Category Archives: Scienza

Perché votare 5 Stelle: Vaccini, 17 bambini morti in meno di tre mesi. La Scienza.

Screenshot
Uno dei link dai giornali locali.

VACCINI : DICIASSETTE BAMBINI MORTI IN MENO DI TRE MESI?

L’elenco dei piccoli morti cresce giorno dopo giorno. Solo nelle ultime settimane DICIASSETTE sono i bimbi morti (da 3 mesi a 6 anni).
Continueremo a pubblicare l’elenco aggiornato con il solo intento di denunciare da una parte una situazione inaccettabile e dall’altra per sensibilizzare le masse su un problema gravissimo che potrebbe interessare chiunque.
Quanti bambini morti e bambini gravemente danneggiati serviranno prima che un magistrato illuminato e libero emetta un mandato di arresto nei confronti del ministro della salute Beatrice Lorenzin, colpevole di aver firmato e presentato un decreto-legge scellerato?
Quante anime dovranno ancora essere sacrificate sopra l’altare di una scienza (non democratica e gestita dalle industrie chimiche), prima che si comprendano i crimini contro l’infanzia che si stanno perpetrando?
Ecco l’elenco incompleto in ordine cronologico (estrapolato da quotidiani locali) delle tristissime morti avvenute di recente…
La stampa nazionale ha notizie molto più importanti da veicolare!

Porto San Giorgio (Fermo), 17 dicembre 2017
Bambino di 2 anni muore per difficoltà respiratorie. La causa della morte sarebbero complicanze dell’influenza…
http://www.ilrestodelcarlino.it/fermo/cronaca/bimbo-morto-1.3615483

Cles (Trento), 17 dicembre 2017
Bambino di 6 anni muore nella notte di arresto cardio-respiratorio. Il papà medico e la mamma pediatra.
Fonte: http://www.lavocedeltrentino.it/2017/12/18/tragedia-cles-bimbo-6-anni-muore-nella-notte/

Sant’Antioco, Sardegna, 11 dicembre 2017
Neonato di 2 mesi trovato morto nella culla dai genitori…

Per l’elenco completo andate sul sito di Blondet Link

Considerazioni politiche: Il Movimento 5 Stelle ha fatto di tutto per evitarlo, mentre Forza Italia gliel’ha votato, contro il vero parere della Scienza cioè il SIPNEI Link la Lorenzin e il governo hanno trovato due o tre medici da intervistare in televisione per garantire. Garantire cosa? se i loro colleghi endocrinologi hanno detto NO ed hanno messo la firma sul documento informativo?

Non voglio aggiungere nulla, se non che Forza Italia ha votato questa ennesima porcheria ed il Giornale di Berlusconi insultava i no Vax come Repubblica di DeBenedetti e come Gino Strada, ciò che la rende invotabile, come il PD.

Advertisements

La famosa Scienza invocata dalla Lorenzin da ragione ai No-Vax. Leggere per credere.

logo_SIPNEI
Logo della Società Italiana di Psico-neuro-endocrino-immunologia.

La società italiana di psico-neuro-endocrino-immunologia, la famosa “scienza” invocata dalla Lorenzin, da molta più ragione ai No Vax che non a lei.

Copio e incollo i tratti che mi interessano di più della loro relazione sull’obbligo di imporre 10 vaccini a tutti bambini a zero a sei anni genitori volenti o nolenti, e poi do il link per la relazione integrale.

Scusatemi, ma allora i medici interpellati dalla Lorenzin, chi erano? Suo nonno?

La Relazione della Scienza dice l’opposto di quello che ha fatto la Lorenzin:

Tratti salienti:

“La decisione governativa di estendere l’obbligatorietà delle vaccinazioni che, in una prima fase, è stata scagliata come un diktat sulla società, minacciando di estendere ai genitori critici le stesse pene inflitte ai medici critici e cioè la sospensione della potestà genitoriale, anche nella versione modificata uscita dal dibattito parlamentare, che pur ha tagliato le unghie al furore della Ministra della salute, a nostro avviso, non regge ad un esame ravvicinato dei dati e delle premesse su cui si fonda.”

E ancora:

“Pur scontando il fatto che,  se attorno al bambino non immunizzato per un certo agente infettivo esistono numerose persone non immunizzate, la probabilità del bambino stesso di contrarre quell’infezione sono maggiori, da qui non si può trarre la conclusione dell’obbligo per 10 vaccini, che, da quanto argomentato, si mostra non solo inopportuna, ma anche infondata sul piano scientifico, poiché lo Stato può chiedere alla persona (o al suo tutore) la violazione della libertà individuale, riguardo alla propria salute, se dimostra che le misure obbligatorie servono a scongiurare un rischio collettivo riferito ai singoli vaccini proposti. Da quanto abbiamo scritto, è errato mettere tutti vaccini sullo stesso piano: alcuni di loro non producono alcun “effetto gregge”, altri conferiscono un’immunità che deperisce nel tempo. Ma per proporre una strategia vaccinale all’altezza delle conoscenze attuali, occorre prendere in esame altre problematiche.”

Relazione integrale qui link

I medici firmatari aka la scienza:

Il Consiglio direttivo nazionale della Società Italiana di Psiconeuroendocrinoimmunologia

Roma 29.07.2017

Francesco Bottaccioli presidente onorario, professore a contratto nella formazione post- laurea delle Università dell’Aquila e di Torino

Mauro Bologna presidente, professore ordinario di Patologia generale, Università dell’Aquila

David Lazzari past-president, membro dell’Esecutivo nazionale dell’Ordine degli psicologi, direttore del servizio di psicologia clinica dell’Azienda ospedaliera S. Maria di Terni

Marina Risi vice-presidente, professoressa a contratto nel Master in PNEI Università dell’Aquila

Franco Cracolici responsabile del comitato di coordinamento delle sezioni territoriali SIPNEI, medico responsabile nel Servizio di medicina integrata dell’Ospedale di Pitigliano (GR)

Letizia Ferrante psicologa psicoterapeuta, responsabile del coordinamento delle sezioni SIPNEI del meridione d’Italia

Massimo Fioranelli professore associato di Fisiologia, Università G. Marconi, Roma

 Andrea Minelli professore associato di Fisiologia, Università di Urbino

Elisa Paravati neuropsicologa, responsabile del coordinamento delle sezioni SSIPNEI del nord Italia

E allora? Chi è che ha consigliato alla Lorenzin queste misure drastiche? Chi sono i medici che non firmano – come quelli che ordinavano la DIANE a tutte, ma poi non firmavano la ricetta, i bastardi, e loro sanno perché -?