La Chiesa “punisce” preti pedofili e stupratori come se lo Stato punisse l’omicidio con una multa da 20 euro.

Fonte

Incredibile la reazione della Chiesa alle accuse provate di pedofilia e stupro ed abuso su donne e minori; finché può insabbia, quando non può più insabbiare da punizioni assurdamente blande: è come se un giorno prendete la macchina non revisionata e andate in giro, vi ferma un carabiniere con la paletta rossa e vi dice “Macchina non revisionata? Giovane, 400 euro di multa” fa bene, impari ad andare in giro con la macchina non revisionata che rischi di saltare in aria tu e di far saltare in aria gli altri; poi arrivate in casa della vostra ex fidanzata risposata, la ammazzate, picchiate a morte suo figlio piccolo di due anni, stuprate sua figlia, arriva lo stesso carabiniere e dice “Allora, omicidio aggravato, abuso su minori, stupro: 20 euro di multa, non lo fare più”.

Questo è quello che fa la Chiesa cattolica con i reati più gravi commessi dai preti e vi chiederete perché. La risposta è nel bellissimo video-documentario di Arte: i religiosi e le religiose vittime o testimoni degli abusi che stanno zitti, vengono premiati per l’omertà con la promozione, così la ex vittima diventa amica del sistema carnefice, nel documentario una suora violentata e messa incinta da un prete ha l’offerta della madre superiora dell’ordine della promozione in cambio dell’aborto e del silenzio, lei abortisce alla 32esima settimana, torna in convento e viene promossa: qui si spiega tutto, la corruzione nella chiesa è matematica, è come se il carabiniere di cui sopra fosse lui stesso stupratore pedofilo ed è stato promosso nell’Arma perché è stato zitto quando poteva parlare a riguardo di abusi su minori e dunque si identifica con il colpevole.

Un prete pedofilo e che ha abusato di ragazze “figlie spirituali” nel documentario viene sospeso a divinis, si confessa, si confessa avete capito bene, fa esercizi spirituali di penitenza e poi viene reinstatato come leader di comunità perché è pentito ed è un buon leader ed ha fatto gli esercizi spirituali di penitenza (?). Ma sono pazzi i preti? Stupro e pedofilia puniti con sospensione temporanea a divinis “esercizi spirituali” e “confessione” e poi ritorna come prima perché “si è pentito”.

Questo è lo stravolgimento del cristianesimo ed il tentativo di concepire la Chiesa cattolica come uno Stato con leggi sue, laddove i preti e le suore anche se commettono abusi dentro le chiese vanno denunciati non “al superiore” ma alla polizia e ai carabinieri o gendarmi, e giudicati dai tribunali civili della Nazione in cui è successo il fatto: cioè i preti e le suore si devono mettere in testa che la chiesa non è uno stato.

La colpa delle Vittime è di continuare a considerare la Chiesa non come una famiglia ma come uno Stato

L’ossessione delle vittime è la stessa: denunciare ai superiori invece che alle istituzioni della Repubblica o dello Stato in cui il fatto grave è avvenuto e i superiori le intortano con poco, per di più mischiando il concetto del perdono con quello dell’omertà.

Le suore, Dio mi perdoni, sembrano stupide, non si arrendono al fatto che Chiesa è corrotta, non hanno capito che il giochino di promozione in cambio di silenzio, aborto e omertà ha portato gli stupratori, i pedofili e gli abortisti ai piani alti della Chiesa.

E’ la versione ancora più perversa del caso Weinstein: se non parli ti do la parte, oppure se vieni a letto con me ti do la parte. Se stai zitta ti promuovo, se insabbi arrivi a Roma etc. Sono di un bigottismo estremo: lo scandalo è il nemico, e parteggiano per i criminali con la scusa del perdono.

Le vittime hanno l’ostinazione di “salvare la Chiesa” l’opinione sbagliata che la Chiesa sia buona, che i superiori siano buoni.

Concetti evangelici come il perdono vengono usati in maniera perversa fino al tentativo di far sentire in colpa la vittima perché “odia” “ha rabbia” e non si sbriga a perdonare cancellano il concetto di Giustizia e dicono frasette come “il perdono è la chiave di tutto” io l’ho sentito questo, in alcune catechesi disgustose per adulti in cui due preti uno nero del Togo ed uno bianco Italiano facevano letteralmente schifo: davano la colpa alle vittime di stupro incestuoso di non perdonare, il prete del Togo ha detto “è inutile che dici a me ‘doveva capitare a te di essere violentato da tuo padre e sentirti dire che devi perdonare'” questo faceva schifo particolarmente e l’altro invece ce l’aveva con i sindacalisti della CGIL perché secondo lui il lavoro a sfruttamento da 400 euro al mese te l’ha mandato Gesù per insegnarti l’umiltà. Insomma facevano schifo non mi stufo di dirlo, mi viene da vomitare: tutta la nostra cultura cristiano-demo-socialista per loro è superba e sbagliata, fanno schifo.

Per loro la confessione è sufficiente a sostituire il carcere, disprezzano lo Stato o ne hanno paura.

In buona fede o no, ma io propendo per il no, non sono in buona fede, parteggiano per i criminali e disconoscono lo Stato. Hanno odio per chi fa il “cazzuto”, quello che vuole i diritti, credo che lo odino umanamente, al ritiro spirituale in cui dicono queste cose se qualcuno gli fa notare che è la prima volta che nella chiesa cattolica si dicono queste cose il prete nero e bianco ti informano che “tu sei in un gruppo di prescelti e che quello che fanno fuori, anche gli altri cattolici non ti deve interessare” nonché ti informano della malanova che Dio ti ha scelto a presenziare a quella catechesi che non è per tutti, è per un resto di Israele…etc. e non è un caso se tu sei là e gli altri no etc.

Allora io ho pensato “bene Dio mi ha scelta a presenziare a questa catechesi per svergognarti” in pratica ho capito che la chiesa Cattolica funziona a cerchi concentrici e che i preti cercano di selezionare persone che si lascino abusare e stiano zitte dicendo loro che “questo è il piano che Dio ha per te” e piano piano, tra chi lascia disgustato e chi resta e ritorna ad altre catechesi peggiori riescono a selezionare un gruppo di gente che si fa fare di tutto e sta zitta, come per es. le suore abusate di cui sopra e di cui parla il documentario, gente che sta male e sostituisce lo Stato e la Famiglia con la chiesa, là riescono a far passare di tutto, stupro e furto inclusi, la confessione e due esercizi spirituali sostituiscono i tribunali civili ed il carcere, funziona a setta, il prete nero del Togo don Isaac  non ricordo il cognome, voleva pure tornare ai tempi in cui i preti si frustavano per esercizio spirituale: fa schifo, ho cercato di avvertire le persone che me l’avevano presentato per guida spirituale e poi ho troncato i ponti perché avevo schifo e disprezzo, però ho capito come reclutano, piano piano selezionano quelli a cui possono dire qualunque cosa e dirgli che è Gesù che vuole così.

Il Cattolicesimo come Religione già è sbagliato, è meglio il Protestantesimo.

Armatevi di Bibbia e pregate direttamente Dio.

Il cattolicesimo rifiuta i veri Dieci Comandamenti, rifiuta e censura il Dio giusto dell’Antico Testamento, estrapola frasi del Nuovo Testamento, cancella la condanna tremenda che Gesù Cristo da ai pedofili “meglio per loro che si legassero una macina al collo e si gettassero in mare” soprassiede sul fatto che San Giovanni dice che per certi peccati contro lo Spirito non c’è salvezza ed esagera “il perdono” in pratica per aiutare i criminali.

Restate nella vostra merda.

Una delle ex suore vittime di un prete stupratore andata dalla psicologa che ha partecipato al documentario riesce finalmente a scaricare la rabbia, dopo un uso del concetto di perdono da torturatori, da manipolatori mentali che cercavano di farla sentire in colpa a ribellarsi finalmente riesce ad insultare gli stupratori e i cospiratori del silenzio e riesce a gridare la frase:”Restate nella vostra merda”.

 

Fonte

Advertisements

L’Isola dei Lebbrosi: Vi ridurreste così per andare in Televisione?

isola-dei-lebbrosi-riccardo-fogli
Riccardo Foglie e Alessia Marcuzzi “in diretta dalla Palapa”

Mi ricorda vagamente l’Abate Faria del Conte di Montecristo, quello che era in carcere da anni e stava scavando il tunnel di nascosto dagli sgherri con la lima e con le unghie per uscire, con l’aggravante che lui non vuole uscire, lui vuole restare.

quim-munoz-Abate-Faria
Abate Faria nel carcere dell’isola di If

Alessia è abbastanza fresca perché lei è in studio a mostrare completini sexy, con i capelli fatti dalla parrucchiera etc.

Ma lui, anzi, ma loro, a che prezzo stanno in televisione?

Stanchi, affamati, denutriti, invecchiati e insultati e la domanda nasce spontanea, lasciando perdere Alessia e le conduttrici che hanno una vita comoda, ma gli ospiti? I Concorrenti? perché ci vanno in televisione?

Quanto vale una comparsata in televisione?

L’amore e l’onore perso alle cene di Arcore per essere una meteorina o avere il servizio su Chi quando gratis o a pagamento te la fai con Ronaldo e una comparsata al Colorado Cafè – Miss Minetti – per Riccardo Fogli, tutto, l’amore – se c’era – l’onore, la salute, la felicità – sappiamo che piange di nascosto – e perché?

Per comparire in televisione, quando, come direbbe Fogazzaro “Dio, gli uomini, la giovinezza, la fede, l’amore, tutto mi abbandona” e lui Fogazzaro aveva solo 28 anni, Fogli ne ha 71.

Si, la giovinezza, l’amore, tutto lo abbandona e dunque lui va all’Isola dei Famosi, l’ultimo stadio per essere famosi, ancora famosi, nonostante tutto famosi, famosi nonostante la propria pochezza, la crisi di creatività che non ti viene in mente più neanche una canzone ma là se ti fai insultare – come ad Arcore, se ti fai ….toccare – ancora ce la puoi fare ad andare in televisione, ad essere rilevante a comparire pur se così:

Riccardo-Fogli

su Chi.

Sembra che stia morendo. L’Abate Faria almeno, dal carcere voleva scappare. Lui no.

e per il resto sono uguali

Non fate della Sfiga la Vostra Bandiera: da AfroNapoli alle Francescane è meglio la Lega.

AfroNapoli già è tutto un programma: il nome “AfroNapoli” più di sinistra non si può, credo che abbiano chessò un paio di trans nel team, nella squadra che se dici “non sono veramente femmine, sono maschi” ti denunciano per transfobia, o tu fascista. E tu infatti voti Salvini.

Quando ho letto l’ultima degli AfroNapoli contro Salvini, l’Italia eppoi si allargano hanno scritto “Viva il Meridione” e niente di male, però l’hanno accostato a frasi a favore dell’immigrazione, contro l’Unità d’Italia – ora? – allora ho pensato “No, l’identità perdente e stracciona, se proprio la vuoi te la tieni per te” il resto del Meridione lo lasci stare. Il Meridione è il posto in cui, in Sicilia allora nel ’94 Forza Italia vinse facendo cappotto: in tutti i collegi e non era mafia, era la voglia di vincere, di essere associati a quel modo di fare moderno, anti Rosselliniano anti identità-sfigata-di-poveri-italiani di Berlusconi, la vita, la modernità, il piacere della vittoria: il contrario di AfroNapoli; c’è poi un problema storico: i Borbone erano arroganti e classisti se è per quello, ma per loro probabilmente è solo l’ennesima deprimente crociata anti-Salviniana.

Non mi preoccupo: l’identità perdente perde.

C’è qualcosa di brutto in questa sinistra, è un mostro a quattro teste:

Ebraico-Gesuitico-Massonico e Francescano

e di tutte e quattro queste culture prende rigorosamente la parte peggiore; pensate che dell’Ebraismo prenda la cabala? Macché, la cabala potenzia, aiuta a fare le scelte giuste, il cabalista non si fa fregare, no, loro dell’Ebraismo prendono l’ossessione con Auschwitz, così stai male ti viene la depressione; o del resto che ne so, dei Gesuiti prendono l’erudizione? No, piuttosto ne prendono l’ambiguità, l’omosessualità nascosta, la sete di potere mascherata da aiutare i poveri, della massoneria il sano anti-clericalesimo? No, piuttosto il fare la pace coi preti sbagliati e dei Francescani? la Perugia-Assisi, la bandiera della Pace trasformata in bandiera dei gay e l’ossessione con i poveri e non come diceva Gesù Cristo “I poveri in spirito” che materialmente possono anche essere anche ricchi e vincenti, no i poveri veri, quelli senza soldi, l’ossessione sbagliata che chi è senza soldi – o nero – sia buono.

Non arriveranno da nessuna parte perché come dicevo prima l’identità sfigata non vince, l’identità perdente perde ed è anche ovvio che sia così.

la Lega nazionale colma il vuoto lasciato da AN e da una Forza Italia piena di problemi, un Berlusconi stanco, gli strascichi segreti e oscuri del Rubyter, ora una ragazza morta, lei che non era una francescana, forse si era messa in testa di ricattare qualcuno in una Milano che stupidamente si è data il dito medio da se credendo che fosse una figata e invece…ma credete che nei conventi vi andrebbe meglio? Addirittura in un convento di francescane dell’Immacolata il prete faceva prostituire le suore ed è finito morto ammazzato (?) eppure questo è il link

le-suore-francescane-dell-immacolata-794117-1
Le francescane dell’Immacolata

Le Francescane dell’Immacolata: La sfiga fatta religione, come nel caso di AfroNapoli: la sfiga fatta politica,

ImaneRuby
Imane – Ruby

Le bonazze che andavano ad Arcore almeno si vestivano sexy, questo Paese mi spaventa, e Salvini e DiMaio sono la parte migliore.

SalviniDiMaioPirellone
Il gruppo Lega 5Stelle al Pirellone per fare il Governo

L’altra volta ho visto la foto di un gruppo di ragazze ad Assisi credo anche loro col pallino di San Francesco – che a me non piace – erano vestite non come Santa Chiara erano vestite proprio come San Francesco tra le asessuate e le lesbiche non avrei indovinato: erano brutte, sembravano le sfigatelle anche un pò autoritarie che avevano trovato un modo per nobilitare la loro sfiga ma la sfiga trapelava da tutto il loro essere, sembravano handicappate. Una se si fosse messa una minigonna di jeans ed un maglioncino azzurro si sarebbe salvata ma se glielo dici si permettono di dire che a te che le vorresti salvare ti muove il diavolo, il diavolo lo nominano come se fosse una cosa sempre in mezzo ai piedi, dietro l’angolo, come AfroNapoli nomina i fascisti, questa sinistra di tutti brutti, sfigati col mito dei poveri e l’incubo dei fasci e/o del diavolo che ne è l’equivalente.

Forse la vera profezia di Rol non era che in Italia nel 2020 ci sarebbero stati il 60% di neri ma che ci sarebbero stati il 60% di fasci, cioè noi secondo la dizione corrente, e allora ci andrebbe bene.

P.S.

E allora andrà bene anche al resto del Paese.

State attenti a Medjugorje, secondo me la veggente è spiritata.

Io continuo a mettervi in guardia, non è per convertirvi protestanti, anche se volete restare cattolici: state attenti perché secondo me la veggente è spiritata. Per non perdere tempo, la visione parte dal secondo 40.

Pregate per avere discernimento che è un dono dello Spirito Santo che fa distinguere tra quello che viene dal diavolo o un demone, quello che viene da Dio e quello che invece è solo umano o più umanamente l’abilità di giudicare bene. Secondo me Mirjana  è toccata da un demone: Padre Livio può dire quello che vuole, poi quando moriamo Dio che sa chi dice la verità e chi imbroglia ci giudica tutti.

Aggiungo che il messaggio è una barzelletta per polli, a parte le immagini disturbanti della veggente, anche solo per quanto riguarda il messaggio è assurdo che qualcuno lo venda per messaggio che venga dalla madonna o da Dio. La faccia di Mirjana poi non c’entra niente col messaggio, il messaggio è banale come al solito, non dice niente di sorprendente e la veggente fa la faccia sorpresa, se leggete il messaggio e guardate la sua faccia, tutte quelle espressioni di stupore non c’entrano niente: vi stanno imbrogliando, aggiungete che la veggente è la proprietaria dell’albergo per pellegrini, quindi se smette di vedere la madonna smette anche di riempire l’albergo e vedere la madonna non può essere un mestiere.

P.S.

Questo è il messaggio in Italiano – non mi ero accorta che il video era in Inglese –

Il messaggio

«Cari figli,
vi chiamo apostoli del mio amore. Vi mostro mio Figlio, che è la vera pace ed il vero amore. Come Madre, mediante la grazia divina, desidero guidarvi a Lui. Figli miei, per questo vi invito ad osservare voi stessi partendo da mio Figlio, a guardare a Lui col cuore ed a vedere col cuore dove siete voi e dove sta andando la vostra vita. Figli miei, vi invito a comprendere che vivete grazie a mio Figlio, mediante il suo amore e il suo sacrificio. Voi chiedete a mio Figlio di essere clemente con voi, ma io invito voi alla misericordia. Gli chiedete di essere buono con voi e di perdonarvi, ma da quanto tempo io prego voi, miei figli, di perdonare ed amare tutti gli uomini che incontrate! Quando capirete col cuore le mie parole, comprenderete e conoscerete il vero amore, e potrete essere apostoli di quell’amore, miei apostoli, miei cari figli. Vi ringrazio!»

Dopo tutto questo dolore, solo una domanda: ma chi è Fabrizio Corona?

*** SPECIAL FEE *** ISOLA DEI FAMOSI 2019 giorno 40 - OTTAVA PUNTATA
Riccardo Fogli commise il grave errore di partecipare all’Isola dei famosi – grave errore –

Fabrizio Corona, anzi Fabrizio Maria Corona, a riprova del fatto che anche se ai preti piace non basta appioppare “Maria” per secondo nome per avere il figlio buono o buonino o anche solo decente.

Riassumo in breve perché sono scioccata e incuriosita, leggo sul Giornale, nella sezione gossip, perché io sono di quelli intelligenti, il gossip lo leggiamo solo dalla parrucchiera, al mare, nella sezione gossip dei giornali – cioè sempre – ma non compriamo i giornali di gossip. Ma questa volta sono rimasta scioccata:

Fabrizio Corona forse su commissione di Mediaset – perché Corona è quello che ha distrutto niente poco di meno che Lapo Elkann e voleva ricattare la FIAT, anche quello fu un gossip feroce, c’era di mezzo il transessuale Patrizia e droga pesante e l’hanno arrestato per ricatto a scopo di estorsione o qualcosa del genere,

poi ha fatto piangere in diretta – ma Mediaset lo sapeva? – la bellissima Ilary Blasi, bellissima per com’è si è sposata con Totti e Corona “sa” che Totti è/era sex addict, si disse che la tradiva con l’altrettanto bellissima Flavia Vento, che però è stupida: non lo dico per cattiveria, sembra Barbie e forse lei non era nemmeno rifatta e non è riuscita a sfondare né in televisione né al Cinema perché quando parla sembra scema.

Corona dà la stilettata “Tuo marito ti tradiva con la Vento” lei nega lui nega, la Vento – stupida – prima conferma e poi nega, Ilary ribadisce in televisione “Mai tradimenti tra me e mio marito” poi il marito in una delle sue casuali battute che buttano giù i ponti di Roma si spara: “I calciatori sono animali. Quando ero calciatore ero un animale pure io” ma magari non l’ha tradita.

TottiSPQR
Francesco Totti

Massì dai, perché dobbiamo pensare sempre male?

Ora peggio. Sempre Corona, sempre tramite Mediaset invia un video registrato all’Isola dei famosi in cui dice a Riccardo Fogli, cose molto cattive: che si è spostato con una più giovane di lui che la tradisce…tutto qui? No, peggio dice con chi nome e cognome: il mio amico Giancarlo Celli e lo chiama con la parolaccia “cornuto”.

Il suo amico Giancarlo Celli lo ha denunciato per diffamazione.

Cadono due teste degli autori dell’Isola dei famosi, l’autore Gabriele Parpiglia e la capo progetto Cristiana Farina più altri autori di cui Mediaset non fa i nomi link Mediaset peraltro accusata di aver commissionato il video di Corona e di pagarlo 50,000 euro. Corona smentisce, ma sicuramente non ha lavorato gratis, poi si scusa tramite ADNKronos.

I miei informatori sull’accaduto – i lettori del Giornale nonché twitter vogliono anche la testa della Marcuzzi link

1551432650-alessia-marcuzzi-conduttrice
Alessia Marcuzzi
COMMENTI dal Giornale con copia&incolla:

cecco61

Lun, 11/03/2019 – 11:22

Patetica la trasmissione e patetici pure i fans del web. La Marcuzzi non ha preso posizione perché era chiaramente una decisione della direzione. Tutto il format è basato sullo sputtanamento reciproco per scatenare risse, litigi e lacrime. Patetica pure Mediaset che dopo aver trasmesso per l’ennesima volta lo stesso format, lancia la pietra e nasconde la mano licenziando i direttori del programma come se la stessa nulla avesse a che vedere con quanto accaduto.

akamai66

Lun, 11/03/2019 – 11:46

Hanno ragione, non vale un cicca!

ROUTE66

Lun, 11/03/2019 – 11:55

Magari domani la SIGNORA chiederà RISPETTO. Cosa dire, speriamo nello stesso rispetto usato per la SUA TRASMISSIONE
Ritratto di Flex

Flex

Lun, 11/03/2019 – 12:36

Hanno ragione, non è dimostrata all’altezza della situazione.
………………
Devo dire questo: noto che i telespettatori credono che la conduttrice o i conduttori in generale abbiano potere decisionale, purtroppo si sospetta che lo “sputtanamento” appunto fosse programmato e il conduttore non potesse opporsi, e Fogli?
In passato le conduttrici se capitava qualcosa di sconveniente – programmato o no – durante la loro trasmissione mettevano le mani avanti e giocavano a fare le innocenti scandalizzate, Barbara D’Urso è un’esperta nella fare la faccia da innocente scandalizzata – anche se magari sa già tutto – anche Simona Ventura teneva molto alla sua reputazione di conduttrice e litigava in diretta, ma forse avevano contratti diversi.
Io per me ho veramente chiuso anche solo col pensiero della televisione. In passato immaginavo che mi sarebbe piaciuto partecipare a dibattiti in televisione o lavorare per una rete televisiva, poi è arrivato Internet veloce che ha assorbito il tempo dedicato a guardare uno schermo ora avrei il terrore, credo e non scherzo che se m’invitassero a partecipare ad una trasmissione televisiva direi di no. E non scherzo.
Questo accoltellare alle spalle, questo volere fare piangere in diretta, questo sadismo psicopatologico mediatico, poi si lamentano degli haters su Internet, ma scherziamo?
E questo usare Fabrizio Corona, grazie al quale hanno chiuso l’Hollywood di Milano, il locale dove si vedevano calciatori di Serie A e veline, quello più in, non della città, credo ma di tutta l’Italia – il Just Cavalli appartiene a un’altra categoria – questo carcerato condannato a 13 anni e 2 mesi di reclusione per ricatto ancora ottiene lavori da Mediaset, gli stringono la mano, gli chiedono cose, gossip, ma il gossip di Corona è cattivo e pesante. Si capiva già da Lapo Elkann.
Fabrizio_Corona_(cropped)
Fabrizio Corona

In teoria lui e Lele Mora non dovrebbero essere considerati buone frequentazioni, ma chi è Fabrizio Corona da avere ancora questi agganci, questo potere? Questo factotum di alto livello? Si è messo contro la FIAT, contro Lapo Elkann e ancora lo chiamano a collaborare con Mediaset, altra gente viene  eliminata dalle liste dei collaboratori, degli invitabili per molto meno. E questa infine è la vera domanda.

Per il resto state su Internet, è meglio.

La proposta: facciamo il NordStream Med con Macron.

SiMap

Si lo so, stiamo ancora litigando per la Tav, che, non so perché, su questa mappa di google è già segnata: c’è una linea blu che unisce Torino e Lione, a me non risulta, ma non importa.

Confesso a Macron e a voi fratelli che io per me farei Tav, NordStream 2 ed anche un bel Nord Stream Med dalla Costa Azzurra a Campania, Sicilia e Calabria, così non si buca niente, il Monte Bianco rimane immacolato ed il gas arriva lo stesso, il famoso amato gas russo, che noi vogliamo per più di un motivo; da Italiana e cristiana – anche kabalista sic – non sopporto più la dipendenza dal Medio Oriente che peraltro è una polveriera. Quando abbiamo questi buoni Russi che amiamo e capiamo, io lo posso dire, una volta Putin ha detto che stima i Calabresi lo ha riportato un giornale della Calabria chissà se è vero.

Ma anche a me piace la Russia ed ovviamente anche la Francia, dunque, dobbiamo fare pace con Macron.

Io non posso parlare male di quelli che non vogliono la Tav, perché assolutamente non voglio tagliati gli Ulivi millenari, i famosi ulivi piantati da Federico II di Svevia, altro tedesco che non vuole la Tap, in Puglia, quindi non posso giudicare chi non vuole la Tav e poi vorrei dare una mano a Toninelli perché lui non può dimettersi perché una volta Ministro sta dicendo le stesse cose che diceva in campagna elettorale – no Tav in campagna elettorale e no Tav da Ministro, non ci si dimette per questo, ci si dimette per il contrario, quando tu da Ministro fai il contrario di quello che hai detto in campagna elettorale – e poi, c’è il mare, queste merci non possono arrivare in Francia con la nave da Genova a Marsiglia? Oppure si fa una bella autostrada veloce che passi sopra Montecarlo e i tir vanno da là? È necessaria proprio la Tav? Fate voi.

Intanto io penso questo, si fa il NordStream 2:

stepmap-nord-stream-2

Dalla Russia – Wyborg – alla Germania – Lubmin – poi il gas dalla Germania arriva in Francia e poi giù ci facciamo il Nord Stream Med dalla Francia al Sud Italia, Marsiglia – Napoli – Palermo con una mini diramazione Corsica – Sardegna, tutto sott’acqua come l’originale nel Baltico, senza tagliare alberi, bucare montagne etc. E siamo a posto con il gas.

NordStreamMed

La Puglia e gli ulivi secolari/millenari si lasciano in pace, e la Tav non so, che vedano loro a Torino.

Supporto poi la linea statalista per la costruzione, senza appaltare a ditte private; a proposito di ditte private che vogliono gestire cose grandi, i Benetton dopo aver fatto crollare il ponte Morandi di Genova ora vorrebbero con Atlantia che cosa? Comprare l’aeroporto internazionale di Parigi Charles De Gaulle: io non glielo venderei mai. Non sia mai cadono tutti gli aerei e crollano i piloni, ma come non si vergognano? Hanno fatto crollare un ponte di cemento e invece di ripagare i danni ora provano ad acquistare aeroporti?

Sono d’accordo con DiMaio: nazionalizziamo, il NordStream Med magari lo fa lo Stato con due turni di lavoro dalle 8 alle 14 e dalle 14 alle 20 dal lunedì al sabato, domenica libera e Pasqua e Natale sacri. Come dicevo nell’articolo precedente: c’è del buono nel Movimento 5 Stelle, Capito Giorgia?

Aggiunte:

Nazionalizzate anche il porto di Gioia Tauro: VI PREGO.

E questa è per Macron:

montblanc1
Mont Blanc il dolce. Questo si può bucare? Toninelli? Questo non dura cinque minuti.

Lega Salvini, Lega Nord, I Giovani di Crotone e Fontana, perché bisogna fare chiarezza.

lega-manifesto-404
Il volantino della discordia

Il volantino dei Giovani della Lega Salvini di Crotone è per me all’80% condivisibile: no utero in affitto, no genitore 1 genitore 2 invece di padre e madre, no quote rosa (entrano persone non adeguate al lavoro) non sono d’accordo sul ruolo naturale nella famiglia e sulla cultura di autodeterminazione, in realtà non sono fatti dei giovani di Crotone se una donna si vuole sposare o no e fa bene a volere l’indipendenza – i padri e i mariti di una volta non si potevano sopportare -.

Quello che non va bene è la confusione all’interno della Lega da quando Salvini l’ha fatta diventare nazionale, per compensare il vuoto lasciato da Alleanza Nazionale che la Meloni non è riuscita a riempire, detto questo, la Meloni è stata molto avversata dalla stampa, ora anche dalla televisione e dalla sinistra, anche se ultimamente è stata chiamata dai Repubblicani americani per intervenire alle loro conferenze, ha imparato l’inglese e pare si stia gestendo bene.

La Lega è pur sempre il partito che ha imposto Lorenzo Fontana Ministro della famiglia che è anche contro l’aborto e più o meno ha detto le stesse cose o quasi le stesse cose dei leghisti di Crotone, allora la linea ufficiale della Lega qual è?

Roberto Maroni vuole fondare un altro partito credo per la secessione del Nord, ma non è un guappo e non arriverà da nessuna parte, non mi scorderò mai che ha mollato la poltrona di Governatore della Regione Lombardia quando i sondaggi lo davano vincente con 10 punti di vantaggio sul PD, poi si è riusciti a piazzare Attilio Fontana che si è sparato un “salviamo la razza bianca” all’inizio della campagna elettorale e ha vinto lo stesso, poi Fontana e Zaia senza Maroni che era a fare il gioco del silenzio, hanno vinto il referendum sulle autonomie, ergo Maroni non ha la tempistica del vincente e non si capisce bene che cosa voglia fare.

Abbiamo perfino sospettato che volesse segretamente fare vincere Gori – cioè fare la vacca – Gori è di sinistra e voleva gender e porti aperti – ora rivuole la Lega secessionista.

Fratelli d’Italia che non c’entra niente con quella vacca per davvero di Elisabetta Trenta di cui non ci importa nulla e che vorremmo fuori dal governo, potrebbe intervenire al Sud ma, un ma grande come una casa mi blocca dal supportarli: la Meloni esclude la possibilità di fare il governo coi 5 Stelle, che è una posizione assurda, far vincere i Monti, i Draghi per non mettersi d’accordo con DiMaio, che invece è un bravo ragazzo, cioè rischi di perdere voti a destra e poi sono guai, ti ritrovi Gentiloni, i porti aperti, il genere etc. io sono per la Real Politik cioè la politica reale, perché certe cose, anche l’utero in affitto come i porti aperti NON devono passare, che c’ha DiMaio che non va? La Tav? Ma scherziamo? Con quello che si rischia?

Nella Lega va fatto ordine.

bandiere_leg

Di buono c’è che il disordine viene da un’espansione rapidissima del Partito, cioè che è saltato dal 17-18% al 32% con picchi di 36%, cioè il caos viene dalla vittoria rapidissima. Era anche ovvio: ora va gestito.

Sulla donna, l’utero in affitto, i gay, i migranti i ragazzi devono avere disposizioni chiare, conoscere la linea ufficiale del Partito e quello che invece è opinabile. Per il resto è solo un’altro scandalo, la Lega fa sempre scandalo, quando smetterà di fare scandalo sarà invecchiata. Anche Trump fa scandalo, allora non mi preoccupo, è lo scandalo dei vincenti.