Category Archives: Italia

L’Elmo di Scipio: leviamoci dalla Testa che il nostro PM debba piacere alla Massoneria, City, Goldman & Co.

O vestiamo “l’elmo di Scipio” o possiamo andare a farci f****re e gli Italiani di domani saranno poveri.

Le persone cui non piace Conte, Conte Giuseppe, sono le stesse cui non piaceva Capelli, né Salvini né DiMaio né io né tu.

Chi sono queste persone?

La City di Londra che combatte contro brexit e vuole l’eurozona, avevano provato perfino a trascinare la Gran Bretagna nell’Eurozona – per quanto sono esperti di economia – hanno portato la Grecia nell’euro e poi l’hanno fatta fallire mentre l’Ungheria e la Polonia che erano più povere delle Grecia quando sono entrate nella UE, fuori dall’euro con le loro valute nazionali sono in  guadagno invece che in perdita, queste persone che non hanno battuto ciglio di fronte al curriculum di Renzi meno buono sia di quello di Capelli che di Conte, quella banca Goldman Sachs che ha voluto Prodi e Monti Primi Ministri, che ci ha portato all’assurdo dell’austerity, dell’immigrazione di massa a spese nostre e dell’aumento del debito pubblico che volevano Londra nell’euro sembrano o incompetenti o perfino maligni: ti danno cattivi consigli apposta. La Grecia l’hanno fatta fallire apposta.

Le persone che sono contro Salvini, DiMaio e la sovranità monetaria, se il primo Ministro è buono saranno anche contro di lui, se la City dei Rothschild e George Soros col suo baraccone non sono contro di lui vuol dire che se lo sono comprato. E quindi non è buono.

Noi dobbiamo uscire dall’euro ed avere moneta come la Svizzera, loro fanno differenza tra se e gli altri, per se stessi si nascondono i soldi in Svizzera e vogliono barriere all’ingresso per gli altri – che saremmo noi – vogliono debito ed euro ed immigrazione senza frontiere, le banche vogliono debiti perché così fanno schiavi, va bene?

Leggete qui, da quell’ottimo sito che è Stop Euro Link

dogmisbagliati

Questa è gente che ti dice che negli anni ottanta abbiamo fatto debiti perché il lavoro era pagato troppo e c’erano troppi diritti sindacali, invece allora il debito era al 99% invece che al 132% com’è ora con l’euro e il lavoro precario, ed era debito interno cioè i creditori erano altri Italiani quindi i soldi rimanevano dentro l’Italia e le aziende fornitrici dello Stato venivano regolarmente pagate, gli imprenditori si conpravano il Suv e sicuramente non si suicidavano, va bene?

La canzoncina ironica “El ga el Suv” in dialetto milanese “Testina cosa vuoi? Inquina? Fatti tuoi” in realtà fu lo specchio di una realtà in cui c’erano molti imprenditori ricchi (coi figli viziati) e molte “fabbrichette” che però esportavano in tutto il mondo e pagavano stipendi ottimi e chiudevano per il week-end. Va bene? Viva l’Italia. Che te ne frega se c’è qualche ragazzino ricco viziato in giro? A parte la coca e qualche arrampicatrice sociale in più stavano bene anche gli impiegati e gli operai.

Ora il loro dogma è “il lavoro è precario e sottopagato ma accontentati, è sempre meglio di niente” io una volta avevo cercato lavoro in un call center a soli 30 minuti di macchina da casa e mi hanno detto che non va, che loro vogliono gente residente in loco perché alla fine più di 400 euro al mese non si fanno e quindi danno il lavoro a ragazzi che abitano là e non hanno spese di affitto. Capito? E’ pagato poco ma lo fai se almeno un tantino ti conviene, conviene stile “sempre meglio di niente”.

Questi sono i nostri nemici: le orge nei castelli, massoni e sgualdrine miracolate, banchieri usurai che promuovono il precariato, l’immigrazione a spese del destinatario – che è un assurdo – e l’euro che è una moneta idiota se non criminale – e il Nostro Primo Ministro no, non deve piacere a loro.

In Gran Bretagna hanno rinazionalizzato le ferrovie perché la privatizzazione costava di più e il servizio era un disastro Link

Mi raccomando, combattivi, niente braghe calate. Tanto quello che ci serve, l’oro, ce l’abbiamo.

lingotto-d-oro-669x400

ElmoRomano
Non per essere volgare, ma a un certo punto uno Stato deve sapere tirar fuori le palle.
Advertisements

Supportiamo Conte per riformare Giustizia e Pubblica Amministrazione e smetterla di impazzire appresso alla burocrazia.

GiuseppeConte
Giuseppe Conte

University-Gate, a New York non trovano il foglio dove c’è scritto che Giuseppe Conte candidato PM di Lega e 5Stelle – che rientra sempre nel piano “mettiamo quelli più bravi di noi: i secchioni invece dei raccomandati” ha seguito dei corsi lì, dopo Yale dopotutto, mentre a Yale per fortuna risulta. Ora uno che è stato a Yale per merito e non per ricchezza tanto demente non deve essere – così demente da inventarsi di essere stato in un’altra Università meno importante? – E poi se è una mossa politica di quelle dell’Università di sinistra di New York? Ci facciamo fregare?

Basta questo per capire che è intelligente e ci serve:

“Parlando di quale sarebbe stato il suo programma di lavoro da ministro, Conte insistette molto sulla necessità di semplificare il «farraginoso» quadro normativo italiano e di combattere «l’ipertrofia normativa». Disse che sarebbe stato necessario un censimento di tutte le norme, per potere abrogare le «leggi inutili»; disse che sarebbe stata necessaria una grossa semplificazione della macchina burocratica dello Stato e un riassetto delle autorità indipendenti – «sono decine, ci sono sovrapposizioni di competenze e vuoti legislativi» – e parlò della necessità di rivedere le norme anticorruzione. Conte parlò anche della necessità di «valorizzare la meritocrazia», varando «un programma straordinario di riqualificazione del personale pubblico» e cambiando il modo in cui sono distribuiti gli incentivi economici ai lavoratori dell’amministrazione e, chiudendo il suo intervento, disse che sarebbe stato necessario rivedere integralmente quella che chiamò la riforma della «cattiva scuola», la riforma dell’istruzione approvata dal governo Renzi.” Fonte

Voglio farvi notare che la deburocratizzazione della nostra Italia porterà investimenti stranieri: in Puglia gli Inglesi che dovevano costruire un’infrastruttura importante se ne sono andati perché si sovrapponevano leggi statali, regionali e competenze della provincia ed era impossibile riuscire a rispettarle tutte perché si incrociavano e i lavori si interrompevano – con l’aiutino dei Giudici – in continuazione, non per malafede dell’azienda che aveva vinto l’appalto ma perché le leggi si incrociavano e così addirittura per non finire come l’Ilva hanno rinunciato all’appalto e mollato il lavoro.

Supportiamo questo Conte, sono convinta che a New York troveranno il file. E poi se è stato a Yale e a New York sa l’Inglese, capisce quello che dicono a Brussels e all’estero senza bisogno dell’auricolare, lo dobbiamo supportare. Sù.

Il Contratto Lega-5Stelle passa il vaglio delle Rete Grillina e del Quartier Generale della Lega.

Lega5StelleContratto
Il Contratto è passato

Luigi DiMaio annuncia che il Contratto è stato approvato dalla rete grillina tramite la Piattaforma Rousseau di Casaleggio & Co. Ed ha anche passato il vaglio del Quartier Generale della Lega ed è normale, ovviamente, presentarsi da Mattarella – dopo tutto il casino fatto – con Contratto non approvato dalle rispettive basi avrebbe tentato Mattarella di dare il peggio di se e chiamare gente tipo Draghi.

Il Popolo, anzi i due popoli lo vogliono, anche perché sono stati messi spalle al muro. C’è preoccupazione forse per il reddito di cittadinanza, ma senza era difficile farlo passare. Capisco tutti, anche chi dice che sembra l’alleanza LePen-Mélénchon, è vero, ma per la Francia “giustizialista a comando” solo per i politici nazionalisti, dopo il colpo gobbo fatto a Fillon, LePen-Méléchon sarebbe stato molto meglio di Jacques Attali – Macron-Rothschild.

Macron va in giro per le scuole a dire ai ragazzini che i matrimoni omosessuali sono normali, e vuol far arrestare gli uomini che fischiano alle belle donne per strada e dicono “Sei uno schianto, bambola” Macron crede o finge di credere che ciò sia un reato da multa di 750 euro – ma sarebbe meglio se avessero i Franchi – più la rieducazione – rieducazione – del maschio che ha detto “Sei uno schianto, bambola” al femminismo della sua massoneria, pagato dallo Stato. Allora è meglio Salvini, con tutto DiMaio, e in Francia sarebbe meglio Mélènchon con tutta la LePen: la sinistra massonica fa vomitare.

Per quanto riguarda Berlusconi, si lamenta, ma così impara a cacciare i Giornalisti di destra da Mediaset, a tentare di fare l’inciucio per l’ingovernabilità, a dire a quelli del Giornale di scrivere in continuazione “Ricordatevi di quando i leghisti dicevano ‘terrone” etc. se non lo avessero fatto probabilmente un altro 2.5% o 3% in più il CDX lo avrebbe preso. Peggio per loro.

Quanto ai soldi e all’euro non mi preoccupo: abbiamo così tanto oro, l’Italia è la terza riserva aurea mondiale – sic – che potremmo farci una moneta forte come il Franco svizzero se non lo facciamo è perché non si può svalutare, ma tanto non si potrebbe svalutare nemmeno l’euro. Allora tanto vale uscire e farsi la valuta su misura. Con la terza riserva aurea mondiale stiamo a consentire ai traditori di pagargli lo spread ai tedeschi. O il surplus. Ce ne usciamo dall’euro con tutto il nostro oro e ci facciamo al moneta come conviene a noi.

lingotto-d-oro-669x400

Siete ricchi. I massoni e chi ci ha trascinati nell’euro sono solo traditori.

La valuta deve convenire a noi e abbiamo oro da poterci fare la valuta che ci pare e ci conviene di più, da pesante e non svalutabile e non suscettibile di speculazione – digli a Soros di speculare sull’oro, si dovrebbe sbancare per speculare sull’oro, costa tantissimo ed è quasi impossibile – a svalutabile su misura per l’import-export etc.

CONTRATTO NEWS: NO MASSONI AL GOVERNO. RIMPATRIO CLANDESTINI SI, NO RESPINGIMENTI IN MARE. STATO OBBLIGATO A PAGARE IMPRENDITORI CREDITORI.

Le ultime News e informazioni sul contratto con gli Italiani, il video e lo stile sono un pò grillini, un pò berlusconiani, io non l’ho letto, ma a questo punto glielo firmerei perché so quello che vuole Salvini e so che a questo punto, senza FdI, non poteva ottenere di più per l’ala destra, mentre DiBattista aggiusta la posizione su Berlusconi dicendo che sì è stato vittima del complotto dello Spread e che tra Lega e PD lui, che tiene molto alla sicurezza ed ha detto in faccia all’Annunziata “non facciamo i radical chic sul ‘pericolo percepito’ e ‘giocare con le paure degli Italiani’ – della Lega ndr. – ci sono stazioni in cui la sera non si può andare veramente” in fatti preferiva la Lega.

CLAUSOLA ANTI-MASSONI DIVIETO INGRESSO AL GOVERNO E CARICHE PUBBLICHE.

NOMASSONERIA

SPUNTA LA CLAUSOLA ANTI-SETTE E MASSONERIA LEGGI

Salvini uomo degnissimo della fiducia degli Imprenditori, il PD ha sprecato milioni dandoli alle sue COOP per i migranti e non ha pagato imprenditori che avevano crediti con lo Stato! Con Salvini e DiMaio tutto questo cambia: Stato sarà obbligato a pagare imprenditori creditori.

A questo punto glielo “firmo”. Hanno già tirato fuori lo spauracchio dello spread, una ragione in più per mollare l’euro così la valuta ce la gestiamo noi da Roma che ce la siamo sempre gestita meglio.

Vi tengo aggiornati.

A quando Sallusti in Mutande? Il Giornale vi propone le sessantenni sexy.

Io sono sempre più confusa dal Giornale che leggo.

Dopo l’angolino escort et similia, dove sì c’erano brave ragazze moderne non complessate che si fanno riprendere in mutande e reggiseno gli mandano la foto a Porro e Porro gliela pubblica, io mi lamentavo, una sembrava una call girl americana degli anni settanta – bastava aggiungere il numero di telefono, il sorriso di plastica c’era, il seno al silicone pure, le lebbra non erano naturali: tutto in regola – ma ora oggi, con tutto il rispetto sembra ci siano i saldi: le sessantenni sexy.

E vedi una – non mi dite ‘un giorno avrai sessant’anni anche tu’, spero di non essere là dove non fui a venti e dove non sono ora a sessant’anni, il Signore mi deve fare morire un giorno prima che mi venga voglia di farmi i selfie in mutande anche a me – ecco la vedi colla carne molliccia un pò cadente in una specie di topless che si copre con una mano da prostituta di locale che costa poco, il rossetto rosso da baldracca che ancora ce la può fare, alla fine come per i vestiti si abbassa il prezzo.

No, non è l’angolo escort “sembra ma non è” – spero – a Berlusconi hanno riaperto il Rubyter e allora ha ordinato al Giornale “Stop alle minorenni, alle giovani, mettete gente ben oltre i diciotto! per una che aveva 17 anni e 9 mesi e ne dimostrava 24 mi sto rovinando!” e Sallusti obbedisce “le sessantenni”. Le ultra sessantenni. E poi? I cadaveri?

Mi ricorda quella vecchia prostituta interpretata mi sembra da Rachel Welsh o un’attrice che comunque il fisico ce l’aveva sempre avuto superiore alle sue coetanee che si vantava, in un film ambientato in un bordello del West “Ci sono le più giovani sai, ma certi clienti chiedono ancora di me”.

Perché Porro e Sallusti in mutande no? Di che si vergognano? Saranno mica all’antica?

C’è poi un motivo per cui tutti i dipendenti di Berlusconi si rivelano erotomani?

a) Dicevano i calciatori del Milan;

b) I dipendenti di Mediaset;

c) I giornalisti del Giornale.

E intanto Ruby.

Sì, vi risparmio le foto. Fanno paura.

In copertina ho messo la sede del Giornale, questa:

PortaIlGiornale

Sapete perché? Vorrei che sapeste che i Giornali veri costano. Fare un sito può non costare niente, come questo, io ho quattro blog e sono gratis, WordPress.com mi fa usare gli editor ed i template gratis e poi si mette della pubblicità per ripagarsi dei costi. Un Giornale nel senso di una testata giornalistica va aggiornata periodicamente, tutti i giorni, i giornalisti sono lavoratori e vanno pagati, costa una barca di soldi per non dire che devi assumere professionisti in direzione o sicuramente farai qualcosa per cui ti arrestano – non le foto sexy se non sono di minorenni, e vai con la Marcuzzi, anche lei “pescata” casualmente in mutande etc. quelle le puoi fare – e i professionisti costano assai. Quindi si diventa schiavi dell’editore, di quello che mette i soldi, è tanto se non è gay ossessivo che impone LGBT. Per Il Giornale e Mediaset è Berlusconi che vuole femmine – che lo stanno facendo arrestare, e vai con le decisamente non-minorenni -.

Quanto mi costerà umanamente questo mio essere contro i migranti?

Se DiMaio è meglio “di un altro barcone di migranti” come penserebbe Salvini – o io – o Calderoli con le caramelle – Il Giornale è sempre meglio di Repubblica, ormai quando vado su Repubblica è come se andassi in Vietnam, con la mimetica per vedere che fanno in territorio straniero: non vedo l’ora che passi, se passa. Ma passerà, A nuttata a ddà passà.

Governo Hot News: si sta per chiudere Trattativa. Grillo: Sì a Doppia Valuta, ma allora perché non supportare Sapelli?

sapelli-620x414
Giulio Sapelli

DiMaio Premier, Sapelli Premier, a me vanno bene tutti e due, ma come anche ovviamente Salvini Premier o agli Interni etc. : non era questo il punto.

Premetto che sono contenta che la trattativa si stia chiudendo positivamente, se avete letto l’articolo precedente sulla situazione in Gran Bretagna mi pare chiaro che anche noi non ci stiamo più a fare “da ricevitori di regole” che loro ci dicano quanto spendere, cosa fare, quanti immigrati prendere se li possiamo rimpatriare o no, per non parlare dell’eurozona: noi dovremmo stare nell’euro anche se la Germania non ci dà l’Unione Bancaria, anche se non ci conviene etc.

Allora non hai bisogno di essere Inglese per volertene uscire e Grillo lo dice: vuole il Referendum sull’euro, vuole la doppia valuta – considerata da tutti una Firenze Capitale, cioè una cosa momentanea tra Torino e Roma, le Capitali vere – un passo prima di tornare alla Lira. Ma se Grillo voleva questo perché hanno detto no a Giulio Sapelli Premier?

Giulio Sapelli da wikipedia:

Laureato in storia economica a Torino nel 1971, ha conseguito la specializzazione in ergonomia nel 1972. Ha insegnato e svolto attività di ricerca presso la London School of Economics and Political Science nel 19921993 e nel 19951996, nonché presso l’Università autonoma di Barcellona nel 19881989 e l’Università di Buenos Aires. È stato professore ordinario di Storia economica presso l’Università degli Studi di Milano,[2] dove insegnava anche Economia politica e Analisi Culturale dei Processi Organizzativi.

Ha lavorato con compiti di ricerca, formazione e consulenza presso l’Olivetti e l’Eni. Ha svolto incarichi consulenziali presso numerose altre aziende. Dal 1996 al 2002 è stato Consigliere di Amministrazione dell’Eni. Dal 2000 al 2001 è stato Presidente della Fondazione Monte dei Paschi di Siena. Dal 2002 al 2009 è stato Consigliere di Amministrazione di Unicredit Banca d’Impresa.

Ha fatto parte di diversi comitati scientifici di imprese, fondazioni e istituti. Dal 1993 al 1995 è stato il rappresentante italiano di Transparency International, organizzazione che lotta contro la corruzione economica. Dal 2002 è tra i componenti del World Petroleum Council, un’organizzazione internazionale non governativa con lo scopo di promuovere l’uso e la gestione sostenibile delle risorse petrolifere mondiali.[3] Dal 2003 fa parte dell’International Board dell’OCSE per il no-profit. È collaboratore del Corriere della Sera e de IlSussidiario.net.

Con tutto questo curriculum vuole uscire dall’euro e dalla UE a trazione – distruzione merkeliana. Non gli avrebbero potuto dire che è ignorante e che non capisce niente di Economia e rapporti Internazionali etc. e ci avrebbe dato forse il Referendum sull’euro, anche se la doppia valuta si può mettere senza.

Non importa, perché tra un pò avremo forse DiMaio Premier e a me va bene così, Capelli ci aiuterà, perché si tratta di aiutare l’Italia non è carrierismo, non lo è mai stato.

Io che faccio? Posso già comprare spumante e Viennetta e dirlo a mio fratello? O aspettiamo.

Viennetta

Aspetto per scaramanzia…

E per quanto riguarda Torino, le sirene della Juve da qui sono passate, so che a Torino faranno un’altra festa  grande sabato.

Noi aspettiamo la sicurezza ( come per lo scudetto ).

 

Fare ragionare la Meloni all’ultimo momento: dai la Premiership a DiMaio ed entra al Governo.

Ci provo e ci riprovo, vediamo se capisce: col 32% di voti M5S ed il 4% tu, non comandi tu. Salvini è più intelligente, tu più Salvini fareste un buon 22% e comunque DiMaio avrebbe il 32%, sono dieci punti percentuali in più, è solo normale che il candidato premier sia DiMaio, già i Grillini stanno concedendo tanto se ti concedono la Difesa, col 4%, a Salvini gli Interni, loro abbiamo capito si tengono Farnesina ed Economia, bene, ora, Giorgia, anche io ti ho votato e voglio che tu vada al governo, gli altri elettori tu presumi che non vogliano? E perché non dovrebbero volere? Vuoi più garanzie sullo Ius Soli?

Meloni dall’intervista al Corriere della Sera: “ho chiesto garanzie su alcuni temi, dallo ius soli alla difesa dell’identità italiana – ha spiegato – voglio un impegno chiaro sul divieto di adozione per le coppie omosessuali, sul no alla patrimoniale, sulla flax tax e sul blocco delle frontiere.”

Ma che cosa credi che un partito faccia l’alleanza con la Lega se volesse fare lo Ius Soli, idiota!

Anche i figli ai gay e l’utero in affitto, se DiMaio vuole fare il Premier e chiede a Te il sostegno per farti entrare al governo è ovvio che con LGBT non voglia andare né avanti, forse nemmeno indietro, ma non ti avrebbe chiesto di entrare al governo se volesse fare adottare i gay.

Se DiMaio “è disposto a tutto pur di diventare Premier” beh, prendete tutto e fatelo Premier. E poi è ottimo che il Premier sia un politico eletto anche per gli altri politici eletti e per noi cittadini elettori.

Se la Meloni non entra al governo la prossima volta ci conviene caricare tutto su Salvini e portarlo avanti perché Salvini non s’impunta, non ha pregiudizi: è pratico. Mi piace quello che stanno facendo al Pirellone:SalviniDiMaio

li vedo e mi piacciono, mi piace il modo di discutere ed affrontare uno per uno i temi, mi sembra che stiano lavorando per l’Italia per davvero anche se non si deve lavorare la Domenica, anche nelle acciaierie dove ogni c’è stato un incidente, non si dovrebbe lavorare.

I contestatori? Erano solo venti e ci hanno tenuto a scrivere sul cartellone “reddito per tutti” chiarendo che non stanno manifestando contro la proposta 5 Stelle del reddito di cittadinanza – hanno avuto paura? Uno gli dovrebbe dire “ma tieniti Monti, allora” e che viviamo nella stessa Italia e non lo possiamo fare per noi stessi -.

Ultima postilla,

l’obbrobrio dell’Eurovision, dopo la donna barbuta spinta da Rothschild, ha vinto l’ebrea israeliana, grassa, brutta e la canzone faceva schifo, ha vinto per la lobby ebraica ovviamente, quest’Europa degli ebrei, gay, massoni e femministe grasse – quello dell’anno scorso almeno sapeva cantare – è orrenda e non è nemmeno Europa: chiudetela e rimandate gli Ebrei sul Sinai: il Sinai non è Europa e voi state ammazzando civili a Gaza con i missili mentendo ed inventandovi di stare uccidendo solo quelli di Hamas, orami gli ebrei si scrivono da soli gli articoli pro-Israele sui nostri giornali e si votano i loro cantanti, ma erano orrendi.