Category Archives: Sport

Calcio: Cultura, Cori & VAR. E Perché c’è di Peggio.

Dal Calcio alla “Chinese Democracy” perché è sbagliato censurare.

Il rischio è di sprofondare in quella che i Guns&Roses ironicamente chiamavano “Chinese Democracy” cioè Democrazia Cinese, in cui di fatto tutto è proibito.

In Giapponese è vietato dire “No” nella lingua giapponese esiste solo il “Si” perché il No è considerato sgarbato addirittura in certe aziende giapponesi all’avanguardia nel consiglio d’amministrazione parlano in Inglese perché se parlano giapponese non si sbrigano mai e non possono dire “no, non va bene” chiaro e tondo.

La cultura politicamente corretta della sinistra occidentale sta andando in quella direzione: devi essere falso, tutto ti deve piacere, Napoli ti deve piacere, Reggio Calabria ti deve piacere, poi ai Reggini deve piacere pure l’Africa e il Togo, Israele ti deve piacere, non puoi più dire “no, non mi piace, non voglio un milione di immigrati africani” se no ti arrestano per razzismo. Per di più se tutto ti deve piacere per finta e per forza, i complimenti diventano fasulli e poco credibili.

Fermo restando che la Regina d’Inghilterra non dirà mai “negro” e “terrone” come non lo diceva Gianni Agnelli e chi lo dice – per quanto una volta “negro” fosse considerato termine neutro, ora è offensivo – è considerato rozzo, tamarro, arrestare o sospendere le partite per cori tamarri, offensivi o razzisti può di fatto rappresentare l’ingresso nella “Democrazia Cinese” che è Democrazia di nome ma non di fatto, in cui tutto è vietato, in cui c’è – sic – il pensiero unico -.

Le persone eleganti e le maestre di scuola certi termini non li usano, i primi perché sono “al di sopra” e non li sentono e li urta sentirli dagli altri, i secondi perché devono parlare pulito o sono molto perbene, allo stadio spesso si dicono cose cattive proprio per ferire, per demoralizzare, se vogliamo, per distruggere, una volta un mio amico che ha fatto boxe per un periodo mi ha detto di aver smesso perché oltre un certo livello per vincere l’avversario lo devi odiare – se no non picchi – solo l’allenamento non basta più e lui non li odiava, che vi devo dire? Come specifico nel video, ora temo di più la deriva mondialista e la censura, l’ingresso nella dimensione culturale del politicamente corretto come dittatura, io rimarrei sulla regola che le partite si sospendono per violenza fisica, per violenza verbale no.

Advertisements

Parliamo di calcio (si fa per dire) E comunque no, non voglio la sospensione della partita Atalanta-Napoli.

Mi sembra esagerato già parlare della sospensione della partita Atalanta-Napoli perché forse gli Atalantini diranno “terrone” e che altro? “Contadino” – ma perché è “contadino” è un insulto? io conosco gente che fa il contadino, ma lasciamo perdere…- oppure “coleroso” Link stando al Giornale – la mia fonte, una delle tante – Il problema qual è? Che i napoletani non sanno che rispondere? A me che sono di Reggio Calabria – più a Sud di loro – viene in mente chessò…che l’Atalanta con quella maglia sembra l’Inter dei poveri (non vincono mai niente). Chissà se si offendono, perché a volte non è l’insulto, è la sensibilità della persona insultata, cioè che a certa gente gli puoi dire di tutto e non ha nessuna reazione, altri si arrabbiano e si aggressivizzano, altri si indeboliscono, si scoraggiano e piangono per le stesse parole, tanto che nei filmetti sui militari americani l’insulto è usato per rendere più bestie i soldati, cioè si spera che il soldato si aggressivizzi e diventi meno sensibile oppure si abitui all’ostilità e al disprezzo etc.

Questo è peggio

Il terzo è un pò schifoso, perché è troppo gay (questo culo ce l’hanno sempre in testa sti addestratori, va, lasciamo stare: all’addestratore potresti dire di peggio che ai soldati).

La mia paura è che se cominciano sospendere le partite per insulti razzisti/territoriali prima o poi cominciano a dire che vogliono sospendere anche i mie siti dove nei momenti peggiori ho detto di peggio, una volta ero così arrabbiata con Netanyahu che ho scritto che voglio Tel Aviv bombardata con l’atomica  (equivale al Vesuvio).

Ragazzi vi voglio bene, io tifo Napoli, ma mi raccomando “un pò duri” se no qua chiudiamo tutto e finiamo tutti ad Alcatraz. Poi faremo delle belle partite con i tifosi dell’Atalanta nel campo del carcere durante l’ora d’aria.

Fategli lo striscione:

“SIETE L’INTER DEI POVERI”

Atalanta-Napoli

Chissà se si offendono.

Vittoria con Rosso: Nesta già squalificato,Var da accettare zitti e muti e il pericolo NWO nel calcio.

Alla fine Perugia-Ascoli è andata bene per il Perugia, 2-0 ma Alessandro Nesta è già stato buttato fuori per protesta contro un cartellino rosso al suo giocatore Kingsley. Mmm…Nesta si lamenta “arbitri permalosi” dice, questo dopo la telefonata “Simone te stai sempre a lamentà” di Lotito, l’anno scorso Inzaghi F. è stato espulso due volte, Nesta dice ai microfoni che una volta con gli arbitri si mandavano a quel paese e che oggi “vogliono insegnarci a comportarci” e che “ci metteremo il grembiule” Link quindi la stagione si preannuncia calda, l’arbitro vuol rimettere a posto l’allenatore star, il Var non si può, non si deve contestare, sa tutto un pò di NWO nel calcio, poi Nesta è stato espulso due volte sole da calciatore, passava per “buono” cioè per uno non particolarmente riottoso

Per la polemichetta andare direttamente al min 2.00 del video

Vittoria con Rosso dunque, ma pur sempre Vittoria

Perché ci impicciamo dei fatti degli allenatori? Ma perché sono gli Ufficiali OMRI – Ordine al merito della Repubblica Italiana – in un’Italia che non si è qualificata per i mondiali 2018.

OMRI

Non sono solo io comunque, questo è l’articolo su U 24 Sport

DAZN

Quindi, io, U24 Sport e DAZN, per quanto DAZN a casa mia non si veda bene, deve migliorare, credo dipenda dalla connessione Internet.

Attenti arbitri, tra voi e un OMRI preferiremo sempre un OMRI. Siete gli arbitri “a rompere”.

Articoletto della Domenica: Salvini star tra i selfie VIP e… ritorna il fascino ruvido della serie B

Salvini è il nuovo Craxi: amato dalle folle, dai disoccupati, dai borgatari di destra ed amatissimo tra i VIP del Festival di Venezia: vedo cose ottime per l’Italia “Ciao, sono Giusy Versace …” i VIP finalmente li abbiamo convinti che Salvini è buono.

Ciao a Giusy Versace & co.

Sport: stasera ci sarà Perugia Ascoli, la squadra fisica è l’Ascoli, lo dice Nesta, personalmente odio come hanno cacciato Breda, mi dispiace, ma proprio per Nesta non riesco a non tifare Perugia ( forse lo sapevano ).

Queste le motivazioni di Santopadre – non tanto convincenti, ma…

E il Venezia? I Leoni di Venezia? Inzaghi se n’è andato lasciando me e gli altri senza il gran finale, che doveva portare il Venezia in A in tre anni e poi tipo che lo dovevano riprendere al Milan, ma niente, niente Film, è tornato in A con un misero contratto con una squadra che era già in A ed io che sono una blogger in cerca di eroi di cui parlare sono rimasta con un finale poco epico di cui ho evitato di scrivere, vediamo che fa il buon vecchio Tacopina e speriamo che abbia imparato a parlare in Italiano.

Ma dai, raga, che fate lo lasciate solo, solo perché non c’è Inzaghi?

La prima partita è vinta – non cancellate il video, ché io gli altri blogger ve lo facciamo l’articolo – e poi il fascino ruvido della Serie B non va mai sottovalutato. Ammetto che anch’io seguo le squadre dove c’è l’allenatore star però quelli che siete lì in Veneto fate qualcosa, andate allo stadio, tifate.

Io cerco eroi di cui sparlare, voi segnate e combattete che noi l’epica ve la facciamo…Anche in B.

“Simone te stai sempre a lamentà”…sfuriata Lotito-Inzaghi, mm…non è che c’entra il Var?

Io lo posso fare, dall’alto dell’essere blogger contro gli Illuminati, il NWO, e dunque sempre addentro alle teorie cospirazioniste ed “altri significati”, i simboli segreti, i messaggi subliminali, premesso che Lotito invece è abbastanza romanesco da veramente andare in giro gridando al cellulare come un ossesso che lo sentono dal balcone del terzo piano e lo riprendono col telefonino, che io stessa ho pensato: “Questo è scemo, non è neanche per il Var, è lui che grida per Roma, con gli scagnozzi al seguito da par suo ‘Simone ti stai sempre a lamentà'” mi stavo quasi rifiutando di fare l’articolo, dai il Var non c’entra, mi dicevo…ma poi, di che si sta a lamentare Simone? L’anno scorso del Var, ma vediamo qui l’epico video, su youtube

E’ un avvertimento per non fargli fare lamentele sull’uso del Var anche quest’anno?

L’anno scorso Inzaghi si è lamentato così tanto dell’uso del Var che hanno dovuto fare una riunione degli allenatori e degli arbitri di Serie A principalmente per lui, anche Allegri si è un pò lamentato, ma Inzaghi insisteva, quasi tutte le domeniche.

Bene il video è questo, l’unica cosa certa è che Lotito non può certo permettersi di denunciare secondo quanto ci informa nel suo comunicato stampa per “colloquio fraudolentemente carpito”:

La Lazio ha diffuso un comunicato ufficiale sull’accaduto: “In riferimento alla telefonata diffusa via internet a firma di TrediciDicembre (@ivantarsitano), nel confermare l’errata interpretazione del colloquio fraudolentemente carpito, è stato dato incarico ai legali di identificare l’autore e chi l’ha diffusa e procedere in tutte le sedi civili e penali nei confronti di chiunque sia responsabile del fatto e della sua diffusione”.

No perché veramente è lui che gira come un personaggio preso di peso da un film di Carlo Verdone – come quando è andato a portare i fiori alla Sinagoga e non c’era nessuno – gridando ad alta voce al cellulare che in Svizzera denuncerebbero lui per disturbo alla quiete pubblica, a Roma glielo fanno fare, sul suolo pubblico ti possono fotografare e ti possono riprendere, è violazione della privacy se ti spiano dentro casa.

Diteglielo.

Una Chicca per capire come sprecano soldi e fan quello che gli pare i Giudici Italiani: DelPiero a processo Calciopoli.

SENTITE CHE CAZZATE DI DOMANDE:

Da un pò di tempo a questa parte mi compaiono sul feed di YouTube i video di tal Igor Bossi, il fan abbastanza sfegatato di DelPiero che mette su internet video di DelPiero, ma non di DelPiero che segna, bensì, stranamente forse, di DelPiero che dribbla, tanto che uno l’ho ripubblicato qui Link perché mi piaceva, quello con la musica di 50 Cent, dacché su youtube ti mandano i video per parole chiave, mi è arrivato stamane il video del processo di calciopoli, l’interrogazione ad Alex DelPiero, giustamente, ed io all’inizio avevo l’impressione che fosse uno scherzo, uno di quei finti processi fatti da Sky o da Mediaset sul calcio senonché a un certo punto ho realizzato che il processo era vero.

Ora io non posso credere che la Giustizia Italiana funzioni veramente così, ascoltate le domande, gli hanno chiesto: il campo era bagnato durante la tale partita? Lei ha chiesto all’arbitro di interrompere? avete litigato perché il fallo era in area o fuori area? Lei ha regalato la maglia – sic – alla terna arbitrale…? ora, con tutti i miliardi del calcio che la Juve corrompeva la terna arbitrale con la maglia di DelPiero è ridicolo.

Questi sono i Giudici Italiani: aprono i processi che gli pare a loro, perdono tempo – e si fanno pagare da noi – per cazzatine, perché le domande a DelPiero SONO cazzatine che tra l’altro non hanno nessuna rilevanza penale e la cui risposta si trova guardando i video delle partite, stiamo parlando di partite del 2005, tutto è registrato, quello che viene chiesto a DelPiero è verificabile a video o è un dato ufficiale, la “Deposizione di DelPiero” è solo la prova che i giudici italiani sono malati di protagonismo, non hanno voglia mai di fare processi penali per mafia, sfruttamento della prostituzione, traffico di droga e immigrazione clandestina, rilasciano in maniera turpe stupratori e tutti gli immigrati che delinquono poi vanno ad aprire processi contro il nulla, contro gente che non gli può fare niente e che a processo non ha niente da dire e insistono a fare domande a costoro.

Così spendono i vostri soldi, in termini volgari: fanno quello che cazzo vogliono a prescindere dai crimini. Interpretano la Costituzione come gli pare e dopo Mani Pulite sembrano aver paralizzato e distrutto il Paese.

La Riforma della Magistratura e del Processo penale va fatta subito, è la vera priorità.

La qualità del video non è altissima, ma ho la tentazione di scaricarlo e ricaricarlo con sottotitoli in inglese e farlo vedere su Felix Democracy perché tengo molto che fuori dall’Italia sappiano che le porcate in questo Paese ci sono per colpa della Magistratura, il processo italiano è stato definito dalla stampa angloamericana “medievale” qualcuno si è offeso, poi Blondet gli ha detto, no è medievale per davvero, cercano di accusare qualcuno designato da loro per altri motivi, è una meschina caccia alle streghe, le accuse sono costruite su teoremi, non ci sono mai prove e in tre gradi di giudizio le sentenze si ribaltano senza nuovi indizi, senza prove, senza nessuna novità, solo perché ai giudici di quei gradi gli va così e poi quando ci sono reati gravi, quando invece c’è la pistola fumante allora non fanno troppe domande e tendono a scarcerare, ad interrompere il processo o ad inventarsi scusanti per rilasciare gli indagati di testa loro. Vedi l’omicidio di Pamela Mastropietro, mi viene in mente la considerazione del criminologo della Lega “hanno condannato gente su prove indiziarie, per uno schizzo di sangue etc. ora che hanno il corpo fatto a pezzi nelle valigie cercano scuse per rilasciare gli indagati” – i neri che non possono essere razzisti e dunque gli fanno crollare i teoremi di sinistra se uccidono –

I 5 Stelle non devono fare gli amici dei Giudici, devono riformare la Magistratura e la Procedura Processuale insieme alla Lega una volta per tutte.

Cristiano Ronaldo alla Juve e il Rolling Stone ai vecchi comunisti. Che cosa è Rock e che cosa No.

E’ arrivato, pare, Ronaldo CR7 come lo chiamano – quello che io ho definito pazzo – se lo prende Agnelli alla Juve, pazzo per com’è almeno sa giocare. Ronaldo è Rock? Proviamo, chissà se me lo fanno girare, oppure col calcio chiudo e basta:

Ok, pazzo sarà pazzo, però fa i gol su rovesciata. Questo è Rock. – Noticina, al momento della pubblicazione il video gira, se per caso me lo levano, non faccio più articoli di calcio perché io non sono la Gazzetta dello Sport, l’articolo in cui descrivo i gol o la radiocronaca non li faccio, con qualche video è diverso, è un’altra, poi è un piacere vederli. Mi raccomando, aiutate i Youtuber, mettetegli il like a fate la sottoscrizione, se volete.

A me piacciono con la musica un pò più Rock, però per ora non importa.

Che cosa non è Rock? Proprio lui, il sedicente Rolling Stone, con Daria Bignardi, Elisa, Gaddo della Gherardesca e le scemenze su Salvini, specialmente quando si ostinano a dire “I nostri valori sono messi in discussione” ora spiegatemi da quando, dico quando, tra i nostri valori rientra andare a prendere immigrati clandestini di fronte alla Libia e portarli a Pozzallo dopo aver saltato tre porti sicuri, ma lo sapete che la Sea Watch ha dovuto fare tre e dico tre giorni – non ore – di navigazione per portare gli immigrati a Barcellona? Ma come si permettono “salvare vite umane” tre giorni di navigazione per portarli in Europa e la Regina di Spagna sta zitta, allora perché tenere il confine a Ceuta? hanno saltato tutti i porti africani: libici, tunisini e marocchini: certo che è immigrazione clandestina – che non rientra tra i nostri valori, idioti – ha ragione la Lucarelli quando dice la sua al quel giornale, che non fa i contratti giusti ai giornalisti donde lei si è dimessa e che osa chiamarsi Rolling Stone e poi ti mette Gaddo della Gherardesca o una vecchia comunista in vacanza come Daria Bignardi a rappresentarli, persone che sanno tanto di polvere e vecchiume stalinista – occidentale laddove il nome richiama il Rock, volete un pò di Rock?  è la rivista che ha copiato il nome dal gruppo usando l’emozione che suscita il gruppo di Jagger, io mi sono sentita veramente come un rolling stone – una pietra che rotola senza una via per casa e senza saper che fare della mia vita, e infatti senza via e senza stella cometa ho finito per fare la blogger contro gli Illuminati in quattro lingue, è successo quando ho interrotto l’università e mi son detta “e ora?” già e ora? Ora ti senti come un rolling stone. Come Inzaghi quando l’hanno cacciato dal Milan e l’hanno mandato a Venezia in Serie B, immagino, come Valerio Borghese dopo il comunicato di Badoglio, senza saper che fare, senza Patria e senza Re e senza direzione ha fatto al Repubblica Sociale e non gliel’hanno perdonato o come Romeo bandito a Mantova per aver ucciso il cugino dell’amante, Giulietta mi amerai ancora? Giulietta si, ma solo lei? Ti senti come un rolling stone, senza una via per casa, certo non è gentaglia come Daria Bignardi sempre obbediente ai diktat della massoneria che si può sentire esule a Mantova o Gaddo della Gheradesca loro fanno quello che gli dicono di fare, i loro valori li leggono su un foglietto prima di ripeterli in televisione e non fanno i gol su rovesciata.

A me piace più Rock, così per sapere che cosa piace a me “come” piace a me dovete guardare il video su Ronaldo ascoltando la musica del secondo e capirete che cosa è Rock e che cosa No.

Non è cattivo questo articolo? No non è cattivo, perché alla Juve si perdona tutto, perfino di essere di Agnelli.