Category Archives: Italia

Sergio, facci votare.

CD+50,2

Votiamo

Fonte Ipsos per il Corriere della Sera

Facci votare, dai Sergio, facci votare. Facci votaaare.

Abbiamo la maggioranza assoluta. Lega 36,9 + FI 8,7 + FdI 4,6 = 50,2

Advertisements

L’inchiesta contro Siri è una Mani Pulite senza Mazzette.

Siriconte
Armando Siri e Giuseppe Conte

Le mazzette non ci sono, gli emendamenti a pagamento nemmeno, non sono mai stati passati, anzi di più: non sono mai stati nemmeno presentati, l’inchiesta contro Siri e la telefonatina sporca “l’uomo di Castelvetrano è con lui” che sarebbe addirittura Messina Denaro è un’altra porcata del clan di Repubblica/Giudici, Messina Denaro con Siri? e senza mazzette? Ma andate a cagare. Non dico che abbia ragione Salvini perché ha ragione Salvini, ma è che questa volta ha ragione di nuovo Salvini, i soliti Giudici ripresi dal PD, da Repubblica, dall’Espresso col suo imperdonabile puzzo di cesso di sinistra: e non ci sono mazzette, non ci sono i soldi, non ci sono nemmeno gli emendamenti, è una Mani Pulite senza valigetta e senza Chiesa, rimane solo il cesso.

I 5 Stelle devono fare il favore, che vogliono? Non l’hanno capito che sono i Giudici?

A noi, se si andasse a votare, perfino converrebbe, così abbiamo il CentroDestra con la maggioranza assoluta e la Meloni, finalmente a vedersela contro i tentativi sempre più blandi degli scafisti, col suo bel blocco navale, ma…ci farebbero votare o vogliono il ribaltone col PD? Poi veramente la profezia di Horus, pardon di Adolfo Rol, loro sarebbero pronti a prendere 800,000 africani dell’Africa Centrale che con tutta la guerra in Libia perdono tempo, soldi e vita ad andare su in NordAfrica per arrivare da DiMaio.

Continuiamo.

Io sto con Siri, perché non ha fatto niente e quello che ha fatto è giusto.

Io poi per 5 anni non gli consegnerei nessuno ai Giudici, finora in meno di un anno hanno già tentato di indagare: tutto il governo, più due parlamentari e il sindaco di Roma nessuno del PD, tutti Lega e 5 Stelle. Non vi puzza no, grillini?

Un messaggio speciale per Greta su cui non ho voglia di sprecare un articolo, la bimba mi inquieta, mi pare un esperimento dell’MK – Ultra è buona per un film con jack Nicholson in cui fa l’indemoniatina nell’albergo d’estate chiuso d’inverno.

Cara trecciolina, se capisci l’Italiano, bevi nei bicchieri di vetro – come gli hooligans cui piace il rumore – e non mangiare nei piatti di plastica, come tu idiotina ancora mezza innocente fai di solito. E’ la versione povera di DiCaprio, il super ecologista che viaggia in Jet privato inquinando lui da solo quanto 10.000 uomini qualunque cui dice di non prendere la macchina, ecco la piccola streghetta già massonica mangia nei piatti di plastica e beve nei bicchieri usa e getta.

GRetaSmettila

E vaffanculo anche a te. Bugiarda

Mi dispiace ragazzina, ma vedi di dire alla mamma queste cose di farsele da sola.

La presenza di Suor Cristina in TV è l’equivalente del crocifisso nei luoghi pubblici: indebita occupazione di territorio.

BALLANDO-SUOR-CRISTINA
Suor Cristina Scuccia con l’aria mattoide tipica delle suore

Si chiede Nino Spirlì dalle colonne del suo blog sul Giornale “Io non so cosa gli chieda il Signore – alle suore ndr. – quando le chiama…” link perché lui è ancora cattolico e crede che il Signore le chiami. Io no. Secondo me è sfortunata e basta, è convinta di essere stata chiamata da Dio e Dio lascia fare perché c’è il peccato nel Mondo, il Cattolicesimo è una religione senza fortuna e senza grazia, come Cristina

cristinascuccia
senza fortuna e senza grazia

è ridicola si, poverina e Milly Carlucci ci marcia, poi che c’entra con l’evangelizzazione? Niente, di nuovo niente: è l’equivalente del crocifisso nei luoghi pubblici, non è e non deve essere evangelizzazione, è occupazione di territorio, un far vedere “non sono io da solo ad essere cattolico, non t’illudere, è il Paese ad essere cattolico” è un dito medio in faccia a chi non crede o a chi non è cattolico mascherato da qualcos’altro; suor Cristina pure, anche se lei magari non se ne accorge. E’ una ragazza tra la sfortunata e l’ingenua, una che dice “Si, ho un ex fidanzato” e già tutti cominciamo a pensare ad Yvonne Sanson e le tentazioni di Amedeo Nazzari…mmm, la suora ha un ex, e se torna? La passione con l’ex? Se Amedeo Nazzari la vuole e non si dà per vinto?

SAnsonNazzari
Amedeo Nazzari con Yvonne Sanson negli scandalosi film

macché, l’ex fidanzato risale a quando aveva dodici anni e nemmeno le piaceva tanto, l’ha lasciato dopo qualche mese.

Ora io sono per la rimozione sia dei crocifissi dai luoghi pubblici, un lascito di zio Benito, e non il migliore devo dire, che di suor Cristina da dove non le compete: mi imbarazza, mi vergogno per lei, anche se non mi vergogno magari di cose che faccio io;

non bastava la domenica libera e le vacanze a Pasqua e Natale? Che bisogno c’era di appendere crocifissi ovunque, infine la Prefettura non è il convento dei cappuccini e la RAI nemmeno.

Bergoglio bacia i piedi a un dittatore del Sudan e suor Cristina balla nella sua maniera da lavandaia con la faccia troppo pulita e gli occhialoni troppo squadrati, i giornali ne parlano, la chiesa cattolica è ancora viva per quanto non stia particolarmente bene, ma che c’entra a ballando col Paso doble?

Quello che c’entra il crocifisso in Prefettura.

La domenica libera l’hanno messa in discussione, il crocifisso nei luoghi pubblici no. E’ il contrario dei Comandamenti, il contrario di quello che voglio io, la Lega in certe regioni pare voglia il lavoro domenicale, ma l’obbligo – l’obbligo? – di fare il presepe nelle scuole, tutti col complesso di zio Benito, anche se non lo sanno, che aveva l’amante pubblica e ha svergognato la moglie così tanto che i Partigiani non l’hanno nemmeno toccata per quanto gli dispiaceva, però ha fatto il concordato, sbagliato, con la chiesa.

Datemi un partito laico e ricominciamo.

Qualcuno informi le veline e la Sinistra che noi non gli dobbiamo nessun culto.

Quale arroganza! L’atteggiamento da “ma come si permettono?” di Costanza Caracciolo a chi le ha detto che è gonfia, ingrassata e non ha più il fisico di una volta è spaventoso – lei che a me non piaceva particolarmente peraltro nemmeno ai tempi di Striscia, né lei né la Nargi erano belle, né in viso, lei troppo gonfia troppo con le labbra strane e la Nargi sì anche lei per me non era bella –

nargi_caracciolo_1
a me non piacciono queste due donne, per me sono brutte pure in faccia a parte sta moda di mostrarsi incinta con la panciona di fuori

Ma lei, la Caracciolo si è infuriata come se avessero fatto reato di lesa Maestà a non darle i complimenti su internet come se noi le dovessimo una specie di culto: la dea non si può contraddire, si deve dire che è bella per forza; ma che cavolo le mettono a fare le foto su internet? Non c’è niente di cui parlare se non il loro corpo, non c’è brexit, non c’è moda, non c’è spettacolo né sport, niente solo loro in atteggiamento “Son figa, vero?” e la risposta è No, in questa foto non sei figa per niente

caraciolograssa
torno a dire che per me è brutta
caracciolohaters
Perché dovevano dirle che era bella? E’ grossa per davvero.

Su Instagram compare la scritta dei social “leave a comment” “share a thought” che significa “lascia un commento” “condividi un pensiero” tu metti una foto o un post e poi sei tu che chiedi agli altri “dimmi cosa ne pensi” e che vuoi se la gente “gli haters” ti dicono la verità?

A me ste due, la Caracciolo e l’altra, la Nargi non piacevano nemmeno quand’erano veline ai tempi d’oro e quello era il massimo della loro bellezza: io non sono obbligata a farmi piacere quello che piace a Ricci, se le tiene e se le loda Ricci se vuole, per me queste due non sono due belle ragazze

striscia_la_notizia__la_voce_dell_improvvidenza_costanza_caracciolo_federica_nargi_15a19

Questa è una bella ragazza con delle belle gambe

GoldenLady

Per me la Caracciolo ha le gambe brutte, è brutta in viso e non è stretta di vita, non vedo perché le dovrei dire che è bella su internet se no si offende

caracciolo2

MILANO - TRASMISSIONE TV STRISCIA LA NOTIZIA
così era quando faceva la velina

St’ atteggiamento da “son figa, son bella, son fotomodella” addosso a lei è esagerato, va bene?

Mi ricorda la Sinistra, con i suoi intellettuali che non valgono niente e gli architetti come Boeri: non è vero che hanno scritto dei bei libri, l’unico che ha scritto dei bei libri è stato Umberto Eco, non è vero che al Bosco Verticale ci sono sono appartamenti di extra-lusso: pretendono il dieci e lode quando valgono cinque e si lamentano degli “haters” o dei “fascisti” cioè quelli che gli dicono la verità in faccia.

Ma sapete che mi sono informata ancora meglio? Sapete dov’è il Lamborghini Lab a Milano? Quello si è lusso. Al Bosco Verticale? Al quartiere Isola? Macché, è come pensavo io Lamborghini se l’è fatto dall’altro lato della Stazione Garibaldi. Non ci vuole stare nessuno dietro la stazione al quartiere Isola

LamborghiniLabMilano
Lamborghini Lab – via Serra – Milano – verso Gallarate

Non solo, ricordate Lapo Elkann con Cracco e il loro ristorante super-fighetto con tanto di Ferrari dentro il Ristorante?

GarageItaliaFerrariViaGallarate
Garage Italia – questo è figo.

E’ in Via Gallarate, pure questo, ma allora il quartiere fighetto per ricchi – quello vero – sarà verso Gallarate, non all’Isola, sta maledetta Isola. Ora Lapo ha chiuso con Cracco, il Garage Italia non si sa che si fa e  Cracco dove va? All’Isola, finalmente…diranno gli ingenui, no, va in Galleria Vittorio Emanuele

galleria vittorio emanuele-2
Galleria

Ma allora, si può sapere ‘sto Corriere della Sera perché gli ha fatto quella pubblicità a quei palazzotti in cui i ricchi non ci vogliono andare? Lo sapete vero che 2 milioni di euro – il costo dell’appartamento di Fedez – sono 4 miliardi di Lire, chi se lo doveva comprare? Se non Lapo Elkann o Barbara Berlusconi o chessò il figlio di Beretta? Il Target non è alto: è molto alto. Avevano puntato i giocatori dell’Inter e del Milan che però si allenano sotto Varese a Milanello e al Sunning e se stessero dietro la stazione Garibaldi di Milano dovrebbero farsi una o due ore di macchina ogni mattina per andare ad allenarsi, però loro sono abbastanza ricchi da avere sia la casa sotto Varese per quando vanno ad allenarsi – e io ho l’impressione che la zona figa sia dal lato Nord Ovest, quella appunto vero Gallarate: l’ opposto dell’Isola – e l’appartamento d’appoggio a Milano centro per quando fanno le notti nei locali, ma non mi sembra che se lo siano comprato là neppure loro: due o tre miliardi di lire d’appartamento d’appoggio …allora si poteva riempire di VIP di Mediaset perché Cologno Monzese è dal lato dell’Isola e invece quest’assalto Gerry Scotti e la D’Urso non gliel’hanno dato. Che ci posso fare?

La Sinistra e le veline sono così, pretendono i complimenti anche se sono molto al di sotto di quello che vorrebbero valere: sono dei “wannabe”.

Ditegli che noi non gli dobbiamo nessun culto, né alla Ferragni, né alla Caracciolo, né ai Boeri: né Tito né l’altro.

 

Bosco Verticale: Il Corriere della Sera ha dato Fake News – smentite da Dagospia – per spingere le vendite.

Il Corriere della Sera, il giornale che dovrebbe essere quello dell’Establishment italiano e veramente ormai credo che lo rappresenti, ciò che non è un complimento per nessuno dei due, né per il Corriere né per l’Establishment, ci ha già delusi per aver dato in prima pagina fake news sulla presunta procedura di infrazione contro l’Italia da parte della UE in arrivo per noi che invece non c’era, il giornale “dell’establishment” è stato denunciato dal suo stesso giornalista “Messié” Ivo Caizzi il suo corrispondente da Brussels, così il Direttore Luciano Fontana è svergognato, ma io ho trovato un’altra bella grossa fake news pubblicata nel 2016 per spingere le vendite degli appartamenti decisamente sovrapprezzati del Bosco Verticale, il Corriere scrive che “sono stati venduti quasi tutti” e non è vero, Dagospia l’anno dopo dice il contrario che “Il quartiere fighetto di Milano non decolla nonostante Chiara e Fedez” ecco le prove:

Corriere della Sera – 30 Maggio 2016 – Link

30MaggioBVCorriere

Questo invece l’articolo di Dagospia, posteriore – 07 Settembre 2017 – Link

CotyLifeNonDecolla

Sarà stata l’assenza di palestra e di sala cinema, ma se la pubblicità è l’anima del commercio questo Bosco Verticale è un fantasma: c’è solo l’anima e non c’è il corpo, come spesso purtroppo accade il rendering è bello ma la versione reale no.

fedez-citylife-milano-824622

Le ultime tre foto non sono la realtà di Citylife, sono il disegno al computer, ma leggiamo meglio quello che dice Dagospia:

“…Complessivamente, quindi, come emerge dal bilancio di Citylife, la società che sta sviluppando il progetto (area complessiva di 289mila mq), i ricavi sono stati di 124,3milioni (-27% rispetto al 2015) con un ebit negativo per 17,77 milioni (il dato era positivo, 1,35 milioni, l’anno precedente) e una perdita di 10,9 milioni in miglioramento rispetto al rosso di 14,25 milioni del 2015.

Non li avevano venduti quasi tutti nel 2016? Al Corriere della Sera vendono patate? E non buone,

ancora “…«Il mercato immobiliare residenziale, pur in un contesto relativamente positivo, non mostra segnali concreti di decisa inversione di tendenza», conclude la relazione di bilancio 2016. «Non vi sono spinte concrete reali all’investimento immobiliare né il clima complessivo stimola spinte emotive in tal direzione». Meglio, decisamente, sviluppare l’attività del terziario.

“il patrimonio netto della società ammonta a 669 milioni, dopo la contabilizzazione di perdite cumulate negli anni di 147 milioni.”

Vendere un appartamento a 15.000 euro a metro quadro per accumulare perdite di 147 milioni di euro…? E perché non abbassano il prezzo? E perché i VIP non ci vanno? Quegli stessi VIP proprietari del Corriere della Sera non se lo vogliono comprare – loro i soldi per la spesa ce li avrebbero – ma fanno dire fake news al Corriere. E perché il Corriere dice che erano già quasi tutti venduti nel 2016?

Vediamolo dall’interno, l’ingresso ha quel sapore sgradevole di hall di sala d’aspetto dell’ aeroporto oppure di un ospedale svizzero

bVFontana

,BV

Nei casi più allegri sa di centro commerciale o ospedale di lusso:

IdealistaBV

bosco-verticale

bosco-verticale-dettaglio-fontanot

Gli architetti moderni credono che sia chic arredare tutto con l’arredo da ufficio o da sala d’aspetto e cercano di venderlo a un prezzo che con l’equivalente ti compreresti un appartamento a Palazzo Farnese se fosse in vendita, e invece ti sembra di stare nella sala d’aspetto di un ospedale svizzero.

Chiara e Fedez se ne sono andati, Cracco e i super Chef non si sono aperti il ristorante lì e allora dopo quella spesa “diventi un pò nervoso ed un motivo ci sarà” canterebbe Ligabue

Questa una mia conversazione dal mio canale YouTube con Felix Kolojov un lettore che era d’accordo con me:

Conversazione

Link

Si, sono dei piazzisti quelli del Corriere della Sera, ma sulle Fake News, anche sul mercato immobiliare, non c’era la legge? E’ una cosa simile alla turbativa d’asta.

Bosco Verticale di Milano molto sovrapprezzato: non è lusso. Vendetta da Napoli.

LucaAbeteN
Luca Abete

Luca Abete da Napoli ieri mi ha irritato; si è messo a fare il suo sermoncino da pastore laico sulla morale da Napoli e se n’è andato come la solito in un posto brutto, così da Milano si sentono superiori “guarda come è brutto a Napoli, noi a Milano invece siamo ricchi e la città è bella” non me ne frega niente se Luca Abete è di Napoli o no, poteva fare il sermoncino da una strada bella; e io mi vendico.

Questo è il quartiere di pseudo-lusso di Milano, il “mitico” “lussuoso” Bosco Verticale, dove il coglione diventato sodomita anti-cristiano di Fedez ha acquistato per stare con i VIP e poi se n’è andato, indovinate perché.

bosco-675
Bosco Verticale Milano: sembrano appartamentini anni settanta

Si, è questo, è un quartierino anni settanta col palazzo di vetro di Unicredit che sarà anche bello

BVBellaFoto
Foto in cui hanno ristretto la prospettiva in modo da non far vedere le cose brutte che ci sono attorno.

Però se allargate la prospettiva e fate un giro vedete cose brutte e vecchie. Ecco qui, partite dal palazzo Unicredit e seguite, la Milano di lusso del cavolo,

RudereDiFronteUnicredit

DiFronteBoscoVerticale
Questo a Milano è un quartiere di lusso, ma vaffanculo va, hanno ancora il 70% di invenduto e non abbassano il prezzo, qualcuno li informi che non conta solo il palazzo, contano anche il quartiere e la vista

MilanoStanzeVista

IngressoPseudolusso

Ma il meglio è questo coso che si vede dalle finestre del palazzo “di lusso”, la vedete quella cosa rossa in fondo alla strada? Il quadrato rosso mattone? E’ questo

RudereBoscoVerticale
Quartiere di lusso di Milano
BV
la bella vista che si ha dalle finestre degli appartamenti

A me sembra un quartiere povero, pasoliniano, come fanno a credere di venderlo agli Arabi?

Milano-Bosco-verticale-Boeri-Studio-2009-2014-foto-Pasquale-Eposito-e1474483350504
prospettiva media, né troppo bella, né troppo brutta, però non sa di lusso lo stesso

Eppoi, dopo la vendetta da Meridionale – i Calabresi stiamo con Napoli – vorrei una rivincita da Italiana, perché Milano alla fine ancora è Italia. Ma perché non aggiustano il quartiere? Con tutti i soldi che hanno e millantano di avere?

Un mio amico Architetto, del Nord, che risiede a Milano ed è nato in Veneto ha detto che non si arrendono al vero mercato, tengono i prezzi alti per snobismo, quando me l’ha detto lui che è del settore ha affermato “Hanno il 75% di invenduto e non abbassano il prezzo” dichiarano loro stessi che c’è tutto “tranne piscina e palestra” in un quartiere moderno? Non è Brera, in quel palazzo in quel quartiere se volevano venderlo per lusso agli Americani la piscina e la palestra li dovevano mettere, se no un ricco si compra l’appartamentino di fronte al Duomo, là lo accetta che non ci siano la piscina e la palestra nel quartier ultramoderno no, gli Americani ricchi hanno la piscina e il prato inglese anche nelle scuole dei figli senza quello non considerano nessun quartiere moderno di lusso e ovviamente, il minimo, vogliono la strada lastricata. Anche lui, l’architetto, Veneto residente a Milano era irritato dalla mancanza di understatement, da questo continuo vantarsi “è lusso, è lusso” e non è vero niente “ci sono i VIP” e quelli che hanno convinto a comprarselo se ne sono andati – anche il pollo Fedez -.

Ma una sola domanda: perché non lastricano la strada, ristrutturano o buttano giù i palazzotti brutti di fronte, o lo fa il comune oppure gli conviene fare un intero quartiere privato e se lo fanno i residenti e i proprietari, com’è ora si svergognano, addirittura erano partiti in quarta, stile Dubai, volevano €4000 solo per far vedere un appartamento al potenziale acquirente, così i poveri non gli chiedevano manco di vederlo. Poi hanno smesso.

Sala e l’amministrazione PD?

Dicono che siano impegnati a piantare banani di fronte al Duomo per far sentire a casa i migranti…