L’Uomo da odiare: Massimo Kothmeir, il Comandante della Diciotti che prenderebbe i migranti contro Salvini -?-

Se è vera la versione ufficiale, è peggio. Salvini e DiMaio, nonché Conte ed Elisabetta Trenta e Toninelli sarebbero un gruppuscolo di perfetti idioti che consentono – dopo essere stati accusati di essere neinetepocodimeno che “fascisti” – a questo individuo, questo probabilmente massone, questo idiota e traditore dell’Italia di andare in Sar maltese a prendere migranti contro gli ordini del Viminale, della Difesa e di tutto il governo, e voi ci credete?

Eccolo qui, il nuovo uomo più odiato del Paese, al posto della Boldrini: il Comandante della Diciotti che va a prendere immigrati in Sar maltese e poi mette tutti noi altri italiani con le spalle al muro: Massimo Kothmeir, ora devo solo scoprire che è ebreo israeliano e poi gli sparo.

Ma voi ci credete?

Quello che mi turba è che Salvini continua a prendersela con Malta e con gli altri europei “perché non si prendono la loro quota di migranti” – che è quello che vorrebbe Soros e che in pratica è un’attuazione del Piano Kalergy cioè riempire l’Europa intera d’immigrati afro-asiatici e non farli arenare in Italia e Grecia – invece di destituire con disonore questo individuo che, militare, perché la Guardia Costiera Italiana è della Marina Militare sotto il Ministero della Difesa e l’indegna Ministra Elisabetta Trenta, farebbe quello che gli pare a lui, ecco questo mi turba perché se io fossi Ministro della Difesa, non esisterebbe che comanda il comandante della Diciotti, capito? Ma come vi permettete e Salvini sarebbe fascio? “Come Mussolini”? ma ce lo vedete Mussolini prendere ordini ed imporre ordini a tutto il governo, a tutto il Paese e mò pure alla UE da un comandantino di un misero Dattilo di 90 metri? O è d’accordo  Elisabetta Trenta o questo governo è da far cadere per indegnità. Nel militare non esiste che il comandantino del Dattilo fa il cazzo che vuole lui, allora Salvini invece di litigare con Malta cominci a litigare con i suoi.

E Moavero Milanesi* va in Europa a svergognarci ancora di più e dice a Macron “Il Comandante della Diciotti ha preso i migranti e ci ha messi tutti spalle al muro, ‘cambiamo Dublino'”.

Certo, come no. Vediamo se mi devo vergognare.

Facciamo un sondaggio:

a) E’ peggio se il comandante della Diciotti fa veramente quello che gli pare a lui e nessuno lo rimuove.

b) E’ peggio se Salvini sta facendo il doppio gioco.

c) E’ peggio essere Moavero Milanesi.

*Nella versione originale dell’articolo al posto di Moavero Milanesi per errore avevo scritto “Tria” che invece è Ministro dell’Economia, e questo dev’ essere stato un lapsus freudiano…

Advertisements

Berlusconi è fortunato: il governo può cadere. Ma sui migranti. M5Stelle accoltella la Lega alle Spalle.

Spiegatemi il valore morale, che cosa significa il gesto di telefonare dal governo Italiano a quello Maltese per chiedere che una quota dei migranti dell’Aquarius già salvati e già assegnati ad un altro Paese europeo vengano invece mandati in Italia, questo dopo aver rifiutato di riprendersi dalla Germania quelli che erano già stati registrati in Italia da Gentiloni e che Seehofer voleva rimandare indietro – e ciò è peraltro legalissimo – nonché il gesto di far fare a Salvini la figura del buffone che fa le spaparanzate del can che abbaia ma non morde, perché lui si era già vantato “vedete che non li prendiamo?” e infatti erano stati già salvati e già assegnate ad altri Stati che se lo sanno di essere stati tolti dalle quote per Germania e Francia per essere mandati in Italia si arrabbiano.

Il governo può cadere, ma non come pensa Berlusconi, su flat tax, reddito di cittadinanza e maxi-opere o giustizialismo, cadrà sui migranti perché c’è gente dei 5 Stelle al governo che accoltella alle spalle. Conte non lo ha eletto nessuno, lo hanno messo lì Salvini e DiMaio. Chi è che ha chiamato Malta senza dirlo a Salvini o Giorgetti? Questa è più una mossa politica contro la Lega che un modo di aiutare il prossimo perché hanno preso gente già salvata.

Salvini può prendere il 40% da solo o con FI e FdI attualmente siamo già al 41% o 42% con l’attuale Legge ci facciamo un governo solo di destra. E senza reddito di cittadinanza.

Caso Aquarius: la colpa è della UE e perché in Svezia tifiamo Sweden Democrats per il 9 Settembre.

Forza Jimmy. Åkesson.

In Svezia, per il 9 Settembre tutte le persone di Destra del mondo dobbiamo tifare, pregare e sperare che vincano di grosso gli Sweden Democrats, i nazisti, pardon i normali che come tutti i normali vengono accusati di essere nazisti da quelli di sinistra.

//players.brightcove.net/2540076170001/BkgUZbYn2M_default/index.html?videoId=5434375068001

Che cosa ci aspettiamo da loro e dagli Svedesi:

Noi ci aspettiamo prima di tutto che la Svezia, insieme ad Italia, Danimarca, Ungheria, Polonia, Austria e gli altri Stati in cui c’è il governo di CentroDestra penetrino nella struttura non eletta, burocratica della UE e fermino i finanziamenti UE – coi soldi nostri – alle ONG che pigliano migranti, la Commissione UE si è infatti impegnata a convincere vari Stati Europei ad accettare migranti e Spagna, Portogallo, Germania e Francia ci sono cascati ed hanno accettato di prenderseli, mentre Italia, Austria, Polonia, Ungheria e gli stati col governo di destra NO.

Il caso Aquarius è l’ennesima prova di come la struttura non eletta UE sia sempre a favore di portare i migranti in Europa mentre gli Stati come Italia ed Austria li vogliono rimandare in Africa: la UE è il nemico da combattere e finanzia le ONG e il riempimento dell’Europa di Africani ed Asiatici, la UE è un sovragoverno di sinistra permanente, per questo bisogna uscirne: chiuderla.

La Gran Bretagna, le cui autorità sono state contattate dal Ministro italiano Toninelli perché l’Aquarius parte da Gibilterra e batteva bandiera britannica, ha ritirato la bandiera britannica alla nave ed ha proibito lo sbarco dei migranti a Gibilterra. Bene. Perché governano i Tory che sono di Destra.

A noi serve che la Svezia sia dal lato di Destra in Europa e nell’Occidente per tutte queste cose. Quindi ci serve che vincano gli Sweden Democrats.

I migranti dell’Aquarius sono solo uomini africani non hanno nessun diritto a nessuna protezione, la UE finanzia l’immigrazione clandestina dall’Africa in quanto tale.

Da aggiungere gli scandalosi problemi di sicurezza, l’aumento degli stupri, stupri di gruppo, incendio di macchine e malavita legati strettamente all’immigrazione afro-asiatica e la “soluzione” del governo mafioso-di sinistra svedese attuale, che ha dell’incredibile, cioè proibire per legge di dire l’etnia e la religione dei criminali perché i musulmani immigrati arrivano a commetterne sopra il 90%.

E’ un dovere morale votare e supportare gli Sweden Democrats. E di questo in Svezia dovrebbero essersene accorti. L’unico punto sui cui la leadership del partito non mi piace sono le posizioni filo-israeliane mentre io sono filo-palestinese, ma resta un partito da votare per il 90% delle cose che dice, che riporterà la libertà di parola in Svezia, anche riguardo ai matrimoni gay, gli SD sono l’unico partito contrario alle adozioni e matrimoni gay ed alla stepchild adoption ed hanno una struttura buona dal punto di vista tecnico organizzativo, dall’Italia non si vedono alternative plausibili.

A noi serve anche che Trump rivinca le lezioni di Medio Termine che si terranno il 6 Novembre. Quindi abbiamo due scadenza immediate:

9 Settembre: Svezia e devono vincere gli Sweden Democrats.

6 Novembre: USA e deve rivincere Trump.

Milano Gay: perché Forza Italia e il PD l’hanno rovinata e bisogna votare Lega.Come in Abruzzo dove Salvini corre da solo.

Sì certo, il CentroDestra non esiste, perché Forza Italia non ha voluto votare il candidato della Lega come Presidente RAI, Marcello Foa, sulla base del fatto che…era il candidato della Lega.

In Abruzzo la Lega di Salvini corre da sola e Salvini ha detto che fino a quando Forza Italia non gli supporta il candidato alla Presidenza RAI lui e la Lega non supporteranno candidati di Forza Italia in altre competizioni elettorali. Giusto? Giustissimo. Non fa una piega. I Grillini poi sono meno volgari dei Forzisti, io non scorderò mai la tamarrata pesante e presente imposta al Comune di Milano: il dito medio di Maurizio Cattelan in centro a Piazza Affari, imposta dalla ex – “suor Letizia” il Sindaco di Milano di Forza Italia eletto col CentroDestra, ed eletto come Signora perbene cattolica amica di Cardinali, da cui la presa in giro di chiamarla Suor Letizia, benché fosse sposata con Moratti, che stufa di passare per cattolica perbene, dopo essere stata eletta in quanto tale, regalò questo alla città:

piazza-affari-festa
In questa foto il dito si vede poco, quelle in cui si vede tanto mi fanno schifo e non le voglio pubblicare

Poi Giuliano Pisapia successore di Sinistra della Moratti – contro il parere di uno e solo uno del PD, l’unico che ragionava – rese l’installazione permanente. Quindi, tra dito medio gigante in Piazza Affari, bunga bunga con la statuetta di Priapo ad Arcore – se ho capito bene – la Minetti, capa escort e lei stessa prostituta eletta in un listino bloccato sempre da Forza Italia ci siamo ritrovati con un partito talmente involgarito ed ammanicato col PD che è stato meglio perderlo che non trovare l’accordo.

Quelli di Forza Italia sembrano pervertiti a parte Toti ed alcuni che volevano votare Foa lo stesso ma, d’accordo col PD e LeU i capi del partito gli hanno imposto di non ritirare le schede per la votazione, probabilmente per paura che col voto segreto l’avrebbero fatto passare lo stesso, ora se ne vogliono andare con la Lega ed è un bene che questa se li prenda.

Sala a Milano, alla fine sugli immigrati ha dovuto dare ragione a Salvini, ha detto che il PD pretendeva di accogliere tutti ma non ha accolto nessuno, ha solo lasciato passare gente creando il caos che ha portato gli Italiani a votare a Destra. Però si vuol rifare sui Gay, e volgarmente ha reso l’installazione pro gay permanente – fino alla prossima giunta – alla fermata del Metro Porta Venezia

GayP

I colori Arcobaleno mi piacciono, ma non devono essere abbinati all’ARCI Gay, la bandiera arcobaleno era quella della Pace contro l’invasione dell’Iraq da parte di Bush Jr. non è giusto che se ne siano appropriati i gay.

Mentre Sala pensa ai gay, questo è un altro risultato della cultura drogata di sinistra, sempre a Milano, alla stazione

MilanoDrogato

Noi bigotti che diciamo alla gente di non toccare droghe…

Perché votare Lega Salvini Premier?

Perché se votate a sinistra o Forza Italia vi troverete con questo:

Questa è la loro cultura. Guardate il risultato.

Quanto al Sud, mi pare evidente che il governo Lega – 5 Stelle con Salvini Ministro degli Interni abbia portato già in due mesi e dieci giorni a retate di arresti di affiliati alla ‘Ndrangheta in Calabria ed altre retate di arresti legate al caporalato e allo sfruttamento dei lavoratori agricoli in Puglia.

Quindi sia in Abruzzo che quando sarà a Milano, nel 2021, supportiamo la Lega Salvini Premier.

LegaSalviniPremier

 

Medjugorje, anche le prime 7 apparizioni riconosciute dalla Chiesa, al di là del magico numero 7, non dicono nulla.

Descrizione dal sito:

Primi7Messaggi

E questo è ciò che la Chiesa Cattolica ha riconosciuto come “autentico”, non c’è nulla, niente, “pregate” e “vi siete dimenticati la Bibbia” fa paura che il Vaticano si sia abbassato al punto da metterci il timbro, le altre apparizioni, le successive non sono state nemmeno riconosciute.

Per delicatezza riporto le considerazioni del vescovo di Mostar che si è detto sicuro che siano tutte false o che, peggio ancora, la figura di donna che vedono i veggenti, benché la vedano, non sia la Madonna.

Mi permetto di copiare e incollare per intero il verdetto risoluto del Vescovo Ratko Peric che condivido molto più dell’atteggiamento svenevole e zuccherino, tutto “La mamma celeste ci è venuta a trovare” dei molti sostenitori acritici del fenomeno Link

Ratko Peric, Vescovo:

Dato che la „Chiesa del Dio vivente“ è „colonna e sostegno della verità” (1 Tim 3,15), tutte le indagini finora condotte sul “fenomeno di Medjugorje” sono tese a constatare la verità: le apparizioni sono autentiche o non autentiche? Constat vel non de supernaturalitate? A ciò sono servite la prima Commissione diocesana di Mostar: 1982-1984, la Commissione allargata: 1984-1986, la Commissione della Conferenza Episcopale di Zagabria: 1987-1990, la Commissione della Congregazione per la Dottrina della Fede in Vaticano: 2010-2014 e infine la valutazione della stessa Congregazione: 2014-2016, come stabilito da papa Benedetto XVI. Crediamo che tutto sia stato consegnato nelle mani del Santo Padre Papa Francesco.

La posizione di questa Curia per tutto questo periodo è stata chiara e risoluta: non si tratta di vere apparizioni della Beata Vergine Maria.

Sebbene talvolta si sia detto che le apparizioni dei primi giorni potrebbero essere ritenute autentiche e che poi sarebbe sopraggiunta una sovrastruttura per altri motivi, in prevalenza non religiosi, questa Curia ha promosso la verità anche riguardo a questi primi giorni. Dopo aver trascritto dai registratori le audiocassette contenenti i colloqui avvenuti, nella prima settimana, nell’ufficio parrocchiale di Medjugorje, tra il personale pastorale e i ragazzi e le ragazze che avevano affermato di aver visto la Madonna, con piena convinzione e responsabilità esponiamo i motivi per cui appare evidente la non autenticità dei presunti fenomeni. Se la vera Madonna, Madre di Gesù, non è apparsa – come infatti non è – allora a tutto sono da applicare le seguenti formule: “sedicenti” veggenti, “presunti” messaggi, “preteso” segno visibile e “cosiddetti” segreti.

Nel corso del mio ministero episcopale, prima da coadiutore (1992/93) e poi da ordinario, con prediche e pubblicazioni di libri (Sedes Sapientiae 1995, Speculum iustitiae 2001, La Madre di Gesù 2015) e di una cinquantina di articoli mariani e mariologici, ho cercato di presentare il ruolo della Beata Vergine Maria nell’incarnazione ed opera del Figlio di Dio e suo Figlio, e la sua intercessione per tutta la Chiesa, di cui lei è Madre secondo la grazia. Nello stesso tempo ho rilevato, come fu fatto anche dal mio predecessore di b. m., il vescovo Pavao Žanić, la non autenticità delle apparizioni, che finora hanno raggiunto la cifra di 47.000. Questa Curia ha cercato sempre di informarne la Santa Sede, in particolare i Sommi Pontefici San Giovanni Paolo II, Benedetto XVI e Francesco. Qui riportiamo succintamente una serie di punti inerenti ai primi giorni delle „apparizioni“, per cui siamo profondamente convinti di quanto detto.

Una figura ambigua. La figura femminile che sarebbe apparsa a Medjugorje si comporta in modo del tutto diverso dalla vera Madonna, Madre di Dio, nelle apparizioni riconosciute finora come autentiche dalla Chiesa: di solito non parla per prima; ride in maniera strana; a certe domande scompare e poi di nuovo ritorna; obbedisce ai “veggenti” e al parroco che la fanno scendere dal colle in chiesa sebbene controvoglia. Non sa con sicurezza per quanto tempo apparirà; permette ad alcuni presenti di calpestare il suo velo steso per terra, di toccare la sua veste e il suo corpo. Questa non è la Madonna evangelica.

Uno strano tremito. Uno dei veggenti, Ivan Dragićević, nella conversazione con il cappellano fra Zrinko Čuvalo (1936-1991), dice di aver percepito, il primo giorno, “un tremito” delle mani dell’apparsa.[1] Quale “tremito”? Tale percezione può suscitare non solo un forte sospetto ma anche una profonda convinzione che non si tratta di un’autentica apparizione della Beata Vergine Maria sebbene, si dice, si sia presentata come tale il quarto giorno.[2]

Anniversario fasullo. Le presunte apparizioni sono iniziate il 24 giugno 1981. Tuttavia i registi del “fenomeno di Medjugorje” hanno deciso che l’anniversario non si celebrasse il 24 bensì il 25 giugno. La ragione della scelta è che il 25 giugno 1981 sarebbero stati insieme all’apparizione tutti e sei i veggenti scelti fra coloro che vantavano in quei giorni di avere “apparizioni”. A dire la verità, a smentire questa versione dei fatti, formulata da Vicka Ivanković, è lo stesso Ivan Dragićević il quale testimonia: “La prima sera sono stato con loro, la seconda non ci sono stato”.[3] Fra i sei “veggenti” abituali, oltre a Marija Pavlović, anche Jakov Čolo ha presenziato per la prima volta all’”apparizione” il secondo giorno.[4]

Quindi la data dell’anniversario è arbitraria, inesatta, falsificata.

Bambino in/visibile La figura che si presenta come donna è stata variamente descritta: alcune „veggenti“ hanno visto un bambino avvolto nei panni, tra le braccia di una donna (Vicka e Ivanka Ivanković,[5] Mirjana Dragićević,[6]Ivanka lo conferma[7]). Ivan, invece, nega espressamente di aver visto il bambino, mentre poteva facilmente vedere da lontano gli „occhi“ e le “ciglia” della figura femminile.[8]

Segno ingannevole. I “veggenti” sin dall’inizio, dal secondo giorno, hanno chiesto alla loro figura qualche “segno” come prova dell’autenticità dell’apparizione. Secondo Ivanka, l’apparsa ha dato il “segno” del rigiro delle lancette dell’orologio di Mirjana: “l’orologio si è rigirato completamente”; “E lei ci ha lasciato un segno sull’orologio”.[9] Più che ridicolo e strano.

Ma regolarmente succede che a seguito della richiesta di un segno visibile a tutti, la figura sorride e scompare.[10]E talvolta subito ritorna. Ad un certo momento si intromette un fedele di nome Marinko, che guida i “veggenti”, suggerendo loro: se la “Madonna” è incapace di dare un segno, “chieda a Gesù di aiutarla”.[11]

Ivanka è sicura che la figura lascerà un segno sulla collina, forse sotto forma di acqua.[12] Dopo quasi quattro decenni non esiste alcun segno, né acqua, solo fantasie!

Silenzio inspiegabile. Nei primi sette giorni l’apparsa non prende alcuna iniziativa, non comincia mai per prima a parlare.[13] Alle domande dei “veggenti” risponde in modo generico, piuttosto ambiguo, chinando la testa,[14]rimandando al futuro, promettendo il miracolo della guarigione e lasciando un messaggio alla gente: “La gente creda fermamente come se mi vedesse”. Ed anche ai francescani: “credano fermamente” [al fatto che è apparsa].[15]

Messaggi strani. Nei primi giorni, sulla base degli stenogrammi, non si vede alcun obiettivo delle cosiddette apparizioni, non si giustifica l’apparizione, non si rilascia alcun messaggio specifico né per i “veggenti”, né per i frati, al di là dell’invito a credere all’apparizione, né per i fedeli della parrocchia, né per il mondo. I “messaggi” sono di questo tipo:

A Ivanka sua madre, deceduta due mesi prima, trasmette il messaggio: “Obbedite alla nonna poiché è anziana!”

A Mirjana l’apparsa dice che il suo defunto “nonno sta bene” e che “vada al cimitero”.

Ivanka ha sentito dire dall’apparsa il motivo delle apparizioni a Medjugorje: “Perché qui ci sono molti fedeli”.

Vicka ha sentito che è venuta perché la “gente si riconcili”.[16]

Ivan ha sentito un messaggio: “Voi siete i migliori fedeli”.[17]

Jakov dichiara semplicemente: “Così, quando io pongo una domanda alla Madonna, penso dentro di me che lei mi dirà così, e lei mi dice così!”[18] Immaginazione e invenzione!

Profezie false su apparizioni false. Alla domanda di Ivanka relativamente a quanto tempo apparirà ancora, la figura risponde: “Quanto a lungo voi volete, quanto a lungo voi desiderate”.[19]

Mirjana dice che chiederà all’apparsa quanti giorni apparirà ancora, poi soggiunge che dentro di lei una voce le suggerisce che apparirà ancora “2-3 giorni”. Lo ripete ancora una volta.[20]

Alla domanda del parroco Zovko quando cesseranno le “apparizioni”, Vicka risponde: “Penso anche che se noi dicessimo che non verremo più, e se ci lasciasse un qualche segno preciso, sicuramente cesserebbero”.[21]

Poi la perentoria dichiarazione della figura, in un’ “apparizione” avvenuta non a Medjugorje ma nella vicina Cerno, martedì pomeriggio 30 giugno 1981: apparirà ancora solo “tre giorni”: il 1, 2 e 3 luglio 1981. Infatti, alla domanda del parroco relativamente a quanto tempo apparirà ancora, tutti e cinque i “veggenti”, meno Ivan, rispondono unanimemente: “Tre giorni”.[22]

Poi l’apparsa cambia l’idea e “appare” tuttora, da 37 anni in continuazione, ogni giorno, a tre “visionari” del gruppo: Ivan, Marija, Vicka, e agli altri tre una volta l’anno: a Mirjana dal 1982, ad Ivanka dal 1985 e a Jakov dal 1998. Inoltre, a due dei su menzionati del gruppo, la figura “appare” una volta al mese dal 1987 con “messaggi” per il mondo: a Mirjana il 2 e a Marija il 25 di ogni mese puntualmente.

Vesti diverse. Secondo le conversazioni con i “veggenti” l’apparsa si veste in vario modo. La figura aveva la veste secondo Ivan: “di colore blu” il primo giorno;[23] secondo Ivanka: “di color caffè” il secondo giorno;[24] secondo gli altri „veggenti“ – “di colore grigio”: Jakov,[25] Mirjana,[26] Ivanka il sesto giorno.[27]

Più nervosismo che pace. Si colgono i segni di uno stato di nervosismo e tensione nello “svenire” e cadere per terra delle tre “veggenti” il terzo giorno, 26 giugno: Ivanka, Mirjana, Vicka. “Loro hanno perso conoscenza, a me niente”, si rassicura Marija.[28] Vicka: “Reverendo, io sono salita su, ho portato l’acqua benedetta e il sale. E ho detto: Se non è la Madonna, se ne andrà. La aspergeremo e vedremo. Vedremo veramente. Sono arrivata e ho detto: ‘Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Se sei la Madonna, rimani tra di noi; se non lo sei, vattene!’”[29]

Insistono nel chiedere all’apparsa un “segno” visibile per la gente affinché creda loro. Nella maggior parte dei colloqui si menziona il “segno”[30] e si evince che i “veggenti” sono molto innervositi per non avere un segno visibile.

Toccamenti scandalosi. Cosa molto inusitata e grave: l’apparsa permette non solo che alcuni della folla calpestino il suo velo allungato e steso per terra,[31] ma anche che tocchino il suo corpo. Vicka la tocca già il secondo giorno: “E quando la tocchi, reverendo, le dita rimbalzano così”.[32] Lo stesso ripete Ivanka e aggiunge che toccando il suo corpo sente “come aria, in qualche modo come seta, le nostre dita tornano indietro, così, quando la tocchiamo, le dita tornano indietro, in qualche modo”.[33] Hanno fatto toccare anche ad una dottoressa la veste dell’apparsa: “Ed ecco lei [la dottoressa] ha toccato la sua veste”.[34] Tali storie sui toccamenti del corpo della Madonna, della sua veste, del calpestio del suo velo creano in noi una sensazione e convinzione che si tratti di qualcosa indegno, inautentico e scandaloso. Qui non c’entra la Madonna cattolica!

Manipolazioni intenzionali. L’interlocutore dei “veggenti” fra Jozo Zovko, parroco, è molto innervosito

perché la figura apparsa non manda dei messaggi concreti per la gente e per i frati;

perché non scende dal colle in chiesa dove sta la sua statua;

anzi chiede se si possa “obbligare” – letteralmente così! – la Madonna a scendere ed apparire in chiesa. P. Zovko: “Mi interessa questo, Mirjana: se la Madonna non apparisse in chiesa, potete voi obbligarla ad apparire in chiesa? Forse apparirà, vero, che ne pensi?” Mirjana: “Non so. Non ci abbiamo riflettuto affatto”. P. Zovko ripete: “Io penso che potresti obbligarla: ‘Madonna, chiedo che Tu mi appaia in chiesa’, che ne pensi?” E poi Mirjana cede e pensa che questo “sarebbe meglio, poiché allora neanche la polizia ci cercherebbe…”.[35]

E così con le manipolazioni le “apparizioni” sono trasferite in chiesa il 1 luglio 1981. Questo “obbligare” l’apparsa a scendere ed apparire in chiesa è un gioco magico, e non il Vangelo di Cristo.

Conclusione. Eseguiti i lavori commissionali sul „fenomeno medjugorjano“ a Mostar, è seguita la dichiarazione del vescovo Pavao Žanić a Medjugorje, il 25 luglio 1987. La dichiarazione del vescovo sottolinea la chiara evidenza del fatto che a Medjugorje non ci sono fenomeni e rivelazioni soprannaturali; eseguiti poi i lavori commissionali a Zagabria, la Conferenza Episcopale d’allora, ha dichiarato a Zara, il 10 aprile 1991, che in base alle indagini fino ad allora condotte non è possibile affermare che si tratti di apparizioni o rivelazioni soprannaturali.

Tenendo conto di tutto quel che è stato esaminato e studiato da questa Curia diocesana, incluso lo studio dei primi sette giorni delle presunte apparizioni, si può pacificamente affermare: La Madonna non è apparsa a Medjugorje! Questa è la verità che sosteniamo, e crediamo nella parola di Gesù, secondo cui la verità ci renderà liberi (cfr. Gv 8,32).”

Patrizia Mirigliani non è all’altezza di decidere per Miss Italia.Toglieteglielo o togliete il Nome “Italia”.

Miss Italia non è Patrizia Mirigliani, non è giusto che un concorso di bellezza iconico  come questo, che usa il Nome della nazione nel titolo debba essere nelle mani di un’organizzatrice che decide i criteri di selezione e li abbassa in continuazione per avvicinare la vincitrice a se stessa.

Prima include la taglia 44, poi la 46, poi elimina il bikini, ora le zoppe

Miss Italia zoppa,

Miss Italia grassa,

Miss Italia mettiti il costume intero.

Non le vuole le belle, sembra invidiosa di quelle più alte, più magre e più, chessò, sexy di lei, prima o poi arriverà a partecipare lei stessa e a pretendere di vincere il concorso, sta portando i criteri il più vicino a se stessa possibile e lei è così:

PatriziaMirigliani

Io penso questo: se una è invidiosa delle donne più alte, più coscia lunga di lei non deve lavorare nel mondo della moda o dei concorsi di bellezza, da quando suo padre è morto è riuscita a farsi cacciare dalla RAI e ad imporre le non-tanto-belle nel concorso per non farle restare male e sentirsi più bella lei stessa.

Io non lavoro nel mondo della moda e non invidio queste donne, ma se ci lavorassi e mi accorgessi di essere invidiosa di tutte queste ragazze coscia lunga, basta, credo che penserei “devo cambiare settore” Miss Italia non è lazzaretto.

E’ come se nel mondo del calcio un allenatore fosse invidioso del calciatore più bravo e non lo facesse giocare perché non lo sopporta emotivamente: basta, non puoi fare l’allenatore. Il calciatore più bravo va messo dentro, non lasciato fuori “perché l’allenatore è invidioso”. Ora dove sono le superbelle a Miss Italia? Che sta facendo questa donna? Taglie 44, taglie 46, ragazze con le protesi, ragazze con le cosce flaccide, ma sta facendo? Poi si lamenta che in RAI non l’hanno voluta e Caterina Balivo ha fatto il mini contest Miss Curvy, ma erano tutte curvy

Caterina-BAlivo-Detto-fatto-modelle-curvy

Caterina con la capa di miss Curvy, la Elisa D’Ospina

MissItalai2004
Foto dell’incoronazione di miss Italia 2004

Non ha più voluto il conduttore maschio, in questa foto in cui viene incoronata l’alta e magra Cristina Chiabotto perché è ancora vivo suo padre, Enzo Mirigliani, lei ha una faccia come se la stessero ammazzando. Perché non deve più esserci il conduttore maschio? Perché i maschi hanno dei criteri di bellezza diversi dai suoi.

Qui, sotto, sono gli auguri di buon compleanno a Inzaghi da parte dei suoi ex tifosi della Juve e, sessisticamente, gli hanno fatto il calendario con le ex, di cui vi lascio una foto:

Ex2

L’originale è più sexy e l’ho coperta io, perché non mostro nudità per scelta editoriale. Ma quando lo decidono i maschi quali sono le belle vanno su quello stile: alta, vitino stretto, seno sodo e sedere, e lei che fa? Patrizia Mirigliani? Elimina i maschi dalla conduzione e abbassa lo standard.

Niente Carlo Conti, noto per selezionare le professoresse dell’Eredità, niente fisico da schianto, ma perché non cambia mestiere lei?

Io non capisco una cosa, io non sono invidiosa delle modelle, però non lavoro nel mondo della moda, può darsi che chi ci lavora con tutte queste modelle finisca per odiarle, che ne so? Ma se le fa così male la vicinanza alle ragazze molto belle che cambi mestiere lei, in Italia si ereditano marchi per cultura, ma lei il marchio “Miss Italia” lo sta rovinando, è come se l’erede di Barilla cominciasse a fare la pasta col grano tenero e poi mettesse i conservanti e poi la pasta Barilla diventa una schifezza. Perché non vende il marchio a qualcuno che il concorso di bellezza lo sa fare?

Io me la sono stufata ‘sta Patrizia Mirigliani, alla fine essere alte e molto belle non è peccato, l’invidia è peccato: e questo è catechismo di base.

Miss Italia: Diletta Leotta rischia di oscurare le Miss…vabbè, ma hanno allentato di molto i criteri di selezione…

Diletta Leotta è bella, questa è Diletta Leotta:

DilettaLeotta

Selezionata per il mondo dello spettacolo con i crudeli criteri di prima: doveva piacere subito, a prima vista, essere magra ma con le forme, sembrare vagamente Barbie, questa è una Barbie bionda, le brune sono più o meno così con i capelli neri, possono essere un pò più morbide, qualcosa nei lineamenti può variare, ma non troppo (non esageriamo).

diletta-leotta-9-417x505
Barbie, pardon, Diletta in un altro scatto.

Ora questa donna che ha già presentato Sanremo, dato i risultati delle partite di calcio in un paio di trasmissioni è stata riselezionata ora per condurre Miss Italia e lì si sono scatenati fan “è più bella delle concorrenti” ma non esageriamo, diranno i miei piccoli lettori, non è che in Italia ci sia solo ‘sta catanese bionda e poi tutte brutte, il problema non è questo, il problema è che rischia perfino di essere vero: hanno allentato così tanto i criteri lieti e spietati per partecipare al concorso di bellezza che rischia perfino di essere vero che la conduttrice sia più bella delle concorrenti, ecco le novità:

via le misure: possono partecipare quelle col seno piccolo e la vita larga.

via l’obbligo di essere signorina: possono partecipare le sposate e le madri – alcune madri sono molto belle, Stephanie Seymour ha fatto la fotomodella per molti anni dopo il parto ed era spettacolare, ma non c’è più la freschezza acerba della ragazza mai stata madre, mai stata sposata.

via il limite d’età: non devono più essere sotto i ventisette anni…

Basta così? No. Addirittura…

possono partecipare le non-normo-dotate, cioè, includono le ragazze con le protesi

MISS ITALIA
Concorrente di Miss Italia 2018

Cosciazze e protesi, certo che è più bella la presentatrice.

certo che è più bella Diletta Leotta, ma avete visto che criteri? Sarebbe anche un concorso di bellezza, sai? Ma che li fanno a fare?

Doveva essere ancora vivo Mirigliani padre.

Notate come la presentatrice sia sana – o come dicono quelli di sinistra “normodotata” – ed abbia le cosce non ciccione, e si pettina i capelli, la concorrente 2018 – altre donne sono state superate nella selezione da questa – ha le cosce ciccione, la gamba di metallo, e non si pettina i capelli.

Perché il politicamente corretto ha imposto ‘sto Blade Runner? Boh.

Io voglio che torniamo come prima.