minacciando di estendere ai genitori critici le stesse pene inflitte ai medici critici e cioè la sospensione della potestà genitoriale, anche nella versione modificata uscita dal dibattito parlamentare, che pur ha tagliato le unghie al furore della Ministra della salute, a nostro avviso, non regge ad un esame ravvicinato dei dati e delle premesse su cui si fonda.”

E ancora:

“Pur scontando il fatto che,  se attorno al bambino non immunizzato per un certo agente infettivo esistono numerose persone non immunizzate, la probabilità del bambino stesso di contrarre quell’infezione sono maggiori, da qui non si può trarre la conclusione dell’obbligo per 10 vaccini, che, da quanto argomentato, si mostra non solo inopportuna, ma anche infondata sul piano scientifico, poiché lo Stato può chiedere alla persona (o al suo tutore) la violazione della libertà individuale, riguardo alla propria salute, se dimostra che le misure obbligatorie servono a scongiurare un rischio collettivo riferito ai singoli vaccini proposti. Da quanto abbiamo scritto, è errato mettere tutti vaccini sullo stesso piano: alcuni di loro non producono alcun “effetto gregge”, altri conferiscono un’immunità che deperisce nel tempo. Ma per proporre una strategia vaccinale all’altezza delle conoscenze attuali, occorre prendere in esame altre problematiche.”

Relazione integrale qui link

I medici firmatari aka la scienza:

Il Consiglio direttivo nazionale della Società Italiana di Psiconeuroendocrinoimmunologia

Roma 29.07.2017

Francesco Bottaccioli presidente onorario, professore a contratto nella formazione post- laurea delle Università dell’Aquila e di Torino

Mauro Bologna presidente, professore ordinario di Patologia generale, Università dell’Aquila

David Lazzari past-president, membro dell’Esecutivo nazionale dell’Ordine degli psicologi, direttore del servizio di psicologia clinica dell’Azienda ospedaliera S. Maria di Terni

Marina Risi vice-presidente, professoressa a contratto nel Master in PNEI Università dell’Aquila

Franco Cracolici responsabile del comitato di coordinamento delle sezioni territoriali SIPNEI, medico responsabile nel Servizio di medicina integrata dell’Ospedale di Pitigliano (GR)

Letizia Ferrante psicologa psicoterapeuta, responsabile del coordinamento delle sezioni SIPNEI del meridione d’Italia

Massimo Fioranelli professore associato di Fisiologia, Università G. Marconi, Roma

 Andrea Minelli professore associato di Fisiologia, Università di Urbino

Elisa Paravati neuropsicologa, responsabile del coordinamento delle sezioni SSIPNEI del nord Italia

E allora? Chi è che ha consigliato alla Lorenzin queste misure drastiche? Chi sono i medici che non firmano – come quelli che ordinavano la DIANE a tutte, ma poi non firmavano la ricetta, i bastardi, e loro sanno perché -?

Forza Italia da la Fiducia al Governo. Di Nuovo.

PaoloRomaniVa
Romani di FI e Lorenzin

Di nuovo Forza Italia parteggia per Gentiloni e ha dato la fiducia al governo sull’orrendo decreto vaccini; c’è stata poi un altra denuncia perché un bimbo sano si è ammalato di autismo dopo l’iniezione dell’antipolio e la Corte di Cassazione ha detto che non c’è la prova che sia stato il vaccino, ma non è l’unico caso: in Francia un altro bimbo sano è diventato autistico dopo l’iniezione di un vaccino e siccome l’autismo non era tra le malattie di famiglia – è il primo autistico nell’albero genealogico – e la malattia è insorta poco dopo la somministrazione del vaccino la Corte Europea ha stabilito che “ci può essere una connessione” e la famiglia è stata risarcita dei danni.

Mentre i giudici italiani hanno stabilito che alla famiglia del bimbo italiano non spetta alcun risarcimento danni perché “non ci sono studi scientifici” a supportare la teoria che l’autismo insorga in seguito a certe vaccinazioni, quella europea costituita da Giudici ovviamente non medici ha stabilito diversamente: visto che è il primo caso di autismo nell’albero genealogico, cioè una malattia non presente geneticamente in famiglia, e vista l’insorgenza in seguito alla vaccinazione “ci può essere una correlazione”. Anche senza studi a riguardo, perché gli studi ormai li pagano. I giudici italiani, volgarissimi si sono permessi di dire che sui vaccini parla gente non esperta, ma allora scusate pure un Giudice che la laurea ce l’ha in Giurisprudenza e non in Medicina non è esperto e non ne capisce niente, i Giudici europei non hanno detto “c’è correlazione” appunto perché anche loro non sono medici sono dottori in Legge, però hanno detto “ci può essere una correlazione” e comunque mi pare che siamo già al secondo caso di bimbo sano a cui viene l’autismo dopo una vaccinazione. E sarebbe ora che gli “studi a riguardo” li facessero, mi pare, o no? Quali studi a riguardo fare non lo possono decidere le case farmaceutiche che producono i vaccini.

Veniamo a Forza Italia: ha di nuovo sostenuto il governo, questo immondo governo Gentiloni – quello che porta immigrati e li mette a spese vostre, che vuole lo Ius Soli e che senza FI sarebbe già caduto almeno tre volte – e gli ha dato di nuovo la fiducia: fate voi tre conti, io li ho già fatti. Oltre ad aver votato per il CETA che danneggia il made in Italy e le produzioni agricole migliori ed aiuta le multinazionali a vendere prodotti poco salutari senza correre rischi di denunce, ciò che vuol dire che  Forza Italia è chiaramente al governo e non inganna più nessuno: la Destra l’accordo lo deve fare con Grillo.

La Lorenzin ha trovato il bambino morto di morbillo. Solo che era malato di leucemia.

La Lorenzin mi disgusta, a parte che niente giustifica le dodici vaccinazioni obbligatorie quando in Austria non ce n’è nessuna di obbligatoria e non c’è nessuna moria di bambini e l’Austria confina con l’Italia – e poi il bimbo morto di morbillo era già malato di leucemia, non mi pare un esempio normale. E’ come quando un malato di AIDS muore per il raffreddore che gli ha mischiato uno che l’AIDS non ce l’ha. Non sono casi esemplari e poi torno a pubblicare il rapporto di prima:

NoVacciniObbligatori

Perché in Austria, Danimarca, Germania, Svezia, Lituania, Gran Bretagna – piena di italiani che iscrivono i figli a scuola là soprattutto Gran Bretagna e Germania – etc non c’è nessuna vaccinazione obbligatoria e non ci sono nemmeno tutti questi bambini morti che la Lorenzin vuol far credere?

Cioè se lei si trasferisse in Gran Bretagna ed iscrivesse i figli a scuola là, come persone che conosciamo, vaccinerebbe i suoi figli lo stesso? Con tutti i suoi 12 vaccini?

In Gran Bretagna Tony Blair aveva reso obbligatorio il vaccino tre-in-uno ed è stato accusato di aver fatto aumentare i casi autismo, in più messo alle strette è venuto fuori che a suo figlio aveva fatto i tre vaccini ma separatamente e non in un unica iniezione come aveva detto agli altri. Ora non ce n’è obbligatorio nemmeno uno a quanto pare. I genitori dei figli autistici hanno denunciato lo Stato.

Quanto alla televisione la deve smettere di dare le notiziole mirate a giustificare questo o quel politico. Parlino dello scandalo dell’aumento dei casi di autismo in Gran Bretagna per le vaccinazioni tre in uno di Tony Blair. Di bambini morti se ne trovano tanti. Purtroppo e vengono sempre usati per secondi fini.